Articoli

L'esperienza dell'omosessualità nel Medioevo

L'esperienza dell'omosessualità nel Medioevo


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

L'esperienza dell'omosessualità nel Medioevo

Di Paul Halsall

Pubblicato online (1988)

Introduzione: Il sesso omosessuale era diffuso nel Medioevo e ci sono abbondanti informazioni su ciò che ne pensavano gli scrittori della chiesa e i legislatori secolari. Studi scadenti o di parte e un disprezzo decisamente moderno per gli omosessuali da parte degli studiosi fino a tempi recenti hanno segnato gran parte della discussione sulla storia di questa omosessualità medievale. Dal 1955, e soprattutto dal 1975, è stato fatto molto lavoro di qualità ragionevole. La concentrazione tendeva a essere sull'atteggiamento della Chiesa, o della società, nei confronti dell'omosessualità. Questo articolo prende una strada diversa e guarda all'esperienza personale nel Medioevo di coloro che ora chiameremmo omosessuali e alle strutture in cui erano in grado di sperimentare la loro sessualità. La loro esperienza si adatta alla più ampia esperienza della sessualità nel Medioevo e anche questo sarà preso in considerazione. Naturalmente, possiamo dire poco su come si sentiva la sessualità per gli individui, ma un possibile quadro per la loro esperienza può essere ricostruito da fonti esistenti. Questo sarà, necessariamente, un quadro per l'esperienza dei maschi omosessuali poiché le informazioni significative esistono solo su uomini e ragazzi.

Il focus principale del presente articolo sarà sull'esperienza dell'omosessualità per gli individui e su ciò che si può raccogliere sulle sottoculture o altri tipi di reti sociali a cui gli omosessuali appartenevano in diversi periodi medievali. Ci sono questioni teoriche da affrontare in questa indagine, sul concetto di omosessualità e omosessualità e sul posto complessivo dell'omosessualità nello studio della sessualità medievale. Solo dopo aver esaminato queste passeremo a considerare le fonti e gli usi che se ne possono fare. Un esame della questione spesso ignorata del perché le persone impegnate in attività omosessuali ci aiuterà a concentrarci meglio sul nucleo di questo articolo che sarà quello di considerare quelle società medievali in cui abbiamo conoscenza dell'omosessualità e per vedere se si adattano a qualsiasi tipologia . Le tipologie esaminate sono dei tipi di omosessualità che possiamo vedere presenti e dei contesti sociali in cui questa sessualità è stata espressa.

Vedi anche la nostra funzione sulle relazioni tra persone dello stesso sesso nel Medioevo


Guarda il video: I Greci erano tutti gay? Quello che non ci dicono.. (Potrebbe 2022).