Articoli

Profeti che portano testi di altri autori nella pittura bizantina: errori o sostituzioni intenzionali?

Profeti che portano testi di altri autori nella pittura bizantina: errori o sostituzioni intenzionali?


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Profeti che portano testi di altri autori nella pittura bizantina: errori o sostituzioni intenzionali?

Di Ljubica D. Popovich

Zbornik radova Vizantoloskog instituta, Numero 44 (2007)

Abstract: Poiché non ci sono due chiese identiche nell'arte bizantina, di conseguenza non ci sono due programmi iconografici identici. Questa osservazione vale anche per la rappresentazione dei profeti nei tamburi delle cupole o in altri luoghi nelle chiese bizantine. La ricerca che si occupa di questo gruppo di figure dell'Antico Testamento rivela molte variazioni riguardo alla selezione pianificata dei profeti e alle scelte dei testi che portano inscritti sui loro rotoli.

Questo studio esamina i casi in cui uno degli autori dei libri profetici porta il testo di un altro autore. Questi eventi non sono né frequenti né accidentali. Tali deviazioni dalla pratica standard che vengono esplorate in questo articolo dimostrano quanto segue: prima di tutto, possono verificarsi scambi di testo a causa dell'errore dell'artista, come esemplificato nella Cappella del Palazzo a Palermo, o per errore della persona che ha inscritto i testi, come nella Cappella di Gioacchino e Anna nel Monastero Studenica. In secondo luogo, in molti monumenti il ​​portatore del testo e la selezione del testo da parte di un altro profeta-autore non sono casuali.

Ad esempio, se dal libro del profeta Isaia si sceglie un certo numero di citazioni da usare, che viene rappresentato solo una volta, perché la ripetizione dello stesso profeta all'interno di un gruppo di figure dell'Antico Testamento non è stata praticata, cosa si deve fare ? Pertanto, altri profeti, generalmente minori, furono selezionati per contenere i rotoli con il testo inciso da altri autori, ad esempio Isaia. Tali casi sono ben documentati nelle chiese di Panagia ton Chalkeon e dei Santi Apostoli a Salonicco, e nella chiesa della Resurrezione a Verroia, dove la selezione delle citazioni dei profeti, solitamente ispirate alla tradizione liturgica, serve inoltre a sottolineare una certa idea di natura teologica o iconografica.


Guarda il video: LA BASILICA PALEOCRISTIANA - lezione (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Pruet

    Per la vita di me, non lo so.

  2. Driden

    Tra noi, sarei andato dall'altra parte.

  3. Akinoran

    Giusto! È un'idea eccellente. È pronto a supportarti.



Scrivi un messaggio