Articoli

Qual è il gioco da tavolo più antico conosciuto per 3+ persone?

Qual è il gioco da tavolo più antico conosciuto per 3+ persone?



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Qual è il gioco da tavolo più antico per 3 o più persone? Il più antico di cui sono a conoscenza è Halma del 1883 o 1884. È interessante notare che la dama cinese sarebbe stata derivata da esso alcuni anni dopo, anche se quel gioco proveniva dalla Germania, non dalla Cina.

Comunque, il 1880 è piuttosto moderno. Spero che ci sia un gioco da tavolo molto più vecchio, forse anche antico, per 3 o più persone.

Perché sia ​​un gioco da tavolo, deve coinvolgere uno spazio del tabellone in cui i pezzi vengono posizionati o spostati. Quindi niente giochi di carte e niente giochi di dadi come Yatzee.


Questo onore va probabilmente al gioco dell'antico Egitto, Mehen, che risale ai tempi pre-dinastici. Le regole del gioco non sono note, ma sono stati trovati esempi sopravvissuti con un massimo di sei pedine e si ritiene che queste fossero pedine per un massimo di 6 giocatori.

Un esempio del gioco giocato da un gruppo di quattro giocatori è rappresentato in una scena dalla tomba di Rashepses, Visir al faraone Djedkare Isesi della quinta dinastia:

Le iscrizioni geroglifiche sopra i giocatori su entrambi i lati del tabellone si leggono semplicemente hꜤa mHn o "giocando a Mehen".


Il gioco di Mehen è discusso in dettaglio in un articolo di Timothy Kendall (disponibile come download pdf da Academia.edu (è richiesta la registrazione)). Questo documento include l'immagine del gioco in corso, dalla tomba di Rashepses menzionata sopra, come figura 4.16.


Una versione moderna del gioco, con una tavola sostanzialmente identica nella forma, si chiama Hyena Chase. Anche questo gioco è originario del Nord Africa.


16 dei giochi da tavolo e dadi antichi più interessanti

I giochi da tavolo e dadi sono stati un'attività popolare in quasi tutte le società umane per migliaia di anni - infatti, sono così antichi che non si sa quale gioco sia il più antico o l'originale, se ce n'è uno.

Anche gli antichi greci facevano la loro parte di giochi da tavolo questa illustrazione su un'anfora greca del VI secolo a.C. (ora esposto ai Musei Vaticani a Roma) mostra gli eroi greci Achille e Aiace che giocano a dadi tra le battaglie dell'assedio di Troia.

Ecco uno sguardo ad alcuni dei più interessanti giochi da tavolo e dadi antichi, che vanno da diversi secoli a molte migliaia di anni.


Scacchi

Lottie Davies/Stockbyte/Getty Images

Sebbene tu possa associare gli scacchi a un gioco di astuzia giocato tra due monarchi europei, il gioco in realtà proviene dall'Asia meridionale. Gli scacchi possono affondare le sue radici in un gioco chiamato chaturanga, che fu giocato in India intorno al 600 d.C. Scacchi cinesi (xiangqi) e scacchi giapponesi (shogi) nacque nell'800 d.C. Circa nel 1200, gli europei iniziarono ad adattare il gioco indiano. Verso la fine del 1400, il vescovo e la regina furono aggiunti agli scacchi occidentali.


Una breve storia di Go: il gioco da tavolo più antico del mondo

Un gioco così complesso da contenere più mosse possibili rispetto al numero totale di atomi nell'universo osservabile, Go è anche il più antico gioco da tavolo sopravvissuto. Le sue origini sono sconosciute, ma il suo sviluppo è ben documentato. Dalle antiche corti cinesi alla Corea, al Giappone e in seguito alla Germania e al mondo intero, Go ha una storia complessa quasi quanto il gioco stesso.

Il primo riferimento sopravvissuto al gioco del Go, allora noto come Yi, proviene dagli annali storici Zuo Zhuan, scritto nel IV secolo a.C. Eppure si pensa che il gioco risalga a molto prima. Molte leggende attribuiscono la sua nascita al mitico imperatore Yao (2356-2255 a.C.), che presumibilmente arruolò il suo consigliere per creare il gioco per il figlio ribelle di Yao. Altre storie di origine suggeriscono che il gioco è stato creato come strumento tattico per i signori della guerra che desiderano mappare le loro strategie. Ancora altre leggende attribuiscono Vai a un antico mezzo di divinazione.

Qualunque siano le sue origini, Go aveva già guadagnato una vasta popolarità ai tempi di Confucio e Mencio, che scrissero entrambi del gioco. Venne associato alle classi accademiche ed era considerato una delle quattro arti coltivate, insieme alla calligrafia, alla pittura e al suonare il guqin.

Il gioco, il cui obiettivo è circondare le pietre di un avversario e circondare l'area più ampia del tabellone, si gioca oggi su una griglia 19×19, e la prima griglia di tali specifiche risale alla dinastia Sui (581-618). Tuttavia, non è stato fino a quando Go è stato introdotto in Corea e Giappone che le sue regole e la sua forma sono state standardizzate.

È dal Giappone che il gioco si è diffuso nel resto del mondo. Nonostante la sua lunga storia in Asia orientale, Go non ha preso piede in Occidente fino a quando l'ingegnere tedesco Oscar Korschelt non ha pubblicato un articolo dettagliato su di esso nel 1880, dopo aver trascorso otto anni a lavorare in Giappone. Tuttavia, non è il primo europeo a giocare al gioco, la sua descrizione sistematica delle regole utilizzando una lingua europea ha reso il gioco accessibile a persone al di fuori dell'Asia orientale. Poiché la sua descrizione era essenzialmente una traduzione dal giapponese, i termini moderni usati per descrivere Go, incluso il suo nome, sono dal giapponese. In effetti, il gioco si chiama weiqi in Cina oggi.

Il gioco rimane popolare fino ad oggi ed è stato brevemente un argomento caldo durante il 2016, quando il programma per computer AlphaGo di Google ha battuto il giocatore di Go più famoso al mondo, Lee Sedol. Grazie alle sue possibilità quasi infinite, Go non può essere dominato dal semplice pensiero analitico. Invece, i giocatori devono adottare un approccio intuitivo basato sul riconoscimento del modello. Pertanto, la vittoria di AlphaGo segna un importante passo avanti per l'intelligenza artificiale. Ciò che è stato sviluppato in migliaia di anni di maestria artistica è stato battuto in un giorno da un computer.


Gli 8 sport più antichi del mondo

La maggior parte dei primi sport dell'umanità si è evoluta dalle attività e dalle attrezzature utilizzate per la sopravvivenza dei primi esseri umani. Gli inizi della maggior parte degli sport a cui partecipiamo oggi si sono sviluppati decine di migliaia di anni fa durante alcune delle prime civiltà del mondo.

Molte di queste attività si sono sviluppate contemporaneamente in diverse parti del mondo a causa del naturale movimento umano, il che rende difficile rintracciare le origini di alcuni di questi sport. Tutti questi antichi sport, in qualche forma, sono praticati ancora oggi in tutto il mondo.

8. Ginnastica

Anno inventato: C. 500 aC
Paese di origine: Grecia antica

fonte foto: Wikimedia Commons

La ginnastica fu sviluppata dagli antichi greci intorno al 500 a.C. come metodo per preparare gli uomini alla guerra. Durante il periodo ellenistico greco (c.323 a.C. - 31 a.C.), lo sport divenne popolare tra i cittadini comuni e alla fine fu incluso nelle Olimpiadi. Dopo che i romani invasero la Grecia, l'esercito romano adottò la ginnastica per scopi di allenamento. Quando le Olimpiadi furono bandite nel 393 d.C., l'interesse per la ginnastica diminuì e lo sport andò quasi perduto.

L'interesse per la ginnastica rinasce tra la fine del XVIII e l'inizio del XIX secolo quando due medici tedeschi - Johann Friedrich GutsMuths e Friedrich Ludwig Jahn - hanno creato esercizi per ragazzi e giovani tra cui moderno cavallo con maniglie, barra orizzontale, barra parallela, trave di equilibrio, scala e cavallo da volteggio.

7. Gioco della palla mesoamericano

Anno inventato: c.2500 aC
Paese di origine: Antica Mesoamerica (l'area si estendeva dall'odierno Messico centrale attraverso Belize, Guatemala, El Salvador, Honduras, Nicaragua e Costa Rica)

fonte foto: Wikimedia Commons

Il gioco della palla mesoamericano, che in realtà non ha un nome ufficiale, era uno sport popolare nell'antica Mesoamerica ed era giocato da tutte le principali civiltà di questa regione, inclusi gli Olmechi, gli Aztechi e i Maya. Il gioco è stato probabilmente inventato dagli Olmechi tra il 2500 e il 100 a.C.

Oltre ad essere uno sport, il gioco era una parte importante della mitologia e della religione mesoamericana: alcune culture usavano il gioco per scegliere i sacrifici umani per le cerimonie religiose. Nel corso del tempo, sono state sviluppate diverse versioni del gioco e una versione più moderna del gioco, ulama, è ancora giocata dalla popolazione indigena della zona.

6. Tsu Chu o Cuju

Anno inventato: c.2500 aC
Paese di origine: Cina

fonte foto: Wikimedia Commons

Tsu Chu è un gioco con la palla dell'antica Cina, emerso intorno al 2500 a.C. L'obiettivo di Tsu Chu è calciare un pallone attraverso un'apertura in una piccola rete ed è riconosciuto dalla FIFA come la prima forma di calcio (calcio). Secondo la FIFA, Tsu Chu è stato menzionato per la prima volta come esercizio in un manuale militare risalente al II e III secolo aC.

Durante la dinastia Han (206 a.C. – 220 d.C.), Tsu Chu divenne popolare tra le corti reali e le classi superiori e si suppone che anche l'imperatore Han Wu Di godesse di questo sport. Tsu Chu iniziò a perdere popolarità durante la dinastia Ming (1368-1644).

5. Boxe

Anno inventato: c.3000 aC
Paese di origine: Antica Mesopotamia meridionale (dalla civiltà sumera) - Iraq moderno

fonte foto: Wikipedia

Le origini della boxe si possono far risalire all'Antica Mesopotamia dalla civiltà sumera. La prima rappresentazione conosciuta della boxe proviene da un rilievo sumero dell'inizio del terzo o secondo millennio a.C. Raffigura due uomini senza guanti, uno di fronte all'altro con le braccia piegate e i pugni chiusi.

Altre culture antiche boxavano a pugno nudo e i minoici sembrano essere la prima civiltà ad usare i guantoni da boxe. La boxe è apparsa per la prima volta alle Olimpiadi alla 23a Olimpiade nel 688 a.C. e i pugili si sono avvolti in perizoma di pelle intorno alle mani per proteggersi. La boxe moderna si è evoluta dai combattimenti a premi del XVI e XVIII secolo in Gran Bretagna.

4. Nuoto

Anno inventato: c.6000 aC
Paese di origine: Sconosciuto - rappresentazioni più antiche del deserto libico come sport competitivo, Inghilterra

fonte foto: Wikipedia

Gli esseri umani nuotano da migliaia di anni e una delle prime rappresentazioni dell'attività si trova nella Grotta dei nuotatori nell'altopiano di Gilf Kebir nel deserto libico. Gli archeologi ritengono che questi disegni preistorici mostrino persone che usano la rana o la pagaia per cani (è possibile che questi movimenti non siano correlati al nuoto). Sebbene le persone abbiano nuotato fin dall'era preistorica, il nuoto non è diventato uno sport competitivo fino al 1800.

L'Inghilterra è accreditata come il primo paese a partecipare al nuoto come sport ricreativo e competitivo e la National Swimming Society of England ha organizzato queste prime competizioni, che sono state immediatamente popolari. Il nuoto è apparso per la prima volta alle Olimpiadi del 1896 come sport maschile.

3. Tiro con l'arco

Anno inventato: circa 20.000 aC
Paese di origine: Sconosciuto: le prove più antiche trovate in Africa

fonte foto: Wikipedia

Le prove suggeriscono che l'arco e la freccia furono inventati entro la fine del Paleolitico superiore (intorno al 20.000 a.C.), il che rende il tiro con l'arco una parte importante della prima storia umana: era usato per la caccia ed è presente nelle mitologie di molte culture diverse. Gli antichi egizi furono una delle prime civiltà a utilizzare regolarmente il tiro con l'arco per la caccia e la guerra.

Oltre agli egiziani, altre antiche civiltà - persiani, parti, indiani, cinesi e giapponesi - avevano un gran numero di arcieri nei loro eserciti. Il tiro con l'arco ha fatto il suo debutto olimpico nel 1900 ed è stato presentato nei successivi 1904, 1908 e 1920 prima di tornare nel 1972 e attualmente fa ancora parte delle Olimpiadi.

2. Lotta

Anno inventato: Paleolitico superiore c. 15.300 anni fa
Paese di origine: Sconosciuto – raffigurazioni più antiche dalla Francia

fonte foto: Wikimedia Commons

Il wrestling è un altro sport antico le cui origini sono difficili da rintracciare poiché è rappresentato nell'arte di diverse civiltà antiche. Insieme alla corsa, il wrestling è stato rappresentato per la prima volta dalle persone che vivevano vicino alle grotte di Lascaux in Francia oltre 15.300 anni fa. Alcune delle prime rappresentazioni del wrestling come sport possono essere fatte risalire ai Sumeri, vissuti circa 5.000 anni fa.

Il wrestling era praticato anche dagli antichi egizi, come dimostrano le numerose scene di wrestling trovate nelle tombe di Beni Hasan. Gli storici credono che il wrestling sia stato descritto come uno sport olimpico almeno dal 704 a.C.

1. Corsa/Sprint

Anno inventato: Paleolitico superiore c.15.300 anni fa
Paese di origine: Sconosciuto – raffigurazioni più antiche dalla Francia

fonte foto: Wikimedia Commons

Si ritiene che la corsa sia lo sport più antico del mondo in quanto non richiede attrezzature. Sebbene sia difficile da individuare esattamente quando la corsa si è sviluppata come sport, si credeva che la corsa umana si fosse evoluta circa quattro milioni e mezzo di anni fa. Una delle prime raffigurazioni dello sprint si trova nelle grotte di Lascaux in Francia, risalente al Paleolitico superiore (circa 15.300 anni fa).

Il primo evento delle prime Olimpiadi del 776 a.C. fu una corsa a piedi. Sebbene questa data sia spesso citata come l'inizio della corsa come sport, una delle prime gare di corsa registrate si tenne in Irlanda nel 1829 a.C.


Metodologia

Durante la ricerca di questa classifica di giochi da tavolo, RAVE Reviews ha intervistato esperti di giochi di Internet, utilizzando parte del loro contributo nei nostri risultati. Abbiamo anche consultato classifiche simili da tutta Internet, nonché specifiche del produttore, recensioni dei consumatori e, naturalmente, esperienza personale.

Ogni partita è stata classificata come segue:

Che tu stia pianificando una serata di gioco, cercando un nuovo passatempo per la tua famiglia o semplicemente facendo una passeggiata lungo il viale dei ricordi, in questo articolo potrebbe esserci un gioco per te.

Quanti te ne ricordi? Quanti giocherai?


Rilasciato nel lontano 1860, Il gioco della vita è uno dei giochi da tavolo più venduti di tutti i tempi e il gioco più antico nella libreria di Milton Bradley. È un affascinante gioco di ritrovo in cui le famiglie di tutto il mondo sperimentano tutto il divertimento di pagare la loro assicurazione e, infine, assistere al miracolo dell'umanità ridotta a un piolo di plastica a forma di dong.

La versione originale di Vita era un po' più pessimista di quello che suoniamo oggi. Alcune delle caselle originali del tabellone includevano "Disgrazia", ​​"Povertà" e "Rovina", così come "Crimine", "Prigione" e - non scherzo - "Suicidio".

Anche se oggi sarebbe come avere uno slot per il trucco con la matita del Joker in Operation, la versione originale di Vita tuttavia venduto come il pane.

Allora chi era lo psicopatico dietro questo cupo gioco? Milton Bradley stesso, che stava attraversando un periodo un po' difficile quando ce l'ha fatta. Bradley era un litografo professionista all'epoca, ed è stato portato alla rovina finanziaria, solo perché Abraham Lincoln si è fatto crescere la barba. Non lo stiamo inventando. Il signor Bradley stava guadagnando un bel po' di soldi nel 1860 vendendo litografie di un Abraham Lincoln senza barba fino a quando una ragazzina di 11 anni di nome Grace Bedell inviò a Honest Abe una lettera chiedendogli di farsi crescere la barba, che ha fatto. Questa dichiarazione di moda presidenziale senza precedenti ha praticamente distrutto l'attività di Bradley dopo che tutti i suoi ritratti invenduti di Abe ben rasato sono stati giudicati "così ieri".

Alla fine della sua corda e senza alcool, il signor Bradley si sedette e disegnò Il gioco a scacchi della vita, immaginiamo con una pistola carica sul tavolo.


10 casi di raffreddore più antichi mai risolti

I casi freddi sono oggetto di alcuni dei programmi TV, film e documentari più popolari al mondo, in particolare negli Stati Uniti. Tutti i casi freddi in questa lista si sono verificati negli Stati Uniti e sono rimasti irrisolti per numerosi decenni. La maggior parte di questi casi è stata risolta quando la nuova tecnologia ha rivelato nuove prove che potrebbero essere utilizzate per effettuare arresti e condanne. Mentre tutti questi casi freddi sono stati tecnicamente risolti, non sempre giustizia è stata fatta perché era passato troppo tempo e i sospetti erano già morti. Si spera che le famiglie delle vittime possano trovare un po' di pace nel sapere chi ha portato via i loro cari.

A partire da agosto 2020, le informazioni su questo elenco sono il più accurate possibile e verranno aggiornate secondo necessità.

Notare che: Il noto caso di Maria Ridulph non è stato incluso in questo elenco sebbene sia spesso citato come uno dei più antichi casi di raffreddore mai risolti. Mentre una condanna è stata emessa nel 2012, tutte le accuse contro Jack McCullough sono state respinte ed è stato dichiarato innocente nel 2016. Ciò significa che il caso di Ridulph rimane irrisolto.

10. Killer BTK

Anni ci sono voluti per risolvere il caso: 31 anni, 1 mese, 13 giorni
Data del crimine e data della condanna: dal 15 gennaio 1974 al 19 gennaio 1991 al 28 febbraio 2005
Vittime): 10 omicidi
Sospettare: Dennis Rader
Luogo del crimine: Wichita, Kansas e Park City, Kansas, USA

fonte foto: Wikimedia Commons

Oltre al caso Golden State Killer, gli omicidi di BTK hanno perplesso e affascinato gli investigatori e gli americani per diversi decenni. I crimini del BTK Killer iniziarono il 15 gennaio 1974 quando quattro membri della famiglia Otero furono assassinati a Wichita, nel Kansas. Altri sei omicidi furono condotti nella zona (e uno nella vicina Park City) tra il 4 aprile 1974 e il 19 gennaio 1991.

Dopo il 1991, gli omicidi di BTK si fermarono e il caso si chiuse. Poi nel 2004, un rapporto nel Wichita Eagle che ipotizzava che tutti gli anni trascorsi da un omicidio suggerissero che l'assassino fosse morto o in prigione, fosse stato rilasciato. Desiderando attenzione, Dennis Rader aka the BTK Killer, ha inviato una lettera al Aquila, assumendosi la responsabilità di un omicidio irrisolto del 1986. Nel corso dell'anno successivo, Rader ha inviato lettere, enigmi e altri indizi ai media, essenzialmente provocando la polizia per catturarlo.

La rovina di Rader è arrivata quando ha chiesto alla polizia se i suoi scritti potevano essere rintracciati su un floppy disk. La polizia ha risposto alla sua domanda in un annuncio sul giornale e Rader ha inviato un floppy disk all'affiliata della Fox TV KSAS-TV a Wichita. La polizia è stata in grado di risalire al dischetto fino a Rader, ma aveva bisogno di prove più forti per condannarlo. Hanno quindi usato il DNA prelevato dalla figlia di Rader per confrontarlo con il DNA prelevato da una delle vittime dell'assassino di BTK. Rader è stato arrestato il 25 febbraio 2005 e accusato tre giorni dopo di 10 capi di omicidio di primo grado. Il 18 agosto dello stesso anno, Rader fu condannato a 10 ergastoli consecutivi, con un minimo di 175 anni.

Lo sapevate?

Durante la sua intervista alla polizia, Dennis Rader ha rivelato che "ci sono molte persone fortunate", il che significa che aveva pensato e sviluppato vari livelli di piani di omicidio per altre vittime, ma non li aveva mai eseguiti.

9. Scomparsa di Etan Patz

Anni ci sono voluti per risolvere il caso: 37 anni, 10 mesi, 24 giorni
Data del crimine e data della condanna: 25 maggio 1979 18 aprile 2017
Vittime): Etan Patz
Sospettare: Pedro Hernandez
Luogo del crimine: Manhattan, New York, USA

fonte foto: Wikimedia Commons

La scomparsa di Etan Patz è un altro caso freddo di alto profilo rimasto irrisolto per decenni. Per anni, la scomparsa di Patz ha attanagliato la nazione ed è stato uno dei primi bambini ad essere profilato nelle campagne "foto su un cartone del latte" dei primi anni '80. Nel 1985, Jose Antonio Ramos, un molestatore sessuale di minori condannato che era stato amico delle ex babysitter di Etan, fu identificato come il principale sospettato. Tuttavia, non ci sono mai state prove sufficienti per condannare Ramos.

Il caso di Patz alla fine si è raffreddato, ma è stato riaperto nel 2010. Tuttavia, non sono emerse nuove prove fino a quando Pedro Hernandez non ha confessato nel 2012. Hernandez è stato accusato di omicidio di secondo grado, ma il processo iniziale è stato archiviato perché gli avvocati di Hernandez hanno sostenuto che egli aveva un'intelligenza limitata e un disturbo della personalità che gli rendeva difficile distinguere tra realtà e fantasia. A seguito di un errore giudiziario nel 2015, Hernandez è stato infine condannato all'ergastolo con possibilità di libertà condizionale dopo aver scontato almeno 25 anni nel 2017.

Lo sapevate?

La scomparsa di Etan Patz ha contribuito a lanciare il movimento dei bambini scomparsi e nel 1983, il presidente Ronald Reagan ha designato il 25 maggio, l'anniversario della scomparsa di Etan, come Giornata nazionale dei bambini scomparsi negli Stati Uniti.

8. Assassinio delle sorelle di Lione

Anni ci sono voluti per risolvere il caso: 42 anni, 5 mesi, 18 giorni
Data del crimine e data della condanna: 25 marzo 1975 12 settembre 2017
Vittime): Katherine e Sheila Lyon
Sospettare: Lloyd Welch
Luogo del crimine: Wheaton, Maryland, USA

fonte foto: CBS News


Il 25 marzo 1975, Katherine e Sheila Lyon (rispettivamente di 10 e 12 anni) scomparvero durante una gita al vicino centro commerciale. La scomparsa delle sorelle Lyon ha dato il via a una delle più grandi indagini della polizia nella storia dell'area metropolitana di Washington. Fu lanciato un massiccio sforzo di ricerca di volontari, ma le sorelle di Lione non furono mai trovate. C'erano alcuni sospetti, e l'eventuale assassino condannato, Lloyd Welch, ha anche fatto un rapporto dicendo di aver visto un uomo sospetto al centro commerciale il giorno in cui le sorelle sono scomparse.

Nel corso dei decenni successivi, il caso delle Lyon Sisters è stato riaperto di tanto in tanto, ma non ci sono mai state piste fino a quando il sergente Chris Homrock non si è imbattuto nell'intervista di Welch nel 2013. Gli investigatori hanno dichiarato apertamente Welch una persona di interesse nel 2014 e un anno dopo , Welch è stato incriminato per omicidio di primo grado per il suo presunto coinvolgimento nella morte di Katherine e Sheila Lyon. Il 12 settembre 2017, Welch si è dichiarato colpevole di due capi di omicidio di primo grado "per il rapimento e l'uccisione di Katherine e Shelia Lyon nel 1975".

Lo sapevate?

Il padre di Katherine e Sheila, John Lyon, era un noto personaggio radiofonico al WMAL, che in seguito andò a lavorare come consulente per le vittime. Le sorelle Lyon avevano anche un fratello maggiore, Jay Lyon, che divenne un ufficiale di polizia.

7. Assassinio di ufficiali di El Segundo

Anni ci sono voluti per risolvere il caso: 45 anni, 8 mesi, 2 giorni
Data del crimine e data della condanna: 22 luglio 1957 24 marzo 2003
Vittime): Milton Curtis e Richard Philips
Sospettare: Gerald Mason
Luogo del crimine: El Segundo, California, USA


L'omicidio degli agenti Milton Curtis e Richard Philips nel 1957 ha dato il via a un'indagine durata 45 anni che non è stata risolta fino al 2003. Tre anni dopo l'omicidio di Curtis e Philips, l'arma del delitto è stata recuperata a un miglio dal crimine in un cortile a caso. Il numero di serie è stato fatto risalire a un acquisto presso Sears a Shreveport, in Louisiana, sotto lo pseudonimo di George D. Wilson. Come ora sappiamo, George D. Wilson era un alias per Gerald Mason, motivo per cui il caso si è chiuso.

Il caso non è stato riaperto fino al 2002, quando la tecnologia computerizzata delle impronte digitali era più avanzata. Una corrispondenza basata sulle impronte parziali del pollice sinistro rilevate dal volante dell'auto rubata, è tornata su un uomo condannato per furto con scasso nel 1956, che ha portato all'arresto di Mason. Mason ha ammesso gli omicidi e ha anche ammesso di aver aggredito quattro adolescenti (e violentato una delle ragazze) prima di essere fermato da Curtis e Philips. Scosso da ciò che aveva fatto, Mason uccise Curtis e Philips in modo da poter farla franca con gli altri suoi crimini. Mason è morto in carcere nel 2017, dopo aver scontato 14 anni.

Lo sapevate?

La storia di Gerald Mason era abbastanza nota da essere stata trattata negli episodi di "Cold Case Files", File forensi, Mistero delle 48 ore, e Libro del delitto.

6. Killer dello stato d'oro

Anni ci sono voluti per risolvere il caso: 47 anni (dalla data del primo crimine)
Data del crimine e data della condanna: tra maggio 1973 – 1986 29 giugno 2020
Vittime): 13 omicidi, 50 stupri e 100 furti con scasso
Sospettare: Joseph James De Angelo
Luogo del crimine: Varie città in tutta la California, USA


fonte foto: Wikimedia Commons

Il caso Golden State Killer è probabilmente il caso più noto di questa lista. Tra il 1973 e il 1986, innumerevoli furti con scasso, omicidi e stupri furono commessi dal Visalia Ransacker, dallo stupratore dell'area orientale e dal Night Stalker (in seguito l'Original Night Stalker quando anche Richard Ramirez ricevette questo soprannome). Fu solo decenni dopo, nei primi anni 2000, che gli investigatori iniziarono a sospettare che l'Original Night Stalker e lo stupratore dell'area orientale fossero la stessa persona. Alla fine, il sospettato è stato soprannominato il Golden State Killer dalla scrittrice di gialli Michelle McNamara nel 2013.

Durante le indagini decennali, diversi sospetti sono stati scagionati attraverso prove del DNA, alibi o altri metodi investigativi. Poi, nel 2018, le autorità hanno accusato il 72enne Joseph James DeAngelo di otto capi di omicidio di primo grado, basati su prove del DNA. Recentemente, il 29 giugno 2020, DeAngelo si è dichiarato colpevole di molteplici accuse di omicidio e rapimento, nonché di crimini che non gli erano stati formalmente addebitati. Per questo gli investigatori ora sanno che DeAngelo era anche il Visalia Ransacker.

Lo sapevate?

Durante i primi anni in cui furono commessi i crimini del Golden State Killer, Joseph James DeAngelo era un ufficiale di polizia con un'unità di furto con scasso, ma fu licenziato nel 1979 dopo essere stato arrestato per taccheggio.

5. Assassinio di Wendy Jo Halison

Anni ci sono voluti per risolvere il caso: 48 anni, 10 mesi, 27 giorni
Data del crimine e data della condanna: 30 settembre 1968 26 agosto 2017 (data di pubblicazione degli articoli sulla risoluzione del caso)
Vittime): Wendy Jo Halison
Sospettare: Edwin Dean Richardson (morto nel 2013)
Luogo del crimine: Los Angeles, California, USA


L'omicidio di Wendy Jo Halison è rimasto irrisolto per 48 anni, prima che le prove del DNA rivelassero che il suo assassino era Edwin Dean Richardson. Mentre la famiglia di Halison ora sa chi ha ucciso la sorella, sfortunatamente Richardson è morto nel 2013 mentre era in prigione. Richardson è stato incarcerato in Ohio per un diverso omicidio che ha commesso nel 1972. Gli investigatori hanno detto che i testimoni hanno detto che Richardson era stato nell'area in cui Halison è stato visto l'ultima volta nel 1968. Richardson ha anche abbinato la descrizione di un uomo bianco che i testimoni hanno visto nel negozio allo stesso tempo Halison era lì. Dopo aver setacciato la storia di Richardson, gli investigatori hanno concluso che era definitivamente l'assassino di Halison.

Lo sapevate?

Gli investigatori hanno rivelato che Edwin Dean Richardson è sospettato di altri quattro casi irrisolti di decenni fa nell'area di Los Angeles.

4. Assassinio di Susan Galvin

Anni ci sono voluti per risolvere il caso: oltre 51 anni (quasi 52 anni)
Data del crimine e data della condanna: luglio 1967 maggio 2019 (data in cui è stato nominato il sospetto)
Vittime): Susan Galvin
Sospettare: Frank Wypych (morto nel 1987 prima che il caso fosse risolto)
Luogo del crimine: Seattle, Washington, USA


L'omicidio di Susan Galvin è un altro caso freddo che è stato recentemente risolto attraverso l'analisi del vecchio DNA nei moderni database genealogici. Galvin è stato trovato stuprato e ucciso in un parcheggio nel luglio 1967 e c'era sempre un solo sospettato. Un clown professionista, che era stato visto con Galvin pochi giorni prima che fosse trovata, era l'unico sospettato per diversi decenni. Il clown non è mai stato accusato per mancanza di prove e nel 2016 il clown è stato finalmente scagionato attraverso un test del DNA.

Durante l'estate 2019, gli investigatori hanno presentato il DNA dell'assassino che avevano raccolto decenni prima a Parabon NanoLabs a Reston, in Virginia. Utilizzando le informazioni in un database genealogico, è stato creato un albero genealogico per l'assassino e alla fine è stato identificato come Frank Wypych. Anche se il caso di Galvin è stato risolto, non ci sarà mai vera giustizia per il suo omicidio poiché Wypych morì nel 1987.

Lo sapevate?

Gli investigatori hanno detto che ora stanno esaminando se Frank Wypych, che era nell'esercito, possa aver ucciso qualcun altro mentre era di stanza a New York, Alaska e Germania.

3. Assassinio di Everett Delano

Anni ci sono voluti per risolvere il caso: 52 anni, 5 mesi, 19 giorni
Data del crimine e data della condanna: 1 settembre 1966 20 febbraio 2019 (data di chiusura ufficiale del caso)
Vittime): Everett Delano
Sospettare: Thomas Cass (morto nel 2014 prima della condanna)
Luogo del crimine: Andover, New Hampshire, USA

fonte foto: doj.nh.gov

Sebbene non ci sia mai stata una condanna per l'omicidio di Everett Delano, il caso è stato ufficialmente risolto e chiuso nel febbraio 2019. Delano, un veterano della Marina, è stato colpito alla testa tre volte mentre lavorava per un amico nel garage di Sanborn nel 1966. Mentre inizialmente è sopravvissuto, Delano è morto il giorno seguente in ospedale. Le forze dell'ordine hanno recuperato le impronte digitali sulla scena, ma non hanno mai trovato un sospetto o un'arma del delitto fino alla riapertura del caso nel 2013.

Le impronte digitali raccolte tanti anni fa appartenevano al criminale in carriera Thomas Cass. Gli investigatori hanno intervistato Cass tre volte prima che Cass si uccidesse all'inizio del 2014. La donna che viveva con Cass al momento della sua morte ha detto che Cass le aveva detto: "non parli mai di qualcosa che non ha prescrizione". Sulla base di questa confessione, delle impronte digitali e del suicidio di Cass, gli investigatori hanno ritenuto Cass l'assassino.

Lo sapevate?

Ci sono voluti diversi anni prima che il caso di Everett Delano fosse ufficialmente chiuso dopo il suicidio di Thomas Cass perché l'ufficio del pubblico ministero era a corto di personale.

2. Assassinio di Margaret "Peggy" Beck

Anni ci sono voluti per risolvere il caso: 56 anni, 8 mesi, 5 giorni
Data del crimine e data della condanna: 18 agosto 1963 23 aprile 2020 (data riportata in cui è stato identificato il sospetto)
Vittime): Margaret "Peggy" Beck
Sospettare: James Raymond Taylor (non ancora condannato)
Luogo del crimine: Contea di Jefferson, Colorado, USA

fonte foto: apps.colorado.gov

Il caso freddo sull'omicidio di Margaret "Peggy" Beck in Colorado è stato recentemente risolto attraverso test genealogici. Alla fine di aprile 2020, le forze dell'ordine nella contea di Jefferson hanno annunciato di sapere chi ha aggredito e ucciso sessualmente Beck nel 1963. Sfortunatamente, non riescono a localizzare il sospettato, James Raymond Taylor, e non sanno nemmeno se è ancora vivo . La famiglia di Taylor ha collaborato con le forze dell'ordine, ma afferma di non aver visto Taylor dagli anni '70. Il suo ultimo indirizzo conosciuto era a Las Vegas nel 1976. La ricerca di Taylor è in corso e le tre sorelle viventi di Beck sperano nella giustizia.

Lo sapevate?

Gli investigatori sono stati in grado di identificare James Raymond Taylor dopo che un profilo completo del DNA, creato dai raschiati delle unghie di Margaret Beck nel 1963, è stato analizzato attraverso un database di ricerca genealogica.

1. Assassinio di Irene Garza

Anni ci sono voluti per risolvere il caso: 57 anni, 7 mesi, 22 giorni
Data del crimine e data della condanna: 16 aprile 1960 8 dicembre 2017
Vittime): Irene Garza
Sospettare: Padre John Bernard Feit
Luogo del crimine: McAllen, Texas, USA

fonte foto: CBS News

L'omicidio della reginetta di bellezza Irene Garza è rimasto un mistero per 57 anni fino a quando padre John Bernard Feit è stato condannato nel 2017. Questo rende l'omicidio di Irene Garza il caso più antico mai risolto. Garza è stata vista per l'ultima volta in vita il 16 aprile 1960 ed è stata segnalata come scomparsa la mattina seguente dopo che non è riuscita a tornare a casa dopo essersi confessata in chiesa. Fu subito avviata una vasta ricerca di volontari e il corpo di Garza fu ritrovato pochi giorni dopo, il 21 aprile.

Padre John Bernard Feit era il sacerdote che ha ascoltato la confessione di Garza ed è stato l'unico sospettato identificato nella sua morte. Tuttavia, non ci sono mai state prove sufficienti per condannare Feit e il caso è rimasto irrisolto per decenni. Nel 2002, due sacerdoti, Dale Tacheny e Joseph O’Brien, dissero che Feit aveva confessato di aver ucciso una donna negli anni '60. Nonostante le nuove informazioni, ci sono voluti oltre un decennio per riaprire il caso di Garza e Feit non è stato condannato fino al 2017. Feit è morto di recente per cause naturali il 12 febbraio 2020 mentre era in carcere.


11 giochi da tavolo antichi

Alcuni di questi giochi esistono da oltre 4000 anni e, sebbene alcuni siano scomparsi dalla storia, gli archeologi hanno lavorato instancabilmente per scoprire le regole.

1. Senet

Hieroglyphs depicting Egyptian Senet players date all the way back to 3100 BCE. Even King Tut had a copy—it spent around three millennia lingering in his tomb before modern archaeologists got their hands on it.

2. Latrunculi (or “Mercenaries”)

One might call this Rome’s answer to chess: The elegant strategy game required armies of black and white pieces to duke it out across boards made with wood, marble, stone, or silver.

3. The Royal Game of Ur

Ur (aka: “The Game of Twenty Squares”) has been around since at least 3000 BCE and took hold in ancient societies from Egypt to India. Try it out for yourself with the British Museum’s free shockwave version. Fair warning: it’s way more addictive than solitaire!

4. Patolli

Throughout the Aztec empire, noble families and peasants alike were known to relish patolli. Participants threw dotted stones or beans to determine how their pieces would move over a cross-shaped board. Gambling was usually involved.

5. Mehen

Experts aren’t sure what the object of this ancient Egyptian game was, but, in any event, it involved a board shaped like a coiled snake. Marbles may have also been involved.

6. Petteia

Think checkers, except instead of eliminating an opponent’s piece by leaping over it, you’d sandwich it between two of yours. A staple in ancient Greece, Petteia parables proved irresistible to many great thinkers. Take, for instance, Aristotle, who claimed that “a citizen without a state may be compared to an isolated piece in a game of petteia.”

7. Go

This one is still very much alive and kicking. Go likely originated in China between 2500 and 4000 years ago (Confucius himself even wrote of it). Fast-forward to the present age, in which the American Go Association’s e-journal reached 13,000 subscribers as recently as 2011. Now that’s longevity!

8. Duodecem Scripta

An ancient Roman duodecem scripta table can be seen in Turkey’s Ephesus Museum. Unfortunately, the instruction manual is nowhere to be found, and nobody knows exactly how it was played.

9. Unidentified Turkish Game

In 2013, archaeologists unearthed what have been described as 49 “board game tokens” from a grave site dating back to 2900 BCE. According to Ege University’s Haluk Sağlamtimur, who ran the dig, “our gaming pieces were found all together in the same cluster. It’s a unique finding, a rather complete set of a chess like game.” (He adds that his team is still “puzzling over its strategy.”)

10. Mancala

The Egyptians might have enjoyed a primitive version of mancala as far back as 1000 BCE. Back then, it was likely played on surfaces made with stone or ivory. Today’s enthusiasts, in contrast, largely prefer wood.

11. Terni Lapilli

Terni Lapilli boards were akin to tic-tac-toe grids and a fairly common sight during the Roman Empire.


10 Oldest Video Games in the World

The video game industry has grown into a multi-billion dollar industry and shows no signs of slowing down. According to one source, the industry as a whole is expected to be worth over $230 billion by 2022. It may be hard to believe, but the video game industry is only about 50 years old. Video games trace their history to the 1950s, but their mainstream popularity and industry did not emerge until the 1970s. Since then, the interest in video games has grown exponentially and playing video games is now one of the most popular pastimes around the world.

10. Gun Fight (Western Gun)

Data di rilascio: 1975
Creator(s): Tomohiro Nishikado of Taito
Paese di origine: Giappone
Genre(s): Multidirectional shooter
Mode(s): Two-player

photo source: Wikipedia

Gun Fight, which was called Western Gun in Japan and Europe, was one of the first widely successful arcade games released by Japanese video game company, Taito. The game was one of the first to depict human-to-human combat. Western Gun was designed by Tomohiro Nishikado, who created several games while working for Taito, most notably Space Invaders.

Taito licensed Western Gun to Midway for release in North America. Midway changed the game’s name to Gun Fight, which made more sense to American audiences. The Midway version of the game was the first video game to use a microprocessor.

9. Tank

Data di rilascio: November 5, 1974
Creator(s): Kee Games, a subsidiary of Atari
Paese di origine: USA
Genre(s): Maze
Mode(s): Multiplayer

photo source: Wikipedia

Tank was the only original title released by Kee Games, which was a subsidiary of Atari. Kee Games was created to sell clones of Atari titles to distributors as a fake competitor. Tank was completely original and was designed by Steve Bristow and developed by Lyle Rains. The game was created because Bristow wanted to move Kee Games away from only producing copies of Atari’s games into also developing original titles.

One month after Tank was released, Atari announced a merger with Kee, which came at perfect time for Atari as the company was facing financial troubles. Atari was helped by Tank’s commercial success, which sold over 10,000 units. This success led four Tank sequels over the next few years.

8. Gran Trak 10

Data di rilascio: May 1974
Creator(s): Atari
Paese di origine: USA
Genre(s): Racing
Mode(s): Multiplayer

photo source: Wikipedia

After Space Race was unsuccessful, Atari made a second attempt at releasing a racing game with Gran Trak 10. Although Space Race was also a racing game, Gran Trak 10 is considered to be the first arcade car racing game. The game was controlled by an actual steering wheel, accelerator and brake pedals, and a gear stick – this setup would later be used in nearly all arcade racing games.

Gran Trak 10 was initially designed by Larry Emmons of Cyan, with the mechanical design handled by Eigen Systems. Allan Alcorn, who developed Pong, overhauled Gran Trak 10 and made it ready for a wide release in May 1974. Although Atari underestimated the manufacturing costs of Gran Trak 10 – which led to Atari losing $500,000 for that fiscal year – the game was successful.

7. Space Race

Data di rilascio: July 16, 1973
Creator(s): Atari
Paese di origine: USA
Genre(s): Racing
Mode(s): Multiplayer

photo source: Wikipedia

Space Race was the second game released by Atari after the success of Pong. Development of Space Race began in the summer of 1972 and was initially called Asteroid. It was based on ideas from Atari co-founders Ted Dabney and Nolan Bushnell.

The game was a commercial failure and was only created to fulfill an earlier contract that Atari had made with Bally Midway. Despite its lack of success, Space Race inspired Japanese video game developer Taito to make a clone game called Astro Race. Additionally, Space Race is notable for being the first racing arcade video game.

6. Pong

Data di rilascio: November 29, 1972
Creator(s): Allan Alcorn while working for Atari
Paese di origine: USA
Genre(s): Gli sport
Mode(s): Single player and multiplayer

photo source: Wikimedia Commons

Although all of the games on this list influenced the video game industry in some way, Pong‘s success made the video game industry a viable business. Pong was created by Allan Alcorn as a training exercise assigned to him by Nolan Bushnell, the co-founder of the newly renamed video game company Atari (it was previously called Syzygy Engineering). Bushnell and Atari co-founder Ted Dabney liked Alcorn’s work and decided to manufacture the game.

Pong was an immediate hit and it is considered the first commercially successful video game. Due to Pong’s success, several companies began producing games similar to Pong. Atari released numerous sequels to Pong and released a home version of the game during the 1975 Christmas season. Pong has has been a part of popular culture since its release.

5. Magnavox Odyssey Games

Data di rilascio: September 1972
Creator(s): Small team led by Ralph H. Baer at Sanders Associates for Magnavox
Paese di origine: USA
Genre(s): Various
Mode(s): Single player and multiplayer

photo source: Wikimedia Commons via Evan-Amos

The Magnavox Odyssey was the first home video game console ever released. The idea for a video game console was developed by Ralph H. Baer and he spent several years developing a prototype with Bill Harrison and Bill Rusch. They showed their prototype to several manufacturers before Magnavox agreed to produce the console in 1971.

The Odyssey debuted in the Fall of 1972 and the U.S. version came with 12 games. Additional games were sold separately later in the year and in 1973. The games included with the Odyssey were: Table Tennis, Ski, Simon Says, Analogic, Hockey, Football, Cat and Mouse, Haunted House, Submarine, Roulette, and States. In addition to the separate game cards, Magnavox sold the first video game light gun as a peripheral controller.

4. Galaxy Game

Data di rilascio: November 1971
Creator(s): Bill Pitts and Hugh Tuck
Paese di origine: USA
Genre(s): Space combat simulation
Mode(s): Multiplayer

photo source: Wikimedia Commons

Galaxy Game is the lesser-known of the first two arcade games ever released, which were both based on the earlier computer game Spacewar! The game was developed by Bill Pitts and Hugh Tuck, at the student union building of Stanford University, around the same time that Syzygy Engineering (which would later become Atari) released its Spacewar!-based arcade game, Computer Space.

Pitts and Tuck spent $65,000 building two prototype consoles for Galaxy Game and installed them in the student union. The console charged players 10 cents per game or 25 cents for three and was popular among the university’s students. Unfortunately, Pitts and Tuck were unable to turn Galaxy Game into a commercial success because they chose to focus on the game’s engineering rather than the business side of their idea. The second console is still operational and is currently a playable exhibit at the Computer History Museum.

3. Computer Space

Data di rilascio: 1971
Creator(s): Nolan Bushnell and Ted Dabney in partnership as Syzygy Engineering
Paese di origine: USA
Genre(s): Space combat simulation
Mode(s): Single player and multiplayer

photo source: Wikimedia Commons

Computer Space was the first arcade video game as well as the first commercially available video game. It was one of a few video games directly based on the popular 1962 computer game Spacewar! Computer Space was designed by Nolan Bushnell and Ted Dabney in 1970 – 1971 and was intended to be a coin-operated version of Spacewar!

Bushnell and Dabney formed Syzygy Engineering to work on Computer Space. They partnered with Nutting Associates to build a prototype game cabinet for Computer Space. After the initial tests were successful, Nutting ordered 1,500 units of the game and Syzygy eventually sold all 1,500 games. Although Computer Space was not the runaway hit that Syzygy hoped it would be, it marked the official beginning of the video game industry.

2. Spacewar!

Data di rilascio: 1962
Creator(s): Steve Russell in collaboration with Martin Graetz and Wayne Wiitanen
Paese di origine: USA
Genre(s): Space Combat
Mode(s): Multiplayer

photo source: Wikimedia Commons

Of all the early games on this list, Spacewar! is probably one of the most influential. The game was highly popular among the small programming community of the 1960s and inspired the first commercial arcade games. Spacewar! is so important to video game history that it was the first entry of the game canon at the U.S. Library of Congress.

Spacewar! was developed by Steve Russell with help from Martin Graetz and Wayne Wiitanen. Russell also had help with the game’s programming from Bob Saunders and Steve Piner. The game was created for the newly installed DEC PDP-1 computer at the Massachusetts Institute of Technology (MIT). After the game was released, other students and employees from the universities in the area added on to the game, developing it further.

1. Tennis for Two

Data di rilascio: October 18, 1958
Creator(s): William Higinbotham
Paese di origine: USA
Genre(s): Gli sport
Mode(s): Multiplayer

photo source: Wikimedia Commons

Although the answer defers depending on who you ask, Tennis for Two is widely considered the oldest video game in the world. It was the very first computer game created solely for entertainment rather than for academic research. Tennis for Two was developed by American physicist William Higinbotham who worked in the Brookhaven National Laboratory as the head of the instrumentation division.

Higingbotham got the idea for Tennis for Two after reading the instruction manual for the Donner Model 30 analog computer. He discovered that the computer could calculate ballistic missile trajectories or a bouncing ball with wind resistance and Higingbotham used an oscilloscope to display the game.