Articoli

Il Salterio di Kiev del 1397: un'analisi

Il Salterio di Kiev del 1397: un'analisi



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il Salterio di Kiev del 1397: un'analisi

Di Nadezhda Toranova e Erin-Lee McGuire

Pubblicato online (2003)

Introduzione: Il Salterio di Kiev, chiamato anche Salterio Spiridonico è unico. È l'unico manoscritto slavo conservato del suo genere risalente al periodo precedente al XV secolo. Anch'esso è anacronistico, prodotto nel 1397 ma illustrato in uno stile tipico dell'XI secolo. Un Salterio marginale, deve essere stato un tesoro molto prezioso nel periodo medievale in quanto "il libro dei Salmi è di tutti i libri, la madre". Il Salterio di Kiev ha un passato semplice, senza veri misteri, eppure il manoscritto stesso è un mistero. Perché le sue illustrazioni furono copiate da un manoscritto precedente? Quale manoscritto è servito da modello? Perché è stato prodotto a Kiev, quando tutte le indicazioni suggeriscono che lo scriba, l'artista e il mecenate provenissero da Mosca? Le risposte a queste domande sono state proposte, ma sono solo teorie. A corto di viaggi nel tempo, le risposte rimarranno probabilmente teorie.


Guarda il video: Metodologia della ricerca. Una introduzione (Agosto 2022).