Articoli

La chiesa e le origini dell'indipendenza scozzese nel XII secolo

La chiesa e le origini dell'indipendenza scozzese nel XII secolo


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La chiesa e le origini dell'indipendenza scozzese nel XII secolo

Di Dauvit Brown

Documenti della Scottish Church History Society, Vol. 31 (2001)

Introduzione: lo status della Scozia rispetto all'Inghilterra è una delle questioni più emotive da affrontare per uno storico scozzese. Gli storici professionisti negli ultimi tempi, sia scozzesi che inglesi, hanno generalmente cercato di orientarsi nell'argomento senza prendere coscienza del fiammeggiante faro del patriottismo; tuttavia è quasi impossibile evitare di essere colti nel suo sguardo da lettori sospettosi della studiata oggettività di uno studioso. La storia è stata ripetutamente invocata come terreno di prova da coloro che hanno visioni radicate; e, quando le prove non possono essere riconciliate con una posizione particolare, sono state fin troppo prontamente modificate per garantire che la forza di una trama predeterminata sia indisturbata. Alla fine del diciassettesimo secolo, o poco dopo, qualcuno arrivò addirittura a distruggere quella che considerava una prova particolarmente sgradevole.

La vittima di questo atto di vandalismo è stato un breve passaggio nel Cronaca di Melrose, l'unica cronaca scozzese del XII e XIII secolo che sopravvive nel manoscritto in cui è stata originariamente scritta. Sotto l'anno 1072 è stato notato nelle cronache che Mael Coluim Cenn Mór, re di Scozia, quando incontrò Guglielmo il Conquistatore ad Abernethy, "divenne il suo uomo". Questa dichiarazione esplicita in una fonte scozzese del vassallaggio di un re scozzese a un re d'Inghilterra era troppo per il nostro lettore da sopportare; in preda alla disperazione ha raschiato via completamente le terribili parole homo suus devenit, "è diventato il suo uomo", lasciando un brutto spazio vuoto e una frase incompleta. La lettura originale, tuttavia, è stata conservata nella prima edizione stampata del Cronaca, pubblicato nel 1684.

È un luogo comune affermare che ogni tentativo di ricostruire il passato è governato da presupposti automatici o concetti coscienti da cui dipende un autore. È facile indicare i limiti di un racconto partigiano delle relazioni scoto-inglesi; è molto meno diretto criticare un costrutto accademico che ha portato il peso di generazioni di libri e giornali. Per quanto riguarda il rapporto tra Mael Coluim Cenn Mór e Guglielmo il Conquistatore e i loro successori, gli storici l'hanno interpretato all'interno di un quadro concettuale che è stato nel flusso sanguigno degli studiosi prima che la Storia fosse insegnata per la prima volta nelle università. Questo quadro è il feudalesimo. L'essenza di ciò che significa feudalesimo e di come questo è stato usato nel contesto del rapporto tra re di Scozia e re d'Inghilterra può essere illustrata facendo riferimento a un libro sulla Scozia medievale pubblicato nel 2000. Viene spiegato che:

Il feudalesimo era essenzialmente un sistema di relazioni personali. Ai livelli più alti della società questi normalmente assumevano la forma di una concessione di terra da parte di un signore superiore, spesso il re, a qualcuno definito vassallo, che rendeva omaggio e giurava fedeltà al signore, promettendo in effetti di `` essere il suo uomo '' e di essere fedele a lui, e si impegnava a svolgere specifici servizi che erano normalmente (anche se non sempre) di natura militare, come il servizio in guerra e l'adempimento del servizio di guarnigione nei castelli.


Guarda il video: LEuropa del 600 e la nascita degli stati nazionali (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Noshi

    Hai torto. Mi sono assicurato. Posso dimostrarlo. Scrivimi in PM, discuteremo.

  2. Vudosida

    Questa variante non fa per me. Chi altro può respirare?

  3. Brad

    Non puoi dire di meglio

  4. Daimuro

    scusa, il messaggio è stato cancellato



Scrivi un messaggio