Articoli

Definizione di una comunità: controllo del fastidio nella Londra tardo medievale

Definizione di una comunità: controllo del fastidio nella Londra tardo medievale



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Definizione di una comunità: controllo del fastidio nella Londra tardo medievale

Ciecieznski, Natalie J. (University of South Florida)

Scholar Commons: Tesi e dissertazioni, University of South Florida, 17 novembre (2009)

Astratto

Utilizzando fonti municipali della Londra tardo medievale, questo studio esamina il fastidio come un sottoargomento della regolamentazione sociale. Oltre a definire il fastidio, analizza chi ha controllato il disturbo e come è stato controllato dalla fine del XIII fino all'inizio del XV secolo. Durante questo periodo, il fastidio comprendeva controversie sulla costruzione e sui confini tra vicini, come il convogliamento dell'acqua piovana su una proprietà vicina invece che sulla strada; problemi ambientali, come bloccare i passaggi con i rifiuti e non smaltire adeguatamente i rifiuti; alcuni gruppi di persone e luoghi, come vagabondi e bordelli; e certe forme di discorso, come insulti e minacce. Molti fastidi potrebbero non essere stati altro che qualcosa che ha causato irritazione o disagio, mentre altri erano potenzialmente dannosi. Un insulto avrebbe potuto danneggiare la reputazione di qualcuno e un muro mal costruito potrebbe essere caduto sui passanti. Questo studio sostiene che la grande popolazione e l'affollato ambiente urbano di Londra hanno portato a fastidi che gli abitanti delle città più piccole dell'Inghilterra non hanno sperimentato, come le controversie sui confini tra vicini molto stretti. Inoltre, per quanto riguarda la reputazione, alcuni fastidi si applicavano solo a un sesso o all'altro; gli uomini che erano percepiti come fastidi all'interno della comunità erano comunemente etichettati come vagabondi, mentre le donne che acquisivano una cattiva reputazione (come definito dalla comunità) erano etichettate come devianti sessuali.

Infine, questo studio sostiene che il fastidio era controllato principalmente dalla comunità di Londra, piuttosto che dal sovrano. Sebbene il re fosse coinvolto nel controllo del fastidio emanando regolamenti, la comunità di Londra, comprese le autorità municipali e la classe mercantile dominante della città, sperimentò quotidianamente i fastidi della Londra tardo medievale. Hanno definito fastidio; i loro reclami hanno stimolato la creazione e sono stati responsabili dell'applicazione della maggior parte delle normative incentrate sul controllo del fastidio.


Guarda il video: A SCUOLA..NEL #MEDIOEVO (Agosto 2022).