Articoli

Labirinto, parte 2

Labirinto, parte 2


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Labirinto

“Che diritto ha un uomo di imporre la sua religione su un altro? Il mondo è un posto migliore per tutti i suoi martiri? " ~ Esclarmonde

Quindi continuiamo con l'entusiasmante conclusione di Le scorse settimane miniserie in due parti, Labyrinth. Alice è inseguita da sgradevoli aggressori e Carcassonne è quasi caduta.

La malvagia sorella Oriane ha intenzione di tradire Alaïs consegnando i libri del Graal. Alice trova il labirinto con Will (Sebastian Stan) e ascolta una conversazione tra Marie Cecile (Claudia Gerini) e il suo assistente assassino Paul (Bernhard Schir).

Nel frattempo, Trencavel (Tom Felton) viene tradito a un colloquio e Oriane si offre come sposa a Guy D'Evreux (Tony Curran) in cambio dei due libri sul Graal. Nel frattempo, Alaïs scappa per cercare di trovare Hariff. Trencavel sceglie la morte piuttosto che una facile fuga e il tradimento del suo popolo.

La cosa fantastica di questo episodio è che tutte le linee della trama e le parti in sospeso sono ben legate a una grande narrazione di Audric (John Hurt). Apprendiamo che Alice è una discendente diretta di Alaïs quando Audric produce l'anello labirinto che apparteneva ad Alaïs. Apprendiamo che il Graal non è cristiano e non è affatto una coppa. Il Graal può prolungare la vita per centinaia di anni e Alice apprende alcune notizie sorprendenti su Hariif da Audric.

Alaïs ha una figlia, trova Hariff e vive pacificamente per un po 'ma sfortunatamente, pochi anni dopo, i crociati la trovano e lei deve fuggire di nuovo per proteggere il loro segreto.

I crociati prendono finalmente il controllo del sud ei catari vengono arrestati e offerti libertà se ritrattano. Molti scelgono la morte e la cameriera di Alaïs si toglie la vita per far credere a Oriane che il libro e Alaïs siano consumati dagli incendi catari. Il suo servo, Sajhe (Matthew Beard) la aiuta a scappare e si prende cura di lei.

Audric racconta molte altre cose su Alaïs ad Alice mentre si recano nella grotta per risolvere il mistero del labirinto e del Graal. Gli ultimi minuti dello spettacolo hanno le solite rivelazioni drammatiche, pistole, morte e, ovviamente, romanticismo.

Il bene: L'azione e la trama erano decenti. La serie era abbastanza interessante e la risoluzione non era prevedibile come previsto. Sono stato in grado di sospendere la mia incredulità e godermi l'azione. In questa parte, le scene medievali erano estese e molto più piacevoli da guardare. Inoltre, John Hurt è sempre un piacere sullo schermo: il suo passato è stato fantastico.

Il cattivo: Alcune battute davvero orribili e volgari: ogni scena di morte sembrava includere un discorso banale. Caso in questione: "Alice, scegli l'amore". * Bavaglio *. Alcune delle battute erano davvero terribili e inutili. Non tutti hanno bisogno di tenere un discorso di Braveheart prima di scadere.

La “storia d'amore” tra Alice e Will. Quale storia d'amore chiedi? Giusto. Apparentemente ce n'è uno durante l'ultima mezz'ora della serie. Sembrava essere gettato dentro per buona misura quando non ce n'era uno all'inizio. È stato completamente forzato e non ha aggiunto nulla alla storia se non per rendere il finale super dozzinale. Quel che è peggio è che Will e Alice hanno zero chimica credibile. Quella storia d'amore avrebbe potuto essere costruita prima o abbandonata del tutto. Riempirlo per gli ultimi venti minuti della serie sembrava essere solo un povero ripensamento.

La visione di Peter: Mi è piaciuto molto il concetto di questa miniserie di due storie - una ambientata nel passato e l'altra nel presente - e il modo in cui sono interconnesse. Entrambe le trame erano avvincenti e intriganti, anche se all'inizio entrambe soffrivano per avere troppi personaggi di cui dovevi tenere traccia. Man mano che i personaggi muoiono, cosa che accade spesso, entrambe le storie diventano più focalizzate. Mi sono davvero piaciuti i tanti personaggi malvagi qui, che si tratti di Simon de Montfort o del prete Paul Authie: è davvero divertente guardarli mentire e uccidere! Nel complesso, sono state quattro ore buone di TV.

Vedi anche la recensione di Sandra sulla prima parte di Labyrinth


Guarda il video: Maze Runner 2 final Speech (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Pwyll

    Non verrà fuori!

  2. Alchfrith

    Mi scuso, ma secondo me ammetti l'errore. Inseriamo che discuteremo. Scrivimi in PM, lo gestiremo.

  3. Hamden

    Che domanda interessante

  4. Waelfwulf

    Hai torto. Posso dimostrarlo. Inviami un'e -mail a PM, parleremo.



Scrivi un messaggio