Articoli

La bellezza ingegneristica del trabucco

La bellezza ingegneristica del trabucco


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La bellezza ingegneristica del trabucco

Di John Corff, Alex Grunstein, Tory Passalaqua, Aaron Salman, Stuart Pollock, Jon Wheeler e Jessi Johnson

New Mexico Supercomputing Challenge (2004)

Introduzione: la parola "trabucco" suona come qualcosa che potresti trovare su un menu di un ristorante francese alla moda. Ma quest'arma medievale di distruzione di massa non era certamente commestibile. I trabucchi furono usati per sfondare le mura del castello dall'850 al 1350 E.V. Il bestiame morto o le rocce giganti erano le solite munizioni, ma a volte ai detriti volanti venivano aggiunti prigionieri di guerra o persone particolarmente fastidiose. Altri dispositivi di lancio simili al trabucco includono la catapulta e la balista.

La catapulta entrò in battaglia prima ancora che il trabucco fosse inventato, con rapporti che greci e romani lo usavano intorno al 350 d.C. La catapulta aveva un braccio con una grande tazza attaccata all'estremità, dove i "missili" venivano caricati e lanciati sul castello pareti. Tuttavia, le catapulte di maggior successo avevano imbracature attaccate alle braccia da lancio, il che consentiva alla catapulta di lanciarsi ancora più lontano.

La balista era simile a una balestra molto grande ed era usata in guerra per tirare frecce e pietre. I proiettili sarebbero stati inseriti in una scanalatura e un verricello sarebbe stato girato fino a quando la corda alla quale la freccia o la pietra sarebbe stata attaccata non si sarebbe allungata. Gli operai potevano quindi rilasciare il proiettile in qualsiasi momento e guardare come se volassero per centinaia di piedi nelle file di un nemico.

Il trabucco fu l'ultima di queste antiche armi di artiglieria pesante ad essere introdotta sui campi di battaglia nell'Europa medievale. Un trabucco deve essere fatto con una fionda; altrimenti l'oggetto lanciato potrebbe cadere e rotolare solo di circa due piedi prima di fermarsi. Il modo in cui oscilla il braccio è la più grande differenza tra il trabucco e i suoi parenti, la balista e la catapulta. L'estremità più larga del braccio ha un contrappeso in quanto quando viene rilasciato fa volare in aria l'estremità affusolata trascinando l'imbracatura dietro di essa. La fionda rilascia il proiettile in aria e l'oggetto vola via. I trabucchi sono anche i più potenti dei tre lanciatori.


Guarda il video: Innokasa - I vantaggi dellacciaio (Potrebbe 2022).