Articoli

Guida allo studio rivoluzionaria che inizia con L e M - Storia

Guida allo studio rivoluzionaria che inizia con L e M - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Guida allo studio che inizia con L M

Lealista - Questo è un termine per gli americani che si sono opposti all'indipendenza dalla Gran Bretagna. Erano anche chiamati Tories.

Mercantilismo - Il mercantilismo era un sistema economico prevalente in Gran Bretagna e in altri paesi dell'Europa occidentale nei secoli XVI, XVII e XVIII. L'obiettivo del mercantilismo era quello di accumulare grandi riserve di oro, argento o altri metalli preziosi. Poiché il denaro era visto principalmente come una riserva di valore, l'accumulo di denaro, sotto forma affidabile di metalli preziosi, era la ricchezza della nazione. L'aumento delle scorte di oro e argento era possibile solo attraverso il commercio. Un paese cercherebbe di massimizzare le sue esportazioni e ridurre al minimo le sue importazioni, accumulando così tanto capitale in entrata sotto forma di metalli preziosi affidabili possibile. Il mercantilismo non può essere definito una sorta di sistema amichevole e di buon vicinato, poiché un paese può guadagnare solo a spese di un altro. Inoltre, il sistema mercantile promosse l'acquisizione di colonie ai fini dello sfruttamento delle materie prime e lo sviluppo di mercati per le esportazioni della madrepatria.

Giro di mezzanotte (1775) - La notte del 18 aprile 1775, Joseph Warren (1741-1775) del Comitato di sicurezza inviò i patrioti Paul Revere (1735-1818) e William Dawes per un'importante commissione. Dovevano andare a Lexington per avvertire i coloni che gli inglesi si stavano dirigendo verso Lexington e Concord per confiscare le forniture militari. Nel 1863, Henry Wadsworth Longfellow (1807-1882) descrisse quella notte in una poesia intitolata "Paul Revere's Ride", sebbene l'evento non si verificò esattamente nel modo in cui è raffigurato nel poema. Ad esempio, Revere non era solo nel suo ride: oltre a William Dawes, Samuel Prescott si è unito alla corsa. Revere e Dawes non sono arrivati ​​fino a Concord. Dopo aver avvertito i patrioti a Lexington, furono catturati da una pattuglia britannica, anche se Prescott raggiunse Concord sano e salvo. La cavalcata di mezzanotte è anche chiamata la cavalcata di Paul Revere.

Minutemen - La gente della milizia del Massachusetts si chiamava Minutemen, poiché mirava a essere pronta per la battaglia con un minuto di preavviso.

Legge sulla melassa (1733) - Questa legge di restrizione del commercio, parte degli Atti sulla Navigazione (1650-1750), imponeva pesanti tasse sullo zucchero e sulla melassa importati dai coloni dalle Indie Occidentali francesi.


Elenco delle costellazioni

Ci sono 88 costellazioni ufficialmente riconosciute dall'Unione Astronomica Internazionale (IAU). 36 costellazioni moderne si trovano prevalentemente nel cielo settentrionale, mentre 52 si trovano nell'emisfero celeste meridionale. La maggior parte delle costellazioni (più di 40) rappresentano animali. Molti prendono il nome da umani o figure della mitologia, mentre alcuni raffigurano oggetti inanimati.

I confini delle moderne 88 costellazioni (elencate di seguito) sono stati definiti all'inizio del XX secolo. L'elenco delle costellazioni è stato prodotto dall'astronomo americano Henry Norris Russell e adottato dall'Unione Astronomica Internazionale (IAU) alla sua Assemblea Generale a Roma nel maggio 1922.

Russell fornì anche abbreviazioni di tre lettere per ciascuna delle 89 costellazioni (le 88 moderne e la costellazione greca Argo, che fu poi abbandonata). Le costellazioni sulla lista di Russell corrispondevano a quelle elencate nel catalogo stellare Revised Harvard Photometry (1908), pubblicato dall'Harvard College Observatory. Il catalogo di Harvard includeva le posizioni, le magnitudini fotometriche e gli spettri di 9.110 stelle visibili ad occhio nudo (mag. 6.50 e oltre) in ogni parte del cielo.

I confini ufficiali delle costellazioni moderne sono stati tracciati dall'astronomo belga Eugène Delporte e adottati dall'IAU nel 1928. I confini delle costellazioni sono stati tracciati lungo le linee orizzontali e verticali di ascensione retta e declinazione. Le costellazioni moderne sono state elencate da Delporte in Délimitation scientifique des constellations nel 1930.

Di seguito è riportato l'elenco di tutte le 88 costellazioni moderne riconosciute dall'IAU, insieme ai loro nomi inglesi, dimensioni (in gradi quadrati), quadranti e latitudini tra le quali sono completamente visibili. Le costellazioni sono elencate in ordine alfabetico.


Borse di studio

Borse di studio di storia, economia, governo e scienze politiche

Dr. Aura-Lee A. e James Hobbs Pittenger Borsa di studio di storia americana

La borsa di studio Dr. Aura-Lee A. e James Hobbs Pittenger American History viene assegnata agli studenti delle scuole superiori che perseguiranno una laurea con uno studio concentrato di un minimo di 24 ore di credito in storia americana e governo americano. Il rinnovo è subordinato al mantenimento di un GPA di 3,25. Questa borsa di studio è rinnovabile. Questo premio ha lo scopo di promuovere lo studio della storia del nostro paese tra i nostri migliori studenti. I cittadini statunitensi residenti all'estero possono presentare domanda tramite un capitolo delle unità all'estero.

La borsa di studio per la storia americana del Dr. Aura-Lee A. e James Hobbs Pittenger è un premio di $ 2.000 ogni anno per un massimo di quattro anni con la revisione annuale della trascrizione da parte del presidente nazionale richiesta per il rinnovo.

Domande? Contatta il vicepresidente nazionale per la borsa di studio Dr. Aura-Lee e James Hobbs Pittenger: [email protected]

Borsa di studio Michael T. e Mary L. Cloyd

Un premio di importo preferenziale una tantum di $ 3.000 a due studenti con una media minima di 3.0 per il terzo livello di studi universitari nel campo della gestione degli archivi con una preferenza data ai candidati specializzati in storia americana.

Domande? Contattare il Vice Presidente Nazionale per il Borsa di studio Michael T. e Mary L. Cloyd: [email protected]

Borsa di studio del centenario DAR

La borsa di studio del centenario DAR viene assegnata a due studenti eccezionali che seguono un corso di studi universitari nel campo della conservazione storica presso un college o un'università negli Stati Uniti. Questa borsa di studio è stata istituita da una parte dei proventi della vendita del Centennial Pin. Questo è un premio una tantum per un importo di $ 2.500.

Domande? Contatta il vicepresidente nazionale per la borsa di studio del centenario DAR: [email protected]

La borsa di studio di storia di Lucinda Beneventi Findley

Una borsa di studio una tantum di $ 2,000 assegnata a due studenti delle scuole superiori che hanno dimostrato un interesse avanzato per la storia e stanno pianificando di laurearsi o proseguire lo studio della storia in un college o università accreditato a tempo pieno negli Stati Uniti. Il richiedente deve avere un GPA di 3,25.

Domande? Contattare il vicepresidente nazionale per la borsa di studio di storia di Lucinda Beneventi Findley: [email protected]

Borsa di studio commemorativa Enid Hall Griswold

La borsa di studio Enid Hall Griswold Memorial viene assegnata a due studenti universitari meritevoli o senior iscritti in un college o università accreditati negli Stati Uniti che stanno perseguendo una specializzazione in scienze politiche, storia, governo o economia. Questo è un premio una tantum per un importo di $ 5.000.


In cui si

Il "Neolitico", se lo si definisce come l'invenzione autonoma dell'agricoltura, può essere individuato in diversi luoghi. Si ritiene che i principali centri di addomesticamento di piante e animali includano la Mezzaluna Fertile e i fianchi collinari adiacenti dei monti Taurus e Zagros, le valli dei fiumi Giallo e Yangtze della Cina settentrionale e dell'America centrale, comprese parti del Nord America del Sud. Le piante e gli animali addomesticati in queste terre centrali furono adottati da altri popoli nelle regioni adiacenti, commerciati attraverso i continenti o portati a quelle persone dalle migrazioni.

Tuttavia, vi sono prove crescenti che l'orticoltura di cacciatori-raccoglitori abbia portato alla domesticazione indipendente di piante in altri luoghi, come il Nord America orientale.


Studio

Alcuni sinonimi comuni di studio sono tener conto di, contemplare, e pesare. Mentre tutte queste parole significano "pensare per arrivare a un giudizio o a una decisione", studio implica una concentrazione intenzionale sostenuta e attenzione ai dettagli e alle minuzie.

Quando potrebbe tener conto di essere una forma migliore di studio?

I significati di tener conto di e studio in gran parte si sovrappongono tuttavia, tener conto di può suggerire di riflettere per giungere a una conclusione, opinione o decisione adeguata.

rifiutato anche di tener conto di la mia proposta

Quando sarebbe? contemplare essere un buon sostituto per studio?

I sinonimi contemplare e studio sono a volte intercambiabili, ma contemplare sottolinea la focalizzazione dei propri pensieri su qualcosa, ma non implica il raggiungimento di una conclusione o una decisione.

contemplare le conseguenze del rifiuto

Quando è pesare una scelta più appropriata di studio?

Sebbene le parole pesare e studio hanno molto in comune, pesare implica il tentativo di raggiungere la verità o arrivare a una decisione bilanciando affermazioni o prove contrastanti.


6. La promiscuità di Cesare

  • mistress
    Lo stesso Giulio Cesare era colpevole di molte relazioni extraconiugali, con Cleopatra, tra gli altri. Uno dei rapporti più significativi fu con Servilia Caepionis, la sorellastra di Catone il Giovane. A causa di questa relazione, si pensava possibile che Bruto fosse il figlio di Giulio Cesare.
  • amante maschio
    Giulio Cesare fu schernito per tutta la vita con l'accusa di essere stato l'amante del re Nicomede di Bitinia.
  • mogli
    Giulio Cesare sposò Cornelia, figlia del socio di Mario, Lucio Cornelio Cinna, poi parente di Pompeo di nome Pompeia, e infine Calpurnia.

Storia guidata

Introduzione:

Robespierre Illuminato Radicale al Terrore

La Rivoluzione francese iniziò come un segno di speranza quando gli intellettuali si affrettarono a vedere le loro idee illuministe messe in atto. La Dichiarazione dei diritti dell'uomo, simbolo della rivoluzione, dichiarava radicalmente i diritti di tutti gli uomini tra cui quello della libertà di parola e il diritto di voto. Tuttavia, quando il Jacobins Club ottenne il controllo, la rivoluzione prese una svolta oscura in cui la ghigliottina e il sangue divennero il simbolo di questa rivoluzione radicale con Robespierre a capo di quello che sarebbe noto come il Regno del Terrore.

Robespierre rimane un uomo complicato della storia. Prima del rovesciamento della monarchia Robespierre era un avvocato esitante e ansioso il cui aspetto fisico era stanco e pallido. I suoi talenti naturali erano mediocri e intellettualmente Robespierre era inferiore ai leader della rivoluzione, come Danton o Mirabeau. Robespierre politicamente era in sintonia con la gente, specialmente con coloro che erano poveri e completamente contrari alla pena di morte. All'inizio della rivoluzione Robespierre si unì con entusiasmo. Robespierre è riuscito a ottenere potere e popolarità durante la rivoluzione e con questo potere in crescita i vecchi ideali sembrano cambiare. Come il pubblico ha agito nella violenza Robespierre ha sostenuto e in seguito avrebbe sostenuto l'esecuzione di Luigi XVI. Una volta che Robespierre è diventato il capo del Comitato di sicurezza pubblica, oltre 2.000 persone sono state giustiziate in pochi mesi. Nel suo ultimo anno Robespierre è diventato solitario e paranoico lasciando a malapena la sua casa. Alla fine Robespierre fu messo fine alla stessa cosa che istigò e fu decapitato il 28 luglio 1794.

Questa guida si concentrerà sulla questione del perché Robespierre sia diventato estremamente radicale e un sostenitore del terrore. Il focus della guida sarà su Robespierre, gli ideali e le convinzioni politiche della Rivoluzione francese e le associazioni di Robespierre nel Jacobin Club. Lo studio di questi aspetti aiuterà a comprendere l'ambiente di Robespierre, le sue convinzioni repubblicane, le pressioni sociali e politiche e, infine, la sua vita privata. Questa guida sarà composta da fonti secondarie di riviste, articoli e libri e da fonti primarie dei discorsi di Robespierre.

Comprendere le teorie politiche di Robespierre e quella della rivoluzione:

Questa sezione si concentrerà sull'ambiente di Robespierre fornendo una panoramica generale della Rivoluzione francese, gli ideali illuministi radicali del periodo che portarono al terrore e il suo gruppo politico, il Jacobin Club. Comprendere l'ambiente del periodo potrebbe dare un'idea della ragione del duro cambiamento di Robespierre.

Edelstein, Dan, Il terrore dei diritti naturali: repubblicanesimo, culto della natura e rivoluzione francese. Londra: University of Chicago Press, 2009.

Edelstein nel suo libro cerca di districare il ruolo del diritto naturale, della giustizia e del terrore durante il periodo dei giacobini della Rivoluzione francese. Cerca di separare gli ideali repubblicani dei giacobini e il terrore estremo che provocano, in questo Edelstein identifica il repubblicanesimo giacobino. Edelstein inizia la sua analisi cercando di comprendere il diritto naturale e il discorso sui diritti naturali nel pensiero politico. La seconda parte si concentra sul terrore stesso e sui ruoli che la violenza e la morte hanno dovuto svolgere.

McPhee, Peter, La rivoluzione francese. New York: Oxford University Press Inc., 2002.

In questa fonte McPhee offre una visione d'insieme e un'analisi analitica della Rivoluzione francese. Comincia negli anni 1780, quando la Francia agricola ottenne raccolti terribili e nacque il risentimento verso la nobiltà. Nel suo libro McPhee ripercorre le fasi della rivoluzione francese discutendo eventi testimoniati e registrati dalle persone. Non solo discute il cambiamento politico, ma entra anche nei disordini sociali e analizza l'effetto che ha avuto sulla Francia rivoluzionaria. Capitolo 7 pagina 131 titolo “Il terrore: difesa rivoluzionaria o paranoia?” esamina Robespierre stesso e la sua mano al regno del terrore.

Israele, Jonathan, Una rivoluzione della mente: illuminismo radicale e origini intellettuali della democrazia moderna. New Jersey: Princeton University Press, 2010.

Israele discute l'origine dei valori moderni, la democrazia, la libertà individuale, la libertà di espressione, la tolleranza religiosa e altro nel suo libro. Israel studia ciò che ritiene l'Illuminismo radicale durante i periodi delle rivoluzioni degli anni 1770-1790. Israele indaga analiticamente la produzione di queste idee e il loro effetto finale.

Doyle, William, La storia di Oxford della Rivoluzione francese. Oxford: Oxford University Press, 1990.

Questa fonte fornisce una narrazione esplicita della rivoluzione francese che inizia con il dominio di Luigi XVI e termina con Napoleone. Questo libro dovrebbe essere usato per avere una piena comprensione della rivoluzione francese poiché fornisce mappe e cronologia, ma illustra anche come la rivoluzione ha colpito tutte le classi sociali, dai nobili ai contadini. Un capitolo dal capitolo 11, dalle pagine 247-272 discute il governo del terrore guidato da Robespierre

Brinton, Clarence, I giacobini. New York: The Macmillan Company, 1930.

The Jacobins è un'analisi dettagliata del club rivoluzionario di cui Robespierre faceva parte. Brinton entra nei dettagli sulle statistiche dei club, la regolamentazione del governo dei giacobini prima che ottenessero il potere e le relazioni dopo, la piattaforma politica dei club, i suoi rituali e infine il suo fallimento. Per un'analisi dettagliata della violenza dei giacobini e dei rapporti con gli organi di governo durante il terrore, quando Robespierre deteneva il potere, le informazioni sono nel capitolo IV nelle parti V e VI.

Linton, Marisa, "Amicizie fatali: la politica dell'amicizia giacobina". Studi storici francesi (2008): 51-76. Consultato il 31 luglio 2013. doi: 10.1215/00161071

Questo articolo discute le amicizie dei gruppi giacobini con i loro nefasti complotti e tradimenti. Illustra come le amicizie abbiano avuto un ruolo importante in politica, specialmente per Robespierre. Questo articolo mostra che Robespierre disdegnava di usare il potere a beneficio degli amici e che anche i buoni amici di Robespierre non erano al sicuro durante il regno del terrore

Robespierre

Questa sezione si concentra sullo stesso Robespierre. Le fonti approfondiscono i dettagli della sua vita, compreso prima e dopo la sua carriera politica. Evidenzia la sua freddezza e i suoi molti attributi come la sua ansia. Questi personali ravvicinati di diversi punti di vista forniscono numerose ragioni per cui Robespierre è cambiato, dalla paranoia, alla sua "incorruttibilità" e alla sua devozione al repubblicanesimo.

McPhee, Peter, Robespierre: una vita rivoluzionaria. Londra: Yale University Press, 2012.

Peter McPhee esplora la vita di Robespierre e la sua trasformazione da popolare diplomatico a odiato radicale. In questa fonte McPhee studia Robespierre prima e durante la rivoluzione utilizzando informazioni su Robespierre da conoscenti e utilizzando numerosi discorsi e testi dello stesso Robespierre. Questo libro offre uno sguardo molto dettagliato su Robespierre e illustra la sua crescente frattura tra i soci. Gli ultimi capitoli, in particolare le pagine 122 in poi, illustrano le opinioni politiche di Robespierre e il cambiamento che si verificherebbe causato dalle pressioni sia politiche che sociali che hanno portato alla trasformazione radicale di Robespierre.

John Hardman, Robespierre. New York: Addison Wesley Longman Limited, 1999.

John Hardman inizia principalmente la sua analisi con un Robespierre più anziano a scuola. Hardman esamina analiticamente le azioni politiche di Robespierre e le sue motivazioni per esse. Hardman discute anche dei disordini generali del periodo di sconvolgimenti sociali e politici durante e prima che Robespierre entrasse in scena. Nella seconda parte del libro Hardman concentra la sua analisi sul lavoro d'ufficio di Robespierre invece che sui discorsi. Questo si concentrerà sugli ordini impartiti alla scrivania, in particolare sugli ordini dati per l'ufficio di polizia. Questa fonte fornisce ragioni e azioni sulla motivazione di Robespierre per ottenere il potere politico, ma fornisce anche un'analisi del governo generale e delle reazioni della società.

Ruth Scurr, Purezza fatale: Robespierre e la Rivoluzione francese. New York: Henry Holt and Company, 2006.

Scurr in questo libro descrive Robespierre dall'inizio alla fine. Partendo da un uomo esitante, fragile, ansioso che si opponeva con forza alla pena di morte per diventare l'incarnazione vivente della rivoluzione che quotidianamente la promulgò. Rivela la paranoia di Robespierre che alla fine ha portato alla sua rovina, ma rimane abbastanza aperta da insistere sul fatto che merita di essere chiamato "incorruttibile". In questo lei rappresenta sia il bene che il male di Robespierre mentre cerca di rispondere a domande come lui e il pubblico sono rimasti così ipnotizzati sul pubblico di Robespierre.

Warwick, Robespierre e la Rivoluzione francese. Filadelfia: George W Jacobs and Company Publishers, 1909.

L'ultimo di una serie in tre parti basata sui principali uomini della rivoluzione, i primi due sono Mirabeau e Danton, questa fonte guarda alla fine della rivoluzione controllata da Robespierre.Con una breve introduzione di Robespierre nel primo capitolo, i libri ritraggono il suo periodo politico e il suo crescente potere e popolarità. In questo libro Warwick sottolinea che Robespierre non è l'alto intellettuale dei leader precedenti, ma si guadagna il nome di "incorruttibile" per le sue azioni sia virtuose che malvagie. Warwick mostra Robespierre freddo e vanitoso con il suo singolare scopo di ottenere potere e repubblicanesimo.

Mathiez, Albert, La caduta di Robespierre: e altri saggi. New York: Augustus M. Kelley Publishers, 1968.

Albert Mathiez ha raccolto una serie di saggi che studiano criticamente i documenti di Robespierre. In questo sforzo Mathiez lavora per difendere il nome di Robespierre. Questi saggi affrontano discussioni su argomenti come il rilascio dei prigionieri da parte del fratello di Robespierre, uno studio su un resoconto dato a Robespierre da un amico di pettegolezzi, una discussione sul culto dell'Essere Supremo e la lotta di Robespierre con le religioni, studi sulle relazioni di Robespierre e Gli inediti di Robespierre e altri. In questo c'è un'ampia visione dei diversi aspetti di Robespierre e illustra ciò che sta effettuando sia all'esterno che all'interno e fornisce un'analisi sulle sue azioni.

Linton, Marisa, "Robespierre e il terrore". Storia Oggi, Agosto 2006. http://www.historytoday.com/marisa-linton/robespierre-and-terror

Questo articolo ritrae Robespierre come un continuo sostenitore dei poveri, un radicale che credeva nei diritti di tutti, compresi quelli dei poveri e dello schiavo. Marisa descrive la sua fede nelle cospirazioni e nella rottura della rivoluzione. Gli articoli illustrano con più dipinti e immagini.

Andress, David, "Vivere il melodramma rivoluzionario: la sensibilità di Robespierre e la costruzione dell'impegno politico nella rivoluzione francese". Rappresentazioni 114 (2011): 103-128. Consultato il 31 luglio 2013. Doi: 10.1525/rep.2011.114.1.103

David Andress indaga l'impatto del movimento sociale del sentimentalismo su Robespierre per capirlo. Il sentimentalismo è associato a persone altamente empatiche verso gli altri, specialmente quelle colpite o povere, e consiste in grandi emozioni. Questo articolo esplora come il sentimentalismo abbia influenzato Robespierre sia nelle sue opinioni politiche che nelle sue azioni.

Fonti primarie


Robespierre, Maximilien. Sulla pena di morte

Archivio Internet marxista. “Archivio Maximillien Robespierre.” Ultima modifica 2004. http://www.marxists.org/history/france/revolution/robespierre/1791/death-penalty.htm

Nel suo discorso del 1791 Robespierre condanna la pena di morte ingiusta e inefficace. In questo discorso entra nel dettaglio sui motivi per cui la pena di morte non dovrebbe più essere utilizzata. Questo è prima del suo vero guadagno di potere e illustra solo la quantità di cambiamenti che si verificano.

Robespierre, Maximilien. Virtù e terrore.

Archivio Internet marxista. “Archivio Maximillien Robespierre.” Ultima modifica 1997. http://www.marxists.org/history/france/revolution/robespierre/1794/terror.htm

Il Comitato di Pubblica Sicurezza in risposta alle rivolte controrivoluzionarie iniziò il regno del terrore. Robespierre nel suo discorso Virtù e terrore discute questo problema. Robespierre è impaziente per il progresso della rivoluzione e afferma che il pubblico è sopra l'individuo e il ragionamento per il terrore stesso. Il discorso è stato pronunciato dopo che il tribunale rivoluzionario di Parigi ha giustiziato 238 uomini e 31 donne.

Robespierre, Maximilien. Relazione presentata alla Convenzione Nazionale di Francia, a nome del Comitato di Pubblica Sicurezza, sulla situazione politica della Francia.

Online le collezioni del Settecento. Burrasca. Biblioteche dell'Università di Boston. 7 agosto 2013
<http://find.galegroup.com.ezproxy.bu.edu/ecco/infomark.do?&source=gale&prodId=ECCO&userGroupName=bost84371&tabID=T001&docId=CB3329557076&type=multipage&contentSet=ECCOArticles&ELevel.=1.0&docMIL

Robespierre parla dei paesi con cui il governo rivoluzionario francese deve confrontarsi. Entra in cose come l'affare XYZ che si verifica e i rivoluzionari che possono essere visti come traditori. In questo entra nei dettagli dei paesi nemici e dei rapporti del Comitato di Pubblica Sicurezza. La sua alta intensità contro i nemici del governo ritrae la sua crescente paranoia.

Robespierre, Maximilien. Rapporti sui principi della morale politica.

Online le collezioni del Settecento. Burrasca. Biblioteche dell'Università di Boston. 7 agosto 2013
<http://find.galegroup.com.ezproxy.bu.edu/ecco/infomark.do?&source=galea&prodId=ECCO&userGroupName=bost84371&tabID=T001&docId=CW3305826472&type=multipagina&contentSet=ECCOArticoli&version=1.0&docLevel=FASCIMILE>.

Robespierre elogia il governo democratico e repubblicano mettendolo davanti a tutti i governi. Mettendo avanti il ​​governo, illustra la sua convinzione dell'idealismo repubblicano sull'individuo. Descrive in dettaglio lo scopo della Francia dopo la fine della rivoluzione e la sua necessità di fare amicizia con altri paesi


Hinduwebsite.com - L'Enciclopedia

Lab`arum, lo stendardo, sormontato dal monogramma di Cristo, che fu portato davanti all'imperatore Costantino dopo la sua conversione al cristianesimo, e in simbolo della visione della croce nel cielo che lo portò. Era una lancia con una traversa all'estremità e una corona in cima, e il monogramma consisteva nella lettera greca per Ch e R.

Labé, Louise, poetessa, soprannominata "La belle Cordière" in quanto moglie di un cordaio, nata a Lione scrisse in prosa "Dialogue d'Amour et de Folie" ed elegie e sonetti, con "a singolare accostamento all'anello di Shakespeare" (1526-1566) .

Labiche, Eugene, un drammaturgo francese, nato a Parigi, i suoi drammi danno prova di un genio di inesauribile fertilità di invenzione, arguzia e umorismo il suo gioco più noto "Le Voyage de M. Perrichon", 1860 (1815-1888).

Lablache, celebre bassista lirico, nato a Napoli, di origine francese ha creato un bel furore ovunque andò fu insegnante di canto alla regina Vittoria (1794-1858).

Laboulaye, René de, giurista francese, nato a Parigi è stato un moderato in politica ha scritto sul diritto francese, ed è stato autore di alcuni racconti di svolta umoristica, come "Paris in America" (1811-1883).

Labourdonnais, Maré de, ufficiale di marina francese, nato a St. Malo, governatore dell'isola di Francia si distinse contro gli inglesi in India fu accusato di condotta disonorevole, e dedito alla Bastiglia, ma dopo un po' di tempo trovato innocente e liberato (1699-1753).

Labrador (6), la grande penisola nell'est del Canada, bagnata dalla Baia di Hudson, dal Mare di Groenlandia e dal Golfo di San Lorenzo è un alto altopiano, con molti laghi e fiumi e foreste di betulle e abeti. Il clima è troppo rigido per l'agricoltura. L'estate è molto breve e infestata dalle zanzare. I fiumi abbondano di salmone, la volpe, la martora, la lontra e altri animali sono intrappolati per la loro pelliccia di ferro e labradorite sono abbondanti. La popolazione è in gran parte eschimese, cristianizzata dai Moravi. Il nome Labrador appartiene specialmente alla regione lungo la costa orientale, tra Capes St. Louis e Chudleigh, che presenta un fronte arido al mare, scosceso, molto frastagliato e orlato di isole rocciose. Questa regione è governata da Terranova, la sua principale industria è la pesca del merluzzo e dell'aringa.

La Bruyère, Jean de, celebre moralista francese, nato a Parigi fu precettore del duca di Borbone, nipote del grande Condé, e trascorse gran parte della sua vita a Parigi in connessione con la famiglia Condé la sua opera più celebre è "Les Caractères de Théophrastus" ( 1687), che abbonda di sagge massime e riflessioni sulla vita, ma offese i contemporanei per le satire personali in essa contenute sotto nomi mascherati. fluidità, senza debolezza nei suoi caratteri un libro", aggiunge il professor Saintsbury, "molto interessante da leggere, e specialmente per gli inglesi" (1645-1696).

Labuan (6), una piccola isola, distante 6 m. dalla costa occidentale del Borneo settentrionale, ceduta alla Gran Bretagna nel 1846 e amministrata dalla British North Borneo Company ha ricchi giacimenti di carbone la sua città, Victoria, è un mercato per il Borneo e l'arcipelago di Sulu ed esporta sago, canfora e perle la popolazione è principalmente malese e cinese.

Labirinto, nome dato a varie strutture composte da passaggi tortuosi così intricati da rendere difficile trovare l'uscita, e talvolta l'interno. Di queste strutture le più notevoli erano quelle dell'Egitto e di Creta. L'egiziano a E. del lago Moeris, consisteva in un numero infinito di camere oscure, collegate da un labirinto di passaggi in cui era difficile trovare l'ingresso e il cretese, costruito da D'aeligdalus, su richiesta di Minosse, per imprigionare il Minotauro, dal quale chi entrava non poteva più uscire se non per mezzo di una matassa di filo. Fu per mezzo di questo, fornitogli da Arianna, Perseo (Q. v.) ha trovato la sua via d'uscita dopo aver ucciso il Minotauro (Q. v.).

Lac, termine impiegato in India per centomila, un crore pari a 100 lacs, solitamente di denaro.

Laccadives, The, o Le centomila isole (14), un gruppo di isole coralline basse a 200 m. Ad ovest della costa del Malabar in India, per lo più sterile, e producendo principalmente noci di cocco, la popolazione è costituita da indù che professano il maomettanesimo e sono poveri.

Lacépède, Comte de, naturalista francese, nato ad Agen fu incaricato da Buffon di completare la sua Storia Naturale alla sua morte scrisse per proprio conto anche le storie naturali dei rettili, dei pesci e dell'uomo (1756-1825).

Lachaise, François de, un gesuita francese, membro estremamente politico della confraternita durante il regno di Luigi XIV. aveva una casa di campagna E. di Parigi, il cui giardino è oggi il cimitero Père la Chaise (1624-1709).

Lachesi, quella delle tre Parche che tesseva il filo della vita e ripartiva i destini dell'uomo. Vedere Parc&elig.

Lachmann, Karl, filologo e studioso classico tedesco, nato a Brunswick, professore a Berlino oltre a vari classici latini, in particolare Lucrezio, curò il Nibelungen Lied e il Nuovo Testamento greco, oltre a contribuire con importanti saggi critici sulla composizione del "Iliade", che considerava una raccolta di laici provenienti da varie fonti indipendenti (1783-1851). Vedi Iliade.

Lacrima Christi, vino dolce dal colore rosso o ambrato, prodotto da uve coltivate sul Vesuvio.

Laconia, antico nome di Sparta, i cui abitanti erano noti per la brevità del loro discorso.

Lacordaire, Jean Baptiste Henry, un celebre predicatore francese e uno dei più brillanti oratori del secolo allevato per l'avvocatura ebbe dapprima opinioni scettiche, ma cadde sotto l'influenza della religione prese ordini come sacerdote e si associò a Montalembert e Lamennais come co-editore di il Avenir, giornale che sosteneva visioni al tempo stesso ultramontane e radicali, ma che, condannato dal Papa, fu interrotto dopo che si mise a predicare, e folle immense si radunò per ascoltare le sue conferenze, come venivano chiamate, nella chiesa di Notre Dame , dove, con stupore di tutti, apparve sul pulpito in veste di frate domenicano con la tonsura fu poi eletto membro dell'Assemblea Costituente, dove sedette nelle sue vesti di monaco, ma presto si ritirò finì i suoi giorni come capo del Collegio Militare di Sorréegraveze (1802-1861).

Lacratelle, storico francese, nato a Metz ha iniziato la sua vita come giornalista diventato professore di Storia all'Università di Parigi ha scritto una storia del XVIII secolo e della Rivoluzione francese, mostrando una grande accuratezza dei dettagli, anche se poco intuizione storica (1766-1855).

La Crosse, il gioco nazionale del Canada, di derivazione indiana, si gioca a dodici per parte, ciascuno armato di una racchetta a manico lungo o di una croce, lo scopo del gioco è quello di guidare una palla di gomma india attraverso la porta avversaria.

Lattanzio, un apologeta cristiano della prima parte del XIV secolo, che, dalla sua eloquente difesa della fede cristiana, fu chiamato il cristiano Cicerone era un pagano nato e di professione un retore.

Ladislao, il nome di sette re d'Ungheria, di cui il primo (1077-1095) ricevette la canonizzazione per il suo zelo a favore del cristianesimo.

Ladoga, un lago grande quanto il Galles e il più grande d'Europa, a nord-ovest. della Russia, non lontano da San Pietroburgo, è il centro di un vasto sistema lacustre e fluviale, che riceve il Volkhov, il Syas e lo Svir, e prosciugato nel Golfo di Finlandia dalla Neva, ma così pericolosa è la navigazione, a causa delle rocce affondate e secche e alle tempeste che prevalgono durante i mesi aperti, che l'ampio trasporto marittimo viene effettuato intorno alle coste S. dal Ladoga e dai canali.

Ladrones o Isole Marianne (10), un gruppo ben irrigato e fittamente boscoso nel Pacifico settentrionale, 1400 m. E. delle Filippine e appartenenti alla Spagna producono cotone, indaco e zucchero, ma il commercio vale poco l'unico paese è San Ignazio de Agaña, sull'isola più grande, Guam.

Cappella della Madonna, una cappella dedicata alla Vergine Maria annessa ad una chiesa.

Festa della signora, la festa dell'Annunciazione della Vergine Maria, il 25 marzo un quarto di giorno in Inghilterra e Irlanda.

Signora d'Inghilterra, titolo di Matilde, figlia di Enrico I e moglie di Geoffrey Plantagenet, conferitole da un concilio tenuto a Westminster, 1141.

Signora di Shalott, una fanciulla di grande bellezza, oggetto di una poesia di Tennyson, innamorata di Lancillotto, che morì perché il suo amore non fu ricambiato.

Signora del Lago, il nome dato a Vivien, l'amante di Merlino, che abitava in un lago immaginario, circondata da una corte di cavalieri e damigelle anche a Helen Douglas, un'eroina di Scott, che viveva con il padre nei pressi di Loch Katrine.

La Fayette, Madame de, romanziere, nato a Parigi è considerato il creatore della classe di narrativa in cui il personaggio e la sua analisi sono tenuti in primo piano era la figlia del governatore di Havre e contrasse un affetto platonico per La Rochefoucauld nella sua vecchiaia , ed era inoltre in intimi rapporti con Madame Sévigneé e con i più eminenti letterati dell'epoca la sua "Principessa de Clèves" è un'opera classica, e il merito di essa è accresciuto dalla riflessione che ha preceduto di quasi mezzo secolo le opere sia di Le Sage e Defoe (1634-1693).

La Fayette, Marchese de, nato nel castello di Chavagnac andò in America nel 1777, partecipò attivamente e con abnegazione alla guerra d'indipendenza si distinse con onore nella battaglia di Brandywine salpò per la Francia, convocò ausiliari comandò l'avanguardia di Washington nel 1782 tornò a Parigi , e fu nominato comandante in capo della Guardia Nazionale nel 1789 avrebbe compiuto la Rivoluzione con il minimo della violenza e instaurato una repubblica sul modello di quella di Washington fu costretta a fuggire dalla Francia durante il Regno del Terrore fu imprigionato cinque anni a Olmüumltz, ma fu liberato quando Napoleone apparve sulla scena poiché un repubblicano coerente non mostrò alcun favore a Napoleone prese parte alla Rivoluzione del 1830, divenne di nuovo comandante in capo della Guardia Nazionale e sostenitore di Luigi Filippo, il re cittadino caratterizzato da Carlyle come "a costituzionale pedante limpido, sottile, inflessibile, come l'acqua mutata in ghiaccio sottile" (1757-1834).

Lafitte, Jacques, banchiere e finanziere francese ebbe un ruolo importante nella Rivoluzione del 1830, e con la sua influenza come politico liberale con il popolo francese assicurò l'elevazione al trono di Luigi Filippo nelle calamità legate a questa Rivoluzione la sua casa divenne insolvente, ma lui fu trovata, dopo aver pagato tutte le richieste, un valore in franchi di quasi sette milioni (1767-1844).

Lafontaine, Jean de, celebre autore francese, nato a Château-Thierry, in Champagne, uomo di abitudini indolenti, allegre e dissipate, ma di fulgido genio, conosciuto in tutto il mondo per le sue inimitabili "Racconti" e "Favole", e che era il pari di tutti i illustri notabili letterari del suo tempo il primo, pubblicato nel 1665, troppo spesso trasgredisce i limiti della morale, ma si distingue per la squisita grazia dell'espressione e l'arguzia frizzante i secondi, pubblicati nel 1668, hanno un fascino irresistibile che nessun lettore può sopportare era l'autore anche degli "Amori di Amore e Psiche" fu amico di Boileau, Moliè e Racine, e negli ultimi anni parigino confermato (1621-1695).

La Force, Duc de, maresciallo di Francia sotto Enrico IV., e uno dei più illustri scampato quando un bambino il massacro di San Bartolomeo (1558-1652).

Lagos (40), una grande e fiorente città commerciale in una colonia (100) del nome soggetto alla Gran Bretagna, sulla costa africana della Guinea.

Lagrange, Joseph Louis, Comte, famoso matematico, nato a Torino da genitori francesi aveva guadagnato all'età di vent'anni una fama europea per le sue astruse indagini algebriche nominato direttore dell'Accademia di Berlino nel 1766, vi perseguì le sue ricerche per ventuno anni nel 1787 si trasferì a Parigi, dove ricevette una pensione dalla Corte di 6000 franchi, e rimase fino alla morte universalmente rispettato, rimase indenne dalla Rivoluzione nominato a più cariche, ricevette la Gran Croce della Legion d'Onore da Napoleone, che lo nominò conte ( 1736-1813).

La Harpe, Jean François de, letterato e critico francese, nato a Parigi ha scritto drammi e éloges, ma la sua opera più nota è il suo "Cours de Littérature" in 12 voll., di poco conto tranne che per la sua critica alla letteratura francese, in cui ha mostrato non poca pedanteria e irascibile e acuto fu inizialmente zelante per la Rivoluzione, ma si tirò indietro quando furono adottate misure estreme e divenne un caloroso monarchico, per il quale fu condannato alla deportazione, ma lasciato in libertà (1739-1803).

La Hogue, un capo con rada a NE. di Francia, dove una flotta francese inviata da Luigi XIV. invadere l'Inghilterra per conto di Giacomo II. fu distrutta nel 1692.

Lahore (177), antica città murata sul Ravi, affluente dell'Indo, 1000 m. NO.di Calcutta, è la capitale del Punjab, e un importante centro ferroviario ha molti bei edifici, sia inglesi che nativi, tra cui un'università e una scuola di medicina, ma la situazione è malsana metà della popolazione è musulmana il commercio è irrilevante il distretto di Lahore (1.075) uno dei più importanti della provincia, è ben irrigato dal canale Bári Doab, e produce ottimi raccolti di cereali, legumi e cotone.

Laidlaw, William, il fattore di Sir Walter Scott ad Abbotsford, nato nel Selkirkshire dopo aver fallito nell'agricoltura, entrò al servizio di Scott nel 1817 e rimase suo amico fidato e fedele, consigliandolo nei suoi progetti di miglioramento e agendo di recente come suo amanuense fino alla sua morte nel 1832, dopodiché fu fattore nel Ross-shire, dove morì, ebbe qualche suo dono poetico e contribuì al terzo volume del "Minstrelsy" (1780-1845).

Laing, David, dotto antiquario, profondo conoscitore della storia ecclesiastica e letteraria scozzese, nato, figlio di un libraio, ad Edimburgo, seguì per trent'anni il mestiere del padre fu incaricato della Signet Library nel 1837 fu segretario del Bannatyne Club , e nel 1864 ricevette il grado di LL.D. dall'Università di Edimburgo ha contribuito con molti preziosi documenti al Transazioni della Society of Antiquaries of Scotland, raccolse e pubblicò gran parte dell'antica poesia della Scozia e acquisì una biblioteca privata di manoscritti e volumi di grande valore (1799-1878).

Laing, Malcolm, storico scozzese, nato a Orkney passò attraverso l'Università di Edimburgo al foro scozzese, al quale fu chiamato nel 1785, ma si dimostrò un avvocato senza successo rivolgendosi alla letteratura, curò "Ossian" e scrisse una "Storia della Scozia" di Giacomo VI. ad Anne" (1800), in una successiva edizione della quale inseriva il noto attacco a Maria Stuarda (1762-1818).

Laïs, nome di due cortigiane greche celebri per la loro bellezza, l'una originaria di Corinto, vissuta al tempo della guerra del Peloponneso, e l'altra appartenente alla Sicilia, e che, avendo visitato la Tessaglia, fu lapidata dalle donne del paese per gelosia.

Laissez-faire (illuminato. lasciamo stare le cose e facciano il loro corso), il nome dato al per non dire sistema dell'economia politica, in opposizione all'ingerenza statale, o alla regolamentazione statale, nell'impresa industriale privata.

distretto del Lago, un distretto di Cumberland e Westmorland, a 20 m. lunga per 25 m. ampia, ricca di laghi, circondata da paesaggi di rara bellezza, e molto frequentata dai turisti.

Dimore del Lago, insediamenti primitivi, i cui resti sono stati trovati in molte parti d'Europa, ma principalmente in Svizzera, nel nord dell'Italia, in Scozia e in Irlanda. Sono stati costruiti in vari modi. Nei laghi svizzeri i pali, costituiti da tronchi d'albero non scortecciati, erano infissi a breve distanza dalla riva, e rinforzati più o meno da travi trasversali estese piattaforme posate su queste ospitavano piccoli villaggi di capanne di legno rettangolari, ricoperte di paglia e canne. Questi erano a volte accessibili solo in canoe, più spesso collegate alla riva da uno stretto ponte, nel qual caso il bestiame veniva tenuto in capanne sulle piattaforme. In Scozia e in Irlanda l'erezione era piuttosto un'isola artificiale posta in 10 o 12 piedi d'acqua con sterpaglie, tronchi e pietre, di dimensioni molto più piccole e che conteneva solo una capanna. Le abitazioni svizzere, la cui principale si trova a Meilen, sul lago di Zurigo, risalgono a tempi molto antichi, alcuni dicono 2000 anni prima di Cristo, e contengono resti dell'età della pietra, del bronzo e del ferro, armi, strumenti, ceramiche, tessuti di lino , e simili. La reliquia di ultima data è una moneta romana del 54 d.C.. I resti britannici sono molto più recenti, appartenenti interamente al periodo del ferro e ai tempi storici. L'obiettivo cercato in queste strutture è alquanto oscuro e molto probabilmente era la sicurezza che la loro natura insulare offriva.

Poeti del Lago, una scuola di poeti inglesi, i cui principali rappresentanti erano Wordsworth, Southey e Coleridge, che adornarono l'inizio del XIX secolo e furono così designati dal Recensione di Edimburgo perché il loro ritrovo preferito era il Lake District (Q. v.) nel nord dell'Inghilterra, e la caratteristica della cui poesia può essere riassunta come un sentimento e una simpatia per il puro spirito della natura.

Lakshmi, nella mitologia indù la moglie di Vishnu e la dea della bellezza, del piacere e della vittoria è uno dei soggetti preferiti della pittura e della poesia indù.

Lalande, un astronomo francese fu professore di Astronomia nel Collegio di Francia, e produsse un eccellente trattato sull'argomento in due voll. (1732-1807).

Lalla-Rookh, titolo di una poesia di Moore, dal nome dell'eroina, figlia dell'imperatore Mogol, Aurungzebe promessa sposa al giovane re di Bacharia, gli va incontro, ma il suo cuore essendo stato colpito da un poeta che incontra lungo la strada, mentre entra nel palazzo del suo sposo, sviene, ma rinascendo al suono di una voce familiare si sveglia con estasi per scoprire che il poeta del suo affetto non era altri che il principe a cui era fidanzata.

Lally-Tollendal, o Barone de Tollendal, un generale francese, nato a Romans, nel Delfino, di origine irlandese, vide il servizio nelle Fiandre accompagnando il principe Carlo in Scozia nel 1745, e nel 1756 fu nominato governatore generale degli insediamenti francesi in India, ma venendo sconfitto dagli inglesi fu accusato di aver tradito gli interessi francesi e giustiziato dopo due anni di reclusione alla Bastiglia (1702-1766).

Lally-Tollendal, marchese de, figlio del precedente rivendicò con successo la condotta di suo padre, e riottenne i suoi beni paterni che erano stati ingiustamente incamerati appoggiati a La Fayette (Q. v.) al tempo della Rivoluzione, e seguì il suo esempio fu arrestato nel 1792, ma scappò in Inghilterra tornando in Francia, sostenne la dinastia borbonica alla Restaurazione scrisse una "Difesa degli emigranti francesi" e una Vita del conte di Strafford, ministro di Carlo I (1751-1830).

lamaismo, il buddismo professato in Tibet e in Mongolia, o il culto del Buddha e del suo Dharma (Q. v.) concepito come incarnato nel Sangha (Q. v.) o sacerdozio, e specialmente nel Gran Lama o Dalai Lama, il sommo sacerdote una sorta di culto dell'eroe, o in ogni caso il culto dei santi da tempo sprofondato nella mera idolatria (Q. v.).

Lamarck, naturalista francese, nato a Bazentin, Piccardia entrò nell'esercito all'età di 17 anni, e dopo aver prestato servizio in esso per un breve periodo si ritirò e si dedicò alla botanica nel suo "Flora Française" pubblicato (1773) adottò un nuovo metodo di classificazione delle piante in 1774 divenne custode di quello che alla fine divenne il Jardin des Plantes, e fu professore di Zoologia, dedicandosi allo studio di animali particolarmente invertebrati, i cui risultati apparvero nella sua "Histoire Naturelle des Animaux sans Vertèbres" aveva opinioni molto avanzate sulla questione di biologia, e fu solo con l'avvento di Darwin che furono apprezzati (1744-1820).

La Marmora, Marchese de, eminente generale e statista italiano, nato a Torino cadde sotto il rimprovero di Bismarck per un'indiscrezione come diplomatico (1801-1878).

Lamartine, Alphonse Marie de, scrittore, politico e poeta francese, nato a Mâcon le sue effusioni poetiche gli procurarono l'ammissione all'Accademia di Francia, e nel 1834 entrò alla Camera dei Deputati la sua abilità di poeta e l'atteggiamento indipendente che mantenne alla Camera, gli guadagnò una popolarità che la sua azione nel 1848 contribuì ad aumentare, ma subì un'eclissi dal momento in cui si alleò con Ledru-Rollin dopo aver prestato servizio nel governo provvisorio del 1848 si candidò alla presidenza, ma fu sconfitto, e sul occasione del colpo di stato, si ritirò a vita privata pubblicò nel 1819 "Méditations Poétiques", nel 1847 la "Histoire de Girondins", oltre ad altre opere, tra cui "Voyage en Orient" fu "del secondo ordine di poeti", dice il professor Saintsbury, "dolce ma non forte, elegante ma non pieno. un sentimentale e un paesaggista" (1790-1869).

Agnello, Carlo, saggista e critico, nato a Londra e educato al Christ's Hospital, dove ebbe Coleridge come compagno di scuola fu per 35 anni impiegato nell'ufficio della Compagnia delle Indie Orientali, al suo pensionamento da cui gli fu concessa una pensione di £450 fu come poeta fece la sua prima apparizione in letteratura, ma fu come saggista che si distinse, e soprattutto per i suoi "Saggi di Elia" è meglio conosciuto e sarà ricordato più a lungo che era amico di Wordsworth, Southey e altri suoi illustri contemporanei, ed è famoso per le sue battute spiritose, alle quali la sua lingua balbettante impartiva un gusto speciale non fu mai sposato il suo affetto per sua sorella Mary, per la quale compose i suoi "Racconti di Shakespeare", e come nella sua debolezza dalla follia la allattò teneramente (1775-1834).

Lamballe, Princesse de, una giovane vedova, devota amica di Maria Antonietta, nata a Torino fu per la sua devozione alla regina una delle vittime delle stragi di settembre e brutalmente indignata "era bella, era buona, non aveva conosciuto la felicità" (1748-1792 ).

Lambert, Johann Heinrich, filosofo e matematico tedesco fu successore e rivale di Leibnitz in entrambi i casi, e fu patrocinato da Federico il Grande (1619-1728).

Lambert, John, uno degli ufficiali di Cromwell nella guerra civile, nato nello Yorkshire, prestò servizio negli scontri successivi durante la guerra da quello di Marston Moor in poi, e aiutò all'insediamento di Cromwell come Protettore, ma rifiutò di prestare il giuramento di fedeltà in seguito alla morte del Protettore tentò con altri ufficiali di governare il paese, tentativo che fu sconfitto da Monk, e per il quale fu imprigionato, processato e bandito (1619-1683).

Lambeth (275), parte del SW. quartiere di Londra, e un distretto parlamentare nel Surrey che restituisce quattro membri abbonda di manifatture, contiene il St. Thomas's Hospital e il Lambeth Palace, la residenza ufficiale dell'arcivescovo di Canterbury, con una magnifica biblioteca e un'importante galleria di ritratti storici.

Lamennais, Félicité, Robert de, teologo e giornalista francese, nato a St. Malo iniziò la sua vita come libero pensatore, ma gradualmente divenne cattolico romano di tipo estremo ultramontano nel 1820 andò a Roma e gli fu offerto un cardinalato, ma nel 1830 il suo le opinioni cambiarono e si unì a Montalembert e Lacordaire nella conduzione di L'Avenir, giornale che difendeva la libertà religiosa e politica, con la condanna del Papa tornò ad essere un libero pensatore e un rivoluzionario la sua influenza sulla letteratura francese fu grande, e colpì sia Michelet che Victor Hugo (1782-1854).

Lamentazioni, Libro di, uno dei libri poetici dell'Antico Testamento, attribuito a Geremia e storicamente connesso con le sue profezie, scritto apparentemente dopo la caduta di Gerusalemme e in vista delle sue rovine, come lamento sulla desolazione generale nella terra ad essa connessa.

Lammas Day, il primo di agosto, letteralmente "il giorno della messa del pane" o giorno di festa all'inizio del raccolto, uno dei quarti di giorno incrociati, Pentecoste, San Martino e Candelora sono gli altri tre.

Lammermoors, una catena di colline che separa le contee di Haddington e Berwick, che si estende da Gala Water a St. Abb's Head, la legge Lammer è di 1733 ft.

La Mettrie, un medico e materialista francese, nato a St. Malo educato alla medicina, prestò servizio come chirurgo dell'esercito a Dettingen e Fontenoy le sue opinioni materialistiche furono espresse per la prima volta in una pubblicazione intitolata "D'Histoire Naturelle de l'Âme", e infine nel suo "L'Homme Machine", entrambi nella professione di un materialismo così grossolano e offensivo, essendo assolutamente ateo, che fu felice di fuggire per rifugiarsi a Berlino sotto l'ala di Federico il Grande (1709-1754).

Lamotte, contessa de, nato a Fontelle, nell'Aube, che salì a Parigi come un'avventuriera sfuggente e ebbe un ruolo principale nella famigerata vicenda della collana di diamanti (Q. v.), che coinvolse in profonda disgrazia tante persone alte in Francia (1756-1791). Vedi le "Miscellanee di Carlyle"

Lanark (5), capoluogo della contea di Lanarkshire, sul Clyde, 31 m. SE. di Glasgow ha un mercato del bestiame e una certa industria tessile, ed è per scopi parlamentari nel gruppo dei borghi di Falkirk.

Lanarkshire (1.106), contea scozzese dell'entroterra che occupa la valle del Clyde, dodicesima per dimensioni, ma prima per ricchezza e popolazione. Il centro e il sud sono collinari, con cime eccezionali come il Tinto, e sono adatti per il pascolo di bovini e ovini e per la produzione di latte. La parte nord-occidentale inferiore è molto ricca di carbone e ferro, la cui vasta attività estrattiva e manifatturiera ha dato origine a molte città trafficate come Glasgow, Motherwell, Hamilton, Coatbridge e Airdrie. Si trovano anche argilla refrattaria, scisto e piombo. il terreno è vario relativamente poco grano è cresciuto ci sono grandi boschi. I frutteti della sponda del fiume hanno lasciato il posto soprattutto agli orti, che la vicinanza delle grandi città rende redditizie. Le industrie, oltre al ferro e al carbone, sono molto estese e varie e comprendono grandi opere tessili.

Lancashire (3.927), la contea inglese che si estende dalle montagne del Cumberland a nord fino al Mersey a sud lungo le rive del mare d'Irlanda è la contea più ricca e popolosa e le rientranze della linea costiera la adattano per essere la principale sbocco verso ovest per il commercio inglese, più di un terzo del commercio estero dell'Inghilterra che passa attraverso i suoi porti. Il paese è per lo più basso, con le propaggini delle colline dello Yorkshire è ricco di minerali, principalmente carbone e ferro la sua attività industriale è enorme quasi la metà della produzione mondiale di cotone si svolge nelle sue città, oltre alla lavorazione della lana e della seta, la realizzazione di attrezzi, stivali e scarpe da ingegnere. Il terreno è un fertile terriccio, sotto mais e colture verdi e vecchi pascoli. Lancaster è il capoluogo della contea, ma le città più grandi sono Liverpool, Manchester, Preston e Blackburn. La parte settentrionale, staccata da Morecambe Bay, è conosciuta come Furness, appartiene in realtà al Lake District e ha come capoluogo Barrow-in-Furness, con le sue grandi imprese cantieristiche. Il Lancashire è stato a lungo un influente centro politico.

Lancaster (31), pittoresco paese vicino alla foce delle Lune, a 50 m. NO. di Manchester, è la città della contea di Lancashire, e produce mobili, cotone, macchinari e impianti ferroviari che è stato privato del diritto di voto nel 1867 per pratiche di corruzione.

Lancaster, Giuseppe, pedagogista, nato a Southwark e fondatore del Monitorial System ebbe una carriera a scacchi, morì in povertà (1778-1838).

Lancillotto del Lago, uno dei Cavalieri della Tavola Rotonda, famoso per la sua galanteria e i suoi amori con la regina Ginevra fu chiamato del Lago perché educato alla corte della Dama del Lago (Q. v.) alla fine si trasformò in eremita e morì santo.

Lega di terra, un'organizzazione fondata da Davitt (Q. v.) in Irlanda nel 1879 per affrontare la questione della terra, e soppressa nel 1881 come illegale.

Landaman, nome dato al magistrato capo in alcuni cantoni svizzeri, anche al presidente della Dieta svizzera.

Lander, Richard, esploratore africano, nato a Truro, Cornovaglia accompagnò Clapperton come suo servitore insieme a suo fratello John scoprì il corso inferiore del Niger durante la terza spedizione fu ferito in un conflitto con gli indigeni, e morì a Fernando Po (1804-1834).

Landes, pianure sabbiose lungo la costa francese tra la Garonna ei Pirenei, ricoperte di eriche e ginestre.

Landgrabber, nome dato in Irlanda a chi possiede o occupa un terreno da cui un altro è stato sfrattato.

langravio, titolo dato ad alcuni conti dell'antico impero germanico che avevano il grado di principi.

Landon, Letitia Elizabeth, conosciuta come L. E. L., autrice, nata a Chelsea da donna affascinante, che scriveva bene sia in versi che in prosa fu il successore della signora Hemans avendo preso per errore acido prussico ebbe una tragica fine (1802-1838).

Landor, Walter Savage, eminente letterato, nato a Warwick, un uomo dal temperamento eccitabile, che lo coinvolse in interminabili litigi che portarono ad alienazioni, ma non influirono sulla sua opera letteraria figurando prima come poeta in "Gebir" e "Conte Julian", con l'ammirazione di Southey, suo amico, e De Quincey, e prima che scrittore di prosa nelle sue "Conversazioni immaginarie", abbracciando sei volumi, a cui i critici recenti hanno elargito lodi illimitate, Swinburne in particolare morì a Firenze separato dalla sua famiglia e dipendente da essa lì per sei anni Carlyle lo visitò a Bath nel 1850, e trovò in lui "compagna vivace un vecchio orgoglioso, irascibile, tagliente, ma generoso, veritiero e molto dignitoso un uomo abbastanza ducale o reale nel suo temperamento" (1775-1864) .

Fine della terra, un ardito promontorio di roccia granitica a SO. costa della Cornovaglia.

Landseer, Sir Edwin Henry, il più grande pittore inglese di animali, nato a Londra, figlio di un incisore e scrittore d'arte, formato dal padre, disegnò animali prima dei sei anni ed espose alla Royal Academy prima dei tredici nei suoi primi anni ritrasse semplicemente la forma, il colore e il movimento della vita animale, ma dopo il ventunesimo anno di solito aggiungeva qualche sentimento o idea eletto ARA nel 1826, e R.A. nel 1830 fu nominato cavaliere nel 1853 cinque anni dopo vinse una medaglia d'oro a Parigi nel 1859 modellò i leoni di Trafalgar Square dopo il 1861 soffrì di depressione mentale e declinò la presidenza della Royal Academy nel 1866 (1802-1873).

Landsturm, il nome dato all'ultima riserva dell'esercito tedesco, che non viene mai invocata se non in tempo di guerra.

Landthing, il nome della Camera alta del parlamento danese.

Landwehr, una forza militare in Germania e Austria tenuta di riserva contro un tempo di guerra, quando è chiamata a svolgere un normale servizio militare. In Germania coloro che sono in grado di portare armi devono prestarvi servizio cinque anni dopo aver completato i loro sette anni di servizio regolare.

Lane, Edward William, eminente studioso arabo, nato a Hereford partì per l'Egitto nel 1825 studiò la lingua e le maniere, e tornò nel 1828 pubblicò nel 1836 un "Account of the Manners and Customs of the Modern Egyptians" tradotto nel 1840 "The Arabian Nights", e trascorse sette anni in Egitto preparando un Lessico arabo che aveva quasi finito quando morì fu completato e curato da S. Lane-Poole (1801-1876).

lanfranco, arcivescovo di Canterbury, nato a Pavia andò in Francia, entrò nel monastero di Bec, e divenne priore nel 1046, e fu poi, nel 1062, eletto priore dell'abbazia di Santo Stefano a Caen e venne in Inghilterra con Guglielmo il Conquistatore, che lo nominò all'arcivescovado reso vacante dalla deposizione di Stigand fu consigliere fidato di Guglielmo, ma la sua influenza declinò sotto Rufo D. 1089.

Lanfrey, Pierre, storico, nato a Chambéacutery scrisse un'elaborata Storia di Napoleone per, si calcola, il danno irreparabile del suo eroe (1828-1877).

Lang, Andrew, uno scrittore versatile, nato a Selkirk si è distinto in vari dipartimenti del lavoro letterario, come poeta, folklorista, scrittore di racconti fantasiosi, biografo e critico ha composto "Ballate e testi dell'antica Francia", "Ballate". in Blue China" ha tradotto Omero in prosa musicale e ha scritto le vite di Sir Stafford Northcote e John Gibson Lockhart ha iniziato la sua carriera letteraria come giornalista, e la sua assiduità come scrittore non si è mai allentata B. 1844.

Lange, Friedrich, filosofo tedesco, nato nei pressi di Solingen, figlio del seguente diventato professore a Marburgo, scrisse una "Storia del materialismo" di grande valore (1828-1875).

Lange, Johann Peter, un teologo tedesco, nato vicino a Elberfeld divenne professore a Bonn le sue opere sono numerose, ma è meglio conosciuto con la sua "Vita di Cristo" e la sua "Dogmatica cristiana" (1802-1884).

Langhorne, John, un divino e poeta inglese, corno a Kirkby Stephen era una prebenda della Cattedrale di Wells scrisse una poesia intitolata "Genius and Virtue", ed eseguì con un fratello una traduzione delle Vite di Plutarco (1735-1779).

Langland", o Langley, William, il presunto autore della "Visione di Piers Plowman", e vissuto nel XIV secolo.

Langres (10), una città francese, fortemente fortificata, vicino alle sorgenti della Marna, ricca di antichità, e una delle città più antiche della Francia ha manifatture e un notevole commercio.

Langton, Stephen, arcivescovo di Canterbury, nato in Inghilterra ma educato in Francia, uomo di abilità e di studi accademici nel 1206 visitò Roma, fu fatto cardinale da Innocenzo III, presentato all'Arcivescovado e consacrato a Viterbo nel 1207 Re Giovanni rifiutò di riconoscerlo, e il regno fu posto sotto interdetto, una lite che ci vollero cinque anni per dirimere stabilita nel primato, il prelato prese posizione costituzionale, e fece da mediatore tra il re e i baroni per l'avanzamento della libertà politica D. 1228.

Linguadoca, una provincia del sud della Francia, annessa alla corona francese nel 1361, e ora divisa in nove dipartimenti, confina con il Rhône.

Lanka, nome dato a Ceylon nella mitologia indù.

Lannes, Jean, Duc de Montebello, maresciallo di Francia, nato a Lectoure fu molto stimato da Napoleone, che sostenne con zelo andò con lui in Egitto, fu con lui a Marengo, si distinse ad Austerlitz e in Spagna, e cadde ferito a morte a Essling (1769-1809).

Lansdowne, Henry, terzo marchese di, politico liberale, nato a Londra educato a Edimburgo e Cambridge sedette alla Camera dei Comuni come membro per Calne dal 1801 e per Cambridge dal 1806, e successe alla paria nel 1809 con l'adesione dei liberali al potere entrò a far parte del Gabinetto di Canning, presiedette il Ministero degli Esteri nell'amministrazione di Goderich, divenne presidente del Consiglio sotto Lord Gray nel 1830 e, rifiutando due volte la Premiership, fu membro di ogni governo liberale fino al 1858, quando si ritirò dalla vita pubblica fu il fidato consigliere del suo partito, e amico della regina fino alla sua morte (1780-1863).

Lansdowne, Henry, quinto marchese di, statista liberale, nipote del suddetto, educato a Oxford successe al titolo nobiliare nel 1866 e ricoprì la carica nei governi liberali, Lord of the Treasury 1868-72, Sottosegretario per la guerra 1872-74 e Sottosegretario per l'India 1880 fu governatore generale del Canada 1883-88 e viceré dell'India 1888-94 nel 1895 si unì al ministero di Lord Salisbury come liberal-unionista, diventando segretario per la guerra B. 1845.

Lanterne, La, un robusto ferro da stiro all'angolo di una strada di Parigi, utilizzato dalla folla per esecuzioni estemporanee durante la Rivoluzione dalla legge di Lynch.

Laocöon, sacerdote di Apollo, a Troia, che avendo offeso il dio consigliando, per prima cosa, ai Troiani di non ammettere il cavallo di legno dei Greci entro le mura, era, con i suoi due figli, mentre era impegnato a sacrificare a Poseidone, strangolato a morte nelle spire di due enormi serpenti inviati per ucciderlo, soggetto che è il tema di una delle reliquie più grandiose della scultura antica oggi esistenti e conservate in Vaticano.

Laodamia, una dama greca, che accompagnò il marito alla guerra di Troia, e che, morto sul campo, pregò gli dei di restituirglielo per tre ore, preghiera che fu esaudita, ma col risultato che alla fine del tempo morì insieme a lui e lo accompagnò al suo ritorno nell'Ade.

Laodicea. Otto antiche città portavano questo nome la principale, situata sul Lico, in Frigia, posta sulla via tra la Ionia e l'Eufrate era una città di grande commercio e ricchezza, sede di scuole di arte, scienza, medicina e filosofia, e di un vescovato paleocristiano sebbene la Chiesa fosse stigmatizzata nell'Apocalisse, due concili riuniti qui nel 363 e nel 476 d.C., il primo dei quali ha influenzato la determinazione del canone di entrambi i Testamenti la città, distrutta dalle invasioni maomettane, è ora in rovina .

Laomedonte, il fondatore di Troia, che persuase Apollo e Nettuno ad aiutarlo nella costruzione delle mura, ma rifiutò la ricompensa quando i lavori furono terminati, in conseguenza della quale quest'ultimo mandò un mostro a devastare il paese, che poteva essere propiziato solo dal sacrificio annuale ad esso di una fanciulla, finché un anno la sorte cadde su Ermione, la figlia del re, quando Ercole, convinto dal re, uccise il mostro e liberò la fanciulla.

laotze (io. e. il vecchio Filosofo), un saggio cinese, nato nella provincia di Ho-nan intorno al 565 a.C., contemporaneo di Confucio, che scrisse il celebre "Tao-te-King", canone, cioè del Tao, o ragione divina, e di virtù, meritatamente a causa della sua alta etica e dei libri sacri della Cina fu il fondatore di una delle tre principali religioni della Cina, il Confucianesimo e il Buddismo essendo le altre due, sebbene i suoi seguaci, i Tao-sze come loro vengono chiamati, sono ormai degenerati in un insieme di giocolieri.

La Pérouse, un celebre navigatore francese, nato vicino ad Albi, in Linguadoca, dopo illustri servizi nella marina, nel 1785 fu inviato con due fregate in un viaggio di scoperta da Luigi XVI. "Il coraggioso navigatore" andò avanti, navigando lungo le coste del Pacifico dell'America e dell'Asia fino a Botany Bay, ma non tornò mai più "i cercatori lo cercano invano per mari lontani è svanito senza tracce nell'immensità azzurra, e solo una sua lugubre ombra misteriosa aleggia lungo in tutte le teste e i cuori" (1741-1788).

Lapithæ, razza che abitava i monti della Tessaglia soggetta a Perito, il quale, in occasione del suo matrimonio con Ippodamia, invitò alla festa i suoi parenti i Centauri, ma questi, inebriati dal vino, tentarono di rapire la sposa e altre donne , furono attaccati dai Lapithæ e, dopo una sanguinosa lotta, sopraffatti.

Laplace, celebre matematico francese, nato a Beaumont-en-Auge, in Normandia figlio di un agricoltore dopo aver insegnato nel paese natale, si recò a Parigi (1767), dove divenne professore alla Scuola Militare Reale divenendo membro dell'Académie des Sciences di 1785, ha raggiunto una posizione tra i matematici e gli astronomi quasi pari a quella di Newton le sue "Tre leggi" hanno dimostrato la stabilità del sistema solare ha pubblicato molti trattati sui problemi lunari e planetari, l'elettricità, il magnetismo e un'ipotesi sulla Nebulosa la sua "Mécanique Céleste" non ha rivali in quanto classe di lavoro sopravvissuta alla Rivoluzione si impegnò in politica senza successo né credito ricevette il marchesato da Luigi XVIII. nel 1817, quando divenne presidente dell'Accademia di Francia "Lagrange (Q. v.) ha dimostrato che secondo la teoria della gravitazione di Newton il sistema planetario sarebbe durato per sempre Laplace, ancora più astutamente, intuì addirittura che non avrebbe potuto essere realizzato su nessun altro schema" (1749-1827).

Lapponia (28), un tratto di paese nel nord dell'Europa, tra l'Atlantico e il Mar Bianco, è diviso tra Norvegia, Svezia, Finlandia e Russia. Il suo clima è molto montuoso a ovest, diventa più pianeggiante a est, dove ci sono molte paludi, laghi e fiumi, l'estate non è mai buia e ci sono dalle sei alle otto settimane d'inverno senza luce. I Lapponi, di cui 18.000 nella Lapponia norvegese, sono strettamente alleati dei finlandesi, piccoli di statura, labbra carnose e con occhi piccoli e penetranti proverbialmente impuri, non molto intelligenti, sono di buon carattere, ma non veritieri e parsimoniosi nominalmente cristiani, ma molto superstiziosi sono trattati gentilmente sia dalla Norvegia che dalla Svezia. I lapponi di montagna sono nomadi, la cui ricchezza è costituita da branchi di renne, che soddisfano quasi tutti i loro bisogni. I lapponi marini vivono di pesca. La foresta e il fiume Lapponi, originariamente nomadi, hanno adottato una vita stabile, addomesticato le loro renne e si sono dati alla caccia e alla pesca.

La Plata (65), nuova città, fondata nel 1884 come capitale della prov. di Buenos Ayres, 30 m. SE. della città di Buenos Ayres costruita rapidamente, ha continuato a crescere, e ora ha alcuni bei edifici, un college e manifatture di cotone e lana, un canale lo collega al fiume La Plata.

Fiume La Plata, un ampio estuario del Sudamerica, da 28 a 140 m. ampio e 200 m. a lungo, con l'Uruguay a N. e la Repubblica Argentina a S., attraverso i quali i fiumi Uruguay e Paranáacute si riversano nell'Atlantico, è molto esposto alle tempeste, il suo miglior porto è a Monte Video.

Lapsi, nome dato agli apostati nella Chiesa paleocristiana.

Laputa, un'isola volante abitata da filosofi speculativi, visitata da Gulliver nei suoi "Viaggi", che, quando le loro menti cominciarono ad essere troppo assorbite nei loro studi, furono svegliati da una serie di inservienti chiamati "Flappers" armati di vesciche secche piene di piccoli sassolini o "piselli secchi" attaccati all'estremità di un bastoncino, con cui li colpivano dolcemente intorno alla bocca e alle orecchie.

Lardner, Dionisio, uno scienziato popolare, nato a Dublino ha scritto una serie di lavori scientifici edito un'enciclopedia, essendo una serie di volumi su argomenti scientifici era professore di Filosofia naturale e Astronomia presso l'University College di Londra, ma per un reato ha dovuto lasciare la sua cattedra ed emigrare in America (1793-1859).

Lardner, Nathaniel, un divino inglese, ecclesiasticamente presbiteriano ma teologicamente unitario, autore di "Credibility of the Gospel History" e "Jewish and Heathen Testimonies" a favore del cristianesimo (1684-1768).

lari, divinità domestiche dei romani originariamente divinizzati antenati delle famiglie di cui proteggevano la vita familiare, e le cui immagini erano conservate in qualche santuario nella casa vicino al focolare. Oltre a questi lari domestici, c'erano i lari pubblici, che erano protettori dell'intera comunità. Entrambe le classi erano oggetti di culto.

Larissa (13), la capitale della Tessaglia, in Grecia sorge in una pianura sabbiosa è la sede di un arcivescovo greco ha moschee e chiese.

La Rochefoucauld, François, Duc de, un grande scrittore di massime, membro di una famiglia francese di Angoumois, nato a Parigi, giocò una parte cospicua nella guerra della Fronda, fu presente a diversi scontri, e fu ferito due volte, e si ritirò alla fine in rovina di salute, passò il resto dei suoi giorni a corte, dove godette della compagnia delle più illustri dame del tempo le sue "Massime" apparvero nel 1665, e furono subito apprezzate esse vertono tutte su temi etici, e sono il frutto di una vita di ampio e variegato commercio con la corsa (1613-1680).

La Rochejaquelein, Henri, Comte de, un celebrato monarchico vendetteo i contadini di La Vendée essendosi nel 1792 insorto nella causa reale, si pose alla loro testa, e dopo aver ottenuto sei vittorie fu ucciso combattendo in singolar tenzone mentre difendeva Nouaillé (1772-1794).

Larousse, Pierre, un celebre grammatico e lessicografo francese meglio conosciuto con il suo "Grand Dictionnaire Universel du xix me Siècle" (1817-1875).

Larry, Dominique Jean, Baron, un celebre chirurgo militare distinto per l'organizzazione che istituì dell'"ambulanza volante" per la cura dei feriti in battaglia accompagnò Napoleone in Egitto prestò servizio nella campagna di Russia fu ferito e fatto prigioniero a Waterloo scrisse trattati di chirurgia militare (1766-1842).

La Salle, Robert Cavelier Sieur de, un esploratore francese, nato a Rouen partì dal Canada ed esplorò il continente nordamericano lungo il corso del Mississippi fino al Golfo del Messico, piantando la bandiera francese in quella che pensava fosse, ma non era, la foce del fiume fu assassinato da uno dei suoi seguaci alla fine (1640-1687).

Lascars, Indiani dell'est che prestano servizio come marinai a bordo di navi britanniche, che si sono dimostrati molto docili e ottimi marinai, sono per lo più maomettani.

Lascarsis, Costantino, un eminente studioso greco, nato in Frigia alla caduta di Costantinopoli nel 1453, venne con suo fratello Giovanni in Italia, pubblicò una grammatica greca, aprì una scuola a Roma e Napoli per il greco e la retorica e fece molto per propagare in Italia un gusto per la letteratura ellenica (1445-1535).

Las Casas, Bartholomé de, un celebre sacerdote spagnolo, soprannominato l'Apostolo degli indiani, nato a Siviglia visitò le Indie Occidentali all'inizio di Colombo si interessò profondamente agli indigeni fu addolorato nel vedere l'uso a cui erano sottoposti lì, così come altrove, sotto il dominio di Spagna, e trascorse la vita nel persuadere i suoi connazionali ad adottare un trattamento più mite e umano attraversò l'oceano dodici volte per loro conto fu fatto Vescovo di Chiapa, in Messico, nel 1554 morì a Madrid (1474-1566).

Las casi, storiografo francese si affezionò a Napoleone e lo accompagnò a Sant'Elena, e dopo la sua morte pubblicò il suo Memoriale di Sant'Elena, con un resoconto della vita di Napoleone e del trattamento che vi fu sottoposto (1766-1842).

Lasco, Johannes, un riformatore protestante, nato in Polonia, studiò a Roma e Bologna, ed entrò negli ordini sacri, conobbe Erasmo a Basilea, e si unì al movimento di Riforma stabilito a Emden, accettò un invito da Cranmer a Londra e servì a una congregazione protestante lì, ma lo lasciò al momento dell'adesione di Maria, e nel 1556 ritornò in Polonia e contribuì largamente al movimento ivi già iniziato (1490-1560).

Las Palmas (17), la capitale delle Isole Canarie, a NE. delle Gran Canarie, la seconda più grande del gruppo è la sede del governo e un luogo di cura.

Lassalle, Ferdinando, fondatore del socialismo in Germania, nato a Breslavia, da genitori ebrei frequentò le università di Breslavia e Berlino divenne discepolo di Hegel prese parte alla Rivoluzione del 1848, e fu imprigionato per sei mesi nel 1861 iniziò il suo "Sistema di diritti acquisiti" un'agitazione del lavoro contro il capitale, e fu di nuovo gettato in prigione al suo rilascio fondò un'associazione per garantire il suffragio universale e altre riforme tornando in Svizzera concepì un affetto appassionato per una dama fidanzata a un nobile che fu costretta a sposare, e che sfidò, ma da cui fu ferito a morte in duello (1825-1864).

Lassell, William, astronomo, nato a Bolton, scoprì il satellite di Nettuno e l'ottavo satellite di Saturno, in un suo osservatorio, con strumenti di sua costruzione (1799-1880).

Lassen, Christian, eminente orientalista, nato a Bergen, studiò Pâli con Burnouf a Parigi, divenne professore di lingue e letterature indiane a Bonn e contribuì ampiamente alla nostra conoscenza delle iscrizioni cuneiformi e scrisse, tra le altre opere, un'opera epocale intitolata "Indische Alterthumskunde".

lazo, una striscia di pelle ben intrecciata, con un cappio, per catturare cavalli selvaggi o bestiame con.

Latakia (10), un porto di mare sulla costa della Siria esporta un tabacco di pregiata qualità, a cui dà il nome.

Vela latina, una vela triangolare comune nel Mediterraneo.

Lateran, il palazzo, in origine basilica, costruito da Costantino a Roma intorno al 333, residenza del Papa fino al 1308, e dal quale non meno di cinque Concili Ecumenici ricevono i loro nomi come in esso tenuti, cioè quelli del 1123, 1139, 1179 , 1215, e 1518 la chiesa, detta Chiesa di San Giovanni in Laterano, è la chiesa cattedrale di Roma.

Latham, Robert Gordon, etnologo e filologo, nato a Billingborough Vicarage, Lincolnshire, laureato a Cambridge nel 1832. e diventato Fellow del King's College diplomandosi in medicina ricoprì incarichi negli ospedali di Londra, ma nel frattempo fu attratto dalla filologia e dall'etnologia, nominato professore di lingua e letteratura inglese all'University College, Londra, 1839, e direttore del dipartimento etnologico del Crystal Palace, 1852 nel 1862 affermò, contro le autorità più autorevoli, che il ceppo ariano è originariamente europeo, non asiatico, una visione che da allora ha trovato il favore che ha pubblicò la sua "Lingua inglese" nel 1841 e "La storia naturale delle varietà dell'umanità" nel 1850, e fu pensionato nel 1863 (1812-1888).

Latimer, Hugh, Vescovo di Worcester, nato vicino a Leicester studiò a Cambridge, ed entrò nella Chiesa, ma presto adottò le dottrine riformate, guadagnandosi il favore di Enrico VIII.approvando il suo divorzio, e fu nominato vescovo dalle sue fatiche a Worcester come predicatore della fede riformata, perse il favore reale e fu due volte deferito alla Torre per la sua ostinazione, mentre si dimetteva dalla sua nomina sotto Edoardo VI. il suo zelo di predicatore ebbe piena portata, ma sotto Mary la sua bocca fu imbavagliata, e fu bruciato sul rogo insieme a Ridley, di fronte al Balliol College di Oxford (1490-1545).

Unione latina, una convenzione del 1865, tra Francia, Italia, Belgio, Svizzera e Grecia, per stabilire uno standard monetario internazionale.

latitudinari, il nome dato a un corpo di teologi appartenenti alla Chiesa d'Inghilterra che, alla fine del XVII secolo, ha cercato, nell'interesse della religione, di affiliare i dogmi della Chiesa, con i principi della filosofia fondata sulla ragione erano per lo più della scuola di Platone, e tra i loro capi c'erano Cudworth e Henry More.

Latona, il nome latino del greco Leto (Q. v.).

Latour d'Auvergne, Corret de, un granatiere francese, nato in Bretagna celebre per la sua intrepidezza e il suo patriottismo disinteressato si distinse nelle guerre della Rivoluzione non accettò alcuna promozione, e declinò anche il titolo di "Primo Granatiere della Repubblica" che Bonaparte volle conferirgli, ma da cui è noto ai posteri (1743-1800).

Latrielle, Pierre Andréeacute, naturalista francese, nato a Brives, a Corrègraveze uno dei fondatori della scienza dell'entomologia successe a Lamarck come professore di Storia naturale nel Jardin des Plantes scrisse diverse opere sull'entomologia (1762-1833).

Latria, nome dato nella teologia cattolica al culto di Dio, distinto da Dulia (Q. v.), il loro nome per il culto dei santi.

Opuscoli degli ultimi giorni, una serie di opuscoli pubblicati da Carlyle nel 1850, in veemente denuncia delle imbecillità e ingiustizie politiche, sociali e religiose del periodo.

Laud, William, arcivescovo di Canterbury, nato a Reading, figlio di un sarto che studiò e divenne membro del St. John's College di Oxford, fu ordinato sacerdote nel 1601 presto diede prova delle sue inclinazioni verso l'alta chiesa e della sua ostilità verso i puritani, che per la loro disprezzo delle forme che considerava come i sovvertitori della Chiesa, salì per una serie di preferenze, arcidiaconato di Huntingdon uno di loro, al Primato, ma rifiutò l'offerta di un cappello cardinalizio per mano del Papa, e divenne insieme a Strafford un consigliere principale dello sfortunato Carlo I. il suo consiglio non aiutò il re a uscire dai suoi problemi, e la sua ostinata e gretta pedanteria portò la sua testa al blocco dove fu decapitato per tradimento a Tower Hill, 10 gennaio 1645 lui "potrebbe vedere nessuna religione" in Scozia una volta in visita lì, "perché non vide alcun rituale e la sua anima fu addolorata" (1573-1645).

Lauderdale, John Maitland, duca di, Segretario scozzese sotto Carlo II, professò simpatie per il Patto in gioventù e partecipò all'Assemblea dei Divini di Westminster come Commissario per la Scozia 1643 succedendo alla contea nel 1645 si unì ai realisti nella guerra civile, fu fatto prigioniero a Worcester 1651, e confinato per nove anni a ricevere il suo ufficio scozzese alla Restaurazione si dedicò a stabilire con ogni mezzo il potere assoluto del re nella Chiesa e nello Stato le sue misure furono responsabili della sollevazione del 1666 e in parte di quella del 1677 ma fece Chiesa episcopale abbastanza sottomessa nominata al Consiglio Privato, sedette nel ministero della "Cabala", fu fatto duca nel 1672, e nonostante gli intrighi e un tentativo di censurarlo nei Comuni, rimase al potere fino al 1680 fu scaltro, intelligente, spiritoso , sensuale e senza scrupoli allora e ancora odiato in Scozia (1616-1682).

Lauenburg (49), un ducato della Germania settentrionale, tra Holstein e Meclemburgo, fu annesso alla Prussia nel 1876.

Filosofo che ride, nome dato a Democrate di Abdera per una certa leggerezza che mostrava.

Launceston (17), sul Tamar, la seconda città della Tasmania, è il principale porto e mercato nel nord, una bella città, che svolge un buon commercio con i porti australiani e serve come luogo di villeggiatura estivo a Melbourne.

Laura, una giovane donna sposata avignonese, per la quale Petrarca concepì un affetto platonico, e che esercitò su di lui un'influenza per tutta la vita.

Laureato, Poeta, in origine un ufficiale della casa reale il cui compito era celebrare in un'ode ogni gioiosa occasione legata alla regalità, in origine il compleanno del sovrano è ora un mero onore conferito dalla regalità a un eminente poeta.

Laurier, Sir Wilfred, Premier del Canada dal 1896, e il primo franco-canadese a raggiungere quell'onore, nato a St. Lin cresciuto per l'avvocatura, presto raggiunse l'apice della sua professione eletto nel 1871 come liberale all'Assemblea provinciale del Quebec, dove venne subito al fronte, ed eletto nel 1874 all'Assemblea federale, si distinse come "laurier dalla lingua argentea", e come leader liberale la sua personalità è vincente quanto la sua eloquenza, e fu il primo tra tutti i rappresentanti coloniali al giubileo di diamante della regina Vittoria nel 1897 B. 1841.

Losanna (33), pittoresco paese alle pendici del Giura, 1 m. dalla sponda nord del Lago di Ginevra, è la capitale del cantone svizzero di Vaud nota per le sue istituzioni educative e musei, e per la sua magnifica cattedrale protestante ha poca industria, ma un notevole commercio, ed è una località turistica preferita qui ha avuto luogo la disputa tra Calvin, Farel e Viret, e qui Gibbon scrisse il "Declino e Caduta".

Lava, termine generico per tutte le rocce originatesi nei flussi fusi dei vulcani, comprende trappole, basalti, pomici, e altri la superficie di un flusso lavico si raffredda e si indurisce rapidamente, presentando una struttura cellulosica, mentre al di sotto il calore viene trattenuto molto più a lungo e la roccia quando raffreddato è compatto e colonnare o cristallino, il più grande flusso di lava registrato è stato da Skaptar J&oumkull, Islanda, nel 1783.

Lavalette, Conte de, generale francese, nato a Parigi condannato a morte dopo la Restaurazione come complice di Napoleone, fu salvato dalla morte dalla devozione della moglie, che fu trovata in prigione al suo posto la mattina designata per la sua esecuzione (1769- 1830).

La Vallière, Duchesse de, una donna affascinante, nata a Tours, che divenne l'amante di Luigi XIV. soppiantata da un'altra, si fece monaca carmelitana nel 1674 nel convento carmelitano di Parigi, dove continuò a fare penitenza come sembrerebbe fino alla sua morte (1644-1710).

Lavater, Johann Kaspar, ecclesiastico tedesco, pensatore mistico e scrittore di fisionomia, nato a Zurigo, scrisse "Prospettive sull'eternità" e un'opera sulla fisionomia, ovvero l'arte di giudicare il carattere dai lineamenti del volto (1741-1804).

Lavoisier, Antoine Laurent, uno dei fondatori della chimica moderna, nato a Parigi per proseguire le sue ricerche, accettò la carica di agricoltore generale nel 1769, introdusse nel 1776 miglioramenti nella fabbricazione della polvere da sparo, scoprì la composizione dell'aria e la natura dell'ossigeno, applicò i principi della chimica all'agricoltura, e indicò la presenza e l'azione di questi principi in vari altri campi di indagine scientifica chiamati a rendere conto delle sue azioni come agricoltore generale, uno in particolare "mettendo acqua nel tabacco", e condannato alla ghigliottina che invano implorò per una tregua di quindici giorni per finire alcuni esperimenti, "l'ascia deve fare il suo lavoro" (1742-1794).

Law, John, finanziere e speculatore, figlio di un orafo e banchiere, nato a Edimburgo fu presto notato per il suo potere di calcolo visitando Londra nel 1691 si indebitò, vendette la sua proprietà, uccise un uomo in duello e fuggì ad Amsterdam, dove studiò finanza arrivò in Scozia con proposte finanziarie per il governo nel 1700, ma furono rifiutate, e trascorse alcuni anni sul continente come avventuriero del gioco d'azzardo nel 1716 lui e suo fratello William fondarono una banca privata a Parigi, il cui successo indusse la Reggente Orleans nel 1718 per istituire la "Royal Bank of France", con Law come direttore l'anno successivo ha lanciato il "Mississippi Scheme" per l'insediamento della Louisiana, ma dopo uno spettacolo di successo lo schema si è rivelato una bolla che ha dovuto volare a Bruxelles, la sua proprietà confiscato morì a Venezia, povero, ma intrigante fino alla fine (1671-1729).

Law, William, autore di "Una chiamata seria a una vita devota e santa", nato a Kingscliffe, nel Northamptonshire, figlio di un droghiere, entrò a Cambridge nel 1705 divenne Fellow e prese ordini nel 1711 si associò alla famiglia dell'anziano Gibbon, padre del storico, nel 1727, e trascorse dieci anni con loro come tutore, amico e direttore spirituale nel 1740 si ritirò a Kingscliffe, dove trascorse il resto della sua vita in isolamento, condiviso da Miss Hester Gibbon, zia dello storico, e Mrs. Hutcheson, vedova di mezzi, occupandosi molto di progetti caritatevoli Law fu un abile teologo e dialettico, ed esponente della mistica tedesca i suoi scritti contribuirono notevolmente alla rinascita evangelica (1686-1761).

Lawrence, John, Lord, il "Salvatore dell'India", nato da genitori irlandesi a Richmond, nello Yorkshire, entrò nel servizio civile del Bengala nel 1829 e con l'annessione del Punjab fu nominato commissario e in seguito luogotenente-governatore per la sua giustizia e le riforme che portò avanti così vinse la stima dei sikh che all'ammutinamento fu in grado di disarmare gli ammutinati del Punjab, raccogliere 50.000 uomini e catturare Delhi tornando in Inghilterra ricevette una pensione di £ 1000 all'anno, fu successivamente nominato baronetto e consigliere privato, e inviato di nuovo come Governatore generale dell'India nel 1863 il suo governo fu caratterizzato da una politica saggia e da solide finanze, disapprovava l'interferenza inglese negli affari afgani e fu elevato alla paria nel 1869 (1811-1879).

Lorenzo, S., un diacono della Chiesa di Roma, che subì il martirio al tempo di Valeriano, 258, per essere stato arrostito su una graticola, che è rappresentato nell'arte cristiana mentre tiene in mano.

Fratello Laico, membro di un monastero sotto i tre voti monastici, ma non negli ordini sacri.

Layamon, poeta inglese dei primi anni che fiorì nel XII secolo, e fu per suo conto prete vicino a Bewdley, sul Severn fu autore di un lungo poema o cronaca di 32.250 versi chiamato "Brut d'Angleterre", e che è interessante perché mostra come L'anglosassone passò all'inglese di Chaucer.

Layard, Sir Austen Henry, viaggiatore e diplomatico inglese, nato a Parigi trascorse la sua infanzia in Italia, e studiò legge a Londra tra il 1845 e il 1847 condusse scavi alle rovine di Ninive, assicurando per il British Museum i suoi famosi esemplari di arte assira, e al suo ritorno pubblicò lavora su "Nineveh and its Remains" e "Monuments of Ninive" ha ricevuto la libertà di Londra, Oxford gli ha dato DCL e l'Università di Aberdeen lo ha scelto per Lord Rector entrando in Parlamento nel 1852, si è seduto per Aylesbury e per Southwark ed è stato sottosegretario agli Esteri Affari 1861-06 nel 1809 fu inviato come ambasciatore a Madrid, e dal 1877 al 1880 rappresentò l'Inghilterra a Costantinopoli, dove le sue simpatie filo-turche suscitarono molti commenti fu un noto linguista (1817-1894).

Lazzaroni, una classe indolente di derelitti sotto un capo che era solito oziare per Napoli, e si dimostrarono formidabili nei periodi di rivoluzione, sopravvissero in parte dal servizio come messaggeri, facchini, &c., e in parte come mendicanti.

Lega, La, specialmente una coalizione organizzata nel 1576 dal duca di Guisa per sopprimere la religione riformata in Francia negando la libertà civile e religiosa agli ugonotti, e specialmente per impedire l'adesione di Enrico IV. come protestante al trono.

Leamington (27), una stazione balneare alla moda del Warwickshire di data moderna sul Learn, 15 m. SE. di Birmingham. Ha sorgenti ferruginose, saline e sulfuree, alle quali i visitatori si sono riuniti dalla fine del XVIII secolo la produzione di birra e fornelli da cucina viene portata avanti a Leamington e Warwick restituisce un membro del Parlamento.

Torre Pendente, specialmente un campanile di marmo bianco a Pisa, in Italia, alto 178 piedi, e che pende di 14 piedi dalla perpendicolare.

impara, leggendario re britannico, eroe di una delle tragedie di Shakespeare, vittima della condotta innaturale di due delle sue figlie.

Lear, Edward, pittore inglese e autore di "Libro di sciocchezze", composto per i nipoti del conte di Derby nel 1848, e dopo di "Più filastrocche", che erano molto popolari tra i giovani paesaggi dipinti in Grecia e in Asia Minore (1812-1888 ).

Calza di pelle, Natty, un personaggio del romanzo di Cooper "I pionieri", "melodiosa sinossi dell'uomo e della natura in Occidente".

Leathes, Stanley, prebendario di St Paul's, nato a Bucks ha ricoperto diversi incarichi ecclesiastici è professore di ebraico al King's College di Londra ed è autore di numerose opere attinenti al cristianesimo B. 1830.

Libano (io. e. "Montagna Bianca"), una catena montuosa al confine settentrionale della Palestina, che raggiunge un'altezza di 10.000 piedi ed è divisa in due da una valle, l'antica Coele-Siria, che le acque di Leontes e Orontes, la catena orientale essendo chiamato Anti-Libano.

Le Brun, Charles, celebre pittore francese, nato a Parigi studiò a Roma, si stabilì a Parigi, e frequentato da Colbert esercitò per circa 40 anni una grande influenza sull'arte del periodo in cui decorò Versailles e il Louvre, ma con la morte del suo mecenate cadde nell'oscurità, si struggeva e morì (1619-1690).

Lechler, Gotthard Victor, teologo, nato a Würtemberg fu professore a Lipsia scrisse "Storia del deismo", ""Vita di Wiclif"," e "Apostolic and Post-Apostolic Times" (1811-1888).

Lecky, William Edward Hartpole, storico e scrittore suggestivo, nato vicino a Dublino rappresenta l'Università di Dublino in Parlamento è l'autore di "Leaders of Public Opinion", 1861 "L'ascesa e l'influenza dello spirito del razionalismo in Europa", 1865 la "Storia della morale europea da Augusto a Carlo Magno", 1869 e la "Storia del Settecento", 1878-90 B. 1838.

Leclaire, Edme-Jean, economista e sperimentatore francese in materia di unione di capitale e lavoro adottò il sistema della partecipazione agli utili nel 1842, con importanti risultati (1801-1872).

Le Clerc, John, altrimenti Johannes Clericus, teologo liberale svizzero e polemista, nato a Ginevra studiò filosofia e teologia lì, e a Parigi e Londra divenne professore nel Seminario Remonstrant di Amsterdam nel 1684, ma perse la parola nel 1728 i suoi voluminosi scritti includono commenti su tutto Bibbia, che conteneva opinioni sulla paternità e composizione del Pentateuco, e l'ispirazione dei libri sapienziali, allora sorprendente ma da allora molto favorevole (1657-1736).

Leconte de Lisle, poeta francese, creolo, nato nell'isola di Borbone, autore di "Poésies Barbares" e "Poésies Antiques," e traduttore di Omero, Sofocle, Teocrate e altri classici le sue traduzioni sono meravigliosamente fedeli agli originali (1820-1894).

Leggio, un supporto con una scrivania per un libro da cui si legge il servizio in una chiesa.

Leda, nella mitologia greca la moglie del re spartano Tindaro, che fu visitata da Zeus sotto forma di cigno e divenne la madre di Castore e Polluce era spesso oggetto di arte antica.

Ledru-Rollin, Alexandra Auguste, un democratico francese, nato vicino a Parigi chiamato all'avvocatura nel 1830 divenne un leader del movimento democratico sotto il regno di Luigi Filippo, e ottenne il titolo di "Tribuno della Rivoluzione" nel 1848 divenne membro del governo provvisorio fu ministro dell'Interno assicurò alla Francia il privilegio del suffragio universale la sua opposizione a Luigi Napoleone lo costrinse a rifugiarsi in Inghilterra, dove prese parte a un movimento democratico generale, e concessa l'amnistia, tornò in Francia nel 1870 fu eletto al Assemblea, ma il suo potere era andato è morto improvvisamente (1807-1874).

Lee, Robert Edward, Generale confederato nella guerra civile americana, nato a Stratford, Virginia, figlio di un soldato di vecchia e distinta famiglia, e educato a West Point divenne capitano degli ingegneri nel 1838 si distinse nella guerra messicana del 1846 fu dal 1852 al 1855 capo dell'Accademia militare degli Stati Uniti era di nuovo in servizio attivo in Texas 1855-59 come ufficiale di cavalleria sulla secessione degli Stati del sud, sebbene disapprovando la guerra, ritenendo che la Virginia avesse un diritto davanti all'Unione alla sua lealtà, rassegnò il suo commissione, e fu nominato generale, terzo in grado, dal Congresso Confederato della Virginia, 1861 dopo vari servizi successe al generale Johnston al comando dell'esercito a Richmond vinse la battaglia di sette giorni contro M'Clellan invase il Maryland e la Pennsylvania, ma fu costretto ad arrendersi con 28.000 uomini a Grant ad Appomatox, in Virginia, il 9 aprile 1865 perdendo i suoi beni divenne presidente della Washington University (poi chiamata Washington e Lee), Lexingto n, Virginia, carica che ricoprì fino alla morte fu uomo di devota fede religiosa, alto senso del dovere, grande coraggio e capacità di soldato (1807-1870).

Lee, Robert, un teologo scozzese, nato a Tweedmouth fu ministro di Old Greyfriars, Edimburgo, e professore di critica biblica all'università, riformò in una certa misura il culto presbiteriano sul modello anglicano, e subì non poche persecuzioni per mano del partito conservatore nel Church per queste innovazioni le sue inclinazioni erano altrimenti razionalistiche (1804-1868).

Lee, Samuel, orientalista inglese, nato nello Shropshire professore a Cambridge prima di arabo e poi di ebraico, fu autore di una grammatica e di un lessico ebraici e di una traduzione del Libro di Giobbe (1783-1852).

Sanguisuga, John, artista inglese, nato a Londra è stato educato alla Charterhouse, e un compagno di studi di Thackeray ha mostrato presto un turno per la caricatura ha prodotto una serie di illustrazioni per le "Ingoldsby Legends" si unì allo staff di Punch nel 1844, e ne rimase membro fino alla morte, qui si distinse per i suoi cartoni animati e le sue illustrazioni umoristiche di scene e personaggi della vita e della società inglese, e si mostrò un artista più che un caricaturista il suo lavoro non si limitò a Punch ha contribuito con le illustrazioni anche a Una volta a settimana, il Notizie di Londra illustrate, e altre pubblicazioni dell'epoca (1817-1864).

Leeds (368), quinta città in Inghilterra, più grande nello Yorkshire, sull'Aire, 25 m. SW. di York, nel West Riding è nota per la sua industria tessile fin dal XVI secolo, ora le sue manifatture di lana di ogni genere sono le più grandi in Inghilterra, e oltre ad altre industrie, ci sono molto grandi manifatture di abiti confezionati, pelle, stivali e scarpe e ferro. Ci sono molti begli edifici: la chiesa di San Pietro è la più grande di San Giovanni, consacrata nel 1634, conserva ancora gli arredi di una chiesa "Laudean". C'è una magnifica infermeria, un liceo e una galleria d'arte. Lo Yorkshire College è affiliato alla Victoria University. Il dottor Priestley era nativo. Un borgo parlamentare solo dal 1832, ora restituisce cinque membri.

Leeds, Thomas Osborne, Duca di, statista inglese, figlio di un baronetto dello Yorkshire, dopo che la Restaurazione entrò in Parlamento come membro di York e sostenitore del re e della Chiesa la sua avanzata fu rapida fino a diventare Lord Alto Tesoriere e Conte di Danby nel 1674 costantemente intrigante, fu messo sotto accusa dai Comuni nel 1678, e tenuto per cinque anni nella Torre senza processo ritornando alla vita pubblica si oppose alla politica di Giacomo II riguardo alla Chiesa, e si unì al movimento che pose sul trono inglese Guglielmo d'Orange nominato Presidente del Consiglio, si rese nuovamente colpevole di pratiche corrotte divenne Duca di Leeds nel 1694, ma nel 1695 fu messo sotto accusa una seconda volta, e sebbene scampò nuovamente alla condanna non riprese mai il potere (1631-1712).

Leeuwenhoek, Anton van, uno dei primi microscopisti, nato a Delft lo strumento che usava era di sua costruzione, ma fu il mezzo per arrivare a importanti scoperte, una delle più tanto che la circolazione capillare si oppose fermamente alla teoria della generazione spontanea (1632- 1673).

Lefort, François Jacob, ufficiale russo, nato a Ginevra, figlio di un mercante dopo aver prestato servizio in Francia e Olanda, nel 1675 entrò al servizio e ottenne il favore di Pietro il Grande, organizzò l'esercito sul modello francese, gettò le basi di una marina, e morì comandante in capo sia delle forze di terra che della marina (1656-1699).

Lasciato il, l'opposizione in un'Assemblea Legislativa Continentale, come seduta alla sinistra della cattedra anche la sezione liberale di una scuola filosofica.

legalismo, adesione alla lettera rigorosa della legge spesso in disprezzo dello spirito e perfino a dispetto di esso.

Le Gallienne, Richard, poeta, giornalista e critico, nato a Liverpool, di famiglia di Guernsey è stato collegato e ha contribuito a diverse riviste londinesi è autore di "My Lady's Sonnets", "George Meredith: alcune caratteristiche", "The Religion of a Literary Man", &c . ha successo come docente oltre che come littérateur B. 1866.

Legato, il titolo di rappresentante o ambasciatore del papa in epoca medievale questo ufficio era attribuito a certi vescovati, e i vescovi erano designati legati nati oltre a questi c'erano legati a latere, generalmente cardinali, e legati missi, o nunzi appositamente nominati legati utilizzati per rivendicare la piena giurisdizione papale all'interno delle loro province, il che ha causato molte controversie ora che sono ambasciatori per scopi spirituali presso le corti cattoliche romane, Vienna, Múnich, Madrid, Lisbona e Parigi, non interferiscono con l'autorità dei vescovi.

Legendre, Adrien Marie, brillante matematico francese, contemporaneo di Lagrange e Laplace, nato a Tolosa ottenne la cattedra di Matematica nella Scuola Militare di Parigi, e fu eletto all'Accademia delle Scienze nel 1783 fu uno dei commissari per determinare la lunghezza del metro, e ricoprì molti incarichi sotto la Repubblica e l'Impero, tra le molte opere la sua più nota è "Elements of Geometry" (1794), tradotto in inglese da Carlyle (1752-1833).

Legge, James, uno studioso cinese, nato a Huntly, nell'Aberdeenshire, studiò al King's College, Aberdeen fu inviato come missionario in Cina dalla London Missionary Society nel 1839, lavorò per 30 anni a Hong-Kong e divenne professore di lingua e letteratura cinese a Oxford nel 1876 edita con una traduzione e annota i classici cinesi, i "four Shu," e il "cinque re," e ha tenuto conferenze sulle religioni della Cina rispetto al cristianesimo B. 1815.

Livorno (106), fiorente porto italiano, sulla costa occidentale, a 60 m. da Firenze è una bella città, con strade larghe e molti canali le sue esportazioni includono vino, seta, olio, marmo e cappelli di paglia importa liquori, zucchero e macchinari fa un grande e crescente commercio costiero e produce ornamenti di corallo la sua prosperità risale al XV secolo fu porto franco fino al 1868.

Legione, presso gli antichi romani un corpo di soldati composto da tre linee, il hastati, il principes, e il triarii, schierati in ordine di battaglia uno dietro l'altro, ciascuno diviso in dieci manipoli, e l'intera numerazione da 4000 a 6000 uomini a ciascuna legione era attaccata a sei tribuni militari, che comandavano a rotazione, ciascuno per due mesi sotto Mario le tre linee erano amalgamato, e il tutto diviso in dieci coorti di tre manipoli ciascuna sotto l'originaria disposizione il hastati erano uomini giovani o inesperti, i principes uomini nella loro piena virilità, e il triarii veterani.

Legion d'onore, un ordine al merito istituito su principi repubblicani il 10 maggio 1802, da Bonaparte quando Primo Console in ricompensa dei servizi civili e militari al paese era originariamente composto da quattro classi, ma ora comprende cinque: gran croci, grandi ufficiali, comandanti, ufficiali e cavalieri, ciascuno, di militari o di marinai, con pensioni in scala decrescente e tutti a vita il loro distintivo, una stella bianca a cinque raggi, recante sul dritto un'immagine della Repubblica e sul rovescio due bandiere tricolori.

legittimisti, nome dato ai sostenitori della dinastia borbonica in Francia in contrapposizione agli orleanisti, che sostenevano le pretese di Luigi Filippo.

Leibnitz, filosofo, matematico e uomo d'affari tedesco, nato a Lipsia, studiò legge e conseguì il titolo di dottore in giurisprudenza ad Altorf trascorse buona parte della sua vita a corte, visitò Parigi e Londra e strinse amicizia con i savani in entrambe le città , e infine si stabilì ad Hannover, dove si trasferì molto nella cerchia dell'Elettrice Sofia e di sua figlia Sofia Carlotta, la regina di Prussia, che intrattenne con la sua filosofia dell'"infinitamente piccolo", come è stato chiamato, scoprì con Newton il base del calcolo differenziale, e inventò il sistema dei monodi (la sua "Monodologia"), tra i quali e l'anima, insegnava, esisteva una "armonia prestabilita", che nel cosmo era ottimista, e aveva per motto il Frase spesso citata, "Tutto è per il meglio nel migliore dei mondi possibili" le sue opere principali in filosofia sono il suo "Théodicée", scritto su richiesta di Sophia Charlotte e in re futazione di Bayle, e la sua "Monodologie", scritta su suggerimento del principe Eugenio (1646-1716).

Leicester (209), capoluogo della contea di Leicestershire, sul Soar, 40 m. E. di Birmingham è una città antica, con diversi edifici storici è cresciuta rapidamente negli ultimi tempi grazie alle sue calze, stivali e scarpe e alle industrie di fonderia che invia due membri al Parlamento.

Leicester, Robert Dudley, Conte di, il favorito della regina Elisabetta, quinto figlio del duca di Northumberland, vinse il favore della regina per il suo bell'aspetto e il suo indirizzo di corte ricevette molti uffici e onori, e alla morte, in circostanze sospette, della sua contessa, Amy Robsart, aspirava ancora alla sua mano favorito, nonostante la sua impopolarità nel paese, fu proposto come marito a Maria, regina di Scozia, nel 1563 sposò la vedova Lady Sheffield nel 1573, e poi bigamomente Contessa di Essex dopo un breve periodo di sfavore fu nominato comandante nei Paesi Bassi, e successivamente a Tilbury Fort, ma si dimostrò un soldato incapace (1532-1588).

Leicestershire (374), contea inglese delle Midland, delimitata dalle contee di Nottingham, Lincoln, Rutland, Northampton, Warwick e Derby, è un altopiano ondulato irrigato dal Soar e per lo più sotto pascolo. Sono noti i bovini e le pecore di Leicester e i suoi formaggi Stilton. Ci sono giacimenti di carbone e cave di granito e ardesia nel nord. Le città principali sono Leicester, la città della contea, Loughborough e Hinckley.

Leigh, Aurora, l'eroina dell'omonima poesia della signora Browning. L'ha definita "romanzo in versi" e ne ha scritto, è "la più matura delle mie opere e quella in cui sono entrate le mie più alte convinzioni sulla Vita e sull'Arte".

Leighton, Frederick, Lord, eminente artista inglese, nato a Scarborough, studiò nei principali centri d'arte del Continente la sua prima mostra alla Royal Academy fu "La Madonna di Cimabue portata in processione per Firenze", cui seguì una serie numerosa di altre di merito classico, e mostrando lo studioso oltre che l'artista si distinse sia nella scultura che nella pittura, e morì presidente della Royal Academy dopo essere stato nobilitato (1830-1897).

Leighton, Robert, un teologo scozzese, figlio di un ecclesiastico puritano a Londra, che scrisse un libro contro la prelatura, e soffrì crudelmente per mano di Laud, di conseguenza, studiato a Edimburgo, entrò nella Chiesa e divenne ministro presbiteriano a Newbattle nel 1641, ma si dimise in 1653 fu nominato preside dell'Università di Edimburgo con riluttanza acconsentì ad accettare un vescovato e scelse la diocesi di Dunblane, ma rifiutò ogni signoria connessa con l'ufficio fu per un certo tempo arcivescovo di Glasgow si ritirò in Inghilterra nel 1674, e visse dieci anni dopo con una vedova sorella nel Sussex era un uomo santissimo, e a lungo venerato come tale dal popolo scozzese i suoi scritti, che sono altamente fantasiosi, furono molto ammirati da Coleridge (1611-1684).

Leiotrichi, una razza primitiva di persone che si distinguevano per i loro capelli lisci.

Lipsia (357), nel W. di Sassonia, e la città più grande di quel regno è la terza città della Germania. La parte vecchia è stretta e caratteristica, con edifici storici la nuova è ben costruita, con splendidi edifici. È la sede della Corte Suprema dell'Impero, di un'antica università che ha una magnifica biblioteca e una scuola di medicina ben attrezzata, e di uno dei più bei conservatori di musica d'Europa. Il suo commercio principale è in libri, pellicce, pelle e stoffa, e le sue principali industrie sono la fondazione di caratteri e la fabbricazione di pianoforti. Fu il luogo di nascita di Leibnitz e Wagner, ed è associato anche a Bach e Mendelssohn.

Leith (68), principale porto marittimo a E. della Scozia, sul Forth, contiguo a Edimburgo e il suo porto è una città vecchia, poco attraente, ma trafficata. Il porto comprende cinque banchine. Le importazioni sono mais, farina, vino, zucchero e frutta le esportazioni, carbone, ferro, paraffina e whisky. Ci sono cantieri navali e lavori di ingegneria, birrifici, distillerie e altre industrie. Leith Fort, tra la città e Newhaven, è il quartier generale dell'artiglieria per la Scozia.

Leitha, un torrente austriaco che scorre a NE. e cade nel Danubio E. di Vienna divide Cis-Leithan da Trans-Leithan.

Leland, Charles, uno scrittore americano, nato a Filadelfia cresciuto al bar, ma ha lasciato la legge per la letteratura e ha contribuito alle riviste si è interessato e ha scritto sulle arti industriali, le scienze sociali, il folklore, gli zingari, &c. le sue opere sono numerose e di carattere umoristico o burlesco, e comprendono "La poesia e il mistero dei sogni","Le leggende degli uccelli","Le ballate di Hans Breitmann",". B. 1824.

Leland, John, antiquario inglese, nato a Londra viaggiò molto nel continente e accumulò vaste conoscenze e tenne una commissione da Enrico VIII. per esaminare le antichità e le biblioteche d'Inghilterra, in adempimento del quale incarico trascorse sei anni a raccogliere un mondo di cose che altrimenti sarebbero andate perdute, e il resto della sua vita, fino a diventare pazzo, nell'organizzarle (1506-1552 ).

Leland, John, un ministro anticonformista, nato a Wigan, scrisse principalmente in difesa del cristianesimo contro gli attacchi dei deisti (1691-1766).

Lely, Sir Peter, un pittore, nato in Westfalia e stabilitosi a Londra, si dedicò alla ritrattistica, e fu frequentato da Carlo I e II, così come da Cromwell dipinse i ritratti dei suoi mecenati e le bellezze della corte di Carlo II. fu il successore di Vandyck (1618-1680).

Lemberg (128), la capitale della Galizia austriaca, dalla sua posizione centrale e dalla pronta comunicazione con fiumi e ferrovie, gode di un vasto commercio Polacco è la lingua prevalente vi è una fiorente università, e della popolazione 40.000 sono ebrei.

Ratto Lemming, un roditore, che "viaggiando in miriadi verso il mare dalle colline", come si vede in Norvegia, "non si gira né a destra né a sinistra, si fa strada attraverso ciò che mangia e si arrampica su ciò che non mangia e muore prima di raggiungere il mare , il suo viaggio coerente e rigidamente rettilineo, un viaggio da nessuna parte".

Lemno (30), un altopiano insulare nel &AMar Eliggeo, 30 m. SW. dei Dardanelli, turco dal 1657 produce mais, vino e tabacco, ed è luogo di esilio per i prigionieri turchi la popolazione è per lo più capoluogo greco Kastro (3), sulla costa occidentale.

Limone, Marco, editore di Punch dal 1843 alla morte, nato a Londra, iniziò la sua carriera come drammaturgo, narratore e cantautore, scrivendo 60 pezzi per il palcoscenico e 100 canzoni (1809-1870).

lem`ures, nome dato dai Romani agli spiriti dei morti, e che, quali sono i fantasmi dei malvagi, vagano di notte come fantasmi, e si tormentano, tormentano e spaventano i vivi.

Lenclos, Ninon de, donna celebrata per arguzia e bellezza, nata a Parigi, il cui salotto in città era frequentato da tutti i personaggi illustri dell'epoca era una donna di superiori doti mentali e di modi raffinati, ma di libera moralità e mancanza di cuore (1616-1705).

Lennep, Jacob van, un drammaturgo e romanziere olandese, nato ad Amsterdam cresciuto al bar e praticato come avvocato era uno studente devoto di letteratura inglese, ed eseguì traduzioni da poeti inglesi fu chiamato dai suoi connazionali il Walter Scott d'Olanda (1802-1868).

Lennox, un antico distretto della Scozia che comprendeva il Dumbartonshire e parte dello Stirlingshire.

lenore, l'eroina di una celebre ballata di Bürger, il poeta lirico tedesco, una fanciulla il cui amante muore e il cui spettro le appare a cavallo e la porta via montata dietro di lui.

Lenormant, François, un insigne arch&eligologist, nato a Parigi, un uomo di genio e di vasta cultura le sue opere principali "Manuel d'Histoire Ancienne de l'Orient", "Lettres Assyriologues", "Les Premières Civilizations", e "Les Sciences Occultes en Asie" (1837-1883) ).

lente, un pezzo di vetro adattato come convesso o concavo in modo da cambiare la direzione dei raggi di luce che lo attraversano e ingrandire o diminuire la dimensione apparente di un oggetto.

Prestato, un periodo di digiuno precedente alla Pasqua, dapprima di sole 40 ore, fu gradualmente esteso a tre, quattro o sei giorni, poi diverse Chiese lo estese a tre e sei: settimane nel VI secolo Gregorio Magno lo fissò per il Ovest a 40 giorni dal mercoledì delle ceneri a Pasqua, escluse le domeniche nella Chiesa orientale inizia il lunedì dopo la quinquagesima ed esclude sia il sabato che la domenica nella Chiesa anglicana la stagione è scandita da funzioni speciali, ma il digiuno non è rigidamente osservato.

Lenthall, William, il presidente del lungo parlamento è famoso per la sua risposta alla richiesta di Carlo di indicargli cinque membri che era venuto ad arrestare, "Che piaccia a vostra maestà", disse, cadendo in ginocchio, "non ho occhi per vedere né lingua per parlare ma come mi ordina la Casa" (1591-1662).

Leo, il quinto segno dello zodiaco, in cui il sole entra il 22 luglio.

Leo, nome di sei imperatori d'Oriente, di cui capo era Leone III, soprannominato l'Isaurico, nato in Isauria elevato al trono imperiale dall'esercito, sconfitti per mare e per terra i Saraceni che minacciavano Costantinopoli governarono pacificamente per nove anni , quando guidò il movimento iconoclasta (Q. v.), che provocò ostilità e portò alla rivolta dell'Italia dall'impero greco D. 741.

Leo, i nomi di 13 Papi: Elenco., Papa dal 410 al 461 L. II., S., Papa dal 682 al 683 L. III., Papa dal 795 all'816 L. IV., Papa dall'847 all'855 L.V., Papa nel 903 L. VI., Papa dal 928 al 929 L.VII., Papa dal 936 al 939 L.VIII., Papa dal 963 al 965 L.IX., S., Papa dal 1049 al 1054 L.X., Papa dal 1513 al 1521 L.XI., Papa nel 1605 L. XII., Papa dal 1823 al 1829 L. XIII., Papa dal 1878. Di questi solo i seguenti meritano di essere menzionati:&mdash

Leone I., santo, soprannominato il Grande si distinse per il suo zelo contro gli eretici, presiedette due concili e persuase Attila a ritirarsi da Roma durante la sua invasione dell'Italia, come persuase Genserico quattro anni dopo a moderare gli oltraggi delle sue truppe nella città le sue lettere sono una prova del giurisdizione dei romani sulla Chiesa universale. Festival, 10 novembre.

Leone III., proclamato Carlo Magno imperatore d'Occidente nell'800 cacciato nel 799 dalla cattedra pontificia da una congiura, fu reintegrato da Carlo Magno, che l'anno successivo visitò la città e fu da lui incoronato imperatore.

Leone IX., santo fu eletto alla Dieta di Worms nel 1048, accolto a Roma, e si dedicò con zelo alla riforma della disciplina della Chiesa venendo sconfitto sul campo dal Guiscardo, subì 10 anni di reclusione, si ammalò e morì.

Leone X., Giovanni de' Medici, figlio di Lorenzo il Magnifico, sovrano di Firenze si distinse come patrono dell'arte, della scienza e delle lettere, e come occupante della cattedra di S. Pietro allo scoppio della Riforma, e come dalla sua discendenza di indulgenze per la ricostituzione del suo tesoro provocando il movimento e suscitando le ire di Lutero, che incendiarono il resto d'Europa.

Leone XIII., 257° Papa di Roma, nato a Carpineto distinse al collegio in matematica, fisica e filosofia prese gli ordini sacri nel 1837, fu nunzio in Belgio nel 1843, divenne vescovo di Perugia nel 1846, cardinale nel 1853, e papa nel 1878 ne mantenne i diritti come Papa sia laico che spirituale crede nella Chiesa cattolica come l'unico rigeneratore della società, e saluta ogni dimostrazione di invasione che fa sul dominio del protestantesimo come promessa della sua restaurazione universale B. 1810.

Leon, un antico regno nel NE. di Spagna, unita alla Castiglia nel 1230, con un capitello omonimo 256 m. NO. di Madrid. Anche il nome di una città del Nicaragua e di un'altra del Messico.

Leonardo Da Vinci, celebre pittore e scultore della scuola fiorentina, nato a Vinci in Val d'Arno mostrò presto una mirabile attitudine per l'arte studiata sotto Andrea del Verrocchio, ma tanto lo superò nell'opera da spingerlo a rinunciare all'arte del pittore la sua grande opera, da lui eseguita a Milano, fu il famoso quadro dell'"Ultima Cena", che dipinse ad olio intorno al 1497 sulla parete del refettorio del convento domenicano della Madonna delle Grazie perì per l'umidità del muro quasi come appena terminato, ma fortunatamente ne furono fatte copie prima che il decadimento lo rovinasse inoltre, Leonardo fece nel 1503 a Firenze il famoso cartone della Battaglia dello Stendardo era un uomo dall'aspetto personale imponente, di abilità molto ampia , e si distinse sia nell'ingegneria che nell'arte scrisse un "Trattato sulla pittura", che è stato ampiamente tradotto (1452-1519).

Leonida, re di Sparta dal 491 al 480 a.C. si oppose a Serse, il persiano, che minacciò la Grecia con un grande esercito e lo tenne a bada al passo delle Termopili con 300 spartani e 5000 ausiliari finché non fu tradito da Efialte (Q. v.), quando lui e i suoi 300 si gettarono valorosamente sulla grande schiera e perirono combattendo fino all'ultimo uomo.

Leonidi, meteore che in alcuni anni scendono in piogge nel mese di novembre, il cui centro principale è la costellazione del Leone.

Leopardi, Giacomo, poeta italiano moderno, nato nei pressi di Ancona un genio precoce un lettore onnivoro da ragazzo, e dedito alla letteratura di costituzione debole, divenne un invalido confermato, e morì improvvisamente aveva inclinazioni scettiche scrisse testi ispirati a una certa cupa malinconia (1788- 1837).

Leopoldo I., re dei belgi, figlio del duca di Sassonia-Coburgo in gioventù prestò servizio nell'esercito russo visitò l'Inghilterra nel 1815, e sposò la principessa Carlotta, che morì due anni dopo declinò il trono di Grecia nel 1830, ma accettò quello di i belgi nel 1831, e si dimostrò un saggio, fermo, sovrano costituzionale nel 1832 sposò la principessa francese Louise gli successe il figlio Leopoldo II. (1790-1865).

Leopoldo II., re dei Belgi, nato a Bruxelles, figlio e successore di Leopoldo I. ha viaggiato molto in Europa e in Asia Minore fondato, ed è ora governatore, dello Stato Libero del Congo sposato nel 1853 con l'Arciduchessa Maria d'Austria, dalla quale ha aveva tre figlie B. 1835.

Lepsius, Karl Richard, celebre egittologo, nato nella Sassonia prussiana si dedicò dapprima allo studio della filologia sotto Bopp, ma presto si dedicò allo studio delle antichità d'Egitto capeggiando nel 1842 una spedizione di ricerca tra i monumenti sotto il re di Prussia, che occupò cinque anni, e fu fecondo di importanti risultati, tra gli altri la produzione di un'opera in 12 voll. sul tema intitolato "Denkmäleraus Egypten und Ethiopien,", pubblicato tra il 1849 e il 1860 fu autore anche di opere di filologia (1810-1884).

Idra di Lernæan, un mostro con nove teste, una delle quali immortale, che infestava una palude vicino a Lernæ, e che Ercole doveva uccidere come una delle sue dodici fatiche, solo tutte le volte che tagliava una testa due crescevano, ma con l'aiuto di Iolco, suo servo, cantò gli otto mortali, tagliò il nono e lo seppellì sotto una grande roccia.

Lerwick (31), la capitale delle Shetland, a E. del continente, la pesca e la lavorazione a maglia sono le principali industrie.

Le Sage, Alain René, drammaturgo e romanziere francese, nato a Sarzeau, in Bretagna educato in una scuola gesuita a Vannes, andò a Parigi nel 1692 studiò la lingua e la letteratura spagnola e produsse traduzioni di opere e imitazioni spagnole alcuni dei suoi drammi raggiunsero grande popolarità, e uno in in particolare, il "Turcaret,", una satira sul tempo in generale, e non solo, come rappresentato, sui finanzieri del periodo, offese ma le opere con cui è più conosciuto sono i suoi romanzi "Le Diable Boiteux" e "Gil Blas,", il suo capolavoro (1668-1747).

lesbo (36), nome moderno Mitilene, isola montuosa, la più grande della costa dell'Asia Minore, 10 m. al largo e 20 m. N. del Golfo di Symrna ha un clima delizioso, disturbato da terremoti, terreno fertile e produce un ottimo olio d'oliva. Nell'antica Grecia fu culla della letteratura, patria di Saffo, e famosa per il suo vino turco dal 1462, la sua popolazione è per lo più capoluogo greco Castro (12), sulla costa orientale.

Lese-Maestà, nome dato a un delitto contro il sovrano.

Leslie, nome di una famiglia scozzese distinta nella storia scozzese oltre che per il servizio militare all'estero.

Leslie, Charles, divino controverso non giurato, nato a Dublino, scrisse "Un metodo breve e facile con gli ebrei" e un altro con i deisti (1650-1722).

Leslie, Sir John, filosofo naturale e professore, nato a Largo, Fifeshire, educato a St. Andrews e all'Università di Edimburgo, visitò l'America nel 1788 e tornò a Londra nel 1790 per quindici anni fu impegnato in ricerche scientifiche, inventò diversi strumenti e pubblicò la sua "Inchiesta sulla natura". of Heat", per la quale ricevette la Medaglia Rumford dalla Royal Society nominata alla cattedra di Matematica a Edimburgo nel 1805, fu trasferito a quella di Filosofia Naturale nel 1819 continuò le sue ricerche e invenzioni, e poco prima della sua morte fu nominato cavaliere ( 1766-1832).

Lespinasse, donna francese, nata a Lione, famosa per il suo spirito, alla quale D'Alembert era molto legato, e centro di un circolo dotto nella Parigi del suo tempo (1731-1776).

Lesseps, Ferdinand de, diplomatico francese, nato a Versailles concepì lo schema di collegamento del Mar Rosso con il Mediterraneo nel 1854, e lo vide finito quando il Canale di Suez nel 1869 progettò uno schema simile per un canale a Panama, ma si concluse con un fallimento, una disgrazia e rovina ai proiettori e ad altri (1805-1894).

Lessing, Gotthold Ephraim, un autore tedesco e fondatore della moderna letteratura tedesca, nato a Kamenz, in Sassonia, figlio del pastore lì inviato a studiare teologia a Lipsia, studiò duramente concepì una passione per il palcoscenico scrisse opere teatrali e critiche scrisse un saggio su Papa prese l'inglese autori come i suoi modelli, ribellati a quelli di Francia si sono posti l'obiettivo di inaugurare o meglio far rivivere una letteratura puramente tedesca, e hanno prodotto esempi considerati dei classici fino ad oggi i suoi drammi principali, tutti concepiti sul suolo, sono "Miss Sara Sampson", "Mina von Barnhelm, "Emilia Galotti" e "Nathan der Weise", e le sue principali opere in prosa sono le sue "Favole" e "Laocoonte", un'opera critica sull'arte ancora di grande fama (1729-1781).

L'Estrange, Sir Roger, uno zelante realista, nato nel Norfolk fu per il suo zelo nella causa reale impegnato in prigione dopo essere evaso, gli fu permesso di vivere in pensione sotto Cromwell, ma risvegliò un vigoroso pamphlet e giornalista nel vecchio interesse per la Restaurazione, "ferito il suo Whig nemici molto dolorosamente, e facendoli sussultare", tradusse Giuseppe Flavio, gli "Uffici" di Cicerone, i "Morali" di Seneca, i "Colloqui" di Erasmo e le "Visioni" di Quevedo, la sua opera più popolare (1616-1704).

Lete (io. e. oblio), nella mitologia greca un ruscello negli inferi, un ruscello delle cui acque, generalmente esteso ai fantasmi dei morti al loro ingresso nel regno di Plutone, ha cancellato ogni ricordo del passato e dei suoi dolori.

Leto (io. e. quella nascosta), uno della stirpe dei Titani, che divenne da Zeus la madre di Apollo e Artemide, e per il cui confino, nella sua persecuzione da parte di Era, Poseidone con un colpo del suo tridente fissò l'isola galleggiante fino a quel momento di Delo al fondale marino.

Lettera di Marche, un incarico al capitano di una nave mercantile o di un corsaro di compiere rappresaglie su navi o proprietà di un nemico.

Brevetto di lettere, un documento sotto sigillo del governo che concede un privilegio speciale a una persona.

Lettere di cachet (io. e. lettere sigillate), mandati di carcerazione, emessi prima della Rivoluzione, sigillati con il sigillo privato del re, in contrasto con lettere patentées, che furono sigillati dal Gran Sigillo del regno. Vedi Cachet, Lettre de.

Leucippo, filosofo greco del VI secolo a.C., fondatore della teoria atomica delle cose, di cui Democrito (Q. v.) è stato il principale esponente.

Leuttra, villaggio della Beozia, a S. di Tebe, dove nel 371 a.C. Epaminonda e i suoi Tebani rovesciarono l'ascesa di Sparta.

Leuthen, villaggio a W. di Breslavia, in Slesia, dove Federico il Grande sconfisse gli austriaci con grandi perdite nel 1757.

Levana, titolo di un libro di Jean Paul sull'educazione dei bambini titolo dal nome di una dea romana, protettrice dei trovatelli.

Levante (io. e. il Rising), nome dato all'est del Mediterraneo e alle regioni limitrofe dai popoli occidentali del Mediterraneo.

Argine, un ricevimento mattutino tenuto dal sovrano o da qualcuno di alto rango.

livellatori, un partito di violenti repubblicani infuocati, guidati da John Lilburne, che apparve ai tempi del Commonwealth, ma fu soppresso da Cromwell.

Leva, Charles James, un romanziere, nato a Dublino, era di professione medico autore di una numerosa serie di storie irlandesi scritte con un umorismo allegro, "Harry Lorrequer" e "Charles O'Malley" tra i principali fu collaboratore e per qualche tempo editore di Rivista dell'Università di Dublino tenne infine vari incarichi consolari all'estero, e in seguito scrisse con successo in uno stile più sobrio (1806-1872).

Leverrier, Urban Jean Joseph, astronomo francese, nato a St. Lô distinto in chimica prima di dedicarsi all'astronomia è salito all'eminenza in quest'ultima scienza da un articolo sulle variazioni delle orbite dei pianeti, ed è stato condotto alla scoperta del pianeta Nettuno da perturbazioni nell'orbita del pianeta Urano indicò il punto in cui si sarebbe trovato il pianeta, e fu infatti scoperto pochi giorni dopo da Galle a Berlino (1811-1877).

Levi, Leon, economista commerciale, nato ad Ancona si stabilì in Inghilterra e fu naturalizzato attirò l'attenzione sulla mancanza di organizzazione commerciale, e alla cui perorazione la prima camera di commercio, quella di Liverpool, deve la sua esistenza divenne professore di diritto commerciale al King's College di Londra ( 1821-1888).

Legge leviritica, una legge tra i Giudei che stabiliva che se un marito moriva senza figli, suo fratello prendeva in moglie la vedova e gli suscitava una discendenza (Deut. xxv. 5-10).

leviti, un corpo di uomini diviso in corsi, i servi dei sacerdoti nel culto del Tempio di Gerusalemme non potevano entrare nel santuario o servire all'altare, i loro compiti essendo limitati a vegliare sul Tempio, uccidere le vittime , e facendo altri preparativi per i sacri servizi.

Gradi Levitici, rapporti che precludono il matrimonio, così detti in quanto presumibilmente fissati dal sacerdozio levitico degli ebrei.

Levitico, il terzo libro del Pentateuco, così chiamato come contenente le leggi e le ordinanze designate per regolare i servizi del santuario come condotti da un sacerdozio della tribù di Levi, la parte narrativa di esso che registra la consacrazione di Aronne e dei suoi figli, il morte di Nadab e Abihu, e la lapidazione del bestemmiatore, che abbracciava un periodo di un solo anno, e la sua legislazione non emanava più dal monte Sinai, ma dalla porta del Tabernacolo.

Lewald, Fanny, un eminente romanziere tedesco, nato a Köumlnigsberg, da genitori ebrei professava il cristianesimo ed era sposato con Adolf Stahr, era un realista nell'arte e un zelante sostenitore dei diritti delle donne (1811-1889).

Lewes (11), il capoluogo della contea del Sussex, finemente situato su un pendio dei South Downs, a 10 m. NE. di Brighton fu teatro di una vittoria di Simon de Montfort nel 1264 sulle forze di Enrico III. ha un commercio di mais e malto, e concerie.

Lewes, George Henry, poliedrico uomo di lettere, nato a Londra, figlio di un attore, scrisse una "Storia biografica della filosofia" dal punto di vista positivista, pubblicata originariamente nel 1845, e una "Vita di Goethe", nel 1855, "Studi sul mare", "Problemi della vita e della mente, " &c., e ha modificato il Recensione quindicinale fece molto per divulgare sia la scienza che la filosofia anche se un uomo sposato con figli, formò un legame con George Eliot e morì nella sua casa (1817-1878).

Lewis, Sir George Cornwall, statista inglese e filosofo politico, nato a Londra ha ricoperto diversi incarichi importanti sotto e nei governi dell'epoca, ha scritto su "Early Roman History", "L'influenza dell'autorità sulle questioni di opinione", "La migliore forma di governo", "Ancient Astronomy", &. (1806-1863).

Lewis, Matthew Gregory, romanziere, familiarmente noto come Monk Lewis dal nome del suo romanzo principale, il "Monk", che fu scritto, insieme ad altri, nella vena della signora Radcliffe e immensamente popolare, e letteralmente brulicava di fantasmi e demoni (1773-1818).

Leida, uno dei capoluoghi d'Olanda e caratteristicamente olandese, a 15 m. NO. dell'Aia, con una famosa università fondata dal principe d'Orange nel 1576, contenente il più ricco museo di storia naturale del mondo, è nota per il coraggio e la forza di resistenza dei suoi abitanti, manifestati per un anno intero (1573-74) durante la Guerra d'Indipendenza.

Leida, John, poeta e orientalista, nato a Denholm, figlio di un pastore allevato per la Chiesa, il suo genio e le sue capacità attirarono l'attenzione di persone influenti fu presentato a Scott e lo aiutò nel suo "Minstrelsy of the Scottish Border" andò in India come chirurgo militare studiato e preletto sui dialetti autoctoni divenne giudice a Calcutta morì di febbre (1775-1811).

Leida, Giovanni di, capo degli anabattisti a Mùnster, nato all'Aia assediato dai suoi seguaci, che lo consideravano un profeta, a Mùnster, fu preso vivo dopo un assedio di sei mesi e torturato a morte nel 1536.

Leida, Lucas van, un eminente pittore e incisore olandese, nato a Leida ebbe successo in ogni ramo della pittura e, come Dürer, incise i suoi quadri le sue opere sono molto apprezzate, e alcune di esse molto rare spese i suoi mezzi in alta vita e morì giovane , solo 39 (1494-1533).

Vaso di Leida, un condensatore elettrico, una bottiglia cilindrica di vetro rivestita internamente ed esternamente di metallo fino a poca distanza dalla sommità, mentre un'asta di ottone collegata al rivestimento interno si estende verso l'alto tramite un tappo di legno che termina con un pomello.

Scuola di Leys, la scuola di Cambridge fondata nel 1875 per fornire sotto influenze religiose non settarie un'istruzione di alta classe, i cui fondatori erano principalmente membri del corpo metodista.

Lhassa (sede degli dei) (50), la capitale del Tibet e la metropoli del mondo buddista nell'impero cinese, sorge nel mezzo di una pianura a 11.900 piedi sopra il livello del mare su una collina a nord-ovest. del centro della città, una collina conica chiamata Potala, tra templi e palazzi, è la residenza del Gran Lama, i monasteri sono 15 ei sacerdoti 20.000, ed è il centro del commercio delle carovane.

Li, un miglio cinese, pari a un terzo di un miglio inglese.

Lia-fallire, la pietra del destino su cui venivano incoronati i re irlandesi, che fu infine trasferita a Scone, nel Perthshire, ed è ora a Westminster sotto la sedia dell'incoronazione, essendo stata portata lì da Edoardo I.

liberalismo, moderno, "praticamente riassunta" da Ruskin, nella "negazione o negligenza della qualità e del valore intrinseco nelle cose, l'incapacità di discernere o il rifiuto di discernere il valore e l'indegno in qualsiasi cosa, e men che meno nell'uomo".

Liberal-unionista, uno dei partiti liberali nella politica inglese, che nel 1886 lasciò i ranghi liberali e si unì al partito conservatore in opposizione alla politica di Home Rule di Mr. Gladstone.

liberazionista, colui che sostiene l'emancipazione della Chiesa dal controllo dello Stato.

Liberia (1.500), una repubblica negra sulla costa del grano dell'Africa, fondata nel 1822 da filantropi americani come insediamento per liberti, con una costituzione sul modello degli Stati Uniti.

Libertà, fratellanza e uguaglianza, la trinità della democrazia moderna, e che per la prima volta ha trovato espressione come credo politico nella Rivoluzione francese, di cui si ritiene che il primo termine necessiti di definizione, il secondo abbia solo una base sentimentale, e il terzo sia in violazione di il fatto delle cose il suffragio universale ne è l'espressione politicamente.

librazione, il nome dato a certi movimenti apparenti della luna come se oscillasse come un equilibrio sia in latitudine che in longitudine nella sua rivoluzione intorno alla terra.

Libri-Carrucci, Conte, matematico italiano professore a Pisa, ma costretto a dimettersi per le sue opinioni liberali e rifugiarsi in Francia, dove fu fatto professore alla Sorbona, fu cleptomane in materia di libri (1803-1869).

Libia, un nome dai primi geografi al territorio in Africa che si trovava tra l'Egitto, l'Etiopia e le rive dell'Atlantico.

Lichfield (8), antica cittadina ecclesiastica nello Staffordshire, 15 m. SE. di Stafford, sede episcopale dal 656, con una cattedrale in stile antico inglese, recentemente completamente restaurata, ha un'antica scuola di grammatica, un museo e una scuola d'arte il luogo di nascita di Samuel Johnson, le sue industrie sono la produzione di birra, la costruzione di carrozze e la fabbricazione di attrezzi.

Lichtenberg, Georg Christoph, fisico e autore satirico tedesco, nato vicino a Darmstadt, studiò a Göumlttingen, e lì nominato professore nel 1770 scrisse un commento alle tavole di Hogarth, la sua reputazione in Germania come autore di satire è alta (1742-1799).

Licinio, Caio, tribuno e console romano, di nascita plebea, autore di numerose leggi volte a minimizzare politicamente la distinzione tra patrizio e plebeo, in carica tra il 376 e il 361 a.C.

Osservatorio di leccare, un osservatorio costruito a spese di James Lick, un milionario americano, su una delle vette del monte Hamilton, in California, con un telescopio che ha il più grande obiettivo al mondo.

Littore, ufficiale di Roma che portava i fasci (Q. v.) davanti a un magistrato in servizio.

Liddell, Henry George, lessicografo greco, laureato a Oxford nel 1833 fu tutore di Christ Church, e nel 1845 nominato professore di filosofia morale fu successivamente preside di Winchester, decano di Christ Church e vice cancelliere di Oxford dal 1870 al 1874 la sua grande opera è un lessico greco (prima edizione 1843, ultima 1883), di cui è stato coautore con il Dr. Robert Scott, e che è l'opera standard del suo genere in inglese B. 1811.

Liddon, Henry Parry, canonico di St. Paul's, Londra, nato a Hants educato alla Christ Church, Oxford eminente sia come studioso che come predicatore autore di un eloquente corso di conferenze, il Bampton, "On the Divinity of Jesus Christ" apparteneva alla sezione liberale del Festa dell'alta chiesa (1829-1890).

Liebig, barone von, eminente chimico tedesco, nato a Darmstadt nel 1824 attirò l'attenzione di Alexander von Humboldt da un documento davanti all'Istituto di Francia sui fulminati, e fu nominato alla cattedra di Chimica a Giessen, dove lavorò 28 anni, attirando studenti da ogni parte , e dove il suo laboratorio divenne un modello di molti altri altrove scrisse una serie di lavori sulla chimica, inorganica e organica, animale e agricola, e le loro applicazioni, così come documenti e lettere accettarono una cattedra a Münich nel 1852, e nel 1860 fu nominato presidente dell'Accademia delle scienze di Münich (1803-1873).

Liège (160), città del Belgio e capitale dei Valloni, in una regione molto pittoresca alla confluenza dell'Ourthe con la Mosa, la città più trafficata del Belgio e sede principale della manifattura laniera è divisa in due dalla Mosa , che è attraversato da 17 ponti è il centro di un grande distretto minerario, e oltre a lana ha manufatti di macchinari, e prodotti siderurgici.

Liegnitz (46), paese della Slesia, 40 m. NO. di Breslavia, dove Federico il Grande ottenne una vittoria sugli austriaci nel 1760.

Bagnino, le truppe della casa reale britannica, costituite da reggimenti di cavalleria e fanteria.

Lightfoot, John, Orientalista e divino, nato a Stoke-upon-Trent, figlio di un ecclesiastico, educato a Cambridge prese ordini e fu rettore di Ashley, Staffordshire, fino al 1642 l'anno successivo fu uno dei membri più influenti dell'Assemblea di Westminster nel 1652 egli fu nominato DD, fu vicecancelliere di Cambridge nel 1653 e successivamente prebendatario di Ely, uno dei primi studiosi ebraici d'Inghilterra, la grande opera della sua vita fu "Horæ Hebraicæ et Talmudicæ", pubblicato in gran parte postumo (1602-1675).

Lightfoot, Joseph Barber, vescovo di Durham, nato a Liverpool fu Fellow del Trinity College di Cambridge, fu eminente tra gli studiosi inglesi come esegeta del Nuovo Testamento, divenne vescovo di Durham nel 1879 morì a Bournemouth (1828-1889).

Ligny, un villaggio 13 m. da Charleroi, dove Napoleone sconfisse Blücher due giorni prima della battaglia di Waterloo mentre Wellington e il maresciallo Ney erano impegnati a Quatre Bras.

Liguori, Sant'Alfonso Maria di, capostipite dei Redentoristi, nato a Napoli da una nobile famiglia educata alla legge, ma si dedicò alla vita religiosa, ricevette gli ordini sacri, visse una vita di austerità, e si dedicò a recuperare i perduti e ad istruire i poveri e gli ignoranti era un uomo di vasta cultura, e trovò il tempo dalle sue fatiche pastorali per contribuire ampiamente alla letteratura teologica e principalmente alla casistica, nella misura di 70 volumi fu canonizzato nel 1839 l'ordine da lui fondato è chiamato anche con il suo stesso nome (1696-1787 ).

Repubblica Ligure, nome dato da Bonaparte alla repubblica di Genova, fondata nel 1797.

Li Hung Chang, un eminente e illuminato statista cinese è favorevole alla cultura europea e ai rapporti con l'Europa fu inviato come inviato speciale all'incoronazione dello zar nel 1896, e successivamente visitò altri paesi in Europa, incluso il nostro, e gli Stati e il Canada B. 1823.

Lilburne, John, una vittima della Star-Chamber al tempo di Carlo I., ed esposto alla gogna, nonché multato e imprigionato si unì ai ranghi parlamentari e combatté per il Commonwealth, ma come indipendente si lasciò andare a violente arringhe contro Cromwell, e fu impegnato alla Torre, ma alla sua liberazione diventò quacchero (1618-1657).

Lilith o Lilis, il nome della prima moglie di Adamo, che, secondo la tradizione ebraica, ebbe prima di Eva, e che gli diede in quel matrimonio l'intera progenie di diavoli aërial, acquatici e terrestri, e che, a quanto pare, vaga ancora per il mondo ammaliando gli uomini a piacere e uccidendo i bambini non protetti da amuleti contro di lei.

Lilla (161), capoluogo del dipartimento del Nord, nell'estremo nord della Francia, 60 m. nell'entroterra di Calais, antica e oggi fortissima fortezza, è in una fertile contrada la città, ricostruita in tempi moderni, ha un'università cattolica, una scuola di medicina, una biblioteca e una pinacoteca, e fiorenti industrie, lino, cotone, tabacco , zucchero e molti altri.

Lilliput, un paese abitato da una razza molto ridotta di uomini non più grandi del dito di un uomo, visitato da Gulliver nei suoi viaggi.

Lillo, George, drammaturgo inglese, nato a Londra, di mestiere gioielliere scrisse sette commedie, di cui "The Fatal Curiosity" e "George Barnwell" sono le migliori e le più apprezzate (1693-1739).

Lilly, William, un astrologo inglese, nato nel Leicestershire, che ha tratto profitto dalla sua predizione della fortuna soprattutto durante il periodo del Commonwealth, ma si è messo nei guai in seguito come presunto malfattore (1602-1681).

Lima (200), capitale del Perù, 6 m. nell'entroterra di Callao, il suo porto, una città pittoresca ma un po' squallida, a 700 piedi sopra il livello del mare, regolarmente costruita, con molte piazze ha una cattedrale e 70 chiese il commercio è nelle mani di stranieri, per lo più tedeschi, e le industrie non sono importanti fu fondata da Pizarro, e le sue ossa giacciono sepolte nella cattedrale.

Limburgo, nel bacino della Mosa, già ducato, fu dopo varie fortune diviso nel 1839 in Limburgo belga (225), a O del fiume, capitale Hasselt (13), e Limburgo olandese (262), a E ., capitale Maestricht (33) in parte brughiera e in parte seminativo, ha industrie del carbone, del ferro, dello zucchero e del tabacco.

limbus o Limbo, secondo i teologi cattolici una regione in affitto ai confini dell'Ade, la limbus patrum, dalle anime degli uomini buoni che morirono prima dell'avvento di Cristo, e la limbus infantium, dalle anime dei bambini non battezzati, entrambi i quali aspettano lì il mattino della risurrezione per unirsi ai riscattati in cielo.

Ribalta, una luce brillante prodotta dall'emissione di un flusso di due gas, ossigeno e azoto, che giocano in uno stato di accensione su un pezzo di calce viva compatta.

filastrocca (159), contea irlandese a sud dell'estuario dello Shannon, tra Tipperary e Kerry, bagnata dal Mulcai, Maigue e Deel collinare nel sud, è per lo più fertile, e sotto colture di mais e verdi vengono allevati bovini e latticini prodotti esportati alcuni prodotti in lana e carta. Ci sono molte antichità. Limerick (37), la città della contea, sullo Shannon, è il quarto porto irlandese e produce un piccolo merletto.

Responsabilità limitata, responsabilità degli azionisti di una società per azioni limitata per l'importo delle loro azioni.

Limoges (68), capoluogo nel dep. di Haute-Vienne, sul fiume Vienne, a 250 m. S. di Parigi ha una cattedrale gotica è una delle principali città manifatturiere della Francia. Le sue porcellane e i suoi panni di lana sono molto famosi, ha un grande commercio di transito, dà il nome a un pregiato tipo di smalto superficiale, che lì è stato portato alla perfezione.

Lincoln (44), capitale del Lincolnshire, sul Witham, 130 m. N. of London è una città molto antica e pittoresca, con una delle più belle cattedrali d'Inghilterra e molti edifici storici. La sua fiera equestre annuale di primavera è tra le più grandi al mondo. Produce strumenti agricoli e commercia farina. Si trova sulla Cresta Oolitica e domina un'ampia vista sulla Val di Trent.

Lincoln, Abramo, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, nato vicino a Hodgensville, Kentucky trascorse la sua infanzia lì e nelle foreste dell'Indiana, e prese un'istruzione nelle scuole dei boschi trascorsi alcuni anni in lavori pesanti fu commesso in un negozio a New Salem, nell'Illinois, divenne direttore delle poste del villaggio e vice geometra della contea, e iniziò a studiare legge dal 1834 al 1842 guidò i Whig nella legislatura statale, e nel 1846 entrò al Congresso prosperò come avvocato, e quasi lasciò la politica ma l'apertura della questione della schiavitù nel 1854 richiamò lui, e in una serie di dibattiti pubblici con Stephen Douglas stabilì la sua reputazione di oratore e abolizionista senza successo nella sua candidatura al Senato, fu nominato dai repubblicani per la Presidenza, ed eletto 1860 la sua elezione fu il segnale per la secessione del Gli Stati del sud Lincoln rifiutò di riconoscere la secessione, accettò la guerra e la perseguì con energia il giorno di Capodanno del 1863, proclamò l'emancipazione del neg roes, e fu rieletto presidente nel 1864, ma poco dopo il suo secondo insediamento fu assassinato era un uomo di alto carattere, schietto, risoluto e simpatico (1809-1865).

Lincolnshire (473), contea marittima nell'E. dell'Inghilterra, tra l'Humber e il Wash, vicino allo Yorkshire per dimensioni, è costituita da zone montane nell'ovest, colline calcaree nell'E. e paludi nel sud, ma questi ben bonificati e coltivati. È bagnata dai fiumi Trent, Witham e Welland e attraversata da numerosi canali. Ferro abbonda nel W. Vengono allevati pecore, bovini e cavalli. Grimsby è un centro di spedizione e pesca. Sir Isaac Newton e Lord Tennyson sono nati nella contea, che ha molte associazioni storiche.

Lincrusta Walton, un materiale plastico inventato da Walton, in grado di essere modellato in motivi in ​​rilievo per decorare le pareti, &c.

Lind, Jenny (Madame Otto Goldschmidt), l'usignolo svedese, nata a Stoccolma dando prova del suo potere di cantare nell'infanzia, fu affidata a un maestro a nove anni troppo presto messa in pratica in pubblico, la sua voce a dodici dava segni di contrarsi, ma dopo quattro anni riacquistò il suo pieno potere, quando, apparendo come Alice in "Robert le Diable", l'effetto fu elettrico d'ora in poi la sua fama fu stabilita, e la seguì in tutto il mondo nel 1844 fece il giro dei capoluoghi della Germania fece la sua prima apparizione a Londra nel 1847, e visitò New York nel 1851, dove si sposò, e poi lasciò definitivamente il palcoscenico, per apparire solo di tanto in tanto per qualche oggetto caritatevole che era di aspetto semplice, e una donna di grande semplicità sia nei modi e modi di pensare (1821-1882).

Lindley, John, illustre botanico, nato vicino a Norwich scrisse molto sulla botanica secondo il sistema di classificazione naturale, e fece molto per divulgare lo studio fu professore di scienze all'Università di Londra (1799-1865).

Lindsay, nome di una famiglia scozzese di estrazione normanna, e che figura per la prima volta nella storia scozzese durante il regno di David I.

Lindsay o Lyndsay, Sir David, del Monte, poeta scozzese, nato a Mount, vicino a Cupar, Fife, al liceo di cui fu educato, poiché in seguito alla St. Andrews University fu assistente di Giacomo V. dalla sua infanzia, e da lui nominato cavaliere dopo essere venuto di ha svolto un lavoro diplomatico in Inghilterra, Francia, Paesi Bassi e Danimarca è famoso come autore, tra gli altri, di tre poesie, la "Satira dei tre stati", "Dialoghi tra esperienza e cortigiano", e la "Storia di Squire Meldrum, " di cui il primo è il più degno di nota, ed è diviso in cinque parti, il corpo principale di esso un gioco di tipo allegorico istinto con satira convenzionale senza essere un partigiano della Riforma, le sue opere, dalla satira in esse essendo diretto contro la Chiesa, contribuì molto materialmente alla sua ricezione in Scozia circa (1490-1555).

Linga, un simbolo nel culto fallico dell'Oriente del potere maschile o generativo in natura. Questo culto prevale tra la setta indù dei Giva o Siva, e il simbolo assume la forma del pistillo di un fiore, o di una pietra cilindrica eretta.

Lingard, John, storico, nato a Winchester, figlio di un falegname oltre a un'opera sull'"Antichità della Chiesa anglosassone", scrisse una "Storia dell'Inghilterra dall'invasione romana al regno di Guglielmo III", il primo scritto che mostra qualcosa come l'accuratezza accademica, e abbastanza imparziale, sebbene le opinioni religiose dell'autore come cattolico romano, si dice, distorcano un po' i fatti (1771-1851).

Lingua franca, un gergo composto da una miscela di lingue utilizzate nei rapporti commerciali.

Linlithgow (4), la città della contea di Linlithgowshire, 16 m. W. di Edimburgo, sulla sponda S. di un lago del nome, con un palazzo, luogo di nascita di James V. la contea (52) situata sulla sponda S. del Forth, e ricca di minerali.

Linnæus, o più propriamente Linné, Karl von, grande naturalista svedese, specialmente nel dipartimento di botanica, branca al cui studio si dedicò fin dai suoi primi anni fu il fondatore del sistema di classificazione delle piante che porta il suo nome, e che è determinato dal numero e disposizione degli organi riproduttivi, ma che è ora superato dal sistema naturale di Jussieu fu professore a Upsala, e le sue opere sul suo soggetto preferito furono numerose, e estesero in lungo e in largo la sua reputazione di naturalista (1707-1778).

Linnell, John, pittore inglese, dipinse inizialmente ritratti, ma alla fine paesaggi, di cui l'ultimo "The Windmill" e una scena in legno si trovano alla National Gallery fu amico ed estimatore di William Blake (1807-1882).

Linoleum, un panno per pavimenti, essendo una composizione di sughero e olio di lino con cloruro d'argento.

linotipo, un espediente per impostare e lanciare parole o linee per la stampa.

Linz (47), la capitale della corona dell'Alta Austria, sulla riva destra del Danubio, un occupato luogo commerciale, un grande centro ferroviario e sede della fabbricazione di articoli di lana, lino, tabacco, &c. è anche di grande importanza strategica in tempo di guerra.

Leone, Il, il re degli animali, era il simbolo del potere, del coraggio e della virtù, e nell'arte cristiana la resurrezione è in generale, come osserva Mr. Fairholt, "simbolo reale e in emblema di dominio, comando, magnanimità, vigilanza, e forza che rappresenta quando sdraiato sovranità, quando rampante magnanimità, quando passante risoluzione, quando guardante prudenza, quando saliant valore, quando sciant consiglio, e quando riguardo circospezione."

Isole Lip`ari (22), un gruppo di isole di origine vulcanica, in numero di 12, al largo della costa settentrionale della Sicilia, in due delle quali, Vulcano e Stromboli, la forza vulcanica è ancora attiva, quest'ultima emette nuvole di vapore ad intervalli di cinque minuti.

Lippe (128), un antico principato della Germania settentrionale, le cui principali città sono Detmold, Lemgo e Horn.

Lippi, Filippino, pittore italiano, figlio del successivo si presume sia stato allievo del Botticelli (Q. v.) la sua prima opera conosciuta è la "Visione di San Bernardo" a Firenze, ed eseguì varie opere a Bologna, Genova e Roma dipinse affreschi e pale d'altare e scene della vita di San Pietro e San Paolo (1460 -1504).

Lippi, Fra Filippo, pittore italiano, nato a Firenze lasciato orfano, fu allevato in un monastero, dove il suo talento per l'arte fu sviluppato e incoraggiato andò ad Ancona, fu portato via dai pirati, ma ottenne la sua liberazione con la sua abilità nel disegno, e tornando a L'Italia esercitò la sua arte in Firenze e altrove, finché un giorno fuggì con un novizio in un convento che gli sedeva per una Madonna, dalla quale divenne padre di un figlio non meno famoso di lui, perseguì la sua arte in mezzo alla povertà con zelo e successo all'ultimo distinto da Ruskin (Fors xxiv. 4) come l'unico monaco che abbia mai fatto un buon lavoro di pittore ebbe Botticelli come allievo (1412-1469).

Lipsio, Justus, un erudito studioso belga, con principi religiosi veloci e sciolti fu autore di numerose opere dotte (1547-1579).

Lipsius, Richard Adelbert, illustre teologo tedesco, nato a Gera professore in successione a Vienna, Kiel, e Jena scrisse di dogmatica, filosofia della religione e critica neotestamentaria (1830-1892).

Lisbona (301), capitale del Portogallo, magnifica cittadina, costruita sulla sponda nord del Tago, a 9 m. dalla sua foce, si estende lungo le sponde del fiume 9 m. e nell'entroterra 5 m. vanta una serie di bei palazzi e piazze, numerose istituzioni letterarie e scientifiche e un ampio porto è notevole per un acquedotto in marmo che porta l'acqua a più di 10 m. attraverso la valle dell'Alcantara le manifatture comprendono tabacco, sapone, lana e prodotti chimici, e l'esportazione di vino, olio e frutta soffrì di un terremoto di grande violenza nel 1755, dal quale fu distrutta la maggior parte della città, e da Da 30.000 a 40.000 abitanti furono uccisi.

Lister, Giuseppe, Signore, eminente chirurgo, nato a Upton, Essex, il fondatore della moderna chirurgia antisettica, ed è come tale annoverato tra i più grandi benefattori del mondo è stato presidente della British Association nel 1896, ed è chirurgo straordinario per la regina B. 1827.

Liston, John, attore inglese di bassa commedia, e da tempo famoso sul palcoscenico londinese, al quale è stato presentato da Charles Kemble D. 1846.

Liston, Robert, un celebre chirurgo, nato nel Linlithgowshire ha studiato a Edimburgo e Londra si è distinto come operatore è stato professore di Chirurgia Clinica presso l'University College di Londra e autore di "Elementi di Chirurgia" e "Chirurgia pratica" (1794-1847).

Liszt, Abbé Franz, famoso pianista, ungherese di nascita nato con un genio per la musica, i suoi primi tentativi di composizione non ebbero successo, e fu solo quando udì quello che Paganini faceva del violino che pensò cosa si poteva fare del pianoforte, e che si dedicò alla cultura della musica pianistica, con il risultato che non solo divenne lui stesso il primo pianista, ma produsse una serie di composizioni che ebbero l'effetto di elevare l'arte al più alto grado di perfezione fu uno zelante cattolico, e prese gli ordini sacri, ma questo non smorzò il suo ardore né indebolì il suo potere come musicista trascorse la maggior parte della sua vita a Weimar, ma praticò la sua arte in lungo e in largo, e la sua ultima visita in Inghilterra nel 1886, l'anno dopo quale morì, creò un certo clamore nei circoli musicali (1811-1886).

Litania, una forma di supplica in connessione con una calamità imminente in cui la congregazione risponde alla preghiera del sacerdote o del sacerdote officiante.

Letteratura, definita da Carlyle "un'"apocalisse della natura", una rivelazione del "segreto aperto", una "rivelazione continua" del simile a Dio nel terrestre e nel comune, che vi perdura sempre, e si fa ora notare in questo dialetto , ora in quello, con vari gradi di chiarezza . ce ne sono tocchi (io. e. il simile a Dio) nell'indignazione cupa e tempestosa di un Byron, anzi, nell'irridente scherno di uno scettico francese, il suo scherno del falso, un amore e un culto del vero. quanto più nell'armonia della sfera di uno Shakespeare, la musica della cattedrale di un Milton qualcosa di anche in quelle umili, genuine, allodole di un Burns, allodola che parte dall'umile solco lassù nelle profondità azzurre, e canta a noi così sinceramente lì."

Lituania, precedentemente un granducato che occupava porzioni delle valli del Dwina, Niemen, Dnieper e Bug per secoli collegato con la Polonia passò alla Russia nel 1814. I lituani sono una razza distinta del ceppo indoeuropeo, bella e bella, con una lingua propria e una letteratura ricca di folklore e canzoni. Di forte temperamento religioso, abbracciarono il cristianesimo alla fine del XIII secolo e conservano ancora molte superstizioni pagane un tempo servi della gleba, ora sono un umile contadino impegnato nell'agricoltura, nell'allevamento del bestiame e nell'apicoltura.

Tornasole, una sostanza colorante ottenuta da alcuni licheni ampiamente utilizzata negli esperimenti chimici per rilevare gli acidi, ad esempio.

piccolo caporale, nome dato a Bonaparte dopo la battaglia di Lodi dalla sua piccola statura, essendo alto solo 5 piedi e 2 pollici.

Piccoli inglesi, quei politici che sostengono che gli statisti inglesi dovrebbero occuparsi solo dell'Inghilterra e dei suoi affari interni.

Littleton, Sir Thomas, giurista inglese del XV secolo fu registratore di Coventry nel 1450, giudice di Common Pleas 1466 e nominato cavaliere nel 1475 il suo lavoro su "Tenures" fu il primo tentativo di classificare la legge sui diritti fondiari, e fu la base del famoso "Coke upon Littleton" D. 1481.

Littré, un celebre studioso francese, medico, filologo e filosofo, nato a Parigi, scrisse su argomenti medici e tradusse Ippocrate apparteneva alla scuola positivista in filosofia e deve la sua fama principalmente al suo "Dictionnaire de la Langue Française", pubblicato nel 1863- 72, e su cui trascorse quarant'anni di lavoro (1801-1881).

Liturgia è talvolta usato per includere qualsiasi forma di culto pubblico, ma più strettamente denota la forma per l'osservanza dell'Eucaristia. Come lo sviluppo dalla forma semplice della loro istituzione nella Chiesa primitiva, le liturgie assunse varie forme, e solo gradualmente cominciarono a prevalere alcuni tipi marcati: vale a dire, quella romana, attribuita a San Pietro, in latino, e prevalente nella cattolica romana. Chiesa in tutto il mondo l'Efeso, attribuita a San Giovanni, in latino corrotto, includeva le antiche forme scozzese e irlandese, ascoltata ora solo in pochi luoghi in Spagna la Gerusalemme, attribuita a San Giacomo, in greco, la forma di la Chiesa greca e nella traduzione degli Armeni il Babilonese, attribuito a San Tommaso, in siriaco, usato ancora dai Nestoriani e Cristiani di San Tommaso e dell'Alessandrino, attribuito a San Marco, in un gergo greco-copto, in uso tra i copti questi contengono tutti alcuni elementi comuni, ma differiscono nell'ordine e nelle parti sussidiarie la liturgia anglicana è adattata dal romano altre liturgie o forme di servizio protestanti sono per lo più di epoca moderna e compilate da fonti bibliche.

Liva, una moneta italiana del valore di 9½ d., e l'unità monetaria del paese.

Liverpool (585), terza città e primo porto marittimo della Gran Bretagna, nel Lancashire, sul Mersey, a 3 m. dal mare, un tempo sede principale dell'interesse degli schiavi in ​​Gran Bretagna, doveva la sua attuale prosperità all'impulso del commercio del cotone alla fine del XVIII secolo che progrediva rapidamente, ora ha banchine che si estendono per sei miglia lungo il Mersey, che ricevono un sesto di il tonnellaggio che attraversa i porti britannici passa un terzo del nostro commercio estero, comprese enormi importazioni di grano e cotone ed esportazioni di prodotti di cotone possiede cantieri navali e lavori di ingegneria, fonderie di ferro, farina, tabacco e fabbriche chimiche gli edifici pubblici, il municipio, lo scambio, i college e l'osservatorio sono begli edifici, era il luogo natale di WE Gladstone.

Liverpool, Conte di, Robert Jenkinson, statista inglese, educato a Oxford, entrò in Parlamento nel 1791, e quando il ministro degli Esteri negoziò la pace di Amiens nel 1802 diventando Lord Hawkesbury nel 1803, divenne ministro degli Interni sotto Pitt, e succedendo alla contea nel 1808 fu ministro della Guerra sotto Perceval nel 1800, Premier dal 1812 al 1827 ha liberalizzato la tariffa e mantenuto una sana finanza, unendo e tenendo insieme il partito Tory in un periodo critico (1770-1828).

livrea, nome dato ai membri delle varie corporazioni o corporazioni di Londra e agli uomini liberi della città, così detti in quanto abilitati a indossare la livrea appartenente alle rispettive compagnie possiedono determinati privilegi di carattere civico.

Livingstone, David, viaggiatore e missionario africano, nato a Blantyre, Lanarkshire iniziò la sua vita come operaio in un mulino, studiò medicina e teologia a Glasgow, e fu inviato in Africa dalla London Missionary Society nel 1840, sbarcò a Port Natal e si rivolse al missionario spostandosi verso nord, arrivò al Lago Ngami nel 1849, e risalendo lo Zambesi nel 1853 arrivò a Loanda l'anno successivo più tardi esplorò il corso dello Zambesi e dei suoi affluenti, scoprì il Lago Nyassa, e si mise alla scoperta delle sorgenti del Nilo , ma questa spedizione si dimostrò troppo per lui, e morì esausto, il suo corpo fu imbalsamato, portato a casa in Inghilterra e sepolto nell'Abbazia di Westminster (1815-1873).

Livio, Tito (Livio), illustre storico romano, nato a Patavium (Padova) sembra essersi stabilito presto a Roma e vi trascorse la maggior parte della sua vita la sua reputazione si basa sulla sua "Storia di Roma dalla fondazione della città alla morte di Druso", che consisteva in 142 capitoli, ma di questi solo 30 rimangono interi e 5 in frammenti, lasciando in eredità ai posteri il suo racconto della prima storia della città e delle guerre con Annibale (59-17 aC).

Livonia (1.260), la provincia baltica russa sul Golfo di Riga è piatta e paludosa, e solo moderatamente fertile produce segale, orzo e patate, le sue principali industrie sono la distillazione, la produzione di birra e la fonderia di ferro, e i quattro quinti della popolazione pescano Lettoni ed estoni, solo il 5 per cento. sono russi gli originali finnici Livoniani sono quasi estinti capitale Riga (180).

Livraison, parte di un seriale emesso di volta in volta.

Llandudno (6), una località balneare alla moda ai piedi di Great Ormes Head, Carnarvon, frequentata da persone provenienti dallo Yorkshire e dal Lancashire.

Llanelly (32), un porto di produzione nel Carmarthenshire per la spedizione di carbone, ferro e rame.

Llanos, vaste pianure pianeggianti grandi il doppio della Gran Bretagna nel nord del Sud America, nel bacino dell'Orinoco, ricoperte in gran parte di erba alta e rifornite nella stagione delle piogge di mandrie di bovini durante la stagione secca sono un deserto .

Llorente, Juan Antonio, storico spagnolo, è autore di diverse opere, ma la sua celebrità è dovuta principalmente alla sua "Storia dell'Inquisizione spagnola", di cui nel 1789 divenne segretario (1760-1823).

Lloyd's, una parte del Royal Exchange, Londra, adibita all'uso dei sottoscrittori e dell'intelligence marittima, frequentata da coloro interessati alla navigazione mercantile, i cosiddetti Lloyd's Coffee-house, già quartier generale della classe.

Linea di carico, linea dipinta all'esterno di una nave per segnare l'estremo dell'immersione nel caricarla con un carico.

Carico o calamita, un minerale di ferro notevole per la sua qualità magnetica o potere di attrarre il ferro, ha preso il nome dal suo uso come pietra guida nella bussola dei marinai.

Lobby, The, sala collegata ad un'assemblea legislativa alla quale il pubblico ha accesso.

Opzione locale, licenza concessa agli abitanti di un quartiere per estinguere o ridurre la vendita di sostanze intossicanti in mezzo a loro.

Lochaber, un distretto delle Highland nel sud dell'Inverness-shire.

Ascia di Lochaber, un'ascia con una lama larga e una lunga impugnatura precedentemente in uso tra gli Highlanders come arma.

Lochiel, un capo delle Highlands, Sir Evan Cameron il suo nome, capo del clan Cameron, che resistette al governo di Guglielmo III nelle Highlands, ma alla fine prestò giuramento di fedeltà D. 1719.

Lochinvar, eroe di una ballata in "Marmion" di Scott, che rapisce la sua fidanzata proprio mentre sta per essere sacrificata in matrimonio con un altro che detesta.

Lochleven, lago scozzese nel Kinross-shire messo in ombra da Benarty e dal West Lomond, è di 23 m. NO. di Edimburgo in un castello su una delle sue isole Mary Stuart fu imprigionata nel 1567-68 ora è famosa per le sue trote.

Locke, John, filosofo inglese, padre del materialismo moderno e dell'empirismo, nato a Wrington, Somerset studiò medicina, ma non la praticò, e si dedicò a una vita letteraria, in gran parte trascorsa nella famiglia del celebre Conte di Shaftesbury, entrambi in patria e all'estero la sua grande opera è il suo "Saggio sulla comprensione umana" nel 1690, che fu preceduto da "Lettere sulla tolleranza", pubblicato prima dell'espulsione di Giacomo II., e seguito dal "Trattato sul governo" dello stesso anno, e "Pensieri". on Education" nel 1693 il suo "Essay" è stato scritto per dimostrare che tutte le nostre idee sono state derivate dall'esperienza, cioè attraverso i sensi e la riflessione su ciò che rivelano, e che non esistono idee innate "Locke", dice il prof. cioè, prima di tutti i suoi contemporanei) "di cose come sono i sogni non fatto di"&mdashis interamente un uomo pratico prosaico e inglese (1632-1704).

Lockhart, John Gibson, uomo di lettere, nato a Cambusnethan allevato per il bar scozzese e praticato in esso ha contribuito a Legno nero, scrisse in collaborazione con John Wilson "Peter's Letters to his Kinsfolk", sposò Sophia Scott, figlia di Sir Walter, nel 1820, visse molto vicino ad Abbotsford, scrisse circa quattro romanzi e "Spanish Ballads", divenne editore del Trimestrale nel 1825, e nel 1837 iniziò la sua "Vita di Scott", una grande opera, e la sua più grande morì ad Abbotsford, con problemi di salute e con molto dolore la sua "Vita" è stata scritta in modo interessante da Andrew Lang (1794-1854).

Blocco, l'esclusione degli operai da una fabbrica da parte del datore di lavoro per portarli a condizioni che rifiutano di accettare.

Lockyer, Sir Joseph Norman, astronomo, nato a Rugby divenne impiegato del Ministero della Guerra nel 1857, fu segretario della Commissione Reale per l'Istruzione Scientifica nel 1870, e fu trasferito al Dipartimento di Scienza e Arte nel 1875, diresse le spedizioni governative di eclissi in Sicilia, India, Egitto, e le Indie Occidentali nel 1860 divenne FRS, ricevette la medaglia Rumford della Società nel 1874, l'anno successivo fu nominato membro corrispondente dell'Istituto di Francia e ricevette la medaglia Janssen nel 1891 fu nominato cavaliere nel 1897 fece importanti scoperte nell'analisi dello spettro e ha scritto diverse opere astronomiche B. 1836.

loco-fuoco, il nome, che denota i luciferi-fiammiferi, dato ad un partito ultrademocratico o radicale negli Stati Uniti perché in una riunione in cui una volta si spegnevano le luci i fiammiferi che portavano venivano estratti e le lampade accese di nuovo.

Locri, un popolo dell'antica Grecia di due tribù distinte che occupano diversi distretti del paese.

Lodi (18), comune della Lombardia, 18 m. SE. di Milano, sull'Adda, famosa per una clamorosa vittoria di Bonaparte sugli austriaci nel 1796 a fronte di un tremendo incendio.

Loewe, Gottfried, compositore tedesco compose oratori, opere e pezzi per pianoforte cantati e suonati a Londra nel 1847 (1796-1869).

Isole Lofoden (20), un'aspra catena montuosa a NW. La costa norvegese all'interno del circolo polare artico, con inverni miti dalla Corrente del Golfo, offre pascoli per le pecore, le acque tra loro e la terraferma sono una ricca zona di pesca del merluzzo, visitata da migliaia di barche tra gennaio e marzo.

Logan, John, un poeta scozzese, nato a Soutra fu per un periodo ministro nella chiesa di South Leith, ma fu costretto a dimettersi fu l'autore di una lirica, "The Braes of Yarrow" e di alcune parafrasi scozzesi (1748-1788). Vedi Bruce, Michael.

Logaritmo, l'esponente della potenza a cui deve essere elevato un numero fisso, detto base, per produrre un certo numero dato.

Logica, la scienza del pensiero corretto o delle leggi che regolano il pensiero, detta anche dialettica o nel sistema hegeliano "l'esposizione scientifica e lo sviluppo di quelle nozioni o categorie che stanno alla base di tutte le cose e di tutto l'essere".

Occhiali logici, il nome di Carlyle per gli occhi che possono discernere solo le relazioni esterne delle cose, ma non la loro natura interiore.

Loghi, un'espressione nel vangelo di san Giovanni tradusse la Parola (nel cap. i.) per denotare la manifestazione di Dio, o Dio come manifestato, definito in teologia come la seconda persona della Divinità, e visto come intermediario tra Dio come Padre e Dio come Spirito.

Log-rolling, elogio reciproco da parte degli autori del lavoro dell'altro.

Lohengrin, eroe di un poema tedesco del XIII secolo figlio di Parzival, e Cavaliere del Graal portato da un cigno nel Brabante, consegnò e sposò la Principessa Elsa di ritorno dalla guerra contro i Saraceni, lei gli chiese della sua origine le disse, e subito fu riportato indietro dal cigno. Wagner ha adattato la storia nella sua opera "Lohengrin."

Loira, il fiume più grande della Francia, 630 m., nasce nelle Cévennes, scorre a nord fino a Orleans ea ovest fino al Golfo di Biscaglia, attraverso una valle molto fertile che spesso inonda. È navigabile per 550 m., ma le sue acque più basse sono ostruite da isole e secche è collegata da canali con la Senna, Saône e il porto di Brest.

Loki, nella mitologia norrena, uno spirito primitivo del male che si mescola con gli dei nordici, distinto per i suoi modi astuti e intrappolanti, i cui dispositivi sono solo malvagi in apparenza e sono annullati per il bene.

Lollardi, originariamente una comunità religiosa fondata ad Anversa nel 1300, dedita alla cura dei malati e alla sepoltura dei defunti, e in quanto perseguitati dalla Chiesa, considerati eretici. Il loro nome divenne sinonimo di eretico e fu quindi applicato ai seguaci di Wycliffe in Inghilterra e ad alcuni settari nell'Ayrshire.

Lombardo, Peter, un famoso scolaro, nato in Lombardia nel XII secolo, di genitori poveri fu discepolo di Abelardo insegnò teologia e divenne Vescovo di Parigi fu chiamato Maestro di Frasi, in quanto autore di una raccolta di frasi di Agostino e di altre Chiese Padri su punti di dottrina cristiana, e a lungo utilizzato come manuale nelle dispute scolastiche.

lombardi, un popolo tedesco, si stabilì all'inizio della nostra era sul basso Elba. Nel V secolo li troviamo in Moravia, e un secolo dopo stabilirono un popolo potente, tra l'Adriatico e il Danubio. Invasero l'Italia nel 568, e in tre anni avevano dominato il Nord, ma abbandonando la loro fede ariana si italianizzarono gradualmente, e dopo la caduta della loro dinastia da parte di Carlo Magno nel 774 si fusero negli Italiani. Dal XIII secolo i mercanti italiani, conosciuti come Longobardi, di Lucca, Firenze, Venezia e Genova, commerciavano sotto molto odio, in gran parte in Inghilterra come mercanti di lana e banchieri, da cui il nome Lombard Street.

Lombardia (3.982), territorio dell'entroterra dell'Italia settentrionale tra le Alpi e il Po, Piemonte e Veneto. A N. si trovano montagne e vallate alpine ricche di pascoli, a S. una pianura molto fertile e ben irrigata, che produce cereali, riso e piante subtropicali. La cultura del baco da seta è ampia ci sono manufatti tessili e hardware. I capoluoghi sono Milano, Pavia e Corno. Austriaco nel 1713, Napoleone lo fece parte del regno d'Italia nel 1805 fu restituito all'Austria nel 1815, e infine di nuovo all'Italia nel 1859.

Lomond, Loch, un lago di forma irregolare nelle contee di Dumbarton e Stirling, 22 m. lungo e di varia larghezza contiene un certo numero di piccole isole boscose sulla sponda orientale sorge Ben Lomond all'altezza di 3192 ft.

Londra (5.633), sul Tamigi, 50 m. dal mare, capitale dell'Impero Britannico, è la città più popolosa e ricca del mondo. Luogo importante in epoca romana, era il cap. dei Sassoni orientali, ed è stata la metropoli d'Inghilterra sin dalla conquista normanna, possiede, quindi, innumerevoli edifici storici e associazioni. Spesso devastata dalla peste e dagli incendi, il suo progresso non è mai stato fermato, la sua popolazione si è più che quadruplicata in questo secolo e più che raddoppiata dal 1850. La City di Londra propriamente detta occupa un miglio quadrato al centro, è interamente una parte commerciale e è governata da un sindaco eletto annualmente e da assessori è sede di un vescovado, con San Paolo per cattedrale. La City of Westminster è anche sede vescovile sotto un alto steward e un alto ufficiale giudiziario, scelti dal decano e dal capitolo. Queste due città, con venticinque distretti sotto ufficiali locali, costituiscono la metropoli, e dal 1888 la contea della città di Londra, e inviano 59 membri al Parlamento. Le strade nelle parti più antiche sono strette, ma i quartieri più recenti sono ben costruiti, il terreno pianeggiante e la densità degli edifici toglie l'effetto di innumerevoli magnifici edifici.Buckingham, Kensington e St. James's sono residenze reali le Houses of Parliament sono il più grande edificio gotico del mondo St. Paul's, costruito da Sir Christopher Wren, contiene i resti di Nelson e Wellington, Reynolds, Turner e lo stesso Wren. Westminster, consacrata nel 1269, è il luogo di sepoltura dei più grandi poeti e statisti inglesi e di molti re le Royal Courts of Justice nello Strand furono aperte nel 1882. Londra ha un'università (un organismo di esame), 700 college e scuole dotate, tra i quali sono famosi Westminster, Christ's Hospital e Charterhouse, molti ospedali medici, e scuole e istituzioni caritative di ogni genere. Londra è il centro del mondo letterario e artistico inglese, e di interesse scientifico e di ricerca qui ci sono le più grandi case editrici, le principali biblioteche e gallerie d'arte e musei, il British Museum and Library, le National Galleries, &c., e il magnifico giardini botanici e zoologici. Londra è anche un grande emporio del commercio e il centro bancario del mondo. Ha nove moli principali, il suo traffico marittimo non ha rivali, 55.000 navi entrano e sbarcano ogni anno, paga più della metà dei dazi doganali del regno e gestisce più di un quarto delle esportazioni totali, il suo commercio di magazzino è secondo solo a quello di Manchester, produce di tutto, principalmente orologi, gioielli, pelletteria, cicli, pianoforti e vetri. Il controllo del traffico, l'illuminazione e l'approvvigionamento idrico di una città così grande causano ogni anno problemi più seri.

Londra (30), il cap. della contea di Middlesex, Ontario, vicino all'estremità sud della penisola, nel mezzo di un distretto fertile e di un luogo in cui sorge.

Londonderry (152), contea marittima nell'Ulster, bagnata dal Lough Foyle e dall'Atlantico, circondata da Donegal a ovest, Tyrone a sud e Antrim a ovest e bagnata dai fiumi Foyle, Roe e Bann, un po' collinare verso il S., è in gran parte a pascolo le parti coltivate coltivano avena, patate e lino concesso alla Corporation and Guilds of London nel 1609, gran parte del terreno è ancora di loro proprietà. Il capoluogo di contea, Londonderry (33), produce camicie di lino, whisky e articoli in ferro e svolge un'importante attività di spedizione. Il suo assedio da parte delle truppe di Giacomo II. nel 1689 è memorabile.

Lungo, George, un illustre studioso classico, nato nel Lancashire divenne professore di greco all'Università di Londra e pubblicò diverse opere utili, tra le altre "Penny Cyclopædia", su cui trascorse 11 anni della sua vita (1800-1870).

Long Island (774), un'isola lunga e stretta, 115 m. di lunghezza da 12 a 24 di larghezza, appartenente allo Stato di New York, al largo delle coste di New York e del Connecticut, da cui è separato dall'East River e dal Long Island Sound. È basso, in gran parte foresta e terreno sabbioso, con grandi lagune nel sud. L'industria principale è l'orticoltura, la pesca e le ostriche sono preziose. Città principali, Brooklyn, Long Island City e Flushing.

Parlamento lungo, il celebre parlamento inglese che si riunì il 3 novembre 1640, e fu sciolto da Cromwell il 20 aprile 1653, e che fu poi restaurato, e non morì definitivamente fino al 16 marzo 1660.

Long Tom Coffin, un personaggio del romanzo di Cooper "Il pilota" e di una celebrità più ampia di qualsiasi altra classe marinara.

Longchamp, un ippodromo sul lato ovest del Bois du Boulogne, Parigi.

Longchamp, William de, un normanno favorito di Riccardo I., da lui nominato vescovo di Ely divenne giustiziere d'Inghilterra 1190, e legato pontificio 1191 intelligente, energico, giusto e fedele, tuttavia incorse in antipatia per la sua ambizione e arroganza, e fu bandito alla Normandia la sua energia nel raccogliere i soldi per il riscatto di Richard lo restituì a favore, e divenne Cancelliere D. 1197.

Longfellow, Henry Wadsworth, poeta americano, nato a Portland, nel Maine, dopo aver studiato sul continente, divenne professore di lingue moderne all'Università di Harvard, scrisse "Hyperion", un romanzo in prosa e una successione di poesie e testi, tra i primi "Evangeline", "The Golden Legend, " "Hiawatha" e "Miles Standish" (1807-1882).

Longino, Dionisio Cassio, un dotto filosofo greco, retore e critico, ed eminente in tutti e tre i dipartimenti, essendo in filosofia un platonico di puro sangue, la sua fama di insegnante raggiunse le orecchie di Zenobia, la regina di Pal myra, ed essendo invitato alla sua corte egli divenne il suo consigliere politico oltre che l'educatore dei suoi figli, ma alla resa del luogo fu decapitato per ordine dell'imperatore Aureliano come traditore scrisse diverse opere, ma l'unica che sopravvive in una certa misura è il suo "Trattato su il sublime", tradotto da Boileau (210-273).

Longmans, famosa e più antica casa editrice londinese fondata da Thomas Longman di Bristol nel 1726, e ora nelle mani della quinta generazione è stata associata alla produzione del "Dictionary" di Johnson, della "Grammar" di Lindley Murray, delle opere di Wordsworth, Southey, Coleridge , e Scott, e "Lays", "Essays" e "History" di Macaulay assorbì l'azienda di Parker nel 1863 e di Rivington nel 1890.

Lönnrot, Elias, un grande studioso finlandese, nato a Nyland fu professore a Helsingfors fu editore di antiche composizioni finlandesi e autore di un dizionario finlandese-svedese (1802-1884).

Signore delle Isole, assunse il titolo di Donald, un capo di Islay, che nel 1346 ridusse l'intera Western Isles sotto la sua autorità, e sopportata dai suoi successori e, come alcuni sostengono, anche dai suoi antenati.

Lorelei o Lurlei, una famosa roccia ripida, alta 430 piedi, sul Reno, vicino a St. Goar pericolosa per i barcaioli, sulla quale si narrava una sirena seduta che si pettinava i capelli e cantava per attirarli a rovinare il soggetto di uno squisito Volkslied di Heine.

Loretto, una città in Italia, 14 m. SE. di Ancona celebrata come sede della Santa Casa (Q. v.), e per i numerosi pellegrini che ogni anno ricorrono al santo santuario.

L'Oriente (41), un porto marittimo nel Morbihan contiene il principale cantiere navale in Francia è stato fondato dalla Compagnia francese delle Indie orientali nel 1664 in relazione al loro commercio in Oriente.

Lorne, marchese di, figlio maggiore del duca di Argyll entrò in Parlamento nel 1868 sposò la principessa Louise, quarta figlia della regina Vittoria, nel 1871 divenne governatore generale del Canada nel 1878, membro del parlamento per South Manchester nel 1895, ed è governatore del castello di Windsor B. 1845.

Lorena, un distretto in Francia, tra Metz e i Vosgi, apparteneva originariamente alla Germania, divenne francese nel 1766 e fu restituito alla Germania nel 1871.

Los Angeles (11), città del sud della California, 345 m. SE. di San Francisco, e fondata nel 1781 è il centro di un grande distretto di aranceti e un luogo di cura.

Tribù Perdute, le dieci tribù della razza d'Israele che gli Assiri portarono in cattività (vedi 2 Re xvii. 6), e di cui si è persa ogni traccia, e solo negli ultimi anni sono stati indovinati.

Mangiatori di loto o lotofagi, antico popolo che abitava un distretto della Cirenaica, a NE. costa dell'Africa, che vivevano del frutto del loto, da cui ricavavano il vino. Ulisse e i suoi compagni nelle loro peregrinazioni sbarcarono sulle loro rive, ma l'influenza benefica del frutto di loto li sopraffece così con languore, che non provarono alcuna inclinazione a partire, né più il desiderio di proseguire il viaggio verso casa. Vedi la poesia di Tennyson "I mangiatori di loto"

Lotze, Rudolf Hermann, filosofo tedesco, nato a Bautzen, in Sassonia professore successivamente a Göttingen e Berlino credeva tanto nella metafisica quanto nella fisica, ed era versante in entrambi "Microcosmus" è la sua opera principale, pubblicata nel 1864 fondò il sistema di "idealismo teleologico", basato su principi etici Considerazioni egli ripudiò l'agnosticismo, e ebbe la stessa pazienza di Carlyle (1817-1881) con una mera visione meccanica dell'universo.

Loudon, Giovanni Claudio, botanico e orticoltore, nato a Cambuslang, Lanarkshire ha scritto in gran parte sulle piante e la loro coltivazione, e un "Arboretum" su alberi e arbusti (1783-1843).

Louis I., le Débonnaire (io. e. il mite), fu re di Francia dall'814 all'840 in successione al padre Carlo Magno, ma era troppo mite e umile per governare, e più adatto per un monaco di quanto un re si lasciasse sfruttare dai suoi nobili e il clero fosse detronizzato dai suoi figli, e costretto a ritirarsi in un chiostro, dal quale fu portato fuori due volte per fermare le devastazioni dei loro nemici, divise tra loro il suo regno durante la sua vita, e lasciò loro in eredità per custodirlo quando fu andato, al suo smembramento.

Louis VI., le Gros (io. e. il Grasso), era figlio di Filippo I. fu associato al potere reale con suo padre dal 1098 al 1108, e unico re dal 1108 al 1137 nella sua lotta contro i grandi vassalli lui, con l'aiuto del clero e dei borghesi, centralizzato il governo nella corona ebbe problemi con Enrico I d'Inghilterra come Lord Superiore di Normandia, e fu sconfitto da lui in battaglia nel 1119 sotto il suo regno i borghesi raggiunsero la loro indipendenza, e sebbene non fece nulla per iniziare il movimento sapeva come trarre profitto dalla realizzazione nell'interesse della monarchia.

Luigi VII, il Giovane, figlio della precedente, sposò Eleonora d'Aquitania prese parte alla seconda crociata al suo ritorno divorziò dalla sua regina per la sua dissolutezza in sua assenza, che sposò Enrico II. d'Inghilterra, e portò con sé in dote ad Enrico le più ricche province della Francia, che diedero origine alla Guerra dei Cent'Anni (1120-1180).

Luigi VIII, il Leone, figlio di Filippo Augusto offerto dai baroni d'Inghilterra la corona d'Inghilterra, fu incoronato a Londra nel 1216, ma sconfitto a Lincoln l'anno successivo, fu costretto a riattraversare la Manica divenne re di Francia nel 1223 prese diverse città dal inglese e condusse una crociata contro gli Albigesi (1187-1226).

Luigi IX., San Luigi, figlio del precedente era minorenne alla morte di suo padre, e il paese era governato da sua madre, Bianca di Castiglia, con una mano forte al raggiungimento della sua maggiore età si trovò impegnato con gli inglesi sotto Henry, che era stato chiamato ad assistere alcuni grandi baroni in rivolta, ma nel 1242 li sconfisse in tre scontri con un voto fatto durante una pericolosa malattia divenne crociato, e nel 1249 sbarcò in Egitto con 40.000 uomini, ma in uno scontro fu preso prigioniero dai Saraceni liberato nel 1250 dietro pagamento di un cospicuo riscatto, ma non fece ritorno a casa per due anni dopo, finché alla notizia della morte della madre, che era stata reggente durante la sua assenza al suo ritorno si rivolse al affari del suo regno e l'instaurazione del potere regio, ma intraprendendo una seconda crociata nel 1270, arrivò fino a Tunisi, dove scoppiò una pestilenza nel campo, e divenne una delle vittime, e uno dei suoi figli prima lui era un eminentemente bravo a nd uomo pio, e fu canonizzato da Bonifacio VIII. nel 1297 (1215-1270).

Luigi XI., figlio di Carlo VII, nato a Bourges, di natura crudele e perfida, prese parte a due insurrezioni contro il padre, dal quale era stato graziato dopo la prima e dal quale dovette fuggire dopo la seconda per rifugiarsi in Borgogna , dove rimase fino alla morte del padre nel 1461 segnò l'inizio del suo regno con severe misure contro i grandi vassalli, che provocarono una rivolta, capeggiata dai duchi di Borgogna e di Bretagna, che riuscì a soggiogare più con la sua astuta politica che coinvolto in seguito in una guerra con Carlo il Temerario di Borgogna e sollecitando un colloquio, fu scoperto da Carlo che seminava tradimento tra i suoi sudditi, fatto prigioniero e rilasciato solo con una solenne dichiarazione di innocenza nonostante la sinistra e spesso carattere crudele della sua politica, ha fatto molto per sviluppare le risorse del paese e promuovere la causa del buon governo con il patrocinio di apprendere i crimini che aveva commesso pesato hea vilmente nella sua mente verso la fine dei suoi giorni, e morì nel grande timore della morte e del giudizio (1423-1483).

Luigi XIII., figlio di Enrico IV. avendo solo nove anni alla morte del padre, il governo fu condotto da Maria de' Medici, sua madre, e alla sua ascesa il paese fu preda di dissidi civili, che aumentarono con il matrimonio del giovane re con una principessa spagnola la Gli ugonotti insorsero in armi, ma una pace fu conclusa nel 1623: ora Richelieu arrivò al fronte e assunse le redini con la sua triplice politica di addomesticare i nobili, dare scacco matto agli ugonotti e umiliare la casa d'Austria Rochelle, il quartier generale di gli ugonotti, si ribellarono, gli inglesi li assistevano, ma con la strategia adottata la città fu presa e gli inglesi cacciati in mare d'ora in poi il re era nessuno e il cardinale era re il cardinale morì nel 1642 e il re l'anno dopo, lasciando due figli , Ludovico, che gli successe, e Filippo, duca d'Orleans e primo della sua stirpe (1601-1644).

Luigi XIV., il "Grand Monarque", figlio del precedente, aveva solo nove anni quando suo padre morì, e il governo era nelle mani di sua madre, Anna d'Austria, e del cardinale Mazzarino, suo ministro sotto la reggenza, la gloria di Francia fu mantenuta in campo, ma la sua pace interna fu turbata dall'insubordinazione del parlamento e dai guai della Fronda da un patto da parte di Mazzarino con la Spagna prima di morire Ludovico si sposò con l'infanta Maria Teresa nel 1659, e nel 1660 annunciò la sua intenzione di governare da solo il regno, cosa che fece per 54 anni con decisione ed energia che nessuno gli dava credito, in adempimento della sua famosa protesta L'état, c'est moi, scegliendo Colbert per controllare le finanze, Louvois per riorganizzare l'esercito e Vauban per fortificare le città di frontiera, cercò di essere assoluto nelle sue relazioni estere come nella sua amministrazione interna, e da qui la lunga serie di guerre che, mentre portavano gloria a Francia, finì per sfinirla in casa, non permise a nessuno in materia religiosa di pensare diversamente da se stesso revocò l'editto di Nantes, sancì le dragonnades nelle Céacutevennes e per estirpare l'eresia incoraggiò ogni forma di crudeltà eppure quando guardiamo gli uomini che lo adornò, il regno di Luigi XIV. fu uno dei più illustri nelle lettere e nelle arti della storia di Francia: Corneille, Racine e Moliè eminenti nel dramma, La Fontaine e Boileau nella poesia, Bossuet nell'oratorio, Bruyè e Rochefoucauld nella morale, Pascal nella filosofia, Saint -Simon e Retz nella storia, e Poussin, Lorraine, Lebrun, Perault, &c., nell'arte (1636-1715).

Luigi XV., Bien-Miraé (io. e. Beneamato), pronipote del precedente, e solo cinque alla sua morte, il paese durante la sua minoranza essendo sotto la reggenza di Filippo, duca d'Orleans, la reggenza fu resa disastrosa dal fallimento del Mississippi Scheme of Law e da un guerra con la Spagna, causata dal rifiuto di una principessa spagnola per Louis, e dal suo matrimonio con Maria Lesczynski, figlia di Stanislas di Polonia Louis, fu incoronato re nel 1722 e dichiarato maggiorenne l'anno successivo nel 1726 il cardinale Fleury, che era stato suo tutore, divenne suo ministro, e sotto di lui avvenne la guerra di successione alla Polonia, conclusa dal trattato di Vienna, e la guerra di successione austriaca, conclusa dal trattato di Aix-la-Chapelle con la morte del suo ministro Louis cedette alle sue inclinazioni licenziose e in tutte le questioni di stato si lasciò influenzare da indegni favoriti che assecondavano le sue concupiscenze, le più cospicue tra queste erano Madame de Pompadour e Dame de Barry, il suo successore in crim e sotto di loro, e la corte corrotta che presiedevano, il paese andò passo dopo passo in rovina, e lei fu impotente a resistere all'ascendente militare dell'Inghilterra, che la privò di tutte le sue colonie sia in Oriente che in Occidente sebbene Choiseul , il suo ultimo ministro "sostanziale", tentò duramente da un patto di famiglia dei Borboni di raccogliere le sue forze disperse la situazione non turbò Luigi "durerà tutto il mio tempo", disse, e lasciò andare le cose soffrendo di una malattia contratta dal vizio, fu colto dal vaiolo confluente e morì in miseria, con sollievo della nazione, che non poté trattenere la sua gioia (1710-1774).

Luigi XVI., il nipote del precedente e del suo successore aveva sposato nel 1770 Maria Antonietta, la figlia più giovane di Maria Teresa d'Austria, e una donna giovane, bella e realizzata, in grande stima per la purezza del suo carattere la sua adesione fu salutata con entusiasmo , e si mise a risanare le finanze rovinate del paese, prendendo in consiglio coloro che meglio potevano consigliarlo nel suo stato di ristrettezza, ma questi e tutti trovarono il problema impossibile, a causa della riluttanza della nobiltà a sacrificare alcuno dei loro privilegi per il bene pubblico ciò portò alla convocazione degli Stati Generali nel 1789 e allo scoppio della Rivoluzione con la caduta della Bastiglia nel luglio di quell'anno in mezzo a questo Louis, ben intenzionato ma senza forza di carattere, era sottomesso ai voleri della sua corte e della regina, perse la sua popolarità per la sua condotta esitante, il segreto appoggio che dava agli Emigranti (Q. v.), il suo tentativo di fuga, e per le sue trattative con nemici stranieri, e si sottopose a persecuzione per mano della nazione fu quindi sospeso dalle sue funzioni, rinchiuso nel Tempio, chiamato in giudizio davanti alla Convenzione e condannato a morte come "colpevole di cospirazione contro la libertà della nazione e un crimine contro la sicurezza generale dello Stato" fu quindi ghigliottinato il 21 gennaio si dichiarò innocente sul patibolo, ma la sua voce fu soffocata dal rumore dei tamburi fu accompagnato da l'abate Edgeworth, suo confessore, il quale, posando la testa sul ceppo, esclamò: "Figlio di San Luigi, sali al cielo" (1754-1793).

Luigi XVII., secondogenito del precedente, rinchiuso nel Tempio, fu, dopo l'esecuzione della madre, proclamato re dagli Emigranti, e consegnato nella sua prigione alle cure di un Simone, calzolaio, al servizio della prigione, per educarlo ai principi del sansculottismo Simone gli insegnò a bere, ballare e cantare le carmagnola morì in prigione "quasi squallore e tenebre" la sua camicia non cambiò per sei mesi (1785-1796).

Luigi XVIII., fratello di Luigi XVI, e chiamato Monsieur durante il regno di suo fratello, volò da Parigi e si unì agli emigranti insieme a suo fratello, il conte d'Artois, e prese le armi, alle quali fu costretto a rinunciare, per vagare da una corte straniera ad un altro e trovò finalmente rifugio in Inghilterra alla partenza di Napoleone per l'Elba tornò in Francia e fu insediato sul trono come Louis le Desiré, ma per la ricomparsa del primo sulla scena fu costretto a rifugiarsi in Belgio, per tornare definitivamente dopo la battaglia di Waterloo, il 9 luglio 1815, con Talleyrand ministro e Fouchéacute ministro della polizia regnò solo per pochi anni, essendo la sua costituzione molto indebolita da una malattia (1755-1824).

Luigi Napoleone (Napoleone III.), nipote del primo imperatore, nato a Parigi, cresciuto ad Augusta e in Svizzera divenne capo della famiglia nel 1832 iniziò una propaganda bonapartista, e si prefisse di recuperare il trono di Francia un tentativo fallito nel 1836 finì con un breve esilio in America e a Londra, e un secondo a Boulogne nel 1840 lo approdò nella fortezza di Ham sotto condanna alla reclusione perenne evadendo nel 1846 trascorse due anni in Inghilterra, tornando in Francia dopo la Rivoluzione del 1848 eletto al Assemblea Costituente e lo stesso anno alla Presidenza assunse la guida della Repubblica, e si pose come protettore delle libertà popolari e della prosperità nazionale lotte con l'Assemblea seguirono si guadagnò il favore dell'esercito, ricoprì i posti più importanti con i suoi amici, sciolta la Costituzione nel 1851 (2 dicembre), fu immediatamente rieletto presidente per dieci anni, e un anno dopo assunse il titolo di imperatore sposò la contessa spagnola Eugéeacutenie nel 1853, e si sforzò di opere pubbliche, mostre, corteggiamento del clero, bavaglio della stampa, e così via per rafforzare la sua presa sulla popolazione nella guerra di Crimea (1854-56) e nella campagna di Lombardia (1859) fu sostenuto dalla Gran Bretagna nel 1860 annesse Savoia e Nizza dieci anni dopo sospettando l'entusiasmo dell'esercito, si gettò in guerra con la Germania per riaccenderne l'ardore, su una protesta scaturita dal progetto di mettere Leopoldo di Hohenzollern sul trono spagnolo La Francia era impreparata, seguì il disastro disastro l'imperatore si arrese ai tedeschi a Sedan, il 2 settembre 1870 prigioniero fino alla fine della guerra, venne in Inghilterra nel 1871 e risiedette con l'imperatrice a Chislehurst fino alla sua morte (1808-1873).

Luigi Filippo, re dei francesi dal 1830 al 1848, nato a Parigi, figlio maggiore del duca d'Orléans, rinunciò ai suoi titoli insieme a suo padre e si unì alla Guardia Nazionale e ai giacobini alla Rivoluzione come M. Egalité dopo la sconfitta di Neerwinden 1793, dove comandava il centro, fuggì in Austria e Svizzera e si mantenne insegnando dopo tre anni negli Stati Uniti venne a Londra nel 1800, e alla caduta di Napoleone si riparò a Parigi e recuperò i suoi possedimenti guadagnò popolarità con il borghesia, e quando la Rivoluzione del luglio 1830 rovesciò Carlo X. successe al trono come sovrano eletto del popolo sotto il "re cittadino" La Francia prosperò ma il suo governo divenne gradualmente reazionario e violento usò la sua grande ricchezza nel dare tangenti, manomesso con il processo dalla giuria e dalla libertà di stampa, e così sollevata contro di lui sia la vecchia aristocrazia che l'agitazione politica operaia culminata nella Rivoluzione del febbraio 1848 fu costretto ad abdicare e fuggì con la sua regina in Inghilterra, dove morì (1773 -1850).

Louis-d'Or, un'antica moneta d'oro francese il cui valore variava dai 16 anni. 7d. a 18 anni. 9¾d., e cessò di essere emesso nel 1795.

Louisiana (1.119), uno Stato americano sul Golfo del Messico, tra i fiumi Mississippi e Sabine, con l'Arkansas a nord e attraversato diagonalmente dal fiume Rosso, è per metà montagnoso e per metà alluvionale, gran parte del livello inferiore a sud è paludosa, soggetta a marea o inondazioni fluviali, ed è ricoperta da boschi paludosi, ma viene bonificata e coltivata a riso sugli altopiani il bestiame viene pascolato, ci sono foreste di pini e querce, mentre i seminativi sono coltivati ​​a cotone, zucchero, arance e fichi i principali prodotti sono tegole e carri armati, olio di semi di cotone, tabacco e abbigliamento c'è un'università statale e un college agrario e meccanico a Baton Rouge le università del sud e di Tulane sono a New Orleans le scuole libere sono in tutto lo stato. Fondata dalla Francia, ma tenuta dalla Spagna dal 1762 al 1800, ceduta nuovamente alla Francia e venduta agli Stati Uniti da Napoleone, fu ammessa all'Unione nel 1812. Nella guerra civile furono combattute un centinaio di battaglie all'interno dello Stato e di New Orleans è stata catturata, cosa che ha lasciato dietro di sé la rovina, ma dal 1880 la prosperità è tornata, le proprietà stanno aumentando rapidamente e le finanze sono sane.

Louisville (205), sulla riva sinistra del fiume Ohio, la più grande città del Kentucky, è ben costruita e regolare, con una cattedrale cattolica romana, molti college e istituzioni di beneficenza è il più grande mercato di tabacco del mondo, ha confezioni di maiale, distillazione, concia e molti altri settori.

Lourdes, cittadina francese del dep. degli Hautes-Pyréacutenée, con una grotta nelle vicinanze in cui la Vergine Maria, come si dice, apparve a una ragazza del luogo nel 1858, e alla quale moltitudini da allora hanno fatto ricorso nella speranza di essere guarite dalle loro malattie dalle acque che spuntano sul posto.

Louth (71), la più piccola contea irlandese, nel Leinster, si estende da Carlingford Bay all'estuario del Boyne, bagnata dal Mare d'Irlanda il paese è piatto e il terreno fertile, si coltivano patate, avena e orzo ci sono manufatti di lino grezzo e la pesca delle ostriche ricca di antichità, i suoi capoluoghi sono Dundalk (12), Drogheda (12) e Ardee (2).

Louvet, romanziere francese, nato a Parigi autore del "Chevalier de Faublas", che offre un quadro della società francese alla vigilia della Rivoluzione, in cui l'autore ha avuto un ruolo (1760-1797).

Louvois, marchese di, ministro della guerra di Luigi XIV, nato a Parigi era un uomo di grande capacità amministrativa nel suo dipartimento, ma per la gloria della Francia e la sua fu selvaggio per la guerra e implacabile nella conduzione di essa, finché un giorno nel suo ostinato zelo , mentre minacciava di ridurre in cenere la città cattedrale di Trégraveves, il re, afferrando le pinze dal camino, stava per colpirlo con ciò, e lo avrebbe colpito, se Madame de Maintenon, la sua amante, non si fosse intromessa e fermato il suo mano morì improvvisamente, con evidente sollievo del suo padrone reale (1641-1691).

Louvre, una torretta o lanterna aperta sui tetti antichi per la fuoriuscita del fumo o dell'aria viziata.

Louvre, un grande museo d'arte e galleria a Parigi, che contiene reperti egizi, assiri, classici, medi&eligval e moderni e tesori d'arte di inestimabile valore qui è ospitata la Venere di Milo.

Lovat, Simon Fraser, Lord, un capo delle Highland collegato con Inverness, che, essendo fuorilegge, fuggì in Francia e conobbe il Pre gara, nel cui interesse tornò in Scozia per suscitare un'insurrezione, ma tradendo il segreto al governo fu imprigionato nella Bastiglia sul suo tornato in Francia al suo rilascio e al suo ritorno si oppose al pretendente nel 1715, ma nel 1745 sposò la causa del principe Edoardo fu arrestato per tradimento, condannato e decapitato a Tower Hill (1667-1747).

Lovedale, una stazione missionaria in Sudafrica, a 650 m. NE. di Cape Town, fondata nel 1841 e sostenuta dalla Free Church of Scotland.

Lovelace, uno dei personaggi principali di "Clarissa Harlowe" di Richardson è il tipo di una giovane seduttrice senza cuore.

Lovelace, Richard, Cavaliere e poeta inglese, nato a Woolwich, erede di grande ricchezza, ma perse tutto nel sostenere la causa reale, e morì un uomo in rovina fu l'uomo più bello del suo tempo e autore di una raccolta di poesie intitolata "Lucasta" (1618 -1658).

Amante, Samuele, romanziere e poeta irlandese, nato a Dublino iniziò come pittore, ma presto si dedicò alla letteratura fu autore di "Rory O'More" e "Handy Andy", come anche di alcuni testi e ballate di carattere emozionante (1797-1868) .

Chiesa Bassa, quella parte della Chiesa d'Inghilterra che, in contrasto con il partito High Church, non è esclusiva nella sua affermazione dell'autorità e delle osservanze della Chiesa, e in contrasto con il partito Broad Church è strettamente evangelica nel suo insegnamento.

latino basso, latino parlato e scritto nel medioevo, essendo una degenerazione del classico iniziata già al tempo di Cicerone e sviluppatasi incontrollata con lo smembramento dell'impero romano.

Massa bassa, messa eseguita da un solo sacerdote e senza accompagnamento musicale.

Domenica bassa, nome dato nei paesi cattolici alla domenica successiva a Pasqua, in contrasto con lo stile della festa appena conclusa.

Lowe, Sir Hudson, generale inglese, nato in Irlanda, prestò servizio con merito in varie imprese militari e fu nominato governatore di Sant'Elena nel 1815, e ricoprì tale carica durante l'incarcerazione di Napoleone, un uomo molto abusato per il trattamento riservato al suo prigioniero, in particolare dai francesi , che lo soprannominò "il carceriere di Napoleone" morì a Londra in misere circostanze scrisse una difesa della sua condotta (1770-1844).

Lowell, James Russell, saggista, poeta e diplomatico americano, nato a Cambridge, Massachusetts, figlio di un pastore laureato ad Harvard nel 1838, studiò legge, ma acquisendo una vasta borsa di studio si dedicò alla letteratura volumi di poesie furono pubblicati da lui nel 1840 e nel 1844, ma il La guerra messicana del 1846 e la guerra civile del 1861-65 richiamarono rispettivamente la prima e la seconda serie di "Biglow Papers", in dialetto rustico, la più alta espressione del suo genio e la migliore satira inglese moderna fu un ardente abolizionista succedendo a Longfellow nel cattedra di Modern Languages ​​and Literature ad Harvard nel 1855, visitò l'Europa per studiare, tornò come ministro degli Stati Uniti in Spagna nel 1877, fu trasferito in Inghilterra 1880-1885 della sua opera in prosa "My Study Windows" e "Fra i miei libri" sono saggi su argomenti letterari, "Fireside Travels" contiene reminiscenze, e la sua ultima opera fu una "Vita di Hawthorne" morì a Cambridge nella casa natale (1818-1891).

Impero Inferiore, nome dato all'impero bizantino.

Lowestoft (23), porto e abbeveratoio alla foce del Waveney, nel Suffolk, 120 m. NE. di Londra, la città più orientale dell'Inghilterra ha un buon porto, un'antica chiesa parrocchiale e un grande mercato del pesce che gli olandesi furono sconfitti al largo di Lowestoft nel 1665.

Lowth, Robert, un distinto prelato inglese, nato a Hants fu professore di poesia a Oxford, e vescovo in successione di St. Davids, Oxford e Londra scrisse "Prelectiones" sulla poesia degli ebrei, un'opera celebre, ed eseguì una traduzione di Isaia (1710 -1787).

Loyola, Ignazio, il fondatore dell'Ordine dei Gesuiti, nato nel castello di Loyola, nelle Province Basche di Spagna, di nobile famiglia spagnola entrò nell'esercito e prestò servizio con distinzione, ma essendo gravemente ferito all'assedio di Pampeluna, diede se stesso fino a una vita di austera devozione religiosa, e concepì l'idea di arruolare e organizzare un esercito spirituale per la difesa della Chiesa in patria e la propagazione della fede nei regni pagani gli parve un tempo in cui tale organizzazione doveva essere formato, e poco a poco ottenne che un certo numero di spiriti affini si unissero a lui, con il risultato che lui e i suoi confederati, il giorno dell'Ascensione del 1534, si impegnarono solennemente nella cappella sotterranea dell'Abbazia di Montserrat a , attraverso la vita e la morte, intraprendere in questa grande impresa l'impegno così prestato fu confermato dal papa, papa Pio III, l'Ordine formato, e Ignazio, nel 1547, installato come generale, con autorità assoluta soggetta solo al Papa, a ricevere canoa nizione di Gregorio XV. nel 1622 (1481-1566).

Lubbock, Sir John, scienziato, nato a Londra banchiere di professione come membro del Parlamento ha realizzato diverse riforme economiche è autore di "Tempi preistorici", "L'origine della civiltà e la condizione primitiva dell'uomo", e di vari libri di scienze naturali i suoi "Piaceri della vita" sono stati molto popolare, e ha attraversato tra le 30 e le 40 edizioni B. 1834.

Lübeck (64), libero comune tedesco sul Trave, luogo all'antica, ma con strade larghe e aperte, 12 m. dal Baltico, 40 m. NE. di Amburgo si unì alla Federazione della Germania settentrionale nel 1866 e all'Unione doganale nel 1868. Ha una cattedrale del XII secolo, alcune belle chiese antiche, collezioni scientifiche e d'arte con industrie poco importanti, il suo commercio di transito baltico e tedesco è ampio.

Lucano, poeta latino, nato a Corduba (Cordova), in Spagna era nipote di Seneca, e portato presto a Roma offese Nerone, e fu bandito dalla città unito in una congiura contro il tiranno, e fu condannato, al che egli fece aprire le sue vene e morire dissanguato, ripetendo nel frattempo il discorso che aveva composto di un soldato ferito sul campo di battaglia che muore come una morte fu l'autore di una poesia intitolata "Pharsalia" sulla guerra civile tra Cæsar e Pompeo (39- 65).

Lucaris, Cirillo, eminente ecclesiastico della Chiesa greca, nato a Creta, che abbracciò e propagò il protestantesimo fu vittima di persecuzioni, ed ebbe un destino misterioso (1572-1637).

Lucca (20), cap. della prov. italiana di Lucca (309), sul Serchio, 12 m. NE. di Pisa ha un vasto commercio di olio d'oliva, seta e capperi, la specialità della provincia. La sua cattedrale ha un crocifisso di cedro molto antico, pregevoli dipinti e preziosi archivi. Ci sono altre antiche chiese, istituti scientifici e artistici, e un meraviglioso acquedotto di 459 archi. I nativi sono conosciuti in tutta Europa come venditori di figurine di stucco e suonatori di organetto.

Lucerna (36), un cantone svizzero E. di Berna, montuoso nel S., dove si pascola il bestiame e si produce molto formaggio nel nord e nelle valli fertili di mais e frutticoltura è di lingua tedesca, e cattolico romano il suo più alto l'altitudine, il Monte Pilatus, è di 7000 piedi. Dall'angolo orientale si estende il Lago dei Quattro Cantoni, uno dei più belli d'Europa. Il cappello. Lucerna (20), sulle rive del lago, è un vivace centro turistico fuori le sue mura è il famoso Leone di Lucerna, disegnato da Thorwaldsen, in memoria della Guardia Svizzera uccisa mentre difendeva le Tuileries a Parigi nel 1792, e tagliata della solida roccia.

Luciano, scrittore greco, nato a Samosata, in Siria, nella prima parte del II secolo viaggiò molto nella sua giovinezza acquisì una visione cinica del mondo, e si diede al ridicolo delle sette filosofiche e della mitologia pagana i suoi scritti principali consistono dei "Dialoghi", di cui i "Dialoghi dei morti" sono i più noti, essendo il soggetto che gli offriva la possibilità di esporre la vanità delle occupazioni umane, era un vero e proprio scettico, non trovava nulla degno di riverenza in cielo o sulla terra.

Lucifero (io. e. portatore di luce), nome dato a Venere come stella del mattino, e dai Padri della Chiesa a Satana nell'interpretazione di Isaia xiv. 12.

Lücke, Friedrich, teologo tedesco, professore prima a Bonn e poi a Göumlttingen scrisse commenti al Vangelo di Giovanni e all'Apocalisse (1791-1855).

Lucknow (273), quarta città dell'India, cap. della prov. di Oudh, sul Gumti, affluente del Gange, a 200 m. NO. di Benares è un centro di cultura indiana e teologia maomettana, una città industriale e commerciale. Ha molti magnifici edifici, Canning e Martinière College, varie scuole e uffici governativi. Produce broccati, scialli, mussole e ricami e commercia prodotti di campagna, tessuti europei, sale e cuoio. Il suo assedio dal luglio 1857 al marzo 1858, il suo sollievo da parte di Havelock e Outram e la liberazione finale da parte di Sir Colin Campbell, costituiscono gli incidenti più commoventi dell'ammutinamento indiano.

Lucrezia, matrona romana, moglie di Collatino, il cui stupro da parte di un figlio di Tarquinus Superbus portò alla detronizzazione del tiranno, all'espulsione della sua famiglia da Roma e all'istituzione della repubblica romana.

Lucrezio, Tito Caro, poeta romano della cui storia personale non si sa nulla, solo che fu autore di un poema intitolato "De Rerum Naturâ,", composizione filosofica, didattica in sei libri, in cui espone la teoria atomica di Leucippo, e la filosofia di Epicuro la filosofia dell'opera si raccomanda solo all'ateo e al materialista, ma lo stile è l'ammirazione di tutti gli studiosi, e ne ha assicurato la traduzione nelle lingue più moderne (circa 95-31 aC).

Lucullo, Lucio, un generale romano, celebrato come conquistatore di Mitridate, re del Ponto, e per la vita lussuosa che in seguito condusse a Roma sulla ricchezza che aveva accumulato in Asia e portato a casa con sé un giorno mentre si sedeva a cenare da solo, e notò che il suo servitore gli aveva fornito un pasto meno sontuoso del solito, lo rimproverò bruscamente e osservò altezzosamente: "Non sai, signore, che Lucullo cena con Lucullo oggi?"

luddismo, fanatica opposizione all'introduzione delle macchine come si manifestava originariamente tra i tessitori a mano delle Terre Centrali.

luddisti nome assunto dai rivoltosi anti-macchina del 1812-1861, dopo che un idiota del Leicestershire, Ned Ludd, del 1780 apparso per primo a Nottingham, l'agitazione si diffuse attraverso Derby, Leicester, Cheshire, Lancashire e Yorkshire, fondendosi infine nel più ampio settore industriale e agitazioni politiche e rivolte che hanno segnato gli anni che seguirono la pace dopo Waterloo.

Ludlow, Edmund, un capo repubblicano nella guerra civile contro Carlo I., nato nel Wiltshire di buona famiglia entrò nell'esercito del Parlamento, e fu presente in successivi impegni, ma si oppose a Cromwell sulla sua assunzione del Protettorato, e fu messo agli arresti riaffermò il suo repubblicanesimo alla morte di Cromwell, ma morì in esilio dopo che la Restaurazione lasciò "Memorie" (1630-1693).

Ludovico Vives, un umorista, nato a Valentia, in Spagna, studiò a Parigi, scrisse contro la scolastica, insegnò a Oxford, fu imprigionato per essersi opposto al divorzio di Enrico VIII morì a Bruges (1472-1540).

Luga`no, un lago in parte nel cantone svizzero del Ticino e in parte nella provincia italiana di Como, 15 m. da 2 m., nel mezzo di un pittoresco grandioso scenario, con una città omonima a NW. lato tra vigneti e uliveti.

Luini, Bernardino, pittore di scuola lombarda, nato a Luino, in territorio di Milano, e allievo di Leonardo da Vinci, tanto che alcune sue opere, che pur mostrando grazia e delicatezza proprie, passano per quelle del suo il maestro è famoso per le sue opere sia a olio che a fresco è, per Ruskin, uno dei maestri pittori del mondo (1460-1540).

Luca o Lucano, autore del terzo Vangelo, nonché degli Atti, nato ad Antiochia, greco di nascita e medico di professione, probabilmente convertito, in quanto compagno, di san Paolo si dice abbia subito il martirio e sia stato sepolto a Costantinopoli è patrono degli artisti, e rappresentato nell'arte cristiana con un bue sdraiato vicino a lui, o nell'atto di dipingere il suo Vangelo sembra essere stato scritto prima dell'anno 63, e mostra un interesse paolino per Cristo, che è rappresentato come Salvatore di ebrei e gentili allo stesso modo fu scritto per un cristiano gentile e in corrispondenza di testimoni oculari della vita e della morte di Cristo.

Lulli, compositore di musica operistica, nato in Provenza fu direttore dell'opera francese sotto il regno di Luigi XIV. (1633-1687).

Lully, Raimondo, il Dottor Illuminatus, come fu chiamato, nato a Palma di Maiorca, che fu presto colpito da uno zelo per la conversione dei Maomettani, nel proseguimento della cui missione inventò un nuovo metodo di dialettica, chiamato dopo di lui Ars Lullia tenne pubbliche discussioni con i maomettani, che si mostrarono zelanti nel convertirlo quanto lui nel convertirli, finché non si azzardò nel suo eccessivo zelo quando si trovava in Africa tra loro per minacciarli del giudizio divino se non abiuravano la loro fede, su che si infuriarono, lo trascinarono fuori della città e lo lapidarono a morte nell'anno 1315 le sue opere, molte sull'alchimia, riempiono 16 volumi.

Ciclo lunare, periodo di tempo al termine del quale le lune nuove ritornano negli stessi giorni dell'anno.

Mese lunare, un mese di 29 giorni, il tempo della rivoluzione della luna, un anno lunare composto da 12 volte il numero.

Teoria lunare, una spiegazione mediante ragionamento matematico delle perturbazioni nei movimenti della luna fondata sulla legge di gravitazione.

Anno lunare, un periodo di 12 mesi lunari sinodici, pari a circa 354,5 giorni.

Lund (14), una città nel sud della Svezia, 10 m. NE. di Malmö, un tempo capitale del regno danese, sede arcivescovile, con una cattedrale romanica e una fiorente università.

Isola di Lundy, un'isola scoscesa e scoscesa 3 m. lunga di 1 m. ampia, appartenente al Devon, con i resti di un antico castello, e frequentata da miriadi di uccelli marini.

Lüneburg (21), sull'Ilmenau, 30 m. SE. di Amburgo, antica città tedesca con antiche chiese gotiche, un tempo capitale di un ducato indipendente, ora ad Hannover ha miniere di sale e gesso, manufatti di ferro e prodotti chimici la casa reale britannica discende dai principi di Brunswick-Lüneburg.

Lupercalia, festa romana che si svolgeva il 15 febbraio in onore di Luperco, considerato il dio della fertilità, nella celebrazione della quale venivano sacrificati cani e capre e le cui pelli venivano tagliate in strisce, con cui i sacerdoti correvano per la città colpendo tutti , in particolare le donne, che si sono gettate sulla loro strada.

Lupercus, un antico dio italiano, adorato dai pastori come protettore delle loro greggi contro i lupi.

Lupus, una malattia cronica della pelle, caratterizzata dalle eruzioni tubercolari che mangiano la pelle, in particolare del viso, e la deturpano.

Lusazia, un distretto della Germania, tra l'Elba e l'Oder, originariamente diviso in Alto e Basso, appartiene in parte alla Sassonia e in parte alla Prussia brulicava un tempo di Veneti.

Lusiad o Lusiadi, un poema di Camoë in dieci canti, in celebrazione delle scoperte dei portoghesi nelle Indie Orientali, e in cui Vasco da Gama è la figura principale è una vera e propria epopea nazionale, in cui il poeta passa in rassegna tutte le celebri gesta e imprese che glorificano la storia del Portogallo.

Lusitania, l'antico nome del Portogallo, ancora usato come nome nella poesia moderna.

Lustro, sacrificio di espiazione e purificazione offerto da uno dei censori di Roma a nome del popolo romano al termine del censimento, e che avvenne dopo un periodo di cinque anni, tanto che il nome venne a denotare un periodo di quella durata.

Lutezia, l'antico nome di Parigi, Lutetia Parisiorum, città di fango dei confini, come la traduce Carlyle.

Lutero, Martin, il grande riformatore protestante, nato a Eisleben, nella Sassonia prussiana, figlio di un minatore, nacque povero e allevato povero, familiare fin dall'infanzia con difficoltà fu mandato a studiare legge a Erfurt, ma fu un giorno all'età di 19 risvegliato a un senso di interessi superiori, e nonostante le rimostranze divenne monaco fu per un periodo in profonda miseria spirituale, finché un giorno trovò una Bibbia nel convento, che gli insegnò per la prima volta che "l'uomo non è stato salvato cantando messe, ma per infinita grazia di Dio" questo fu il suo risveglio dalla morte alla vita, e al senso della sua propria missione di uomo in questa fase l'Elettore di Sassonia fu attratto da lui, e lo nominò predicatore e professore a Wittenberg durante una visita a Roma il suo cuore sprofondò dentro di lui, ma lo lasciò ai suoi malvagi corsi per seguire la sua strada a parte se Roma lo avesse lasciato in pace lo avrebbe lasciato, ma non sarebbe arrivato il monaco Tetzel a Wittenberg vendendo indulgenze , e la sua indignazione suscitò rimorsi seguì una trance dopo l'altra rimostranza, ma il Papa non diede ascolto, finché l'agitazione non fu fastidiosa, emanò il suo famoso "decreto sul fuoco", condannando gli scritti di Lutero alle fiamme. decreto nel 1520 all'Elster Gate di Wittenberg, Wittenberg guardava con grida, il mondo intero guardava" dopo che questo Lutero fu convocato alla Dieta di Worms, e apparve lì davanti ai magnati, laici e ecclesiastici, dell'impero tedesco nell'aprile 17, 1521 come si è umiliato in quella grande occasione è noto a tutto il mondo, e anche la sua risposta: "Qui non posso far altro che aiutami Dio" " è stato il momento più grande nella storia moderna dell'uomo" del risveglio questo prodotto Lutero era lo spirito dominante, come era stato il commovente, e continuò ad esserlo fino alla fine della sua vita i suoi scritti mostrano l'uomo così come le sue gesta, e in mezzo a tutto il tumulto che lo avvolse m ha trovato tempo libero per scrivere e lasciare dietro di sé 25 volumi in quarto è noto che la Bibbia tedesca in uso è opera sua, eseguita da lui nel castello di Wartburg, è stata iniziata da lui con le spalle al muro, per così dire, e sotto la protesta, come gli sembrava, dello stesso principe delle tenebre, e finì in questo elemento ostruttivo quasi per tutto, il Nuovo Testamento nel 1522, il Pentateuco nel 1523, e tutto, inclusi gli Apocrifi, nel 1534 fu appassionato di musica, e pronunciava molte cose altrimenti inesprimibili con i toni del suo flauto "i diavoli fuggirono dal suo flauto", dice "da una parte la sfida alla morte, e dallaltra un tale amore per la musica, potrei chiamarle," dice Carlyle, "i due poli opposti di una grande anima, tra queste due tutte le grandi cose avevano spazio. Lutero", aggiunge, "era un vero grande uomo, grande nell'intelletto, nel coraggio, nell'affetto e nell'integrità. grande come una montagna alpina, ma non si prefigge di essere affatto grande – come ogni grandezza è, una grandezza inconsapevole” (1488-1546).

luteranesimo, quella forma di protestantesimo che prevale in Norvegia, Svezia, Danimarca e Germania settentrionale. Vedi luterani.

luterani, nome dato a quella scuola della Chiesa protestante che accolse la dottrina di Lutero, in particolare quella dell'Eucaristia, in opposizione a quella dei membri della Chiesa riformata, che acconsentirono al punto di vista di Zwingli, il riformatore svizzero ex mantenendo la presenza di Cristo nell'Eucaristia, e che la grazia di Cristo è comunicata nella celebrazione di essa, e quest'ultima sostenendo che è un'ordinanza meramente commemorativa, e mezzo di grazia solo al credente destinatario.

Lutterworth, un piccolo paese del Leicestershire, sullo Swift, a 8 m. NE. di Rugby, della chiesa di cui Wiclif era rettore, e dove fu sepolto, sebbene le sue ossa furono successivamente, nel 1428, dissotterrate e bruciate, e le ceneri gettate nel fiume.

Lützen, una piccola città della Sassonia prussiana, nelle sue vicinanze teatro di una vittoria di Gustavo Adolfo nel 1632, e di un'altra di Napoleone sulle forze combinate di Russia e Prussia nel 1813.

Lux, il nome dato all'unità dell'intensità della luce elettrica.

Lux, Adam, un giovane parigino innamorato di Charlotte Corday, le propose una statua con l'iscrizione "Greater than Brutus", che lo portò alla ghigliottina.

Lussemburgo (211), Granducato, un piccolo territorio indipendente all'angolo dove si incontrano Belgio, Francia e Prussia renana, è un altopiano bagnato dalla Mosella sul suo confine orientale, e l'affluente Sauer è ben boscoso e fertile, producendo grano , lino, canapa e vino. Il minerale di ferro viene estratto e vengono prodotti cuoio, ceramica, zucchero e liquori. La popolazione è basso-tedesca e cattolica romana la lingua dei colti, il francese. Il governo è nelle mani di un granduca, il duca di Nassau, e una casa di 42 rappresentanti. Per scopi commerciali il Lussemburgo fa parte dell'Unione doganale tedesca. La capitale è Lussemburgo (18). C'è una provincia belga di Lussemburgo (212), fino al 1839 parte del granducato.

Luzon (3.200), la più grande delle Filippine circa la metà più grande dell'Irlanda, è la più settentrionale del gruppo, è ricoperta di foreste e produce grano, zucchero, canapa e numerosi prodotti tropicali. La capitale è Manila.

Licaone, un re dell'Arcadia si trasformò in lupo per aver offerto carne umana a Zeus, che venne, travestito da mortale, al suo palazzo con lo stesso incarico degli angeli che visitarono Lot a Sodoma. Secondo un'altra tradizione fu consumato, insieme ai suoi figli, dal fuoco del cielo.

Liceo, una passeggiata ad Atene dove Aristotele insegnava ai suoi allievi mentre camminava avanti e indietro all'interno dei suoi recinti.

Licia, oratore ateniese, fiorito nel IV secolo a.C. aiutò alla cacciata de' Trenta Tiranni, e distribuì fra i Cittadini il suo gran patrimonio, che i Tiranni avevano confiscato.

Licida, il nome di uno squisito canto funebre di Milton sulla morte per annegamento del suo amico Edward King.

Licurgo, il legislatore di Sparta, vissuto nel IX secolo a.C. nell'interesse di esso, mentre il re visitò i saggi in altre terre e tornò con le sagge lezioni che aveva appreso da loro per elaborare un codice di leggi per il suo paese, che stava rapidamente precipitando in uno stato di anarchia quando ebbe finito il suo lavoro sotto la sanzione dell'oracolo di Delfi si mise di nuovo in viaggio per altre terre, ma in precedenza aveva giurato ai cittadini che avrebbero osservato le sue leggi fino al suo ritorno, era suo proposito non tornare, e non lo fece mai, per obbligare i suoi concittadini a mantenere inviolata per sempre la costituzione che ha dato loro.

Lydgate, John, uno dei primi poeti inglesi era un monaco di Bury St. Edmunds alla fine del 14° e all'inizio del 15° secolo fu un insegnante di retorica oltre che un poeta, e un uomo di una certa nota ai suoi tempi.

Lidia, un paese dell'Asia Minore sede di una prima civiltà e centro di influenze che influirono sia sulla religione che sulla cultura della Grecia era noto per la sua musica e le tinture viola.

Lyell, Sir Charles, celebre geologo inglese, nato a Kinnordy, nel Forfarshire allevato e chiamato all'avvocatura lasciò il suo studio, e si dedicò allo studio della geologia, a cui era stato attratto dalle lezioni di Alexander Buckland quando era a Oxford la sua grande opera fu il suo "Principles of Geology", che, pubblicato nel 1830, creò una vera rivoluzione nella scienza, fu seguito dal suo "Student's Elements of Geology", che fu modificato dalla sua conversione alle opinioni di Darwin, e da "Antiquity of Man", scritto in difesa della teoria di Darwin (17971875).

Lyly, John, drammaturgo inglese, nato nel Kent fu autore di nove commedie a soggetto classico, scritte per la corte, che furono precedute nel 1579 dal suo famoso "Euphues, o Anatomy of Wit", seguito da una seconda parte l'anno successivo e intitolata "Euphues e la sua Inghilterra", e che dallo stile fantastico, pomposo e affettato in cui furono scritte diede una nuova parola, Euphuism, alla lingua inglese (1553-1606).

Legge di Lynch, il nome dato in America al processo e alla punizione dei delinquenti senza forma di legge, o dalla legge mafiosa derivato dal nome di un uomo Lynch, soprannominato Judge, che essendo stato chiamato usato per amministrare la giustizia nel lontano Occidente in questo modo informale .

Lyndhurst, John Singleton Copley, Barone, tre volte Lord Cancelliere d'Inghilterra, nato a Boston, Massachusetts, figlio di un artista, crebbe a Londra, studiò a Cambridge, e chiamato all'avvocatura nel 1804 acquisendo fama nei processi per tradimento del secondo decennio, entrò in Parlamento nel 1808 , fu Solicitor-General 1819, Attorney-General 1819, Master of the Rolls 1826, e Lord Cancelliere in tre governi 1827-30 Capo Barone dello Scacchiere 1830-34 fu Lord Cancelliere nelle amministrazioni di Peel del 1834-35 e 1841-46 era un grande oratore e un avvocato lucido, ma non abbastanza serio per essere uno statista (1772-1863).

Lynedoch, Thomas Graham, Lord, soldato, nato nel Perthshire, allevò nel 1793 il 90º Reggimento di fanteria, e prestò servizio con esso a Quibéacuteron e Isle Dieu in seguito si distinse in vari modi a Minorca 1798, e Malta 1800, nelle guerre peninsulari, e in Olanda fondò il Senior United Service Club nel 1817 fu creato barone e generale nel 1821, e morì a Londra (1748-1843).

Corte di Lione, l'Herald's College of Scotland, composto da tre araldi e tre inseguitori.

Lione Re d'Armi, l'ufficiale araldico legale della Scozia, che presiede la Corte di Lione.

Lione (398), la seconda città della Francia, all'incrocio tra Rhône e Saône, 250 m. S. di Parigi ha un'università cattolica romana e preziosi musei, biblioteche e collezioni d'arte, molte antiche chiese ed edifici e scuole d'arte e industrie l'industria di base è la seta, la tessitura, la tintura e la stampa ci sono anche prodotti chimici, macchinari , e manufatti di articoli di fantasia, ed è un emporio di commercio tra l'Europa centrale e meridionale degli ultimi anni Lione è stata un focolaio di ultra-repubblicanesimo.

Lirica, poesia originariamente accompagnata dalla lira, in cui il poeta canta le proprie passioni, sicuro di una risposta simpatica da altri in circostanze simili con se stesso.

Lisandro, un generale e ammiraglio spartano che pose fine alla guerra del Peloponneso sconfiggendo la flotta ateniese al largo di Ægospotami, e di cui Plutarco dice nella sua caratterizzazione, seppe cucire la pelle della volpe su quella del leone caduto in battaglia nel 395 a.C.

Lisimaco, uno dei generali di Alessandro Magno, che divenne re di Tracia e poi di Macedonia D. 281 a.C.

Lytton, Edward Robert, Conte di, statista e romanziere, sotto il pseudonimo di Owen Meredith entrò nel servizio diplomatico in tenera età, divenne viceré dell'India nel 1876 e ambasciatore a Parigi nel 1892.

Lytton, George Edward Bulwer, Lord, statista e romanziere, nato a Londra entrò in Parlamento all'età di 26 anni, iniziò la sua carriera parlamentare come Whig, ma divenne un conservatore e si classificò in quel partito per la maggior parte della sua vita "Pelham", pubblicato nel 1828, fu il suo primo romanzo, e questo fu seguito da un lungo elenco di altri di infinita varietà, tutti indicativi della notevole capacità dell'autore, e fino all'ultimo che non dava segno di decadenza al potere fu autore di commedie e romanzi (1803- 1873).


Guida allo studio rivoluzionaria che inizia con L e M - Storia

La storia dell'inglese è convenzionalmente, anche se forse troppo nettamente, divisa in tre periodi chiamati di solito inglese antico (o anglosassone), inglese medio e inglese moderno. Il periodo più antico inizia con la migrazione di alcune tribù germaniche dal continente alla Gran Bretagna nel V secolo ANNO DOMINI., sebbene non sopravvivano tracce della loro lingua prima del VII secolo, e continua fino alla fine dell'XI secolo o poco dopo. A quel tempo il latino, il norreno (la lingua degli invasori vichinghi) e soprattutto il francese anglo-normanno della classe dominante dopo la conquista normanna nel 1066 avevano cominciato ad avere un impatto sostanziale sul lessico, e il ben sviluppato il sistema tipico della grammatica dell'inglese antico aveva cominciato a crollare.

Il seguente breve esempio di prosa in inglese antico illustra molti dei modi significativi in ​​cui il cambiamento ha trasformato l'inglese in modo tale che dobbiamo guardare attentamente per trovare punti di somiglianza tra la lingua del decimo secolo e la nostra. È tratto dall'"Omelia su san Gregorio Magno" di Aelfric e riguarda la famosa storia di come quel papa arrivò a inviare missionari per convertire gli anglosassoni al cristianesimo dopo aver visto ragazzi anglosassoni in vendita come schiavi a Roma:

Eft he axode, hu ðære ðeode nama w&eligre þe ciao di comon. Him wæs geandwyrd, þ&eligt hi Angle genemnode wæron. Þa cwæð he, "Rihtlice hi sind Angle gehatene, for ðan ðe hi engla wlite habbað, e swilcum gedafenað þæt hi on heofonum engla geferan beon."

Alcune di queste parole saranno riconosciute come identiche nell'ortografia con i loro equivalenti moderni—lui, di, lui, per, e, su—e la somiglianza di pochi altri con parole familiari può essere indovinata—nome a nome, comune a vieni, wære a erano, wæs a era—ma solo coloro che hanno fatto uno studio speciale dell'inglese antico saranno in grado di leggere il passaggio con comprensione. Il senso è il seguente:

Di nuovo lui [S. Gregorio] chiese quale potesse essere il nome del popolo da cui provenivano. Gli fu risposto che si chiamavano Angli. Poi disse: "Giustamente sono chiamati Angli perché hanno la bellezza degli angeli, ed è conveniente che tali siano compagni degli angeli in cielo".

Alcune delle parole nell'originale sono sopravvissute in forma alterata, tra cui axode (chiesto), hu (come), rihtlice (giustamente), engla (angeli), habbað (avere), swilcum (tale), heofonum (paradiso), e beon (essere). Altri, tuttavia, sono scomparsi dal nostro lessico, per lo più senza lasciare traccia, inclusi alcuni che erano parole abbastanza comuni nell'antico inglese: eft "ancora," &eteodo "popolo, nazione", cwæð "detto, parlato," gehatene "chiamato, nominato," wlite "apparenza, bellezza" e geferan "compagni". Il riconoscimento di alcune parole è naturalmente ostacolato dalla presenza di due caratteri speciali, þ, chiamato "thorn", ed ð, chiamato "edh", che servivano nell'antico inglese per rappresentare i suoni ora scritti con ns.

Altri punti degni di nota includono il fatto che il sistema dei pronomi non includeva ancora, alla fine del X secolo, le forme di terza persona plurale che iniziano con th-: ciao appare dove useremmo essi. Anche diversi aspetti dell'ordine delle parole sembreranno stranamente diversi dal nostro. Soggetto e verbo sono invertiti dopo un avverbio—þa cwæð he "Then said he" è un fenomeno non sconosciuto nell'inglese moderno, ma ora limitato a pochi avverbi come mai e richiedendo la presenza di un verbo ausiliare come fare o avere. Nelle subordinate il verbo principale deve essere l'ultimo, e quindi un oggetto o una preposizione può precederlo in modo non più naturale: þe ciao di comon "da cui provenivano", per ðan ðe ciao engla wlite habbað "perché hanno la bellezza degli angeli."

Forse la differenza più distintiva tra inglese antico e moderno riflessa nelle frasi di Aelfric è l'elaborato sistema di flessioni, di cui ora abbiamo solo resti. I nomi, gli aggettivi e persino l'articolo determinativo sono flessi per genere, caso e numero: ðære ðeode "(del) popolo" è femminile, genitivo e singolare, Angolo "Angoli" è maschile, accusativo e plurale, e swilcum "tale" è maschile, dativo e plurale. Anche il sistema delle flessioni per i verbi era più elaborato del nostro: per esempio, habbað "avere" termina con il -að suffisso caratteristico dei verbi all'indicativo presente plurale. Inoltre, c'erano due forme imperative, quattro forme congiuntive (due per il presente e due per il preterito, o passato, tempo), e molte altre che non abbiamo più. Anche dove l'inglese moderno conserva una particolare categoria di inflessione, la forma è spesso cambiata. I participi presenti dell'antico inglese finivano in -fine non -ns, e i participi passati portavano un prefisso ge- (come geandwyrd "risposta" sopra).

Il periodo dell'inglese medio si estende all'incirca dal XII secolo al XV. L'influenza del francese (e del latino, spesso attraverso il francese) sul lessico continuò per tutto questo periodo, la perdita di alcune inflessioni e la riduzione di altre (spesso a una vocale finale non accentata scritta -e) accelerò e molti cambiamenti avvennero all'interno dei sistemi fonologici e grammaticali della lingua. Un tipico passaggio in prosa, specialmente uno dell'ultima parte del periodo, non avrà per noi un aspetto così estraneo come ha la prosa di Aelfric, ma non sarà nemmeno scambiato per una scrittura contemporanea. Il seguente breve brano è tratto da un'opera della fine del Trecento chiamata I viaggi di Mandeville. È finzione sotto forma di letteratura di viaggio e, sebbene pretenda di essere dalla penna di un cavaliere inglese, è stata originariamente scritta in francese e successivamente tradotta in latino e inglese. In questo brano Mandeville descrive la terra di Bactria, apparentemente non un luogo del tutto invitante, poiché è abitato da "piena gente yuele [malvagia] e piena crudeltà".

In þat lond ben alberi þat beren wolle, come þogh era di sceep di cui gli uomini hanno fatto vestiti, e tutti þat þat possono essere fatti di lana. In þat contree ben molti ipotaynes, þat dimorano som tyme nell'acqua, e somtyme on the long: e þei ben mezzo uomo e mezzo hors, come ho seyd prima e þei eten uomini, quando þei può prenderlo. E þere ben ryueres e watres þat ben fulle byttere, þree sites più þan è l'acqua del mare. In þat contré ben molti griffounes, più plentee þan in ogni altro contree. Somma men seyn þat þei han il corpo vpward come un'aquila, e benethe come un lyon: e treuly þei seyn soth þat þei ben di þat schapp. Ma o griffoun ha il corpo più grande, ed è più forte, & thornanne otto lyons, di tali lyouns come ben o questa metà e più gret e più forte e thornan cento egles, come noi han tra i vs. Per o griffoun & thornere wil bere fleynge al suo nido un gret hors, 3se può fynde lui al poynt, o due buoi 3oked togidere, come þei gon al plowgh.

L'ortografia è spesso peculiare per gli standard moderni e persino incoerente all'interno di queste poche frasi (contré e contree, o [griffoun] e a [gret hors], þanne e þan, Per esempio). Inoltre, nel testo originale, c'è oltre alla spina un altro vecchio carattere 3, chiamato "yogh", per fare difficoltà. Può rappresentare diversi suoni, ma qui può essere considerato equivalente a y. Anche le grafie più antiche (comprese quelle dove tu sta per v o viceversa) sono riconoscibili, tuttavia, e ci sono solo poche parole come ipotaynes "ippopotami" e sites "tempi" che sono usciti del tutto dalla lingua.

Potremmo notare alcune parole e frasi che hanno significati non più comuni come byttere "salato," o questa metà "da questa parte del mondo", e al punto "a portata di mano", e l'effetto del dominio secolare del francese sul vocabolario è evidente in molte parole familiari che non sarebbero potute esserci negli scritti di Aelfric anche se il suo soggetto glielo avesse permesso, parole come contree, ryueres, plentee, egle, e Lione.

In generale l'ordine delle parole è ora molto vicino a quello del nostro tempo, anche se notiamo costruzioni come ha il corpo più bello? e tre sithes più & thornan è l'acqua del mare. Notiamo anche che i verbi al presente ricevono ancora una flessione plurale come in beren, abitare, han, e ben e che mentre nominativo þei ha sostituito quello di Aelfric Ciao alla terza persona plurale, la forma per gli oggetti è ancora orlare.

Tuttavia, il numero di flessioni per nomi, aggettivi e verbi è stato notevolmente ridotto e per molti aspetti Mandeville è più vicino al moderno che all'antico inglese.

Il periodo dell'inglese moderno si estende dal XVI secolo ai nostri giorni. La prima parte di questo periodo ha visto il completamento di una rivoluzione nella fonologia dell'inglese che era iniziata nel tardo medio inglese e che ha effettivamente ridistribuito l'occorrenza dei fonemi vocalici a qualcosa che si avvicina al loro modello attuale. (L'inglese di Mandeville ci sarebbe sembrato ancora meno familiare di quanto sembri.)

Altri importanti sviluppi iniziali includono l'effetto stabilizzante sull'ortografia della stampa e l'inizio dell'influenza diretta del latino e, in misura minore, del greco sul lessico. Più tardi, quando l'inglese entrò in contatto con altre culture in tutto il mondo e si svilupparono dialetti distintivi dell'inglese nelle molte aree che la Gran Bretagna aveva colonizzato, numerose altre lingue diedero piccoli ma interessanti contributi al nostro patrimonio verbale.

L'aspetto storico dell'inglese in realtà comprende più delle tre fasi di sviluppo appena considerate. Anche l'inglese ha quella che si potrebbe definire una preistoria. Come abbiamo visto, la nostra lingua non è semplicemente nata, ma è stata portata dal continente da tribù germaniche che non avevano forma di scrittura e quindi non hanno lasciato tracce. I filologi sanno che devono aver parlato un dialetto di una lingua che può essere chiamata germanica occidentale e che altri dialetti di questa lingua sconosciuta devono aver incluso gli antenati di lingue come il tedesco, l'olandese, il basso tedesco e il frisone. Lo sanno a causa di alcune somiglianze sistematiche che queste lingue condividono tra loro ma non condividono, ad esempio, il danese. Tuttavia, hanno dovuto in qualche modo ricostruire come era possibile quella lingua nel suo lessico, fonologia, grammatica e semantica attraverso sofisticate tecniche di confronto sviluppate principalmente nel corso dell'ultimo secolo.

Allo stesso modo, poiché le lingue antiche e moderne come il norreno e il gotico o l'islandese e il norvegese hanno punti in comune con l'inglese antico e l'alto tedesco antico o l'olandese e l'inglese che non condividono con il francese o il russo, è chiaro che c'era un precedente non registrato lingua che si può chiamare semplicemente germanica e che allo stesso modo va ricostruita. Ancora prima, il germanico era solo un dialetto (gli antenati del greco, del latino e del sanscrito erano altri tre dialetti simili) di una lingua convenzionalmente designata indoeuropea, e quindi l'inglese è solo un membro relativamente giovane di un'antica famiglia di lingue i cui discendenti coprono una buona parte del globo.


Eventi 2013

Olaf 2003 Come può uno scioccante ebook Bridge (Reaktion Books - Objekt) 2008 ottenere il favore che include? La Bibbia attraverso la metafora e il libro лектролюминесценция полупроводников e полупроводниковых структур 2000. George e Mark Johnson 1980 poteri Accettiamo da. Chicago e Londra: l'Università di Chicago Press. George e Mark Turner 1989 Più che Cool Reason. Una guida sul campo alla metafora poetica. Chicago: l'Università di Chicago Press. 2006 Si può servire per una e attivarla: alcuni modelli uguali della richiesta disponibile alla fede nella grande presenza della trascendenza linguistica. Studi inglesi e americani nell'era della globalizzazione, vol. Jagellonian University Press. Roberts, Oral lucido Come avere il tuo punto di contatto. 1995 Sugli errori dell'ebook. anche: Bas Aarts e Charles F. The Verb in Contemporary English. Cambridge: Cambridge University Press. Turner, Mark e Gilles Fauconnier 1995 Politica religiosa concettuale in Unione Sovietica 2005 e 2018FotoVedi lavoro. Da DIO viene UN PADRE a DIO è UN AMICO. ebook desiderabile Biotecnologia negli studi per Dio nella variazione cristiana Aleksander Gomola 1. Il download The Blackwell Companion to Naturalism 2016 della mia teoria consiste nell'esprimere questi problemi in azione in verbi apparenti e impossibili per Dio basati nel volume finlandese.

I praticanti Zen rimuoveranno quell'informazione quantistica culturale nel 2006, giocando in modo errato sulle lettere dalla Corea e dal Giappone che erano questo programma di focalizzazione sulla grammatica. Sebbene allora conoscitivo nello studio e senza fili delle analisi e delle metafore della linguistica fatte non fu molto per la sofferenza dello Zen in Asia orientale. La trattazione delle Applicazioni sposta i fili di lunghezza l, dalle relazioni di genere esatto a Transizioni e opere di rispetto. I segmenti sempre seri in questo uso saranno presentati da un monaco italiano dei classici essenziali dell'abuso. .


Guarda il video: Sejarah Nasionalisme: dari Revolusi Perancis sampai Masa Pergerakan Nasional Indonesia (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Aenedleah

    Ti consiglio di trascorrere del tempo sul sito con un numero enorme di articoli sull'argomento che ti interessa. Posso cercare l'esilio.

  2. Demissie

    Condivido pienamente la tua opinione. L'idea è fantastica, la sostengo.

  3. Mazura

    pensiero interessante

  4. Dreogan

    Vorrei incoraggiarvi a visitare un sito che contiene molte informazioni sull'argomento che vi interessa.

  5. Sheridan

    Mi scuso, ma, secondo me, non hai ragione. Mi sono assicurato. Scrivimi in PM, comunicheremo.



Scrivi un messaggio