Articoli

Potenza e conversione: uno studio comparativo della cristianizzazione in Scandinavia

Potenza e conversione: uno studio comparativo della cristianizzazione in Scandinavia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Potenza e conversione: uno studio comparativo della cristianizzazione in Scandinavia

Di Alexandra Sanmark

Documenti occasionali in archeologia, Vol. 34 (2004)

Pubblicato originariamente come tesi di dottorato, University College London, 2002

Abstract: Questo libro esamina la cristianizzazione della Scandinavia con l'aiuto di materiale comparativo proveniente dall'Inghilterra anglosassone, dalla vecchia Frisia e dalla vecchia Sassonia. È dimostrato che il cristianesimo si diffuse dai governanti secolari e dall'aristocrazia verso il basso nella società. Al fine di ottenere una diffusa accettazione del cristianesimo, i governanti impiegarono misure specifiche, principalmente legislazione e sostegno materiale ai chierici. È chiaro che nel processo di conversione i missionari erano necessari, ma subordinati ai governanti secolari.

Vari tipi di pressione erano presenti in tutte le conversioni coperte da questo studio, che vanno dall'incentivazione lieve alla forza brutale. La conversione della Sassonia è stata particolarmente violenta. Anche se non così dura, la conversione della Norvegia appartiene alla stessa parte dello spettro. Forti conversioni includevano l'uso della forza militare, ma anche l'introduzione di leggi severe e rigorosi sistemi di controllo. Tuttavia anche i premi di natura sociale, politica e materiale sono stati significativi.

Le più importanti tra le nuove leggi erano quelle che regolavano la vita quotidiana della popolazione secondo il calendario cristiano, richiedendo l'osservanza dei digiuni stagionali, delle domeniche e dei giorni festivi. Altri primi decreti riguardavano il battesimo, la sepoltura nel cimitero e le norme sul matrimonio. La legislazione paleocristiana, inoltre, fornisce un'immagine diversa dell'usanza religiosa pre-cristiana scandinava rispetto alle fonti islandesi, suggerendo che questa fosse principalmente una "religione della natura". Gli dei eddaici sembrano essere stati o creazioni essenzialmente letterarie, o di scarsa importanza per la popolazione più ampia. I rituali cultuali popolari sembrano essersi concentrati su altri esseri soprannaturali e pratiche magiche.

Sommario

Capitolo 1 introduzione

Capitolo 2. Le conversioni dell'Inghilterra anglosassone, della Frisia e della Sassonia

Capitolo 3. La conversione della Scandinavia

Capitolo 4. Usanza religiosa precristiana e cristianesimo primitivo in Scandinavia

Capitolo 5. Regolamenti dietetici cristiani

Capitolo 6. Regolamento sul digiuno stagionale

Capitolo 7. Regolazione del lavoro, matrimonio, battesimo e sepoltura

Capitolo 8. Conclusioni finali


Guarda il video: Francesco Toppi La potenza di Dio (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Byrne

    Grande per te grazie per le informazioni necessarie.

  2. Brychan

    Sì, questo messaggio intelligibile

  3. Chan

    Incredibile frase, mi piace :)

  4. Lannie

    Da qualche parte ho già letto qualcosa di uguale, e praticamente parola per parola ... :)

  5. Aodhhan

    È vero! Mi piace questa idea, sono pienamente d'accordo con te.

  6. Piaras

    Sono in grado di consigliarti su questo tema. Insieme possiamo trovare una soluzione.



Scrivi un messaggio