Articoli

Bert Thomas

Bert Thomas


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Herbert (Bert) Thomas, figlio di Job Thomas, scultore, nacque a Newport il 13 ottobre 1883. Dopo aver lasciato la scuola fu apprendista come incisore commerciale di metalli a Swansea dove si specializzò nella progettazione di lastre per porte in ottone.

Thomas ha inviato alcune delle sue vignette a George Newnes, al suo parlamentare locale e all'editore di La rivista Strand. Newnes fu colpito dal suo lavoro e lo pubblicò nella sua rivista. Negli anni successivi il suo lavoro è stato pubblicato in Rivista Punch, Opinione di Londra, l'umorista, lo schizzo, Lo spettatore e La grafica quotidiana.

Nella prima guerra mondiale prestò servizio negli Artists' Rifles e divenne noto a livello nazionale per la vignetta disegnata per promuovere un fondo per fornire alle truppe tabacco e sigarette. In seguito è stato affermato che la campagna ha contribuito a raccogliere oltre £ 250.000. È stato anche l'artista ufficiale per la campagna War Bonds. Questo e altri contributi allo sforzo bellico gli valsero un MBE nel 1918.

Dopo la guerra lavorò per la lo schizzo e Il telegiornale della sera. Ha anche disegnato pubblicità per Oxo, Player's Navy Cut Cigarettes, Eno's, Hector Powe, Comfort Soap e Gale & Polden. Mark Bryant ha affermato che "di solito disegnava a penna e inchiostro (per i cartoni animati), ma altrove usava principalmente un pennello".

Durante la seconda guerra mondiale produsse un gran numero di vignette patriottiche che tentavano di esporre le tecniche di propaganda di Joseph Goebbels. Ha anche prodotto diversi manifesti governativi che includevano il famoso "Is Your Journey Really Necessary".

R.G.G. Prezzo, l'autore di Una storia di punch (1957) ha sostenuto che Bert Thomas fu influenzato dal lavoro di Bruce Bairnsfather e Leonard Raven-Hill: "La sua linea molto individuale, spezzata come se avesse buttato giù l'idea mentre era incandescente nella sua mente, era piuttosto come quello di Bairnsfather, anche se era un artista molto più vario e le sue battute erano generalmente migliori. Aveva un po' dell'attacco e della velocità di Raven-Hill." Thomas ha affermato che il suo lavoro è stato ispirato dalle vignette di Phil May.

Bert Thomas ha anche prodotto diversi fumetti tra cui Rosso e nero: un libro di disegni (1928), Candid Caddies (1935), Cartoni animati e disegni dei personaggi (1936), Divertimento al mare (1944), Divertimento in fattoria (1944), Una borsa mista (1945), Divertimento in campagna (1946), Un viaggio su una chiatta (1947) e Le migliori 500 storie di guerra di Cockney (1948) .

Bert Thomas morì il 6 settembre 1966.


Thomas Jefferson

Thomas Jefferson (1743-1826), autore della Dichiarazione di Indipendenza e terzo presidente degli Stati Uniti, fu una figura di spicco nello sviluppo iniziale dell'America. Durante la guerra rivoluzionaria americana (1775-83), Jefferson prestò servizio nella legislatura della Virginia e nel Congresso continentale ed era governatore della Virginia. In seguito è stato ministro degli Stati Uniti in Francia e segretario di Stato degli Stati Uniti, ed è stato vicepresidente sotto John Adams (1735-1826). Jefferson, un democratico-repubblicano che pensava che il governo nazionale dovesse avere un ruolo limitato nella vita dei cittadini, fu eletto presidente nel 1800. Durante i suoi due mandati (1801-1809), gli Stati Uniti acquistarono il Territorio della Louisiana e Lewis e Clark esplorato la vasta nuova acquisizione. Sebbene Jefferson promuovesse la libertà individuale, era anche un proprietario di schiavi. Dopo aver lasciato l'incarico, si ritirò nella sua piantagione in Virginia, Monticello, e aiutò a fondare l'Università della Virginia.


Авторе

Bert De Munck è Professore Ordinario presso l'Università di Anversa, Belgio. È l'autore di Tecnologie dell'apprendimento: apprendistato ad Anversa dal XV secolo alla fine dell'Ancien Régime (2007). È anche il co-editore, insieme a Steven Laurence Kaplan e Hugo Soly, di Apprendimento in officina: prospettive storiche sull'apprendistato (2007) e, con Anne Winter, of Comunità chiuse? Regolamentare la migrazione nelle prime città moderne (2012).

Thomas Max Safeley è professore di Storia dell'Europa moderna all'Università della Pennsylvania, USA. Il suo lavoro più recente include Imprese familiari e capitalismo mercantile nella prima Europa moderna (2019), come autore, e Il lavoro prima della rivoluzione industriale (2018), in qualità di redattore.


St. Thomas, Isole Vergini: Fatti & Storia

L'evidenza archeologica suggerisce che San Tommaso fosse un tempo dimora di nativi delle tribù Ciboney, della tribù Taino o Arawak e dei Caribi. L'abitazione indiana in quelle che sono oggi le Isole Vergini è stata registrata nei diari tenuti da coloni ed esploratori alla fine del 1500. Nel 1600, tuttavia, le popolazioni indiane erano crollate a causa delle malattie portate dagli europei, delle incursioni dei coloni spagnoli dalle isole vicine e dell'immigrazione in altre isole dei Caraibi. Questi gruppi indigeni non esistono più nelle Isole Vergini.

A Cristoforo Colombo viene attribuito il merito di aver "scoperto" San Tommaso durante il suo secondo viaggio nel Nuovo Mondo nel 1493. A quanto pare non fu impressionato, poiché non rimase a lungo, navigando invece verso Porto Rico. L'isola fu lasciata incustodita dagli spagnoli e presto le sue baie riparate furono richiamate da navi di altre nazioni, capitanate da uomini che gli spagnoli sarebbero venuti a considerare pirati. L'esistenza di San Tommaso sarebbe continuata come dimora di pirati e piccoli insediamenti molto prima che una potenza europea decidesse di perseguire un insediamento permanente.

Nel 1671 la Compagnia danese delle Indie Occidentali ricevette dal re Cristiano V il permesso di occupare e prendere possesso di St. Thomas e delle isole circostanti che potevano essere disabitate e adatte alle piantagioni. Parte della carta indicava che il governo danese avrebbe fornito all'azienda tutti i detenuti maschi necessari per lavorare nelle piantagioni e tante donne, che erano in arresto, se necessario. Le autorità avrebbero presto appreso che i detenuti non sono buoni lavoratori! I funzionari di St. Thomas avrebbero accolto rapidamente i coloni di altre isole vicine e avrebbero fatto affidamento sugli schiavi africani per il lavoro.

Le prime due navi che salparono per stabilirsi a St. Thomas partirono il 30 agosto 1671 e arrivarono tre mesi dopo, il 26 febbraio 1672. L'equipaggio originale comprendeva 116 uomini assunti dalla compagnia e 61 detenuti. I primi mesi e anni di colonizzazione furono costosi in termini di vite. Delle prime due navi che salparono, 89 persone morirono su una nave e 75 morirono dopo lo sbarco. Una terza nave con 67 passeggeri a bordo salpò per St. Thomas nel 1673 7 morirono a bordo e 53 dopo lo sbarco! Con questi tristi numeri il piccolo insediamento danese su St. Thomas crebbe lentamente. Molti coloni olandesi si sono infiltrati dalle isole vicine, di conseguenza fin dall'inizio l'olandese era la lingua dominante. Nel 1673 una nave di 103 schiavi fu inviata a San Tommaso, altre 24 furono aggiunte nel 1675 e 16 nel 1678. Questi furono i primi di molti schiavi portati sull'isola.

La popolazione nel 1680 era di 156 bianchi e 175 neri. L'insediamento comprendeva un forte, una strada che attraversava l'isola e circa 50 piantagioni (di cui 46 occupate). Le isole vicine intorno a St. Thomas, come Buck Island e Water Island, erano usate come pascoli per capre e pecore destinate a nutrire i coloni di St. Thomas.

Taphus

Dopo un po' di tempo il governo si rese conto che molto del futuro di St. Thomas risiedeva nello sviluppo dell'area intorno al porto naturale. Presto nacque Taphus! Taphus, che significa birrerie o sale, era il nome di quella che è oggi Charlotte Amalie. Quest'ultimo nome usato in onore della moglie del re Christian V’s. Quando il governatore concesse le licenze ai residenti per sviluppare l'area intorno al porto, sorsero rapidamente le taverne così come i marittimi che godevano di Taphus.

I 8230 pirati dei marittimi! Sotto i fratelli Esmit, che servirono come 2° e 3° governatore di St. Thomas, l'isola ottenne l'immagine di essere un covo di pirati. Questo non è sorprendente considerando che si dice che i fratelli Esmit abbiano commerciato illegalmente e apertamente con predoni e abbiano permesso loro di usare St. Thomas come rifugio. Storie romanzate di pirateria su San Tommaso sono storie comuni di pirati Barbanera e Barbablù sono le più conosciute.

Nel 1685, dopo diversi anni di cattiva gestione, la Compagnia danese delle Indie occidentali firmò un trattato con la Brandenburger Company che consentiva loro di stabilire un'attività di commercio di schiavi a St. Thomas. Nonostante il commercio degli schiavi fosse un grande affare, i rapporti di Bradenburger indicano che la loro prosperità fu ostacolata dalle difficoltà con gli ospiti danesi e dai conflitti con la Compagnia olandese delle Indie occidentali.

Primi del 1700-8217s

I primi anni del 1700 e 8217 furono il periodo del boom per St. Thomas, lo zucchero divenne il raccolto popolare e il commercio degli schiavi era in aumento. Gli schiavi africani venivano usati per il lavoro nelle numerose piantagioni che punteggiavano l'isola. Inoltre, molti commercianti di altre isole vennero a St. Thomas per comprare schiavi. Tra il 1691 e il 1715 la popolazione di San Tommaso crebbe da 389 bianchi a 547 e da 555 neri a 3042.

Nel 1717, un piccolo gruppo di piantatori, schiavi e soldati fu inviato da St. Thomas per rivendicare St. John. E il 13 giugno 1733 la Compagnia danese delle Indie occidentali acquistò St. Croix dalla Francia.

Nel 1754 una proposta che raccomandava al governo danese di assumere l'amministrazione delle isole fu approvata dal re Frederik V. Le isole divennero colonie della corona. Nello stesso periodo St. Croix stava crescendo rapidamente, la sua popolazione quasi raddoppiando St. Thomas’ e St. John’s messi insieme. La capitale fu trasferita da St. Thomas a Christiansted, St. Croix. Mentre St. Croix sviluppò una tipica economia di piantagione, l'economia di St. Thomas si spostò sul commercio.

Gli inglesi occuparono le isole danesi nel 1801 per circa un anno e poi di nuovo dal 1807 al 1815. Mentre la prima acquisizione lasciò pochi effetti duraturi, la seconda causò la stagnazione del commercio su St. Thomas e lasciò alcuni coltivatori impoveriti.

Porto franco

St. Thomas fu fatto porto franco nel 1815 e negli anni successivi divenne un centro di spedizione e punto di distribuzione per le Indie Occidentali. Charlotte Amalie prosperò commercialmente. Grandi e piccole case di importazione, appartenenti a proprietari inglesi, francesi, tedeschi, italiani, americani, spagnoli, sefarditi e danesi, prosperavano. Gran parte di tutto il commercio delle Indie Occidentali veniva incanalato attraverso il porto. Dei 14.000 abitanti, molti dei quali liberi, solo circa 2.500 (per lo più schiavi) si guadagnavano da vivere nelle piantagioni. Un segmento consistente di neri liberi lavorava come impiegati, negozianti e artigiani. La popolazione e l'atmosfera erano molto cosmopolite, in particolare rispetto alla sua isola sorella di St. Croix, dove la vita nelle piantagioni era la norma. È a St. Croix che una rivolta degli schiavi nel 1848 ha portato all'abolizione della schiavitù nelle Indie occidentali danesi.

Con l'aumento delle navi a vapore negli anni 1840'8217, St. Thomas continuò ad andare avanti diventando una stazione di rifornimento per le navi che viaggiavano tra il Sud e il Nord America. Le linee di navigazione hanno fatto di Charlotte Amalie il loro quartier generale. I successivi progressi nel clima e nel clima politico hanno permesso alle isole spagnole e inglesi di importare direttamente dai produttori, saltando quindi St. Thomas. Negli anni 1860/8217 la fine della prosperità si profilava all'orizzonte. Il carbone, tuttavia, sarebbe continuato fino al 1935 circa. Le navi per il carbone erano un'occupazione in gran parte occupata dalle donne.

Fine 1800

Tra la fine del 1800 e l'inizio del 1900, diversi gravi disastri naturali tra cui uragani, incendi e uno tsunami hanno lasciato Charlotte Amalie con la voglia di una grande ricostruzione. Passarono gli anni prima che i vecchi magazzini che un tempo immagazzinavano le merci per il commercio venissero ricostruiti per ospitare le boutique e i negozi di lusso che oggi fiancheggiano le strade. A St. Croix, le piantagioni soffrivano di problemi di manodopera e di prezzi di mercato bassi per lo zucchero. Le Indie Occidentali danesi divennero sempre più dipendenti dalla Danimarca e dal suo tesoro, durante questi tempi difficili.

I negoziati tra gli Stati Uniti e la Danimarca furono avviati in diverse occasioni tra il 1865 e il 1917 quando fu concluso l'accordo finale e gli Stati Uniti acquistarono le Indie occidentali danesi per $ 25 milioni.

‘Isole Vergini d'America’

La bandiera degli Stati Uniti è stata issata sulle tre "Isole Vergini d'America" ​​il 31 marzo 1917. Le isole rimasero sotto il governo della Marina degli Stati Uniti fino al 1931, durante quel periodo furono intrapresi diversi importanti lavori pubblici e progetti di riforma sociale. I governatori sono stati nominati dal 1931 fino al 1969, quando è entrato in carica il primo governatore eletto. La capitale del gruppo di isole è Charlotte Amalie, a St. Thomas.

Con l'aumento dei viaggi aerei e marittimi negli anni '50, la prosperità tornò a Charlotte Amalie e St. Thomas. Il turismo ha continuato a crescere negli anni successivi. L'isola ha visto un aumento della popolazione poiché gli immigrati provenienti da altre isole dei Caraibi sono venuti nella speranza di trovare lavoro nell'industria del turismo in via di sviluppo.

St. Thomas si trasferì nel 21° secolo mantenendo la sua importanza come una delle migliori destinazioni di vacanza dei Caraibi e Charlotte Amalie come porto di scalo preferito per le navi da crociera.


San Tommaso Becket era molto un uomo del Medioevo. Ha scalato la scala dell'influenza con una velocità straordinaria, ed è stato abbattuto ancora più velocemente. Non sappiamo esattamente quando sia nato, ma all'età di 42 anni era arrivato abbastanza in alto da adescare un re notoriamente irascibile. Otto anni dopo fu assassinato. In quegli anni perse un'ingente fortuna e si acquistò degli scrupoli.

Thomas Becket da giovane

Per il santo più importante d'Inghilterra, Becket aveva radici molto francesi. Sembra che entrambi i genitori provenissero dall'altra parte della Manica, ma si erano ben inseriti nella vita commerciale londinese. Il giovane Thomas è cresciuto in modo cosmopolita, in un quartiere più caro di quanto suggerisca il nome: Cheapside.

All'età di vent'anni, Thomas Becket aveva fatto carriera nell'establishment. Il suo percorso era l'amministrazione della Chiesa, senza l'inconveniente di prendere gli ordini sacri. A 35 anni era il principale amministratore del paese. Al re Enrico II piaceva e si fidava del suo favorito abbastanza da affidare suo figlio ed erede, Enrico il Giovane Re, a Becket per averlo allevato. Meno male che Becket non ha mai avuto figli suoi. Sembra che abbia fatto un pessimo lavoro di genitore. Si diceva che il principe Henry fosse "testa vuota, incompetente e irresponsabile". Forse Becket era meglio come allenatore sportivo, perché il giovane re era cresciuto fino a diventare un eroe di giostre alto e bello.

Nominato arcivescovo di Canterbury

Nel giro di pochi anni da quando è diventato l'amministratore numero uno del paese, Becket è stato promosso all'ultimo incarico della Chiesa, arcivescovo di Canterbury. I monaci di Canterbury e altrove erano scontenti che un contabile libertino diventasse il loro capo. La soluzione del re fu di ordinare sacerdote Becket il giorno prima di diventare arcivescovo.

Il nuovo Becket: dall'ostentazione all'ascetismo

La felice amicizia che si era sviluppata tra Enrico II e il suo amico di alto livello si deteriorò non appena Becket divenne un uomo di stoffa. Il nuovo arcivescovo ha abbandonato il suo precedente gusto per lo sfarzo. Questo aveva sempre eclissato il suo re, che aveva i gusti più semplici, mentre Becket portò 24 cambi di vestiti quando fu inviato per un incontro con il re di Francia. Le più invidiate di tutte erano le scimmiette che viaggiavano con lui.

Becket è passato da showman ad asceta in così poco tempo che doveva sembrare un'altra forma di ostentazione. Ha anche iniziato a indossare l'abito del penitente serio, un cilicio. È uno dei grandi misteri di un'epoca piena di sorprese e contraddizioni. Il servo si ribellò al suo padrone in ogni modo possibile, abbandonando il suo leggendario guardaroba e la deferenza verso il re lungo la strada. È che Becket si era fatto una coscienza dopo aver preso gli ordini sacri, o era determinato a dare a quei monaci che dicevano di no una lezione sull'essere il miglior arcivescovo per cui avrebbero mai potuto pregare?

Avvia la presentazione

"Nessuno mi libererà di questo turbolento prete?"

Dopo aver sopportato otto anni di mancanza di rispetto e ostruzione da parte di Becket, il re Enrico II aveva sofferto abbastanza. Quando ha pronunciato quelle parole immortali, "Nessuno mi libererà di ..." ha specificato "prete", non BFF, funzionario pubblico, contabile o assistente di bambini. Becket doveva aver sospettato quello che stava per succedere. Era fuggito in esilio due volte prima, comprendendo appieno le furie del re.

Enrico II si pentì di aver suggerito l'omicidio ai quattro cavalieri ignari per il resto della sua vita. Nessun altro re è stato sottoposto a penitenza pubblica e frustate dal clero per espiare i suoi peccati. Le sue azioni suscitarono meraviglia tra il popolo inglese, ma non fecero nulla per dissipare l'idea che Becket fosse un santo, martirizzato da un re così irascibile che aveva combattuto guerre contro tutti i suoi figli e sua moglie. Tommaso divenne uno dei santi canonizzati più velocemente della storia. Subito dopo fu eretta una favolosa cappella, con tutte le parti del corpo che potevano essere installate. Il suo sangue, che era stato frettolosamente assorbito, veniva ancora riciclato molti anni dopo.

Può sembrare che nella morte Becket abbia vinto la battaglia tra il mondo secolare e quello spirituale. Nessun altro sacerdote nella storia europea è riuscito a umiliare così bene il suo re. Presto tutti udirono il suono dei vespri interrotti dalle spade che trafiggevano il cranio di Becket e si rompevano sul pavimento di pietra. Anche subito dopo Natale. Nella stagione del dono, questo era un dono alla Chiesa che avrebbe continuato a dare.

Riverito da cattolici e anglicani allo stesso modo

I venditori di souvenir di Canterbury non si sono mai guardati indietro, tranne quando la pena per esercitare il loro mestiere era la morte. Nonostante Enrico VIII distrusse la tomba e distrusse ogni traccia fisica del santo, Becket è ora felicemente condiviso sia dalla Chiesa cattolica che dalla Chiesa d'Inghilterra. Non molti santi hanno generato questa sorta di armonia ecumenica. Le sue ossa potrebbero essere state segretamente accumulate da Enrico VIII, che era un ammiratore clandestino del santo più famoso d'Inghilterra. Se è così, quasi nulla è rimasto di quelle sacre reliquie tranne un pezzo del suo cranio.

Altri beneficiari dell'omicidio di Becket furono i quattro sicari di Enrico II. Inizialmente scomunicato dal papa, li mandò poi in Terra Santa a fare penitenza come Cavalieri Templari. Sembra che un pellegrinaggio a Gerusalemme fosse ciò che questi uomini brutali avevano sempre desiderato. Si pensa che siano sepolti vicino alla chiesa del tempio vicino alla porta d'ingresso di quella che oggi è la moschea di Al-Aqsa. È stato anche riferito che hanno trascorso i loro ultimi giorni indossando il cilicio.


Gli anni successivi e le invenzioni di Edison

La moglie di Edison, Mary, morì nell'agosto 1884 e nel febbraio 1886 si risposò con Mirna Miller e avrebbero avuto tre figli insieme. Ha costruito una grande proprietà e un laboratorio di ricerca a West Orange, nel New Jersey, con strutture tra cui un'officina meccanica, una biblioteca ed edifici per la metallurgia, la chimica e la lavorazione del legno. Spronato dal lavoro di altri per migliorare il fonografo, ha iniziato a lavorare alla produzione di un modello commerciale. Ebbe anche l'idea di collegare il fonografo a uno zootropio, un dispositivo che metteva insieme una serie di fotografie in modo tale che le immagini sembrassero in movimento. Lavorare con William K.L. Dickson, Edison riuscì a costruire una cinepresa funzionante, il cinetografo, e uno strumento di visualizzazione, il cinetoscopio, che brevettò nel 1891.

Dopo anni di accese battaglie legali con i suoi concorrenti nella nascente industria cinematografica, Edison aveva smesso di lavorare con la pellicola in movimento nel 1918. Nel frattempo, aveva avuto successo nello sviluppo di una batteria alcalina, su cui originariamente lavorava come fonte di alimentazione per il fonografo ma in seguito fornito per sottomarini e veicoli elettrici. Nel 1912, la casa automobilistica Henry Ford chiese a Edison di progettare una batteria per l'avviamento automatico, che sarebbe stata introdotta sull'iconico Modello T. La collaborazione iniziò un rapporto continuativo tra i due grandi imprenditori americani. Nonostante il successo relativamente limitato delle sue ultime invenzioni (compresa la sua lunga lotta per perfezionare un separatore di minerali magnetico), Edison ha continuato a lavorare fino agli 80 anni. La sua ascesa da ferroviere povero e ignorante a uno degli uomini più famosi al mondo lo ha reso un eroe popolare. Più di ogni altro individuo, gli è stato attribuito il merito di aver costruito la struttura per la tecnologia e la società moderne nell'era dell'elettricità.


Biografie degli indiani Cherokee

Qualunque possano essere le loro origini nell'antichità, i Cherokee sono generalmente considerati una tribù del sud-est, con radici in Georgia, North Carolina e Tennessee, tra gli altri stati, sebbene molti Cherokee siano identificati oggi con l'Oklahoma, a cui erano stati forzatamente rimossi da un trattato nel 1830, o con le terre della Banda Orientale dei Cherokees nella Carolina del Nord occidentale. La più grande delle cosiddette Cinque Tribù Civilizzate, che comprendeva anche Choctaw, Chickasaw, Creek e Seminoles, i Cherokee furono la prima tribù ad avere una lingua scritta, e nel 1820 avevano persino adottato una forma di governo simile a quella dei Stati Uniti.

È un fatto meno noto che ci fossero molti più matrimoni misti tra Cherokee e Bianchi rispetto a qualsiasi altra tribù, quindi hanno un significato genealogico molto sproporzionato rispetto al loro numero storico. C'è anche una grande quantità di dati genealogici sui Cherokee, per lo più sotto forma di documenti di censimento e registrazioni di iscrizione. Tutto ciò per sottolineare l'abbondanza di fonti a disposizione di Emmet Starr quando è venuto a scrivere il suo classico History of the Cherokee Indians and Their Legends and Folklore.

Per non sminuire il contributo di Mr. Starr nello scrivere sui primi Cherokee, la loro costituzione, i trattati con il governo federale, le transazioni fondiarie, il sistema scolastico, la migrazione e il reinsediamento, i comitati, i consigli e i funzionari, la religione, la lingua e la cultura e una miriade di altri argomenti su cui scrive in modo eloquente, ma il suo scopo dichiarato nello scrivere la Storia era di renderlo il più vicino possibile alla storia personale e alla biografia del maggior numero possibile di Cherokee. E in effetti più della metà del libro è dedicato a genealogie e biografie, di cui ne esistono diverse centinaia. Le biografie in particolare, ciascuna della media di un paragrafo o più, sono degne di nota per la loro attenzione agli eventi genealogici di nascita, matrimonio e morte per un periodo di diverse generazioni, nominando migliaia di individui imparentati in un classico appello dei membri della famiglia.

I riferimenti che compaiono tra parentesi all'inizio di ogni paragrafo che segue il nome si riferiscono alla connessione tra le precedenti famiglie antiche.


"Dubito di Tommaso?"

Penso che sia un peccato che Thomas abbia l'etichetta "Doubing Thomas" perché non è mai stato chiamato così nella Bibbia. Questa è un'etichetta che abbiamo messo su di lui e penso che sia un po' ingiusto nei suoi confronti. Quanti di noi che erano stati testimoni oculari di Cristo e pensavano che Egli fosse il Messia, ma poi è stato ucciso con metodi ingiusti, processi illegali e prove, da uomini spregevolmente malvagi, avrebbero dubitato proprio come aveva fatto Tommaso? Non ci saremmo arresi anche noi quando tutte le nostre speranze erano state apparentemente infrante quando Gesù è stato crocifisso in modo umiliante? Credo che l'avrei fatto. Tommaso deve aver avuto il cuore spezzato, avendo tutte le sue speranze distrutte quando Gesù morì sulla croce.

Dovremmo renderci conto che i discepoli non erano meno dubbiosi di Tommaso perché dopo la morte di Gesù si erano nascosti e avevano le porte chiuse per paura degli ebrei, forse pensando che sarebbero stati i prossimi (Giovanni 20:19). Fu solo dopo che Gesù apparve loro che finalmente credettero. Fu allora che cercarono di dire a Tommaso che è registrato in Giovanni 20:24-25, 28 che dice: “Ora Tommaso, uno dei Dodici, chiamato il Gemello, non era con loro quando venne Gesù. Gli dissero allora gli altri discepoli: "Abbiamo visto il Signore", ma egli disse loro: "Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel al suo fianco, non ci crederò mai' [ma quando Tommaso vide Gesù] "Tommaso gli rispose: 'Mio Signore e mio Dio!'" Tommaso ha fatto la prima professione pubblica di Gesù come Signore e Dio, quindi cerchiamo di non giudicare Tommaso troppo duramente perché credo che se fossimo stati al suo posto, anche noi avremmo dubitato.


Contenuti

Thomas e amici

Nella loro prima apparizione, 'Arry e Bert si sono insinuati accanto a un solitario Stepney, che si era recato per errore alle fonderie. Hanno deviato Stepney nel capannone di fusione più grande sotto un gigantesco afferratore e lo hanno lasciato lì per essere demolito. Per fortuna, Stepney è stato salvato dal Fat Controller all'ultimo secondo.

Oltre ad essere malvagi, 'Arry e Bert sono anche noti per aver giocato brutti scherzi ai motori a vapore, ad esempio rendendoli "motori intermedi". Una volta, hanno manovrato i camion davanti e dietro Percy. Questo in seguito lo ha portato a essere spinto per errore sul cassone del carbone. Quando James ha assunto le funzioni di Percy in seguito all'incidente, 'Arry e Bert hanno giocato lo stesso scherzo su di lui. Qualche tempo dopo, hanno dato a Fergus - che è stato ingannato ad andare alle fonderie da Diesel - una tale paura che ha infranto le regole ed è scappato. In un'altra occasione, hanno maltrattato Neville facendogli credere di non essere abbastanza vicino ai suoi camion. Questo lo fece sbattere contro di loro e finì con 'Arry e Bert che lo insultavano e ridevano di lui per il suo errore, chiamandolo "ruote goffe".

In alcune occasioni, i modi scherzosi di 'Arry e Bert si ritorcono contro: una volta hanno fatto uno scherzo spettrale a Thomas ed Emily durante Halloween, anche se sono scappati quando pensavano che Emily fosse un fantasma. Un'altra volta, 'Arry e Bert hanno preso in giro Percy quando ha fischiato ciao. Bert ha risposto suonando rumorosamente il clacson a Percy, facendolo tintinnare. Percy li ripagava strisciando dietro di loro e fischiando il più forte possibile. Più tardi, loro e Diesel hanno iniziato a prendere in giro Thomas per essere puzzolente, ma in seguito sono stati ricoperti di formaggio puzzolente. Quando hanno avuto un lavaggio, Diesel, "Arry e Bert sono stati assegnati al compito di deviare la consegna di formaggio puzzolente a Thomas mentre Thomas ha avuto un lavaggio, con grande gioia di Thomas".

'Arry e Bert facevano anche parte del gruppo di diesel che ha rilevato la Sodor Steamworks. Poco dopo, la coppia prese in giro Henry a causa del carbone che doveva usare chiamandolo "Mr. Special Steam". Hanno anche riso di Gordon dopo che si è imbattuto nel pianale di Diesel e ha danneggiato il suo raggio di protezione.

Diesel ha affermato che i suoi amici, "Arry e Bert, amano lui perché è rude e duro, a cui hanno risposto in modo gentile mentre passavano, nonostante inseguissero una farfalla quando lo dicevano". Thomas in seguito ha tentato di ricattare Diesel affinché fosse gentile con la minaccia di dire a tutti del suo affetto segreto per un gruppo di anatroccoli. Quando Diesel ha rotto questa promessa, Thomas ha portato 'Arry e Bert dagli anatroccoli mentre Diesel li seguiva. Anche se Thomas aveva intenzione di mettere in imbarazzo Diesel in questo modo, i due hanno scoperto che 'Arry e Bert hanno anche preso in simpatia gli anatroccoli e sono grandi teneri quanto Diesel quando si tratta di loro.

Dopo che Diesel ha urtato Daisy (che le ha rotto le molle), Mavis ha detto ad "Arry e Bert che Den e Dart stavano avendo problemi a riparare Daisy e pensavano che sarebbe stata rottamata, facendoli inorridire". Hanno detto a Diesel, che pensava che lo stessero incolpando.


Indici del censimento del Kansas 1855-1925

Quello che segue è un elenco di indici dei censimenti dello stato del Kansas, disponibili nella sala di ricerca dell'Archivio di Stato a Topeka. Indici per tutti questi censimenti disponibili online sui computer della nostra sala di ricerca su ancestry.com.

Alcune copie in microfilm degli indici del censimento statale sono disponibili tramite prestito interbibliotecario. Per richiedere un censimento Kansas su microfilm tramite prestito interbibliotecario, indicare l'anno e il numero di bobina. Le copie microfilm degli indici di censimento federali, noti anche come Soundex, non circolano attraverso il prestito interbibliotecario.

1855
Intero stato disponibile in forma di libro e microfilm dell'indice della carta, numero di bobina KS-1.

1856-1859
Intero stato disponibile in forma di libro.

1860
L'intero stato è disponibile in forma di libro e microfilm dell'indice delle carte creato da WPA. Questo microfilm circola attraverso il prestito interbibliotecario. L'elenco che segue indica quali cognomi si trovano su quale bobina di microfilm.

  • KS-1 Cognome sconosciuto - Barksdale, T.J.
  • KS-2 Barleer, ?. D. - Bradford, G.L.
  • KS-3 Bradford, George - Carnes, Josephus
  • KS-4 Carnes, -Killer, -Jasper - Cook, M.E.
  • KS-5 Cook, M.E. - Copffield, M.
  • KS-6 Crabb, G. - Devoe, W.
  • KS-7 Daw, C.W. - Ekindiger, Peter
  • KS-8 El - Futts
  • KS-9 FW - Goyne, E.M.
  • KS-10 Grabb, Fredrick - Hakins, N.
  • KS-11 Halan, Calvin - Hnasier, Margaret
  • KS-12 Ho-Jefferson, William
  • KS-13 Jeffery - Lafon
  • KS-14 Laforce, Cynthia - Lhonahon, Jno. UN.
  • KS-15 Liab, H. - McDonald, Elisa
  • KS-16 McDonald, Eliza - McWilliams, Wm. UN.
  • KS-17 Mabee, ? Jas. - Millet, L.H.
  • KS-18 Millice, d.C. - Musgrove, Mary
  • KS-19 Musgrove, Nancy - Overley, Williams
  • KS-20 Overly, Abraham - Pierce, Belinda
  • KS-21 Pierce, C.B. - Ray, Mary E.
  • KS-22 Ray, Mary I. - Rodgers, John
  • KS-23 Rodgers, John - Scott, F.W.
  • KS-24 Scott, Fanny - Sizers, S.
  • KS-25 Skacy, Saml. - Smith, J.
  • KS-26 Snackham, Sam - Staily, Mary
  • KS-27 Staily, Ouel M. - Swank, William
  • KS-28 Swanson, Isabella - Trevor, Benj.
  • KS-29 Trew, CC - Walzing, J.
  • KS-30 Wamack, Allen-Whitney, M.
  • KS-31 Whitney, M. - Wooduff, G.N.
  • KS-32 Woodward, A. - Yisher, Paul
  • KS-33 Yoakum, Abijah - Zwanziger, Thressa

Sono disponibili on-line:

L'indice dei microfilm circola attraverso il prestito interbibliotecario. Si prega di indicare l'anno e il numero di bobina quando si effettua una richiesta di prestito interbibliotecario.

  • KS-1 Senza nome - Babcock, Eli
  • KS-2 Babcock, James - Bell, Isaac F.
  • KS-3 Bell, Isabel - Boutwell, Emily
  • KS-4 Boutwell, G.H. - Buckley, signora (Jas.)
  • KS-5 Buckley, Jas. - Carter, Joseph
  • KS-6 Carter, Joseph - Cogwen, John
  • KS-7 Coh - Cory, Wm. R.
  • KS-8 Cosby, Hattie - Davis, Andrew
  • KS-9 Davis, Amelia - Dexter, Silas
  • KS-10 Dey, John - Dovere, John
  • KS-11 Duval, Arthur - Ferrell, Josephine
  • KS-12 Ferrell, Josiah - Gaites, Henry
  • KS-13 Galager, Pat-Gould, W.H.
  • KS-14 Gould, W.H. - Hanford, Isabel
  • KS-15 Hanford, Mariah - Hensley, Sarah
  • KS-16 Hensley, Sarah A. - Hott, D.
  • KS-17 Hott, John W. - James, M.E.
  • KS-18 James, M.E. - Kelly, la signora Edw.
  • KS-19 Kelly, Elen - Landers, S.B.
  • KS-20 Landers, Squire - Amore, W.T.
  • KS-21 Amore, Wm. - McKey, J.W.
  • KS-22 McKey, M.C. - Mathews, Adelia
  • KS-23 Mathews, Anne - Montgomery, Saml.
  • KS-24 Montgomery, Sarah - Nickells, W.S.
  • KS-25 Nickels, Andrew J. - Paul, L.B.
  • KS-26 Paul, Laura - Pound, Isabella B.
  • KS-27 Powell, Abriham Lincoln - Reilly, E.
  • KS-28 Reilly, Elizabeth - Root, Caroline
  • KS-29 Root, Charles A. - Seal's, Amond
  • Sigilli KS-30, Alexander - Sloan, p.f.
  • KS-31 Sloan, Mary - Squires, Wm. M.
  • KS-32 Stableton, Ed - Sutton, Emily
  • KS-33 Sutton, Eselbert - Todd, Rhoady
  • KS-34 Todd, Riley - Walden, Evastus C.
  • KS-35 Walden, J. - Whipps, Wm.
  • KS-36 Vortice, Cassius M. - Saggio, G.W.
  • KS-37 Wise, George - Zwan Ziger, Theresa

Disponibile nella sala di riferimento della Società Storica.

  • Contea di Osage
  • Contea di Ottawa
  • Contea di Pottawatomie
  • Contea di Riley
  • Contea di Saline
  • Contea di Wabaunsee

Indici stampati al microfilm disponibili presso il National
Gli archivi sono disponibili nella sala di riferimento della Historical Society.

  • Stato intero (scaffale di riferimento)
  • Programma di mortalità statale (scaffale di riferimento)
    • Contea Borbonica
    • Contea di Crawford
    • Contea di Davis
    • Contea di Dickinson
    • Contea di Doniphan
    • Contea di Greenwood
    • Contea di Johnson
    • Contea di Pottawatomie
    • Contea di Riley
    • Contea di Saline
    • Contea di Sedgwick
    • Contea di Wabaunsee

    L'indice dei microfilm circola attraverso il prestito interbibliotecario. Si prega di indicare l'anno e il numero di bobina quando si effettua una richiesta di prestito interbibliotecario.

    • KS-1 1 Bambino - Alexander, E.M.
    • KS-2 Alexander, Earl M. - Anderson, Cath
    • KS-3 Anderson, Cath - Arnold, Willie
    • KS-4 Arnold, Willie - Bailey, E.E.
    • KS-5 Bailey, E.E.J. - Banche, H.I.
    • KS-6 banche, H.M. - Bartlett, Jessie
    • KS-7 Bartlett, LM - Beck, Phoebe
    • KS-8 Beck, R.K. - Bennitt, Oscer
    • KS-9 Benoist, J. - Binyon, R.L.
    • KS-10 Bipps, M. - Bloom, Jacab
    • KS-11 Bloom, John - Bottinger, Sophrona
    • KS-12 Bottles, Anna - Brady, Patrick
    • KS-13 Brady, Peter - Brodt, W.
    • KS-14 Brodwell, Ada - Brown, Ross
    • KS-15 Brown, Rossella J. - Bunch, Dora
    • KS-16 Bunch, E.E. - Butler, Anna
    • KS-17 Butler, Annie - Cambell, Lucy
    • KS-18 Cambell, Lue W. - Carson, S.S.
    • KS-19 Carson, Sallie A. - Champlin, E.
    • KS-20 Champlin, E. - Claasen, J.
    • KS-21 Clabor, Frank - Cline, Isabella
    • KS-22 Cline, J. - Collins, Asenth
    • KS-23 Collins, B. - Cook, J.W.
    • KS-24 Cook, J.W. - Coulter, Stephen
    • KS-25 Coulter, T.J. - Cray, O.
    • KS-26 Cray, S.T. - Cunningham, G.W.
    • KS-27 Cunningham, G.W. - Darrow, G.A.
    • KS-28 Darrow, G.H. - Dawning, T.E.
    • KS-29 Dawson, Infant - Denton, M.J.
    • KS-30 Denton, Magdalene - Dicnhinsheets, Wm.
    • KS-31 Dick, "No Name" - Divelbiss, J.W.
    • KS-32 Divelbiss, John - Donkin, Laura L.
    • KS-33 Donlaham, A.M. - Douglas, Cyntha
    • KS-34 Douglas, D. - Duncan, William
    • KS-35 Duncan, William - Eaton, Charles
    • KS-36 Eaton, Chas. H. - Egbert, M.
    • KS-37 Ege, A.A. - Ellinger, John F.
    • KS-38 Ellinger, M. - Emert, Julia
    • KS-39 Emery, - Erexson, Jacob
    • KS-40 Ergenbright, Adah - Fairman, Francis M.
    • KS-41 Fairman, James M. - Fickett, C.
    • KS-42 Fickett, F. - Fleming, Jane
    • KS-43 Fleming, Jane - Foster, J.B.
    • KS-44 Foster, J.C. - Freitag, Carry
    • KS-45 Freitag, Chas. - Fuka, Mary
    • KS-46 Fulbright, Martha - Gadberry, Nettie
    • KS-47 Gadberry, R.H. - Ganson, W.L.
    • KS-48 Gant, A.J. - Garrey, George
    • KS-49 Garrigues, E.J. - Gates, Fanny
    • KS-50 Gates, Flora - Gilbert, Mary
    • KS-51 Gilbert, Mary J. - Goerts, Mariah
    • KS-52 Goerz, H. - Graham, Fred O.
    • KS-53 Graham, G. - Gregg, Jennie
    • KS-54 Gregg, John - Gundelfinger, Cora
    • KS-55 Gundelfinger, Elizabeth - Hahn, George
    • KS-56 Hahn, Gertrude - Hall, Leton
    • KS-57 Hall, Lettie - Hankins,
    • KS-58 Hankins, (see Hawkins) - Hardy, Wm. D.
    • KS-59 Hare, A.P. - Harrington, Augustus
    • KS-60 Harrington, C. - Hart, Polly
    • KS-61 Hart, R. - Haste, Mary
    • KS-62 Haster, Chas. - Hawks, W.E.
    • KS-63 Hawl, Ann - Heath, Mary
    • KS-64 Heath, Mary - Hellard, Thomas
    • KS-65 Hellem, Fredrick - Henry, H.
    • KS-66 Henry, H.E. - Higginbottom, Matilda
    • KS-67 Higgins, - Hoagland, Ida V.
    • KS-68 Hoagland, J. - Hollaway, Mary
    • KS-69 Holloway, Mary - Hospitalier, Mary
    • KS-70 Hoss, A. - Huelett, W.
    • KS-71 Hueltt (?) B. - Hurd, B.M.
    • KS-72 Hurd, Bessie - Irwin, L.E.
    • KS-73 Irwin, Lafayette - Jeeter, J.E.
    • KS-74 Jetter, M.E. - Johnson, Geo. F.
    • KS-75 Johnson, George L. - Jones, E.F.
    • KS-76 Jones, E. F. - Juvenal, Mary A.
    • KS-77 Kabensey, Anne - Kelly, C.T.
    • KS-78 Kelly, C.W. - Kerr, S.A.
    • KS-79 Kettingnny, Sam - Kirk, Lavina
    • KS-80 Kirk, Lucy - Kooch, M.E.
    • KS-81 Koofer, Jacob - Lankin, C.E.
    • KS-82 Lankin, Cyrus - Layance, Viola
    • KS-83 Lave, - Lemon, Alice
    • KS-84 Lemon, Aphred - Lindgren, Ida
    • KS-85 Lindgren, John - Long, Patrick
    • KS-86 Long, Paul - Lull, James M.
    • KS-87 Lull, Kate - McCarney, C.
    • KS-88 McCarney, Clara - McCray, Rosette
    • KS-89 McCray, S.B. - McGrath, William
    • KS-90 McGraw, A. - McMillen, A.J.
    • KS-91 McMillen, B. - Mahannah, D.M.
    • KS-92 Mahannah, Jacob - Marks, F.C.
    • KS-93 Marks, Frank - Mason, Abram
    • KS-94 Mason, Ada - Mead, Johanna
    • KS-95 Mead, John - Meyers, P.E.
    • KS-96 Meyers, R. - Miller, M.J.
    • KS-97 Miller, M.J. - Mobley, Lou
    • KS-98 Mobley, M. - Moore, William
    • KS-99 Moore, Wm. - Mortimer, E.
    • KS-100 Mortimer, E. - Murphy, M.
    • KS-101 Murphy, M. - Neighbors, Martha L.
    • KS-102 Neighbors, Mary A. - Nichols, Lura F.
    • KS-103 Nichols, M. - Nutt, Eliza
    • KS-104 Nutt, Henry - Orcutt, A.M.
    • KS-105 Orcutt, Anna - Palmer, Edward
    • KS-106 Palmer, Edward - Paton, Nathan
    • KS-107 Paton, Nathan - Peltier, Ezekial A.
    • KS-108 Peltier, John B. - Pexon, M.A.
    • KS-109 Pe-we Sick, Frank - Pitcher, Charles
    • KS-110 Pitcher, Delie E. - Pound, R.A.
    • KS-111 Pound, R.F. - Pucket, M.J.
    • KS-112 Pucket, Mary - Randall, Geo. W.
    • KS-113 Randall, H. - Reece, Emily
    • KS-114 Reece, Emma A. - Reynolds, Ada A.
    • KS-115 Reynolds, Ada B. - Ridenour, E.M.
    • KS-116 Ridenour, Endora - Roberts, G.W.
    • KS-117 Roberts, G.W. - Rogers, George
    • KS-118 Rogers, George - Roly, Irvin
    • KS-119 Romain, M.T. - Rosonder, Andrew
    • KS-120 Ross, - Row, R.A.
    • KS-121 Row, R.A. - Ruger, Razey
    • KS-122 Rugg, A.B. - Russell, Rufais
    • KS-123 Russell, S. - Sabin, Fannie
    • KS-124 Sabin, Frank - Scandrett, Mary
    • KS-125 Scanlan, Benjamin - Scott, Curley
    • KS-126 Scott, D. - Senne, Christoph
    • KS-127 Senne, Dorothia - Sheckell, D.D.
    • KS-128 Sheckell, George - Sholz, W.
    • KS-129 Shomber, Henry - Simpson, Viola
    • KS-130 Simpson, W. - Smith, Abe
    • KS-131 Smith, Aberham - Smith, Lizie
    • KS-132 Smith, Lizza - Snyder, Cathrine
    • KS-133 Snyder, Chas. - Spicklemire, J.
    • KS-134 Spicklemire, L. - Stapleton, E.F.
    • KS-135 Stapleton, Ella F. - Stevonsson
    • KS-136 Steward - Stonebraker, S.
    • KS-137 Stonebraker, S.A. - Stutsman, S.C.
    • KS-138 Stutsman, S.E. - Sweet, Andrew
    • KS-139 Sweet, Ann - Taylor, Lizzie
    • KS-140 Taylor, Lizzie - Thomas, Robert P.
    • KS-141 Thomas, Robert R. - Tichlofeen, Mary E.
    • KS-142 Tichlofeen, Rosa - Treadoff, Mary
    • KS-143 Treadway, A.M. - Tutt, Emma
    • KS-144 Tutt, Ezra - Vanhorn, Vandiver
    • KS-145 Van Horn, Wm. - Wadsack, Geo.
    • KS-146 Wadsack, Gustave - Walter, Matilda
    • KS-147 Walter, Mina A. - Watkins, Barton
    • KS-148 Watkins, Benjamin - Weide (see Weicle)
    • KS-149 Weide, E. - Wetherill, A.
    • KS-150 Wetherill, C. - Whitehead, Emma
    • KS-151 Whitehead, Flora - Wilkinson, West E.
    • KS-152 Wilkinson, William W. - Williams, Willie
    • KS-153 Williams, Willie - Wilson, Thomas B.
    • KS-154 Wilson, Tilton - Wolt
    • KS-155 Wolverton, A. - Wray, Charles Brownlow
    • KS-156 Wray, Dolly Jane - Young, J.K.
    • KS-157 Young, J.L. - Zyke, Mary

    Available in the Historical Society's reference room.

    • Crawford County
    • Dickinson County
    • Pawnee County
    • Phillips County
    • Riley County
    • Saline County (City of Salina only)
    • Sedgwick County
    • Wilson County

    Soundex for each household with a child 10 years or younger available on microfilm. This microfilm does not circulate through interlibrary loan.

    Available in the Historical Society's reference room.

    • State mortality schedule (reference shelf)
    • Brown County
    • Clark County
    • Clay County
    • Crawford County
    • Davis County
    • Dickinson County
    • Ellsworth County
    • Labette County (City of Parsons only)
    • Lane County
    • McPherson County
    • Marion County
    • Marshall County
    • Mitchell County
    • Contea di Montgomery
    • Morris County
    • Nemaha County
    • Pottawatomie County
    • Pratt County
    • Reno County
    • Republic County
    • Riley County
    • Wabaunsee County
    • Wilson County

    The microfilm index circulates through interlibrary loan. Please list the year and reel number when placing an interlibrary loan request.

    City of Topeka [Shawnee County]

    • KS-1 Abarr, Mary - Collisi, Wm.
    • KS-2 Collissi, Anna - Guy, John M.
    • KS-3 Gray, Jane - Knox, H.W.
    • KS-4 Knox, J.T. - Nuthall, William
    • KS-5 Nuzum, James - Small, W.B.
    • KS-6 Smart, Alice - Wilson, Amanda
    • KS-7 Wilson, Andrew - Zufelt, Charles W.

    Available in the Historical Society's reference room.

    • Crawford County
    • Dickinson County
    • Jefferson County
    • Leavenworth County
    • Riley County
    • Wilson County

    Indexes for Clay and Ness counties and the cities of Topeka and Fort Scott, and Soldier and Topeka townships in Shawnee county are available on microfilm. This microfilm circulates through interlibrary loan from KSHS. Please list the year and reel number when placing an interlibrary loan request.

    1895 Index - Clay & Ness Counties

    • KS-1 Abby, Julie M. - Bewly, Robert
    • KS-2 Biehl, Alice - Colvin
    • KS-3 Combest, C.C. - Guy, John M.
    • KS-4 Guy, Nettie - Louthian, W.A.
    • KS-5 Love, Maria - Roenigk, Anna M.
    • KS-6 Roenigk, Danial J. - White, A.C.
    • KS-7 White, A.E. - Zumpfe, Mary

    1895 Index - City of Fort Scott

    • KS-8 Abbott, Addie - Gist, Pearl
    • KS-9 Gitchel, Cora - Osborn, Charles
    • KS-10 Osborn, Elsie - Wold, Martha G.
    • KS-11 Wood, Annie - Zimmerman, Ray

    1895 Index - City of Topeka, Topeka Township & Soldier Township, all in Shawnee County

    • KS-11 Unknown surname, Minnie - Brenner, Gilbert
    • KS-12 Brenner, Irene - Culver E.A.
    • KS-13 Culver, M.L. - Emert, M.A.
    • KS-14 Emery, Alice - Harding, M.C.
    • KS-15 Harding, Makhon - Jones, Hattie
    • KS-16 Jones, Hazeh - McLamore, W.
    • KS-17 McLaughlan, Anne B. - Olson, Neil
    • KS-18 Olson, Nelo B. - Sampey, Mirtle
    • KS-19 Sampson, J.A. - Sturgess, Mary J.
    • KS-20 Suan (see Swan) - Willaims, Nettie
    • KS-21 Williams, Nicey - Zook, Zella Nancy

    Available in the Historical Society's reference room.

    • Atchison, City of (book)
    • Hutchinson, City of (card index)
    • Pittsburg, City of (card index)
    • Riley County (book)
    • Thomas County (card index)
    • Trego County (card index)
    • Wilson County (book)

    Microfilm of the soundex is available in the Historical Society's reference room. This microfilm does not circulate through interlibrary loan.

    Available in the Historical Society's reference room.

    Indexes on Microfilm

    This microfilm circulates through interlibrary loan from KSHS. Please list the year and reel number when placing an interlibrary loan request.

    Bourbon County [City of Fort Scott only]

    • KS-1 Unknown surname, Mrs. - Foster, Guy
    • KS-2 Foster, J.F. - Maberry, Paul
    • KS-3 Maberry, Silas - Straler, J.W.
    • KS-4 Strater, Alvin M. - Zook, Nettie

    Crawford County [City of Pittsburg only]

    • KS-41 Abbet, Jennie - Boxley, M.R.
    • KS-42 Boxley, W.R. - Gadberry, Lola
    • KS-43 Gadberry, Riley - McClenan, Mirtle
    • KS-44 McClure, A.E. - Rusing, Lula
    • KS-45 Rusmisel, Lizy - Zwinger, E.

    Douglas County [City of Lawrence only]

    • KS-29 Abbott, Eleanor- Beard, J.W.
    • KS-30 Beard, Jane A. - Hamilton, C. ?
    • KS-31 Hamilton, Forrest - Myres, Will
    • KS-32 Ober, Grace - Whipple, Frank C.
    • KS-33 Whipple, Geo. Z. - Zuttermeister, L.

    Franklin County [City of Ottawa only]

    • KS-39 Abbey - Geisler, Louis
    • KS-40 Geisler, Louise - Shawver, Carrie
    • KS-41 Shawver, Clara - Zimmerman, Nora

    Leavenworth County [City of Leavenworth only]

    • KS-33 Sister Dionica - Carson, Leslie
    • KS-34 Carson, Leslie - Gill, Merrill
    • KS-35 Gillam, Annie - Kaufman, Ida
    • KS-36 Kaufmann, Mary - Mullen, Joseph
    • KS-37 Mullen, Meria - Seymour, Leo
    • KS-38 Shackleford, O. - Wise, Charles G.
    • KS-39 Wise, Elizabeth - Zwerlein, Thelka

    Reno County [City of Hutchinson only]

    • KS-4 Aaron, Albert - Colt, S.F.
    • KS-5 Colt, Sophronia - Kent, Ada
    • KS-6 Kent, D.W. - Smith, Daisey
    • KS-7 Smith, Delia F. - Zook, John

    Saline County [City of Salina only]

    • KS-45 Abbott, Fred - Bailey, G.G.
    • KS-46 Bailey, George - Lill, Mary
    • KS-47 Lill, Raymond - Zook, Clarence

    Shawnee County [City of Topeka, Topeka Township & Soldier Township only]

    • KS-48 Abbey, Nellie - Blossem, Ethel
    • KS-49 Blossom, George O. - Close, Mary
    • KS-50 Closson, G.W. - Drane, Victor
    • KS-51 Dransfield, Edith - Gilchrist, Gertrude
    • KS-52 Gilchrist, Gladys - Hering, H.G.(?)
    • KS-53 Hering, J.T. - Keil, Alex
    • KS-54 Keil, David - McDonald, T.E.
    • KS-55 McDonald, W.B. - Morris, Thos.
    • KS-56 Morris, W.D. - Poister, J.C.
    • KS-57 Poister, Stella - Schwarz, C.H.A.
    • KS-58 Schwarz, Mary E. - Stewart, Nina
    • KS-59 Stewart, Olivia - Waterbury, Kate
    • KS-60 Waters, Andrew - Zutervern, Louie

    Sedgwick County [City of Wichita only]

    • KS-60 Adelaide, Marie Sister - Adams, Archie
    • KS-61 Adams, Austin - Burns, S.S.
    • KS-62 Burns, Wayne - Dillon, Lorine
    • KS-63 Dillon, Luretta - Greenamyer, Baby
    • KS-64 Greenamyer, Guy - Johnson, Leon R.
    • KS-65 Johnston, A.R. - Massey, Mabel
    • KS-66 Massey, Mary - Pollock, S.C.
    • KS-67 Polock, Mary - Slocum, A.R.
    • KS-68 Slocum, Clyde C. - Weaver, Zella
    • KS-69 Webb, A.H. - Zurling, Joe

    Wyandotte County [Cities of Kansas City, Argentine & Rosedale only]

    • KS-7 Abbey, C.H. - Anter, Bessie
    • KS-8 Anter, Cytha - Bishop, Alberta
    • KS-9 Bishop, Alvis - Budke, L.K.
    • KS-10 Budke, Willie - Clark, L.
    • KS-11 Clark, L.M. - Daniels, Lee A.
    • KS-12 Daniels, Lucy - Dyson, Jennie
    • KS-13 Eachterberg, Emily - Forword, Herbert
    • KS-14 Fosberg, Anna - Gray, Edna
    • KS-15 Gray, Ella - Hayes, Nancy
    • KS-16 Hayes, Nellie - Howlett, Jenton
    • KS-17 Hoyt, Uriah - Jordon, George
    • KS-18 Jordon, Jennie - Lash, Herriott
    • KS-19 Lasher, Bertha - McCoy, Gladys
    • KS-20 McCoy, Grace Ethel - Mathews, Gertrude
    • KS-21 Mathews, Grace - Mulvey, Mary
    • KS-22 Mulvey, Pat - Pete, Sarah J.
    • KS-23 Pete, William - Reid, Allie
    • KS-24 Reid, Anna - Scherfield, Lucy
    • KS-25 Scherfield, M. - Smith, Anna
    • KS-26 Smith, Anna - Sullivan, Jas. F.
    • KS-27 Sullivan, Jas. S. - Utter, Ella
    • KS-28 Utter, G. - Wilkerson, Cris
    • KS-29 Wilkerson, Edith - Zwaschka, Mike

    Available in the Historical Society's reference room.

    Microfilm of Miracode index is available in the Historical Society's reference room. This microfilm does not circulate through interlibrary loan.

    Available in the Historical Society's reference room.

    This microfilm circulates through interlibrary loan from KSHS. Please list the year and reel number when placing an interlibrary loan request.

    Bourbon County [City of Fort Scott only]

    • 1905 KS-69 Agnes, Sister - Calkins, Henry
    • KS-1 Calkins, Mrs. Leonore - Johnson, Margaret
    • KS-2 Johnson, Marie Bourbon - Shirley, Goldie
    • KS-3 Shirley, Leona - Zimmerman, Harry

    Crawford County [City of Pittsburg only]

    • KS-36 Abbet, Maude - Bowen, Maie
    • KS-37 Bowen, Mauris - Gamble, Myrtle
    • KS-38 Gamble, Pansy - McCall, Clara
    • KS-39 McCall, Laverne - Russell, Jim
    • KS-40 Russell, John - Zollar, S.

    Leavenworth County [City of Leavenworth only]

    • KS-30 Agatha, Sister - Austin, Jerry
    • KS-31 Austin, Susan M. - Davis, Bertha L.
    • KS-32 Davis, C.E. - Hansen, Henry
    • KS-33 Hansen, John - Laster, Opal
    • KS-34 Lastu, ? Raymond - Petty, Anna
    • KS-35 Petty, Gladys - Thompson, Fred
    • KS-36 Thompson, George A. - Zydek, Rose

    Shawnee County [Topeka & Soldier Townships only does not include city of Topeka]

    Sedgwick County [City of Wichita only]

    • KS-42 Agnesina, M. (Sister) - Anderson, Neil
    • KS-43 Anderson, Nelle - Brew, Orville
    • KS-44 Brewer, A.H. - Cole, R.E.
    • KS-45 Cole, T.C. - Dumont, Raymond
    • KS-46 Dunagan, Anna - Giles, Ben
    • KS-47 Giles, C.W. - Higgins, Bert L.
    • KS-48 Higgins, Cora M. - Kamas, Mary
    • KS-49 Kamas, Sam - Long, Melissa
    • KS-50 Long, Mildred - Merritt, E.M.
    • KS-51 Merritt, Edith - Ortega, Romain
    • KS-52 Ortez?, Nicolus - Reibenspies, A.J.
    • KS-53 Reibenspies, Clara - Shelton, Bernice
    • KS-54 Shelton, Druzilla - Sutton, W.D.
    • KS-55 Sutton, Wilbur - Watkins, Mr.
    • KS-56 Watkins, Mr. - Young, Frederick R.
    • KS-57 Young, G.C. - Zurline, Joe

    Wyandotte County [Cities of Kansas City & Rosedale only]

    • KS-3 Arron, Alice - Anderson, Naoma
    • KS-4 Anderson, Nettie - Beebe, Edna
    • KS-5 Beebe, Everet - Bradford, Agnes
    • KS-6 Bradford, Carl - Byars, Maria
    • KS-7 Byars, Roy B. - Close, F.D.
    • KS-8 Close, F.J. - Cunningham, Ida
    • KS-9 Cunningham, Ida - Drees, Annie
    • KS-10 Drees, Bernard - Fees, Lusie
    • KS-11 Fees, Selvia - Garth, Fred
    • KS-12 Garth, Mary E. - Griger, J.H.
    • KS-13 Grigis, Tom - Hayes, Deloris
    • KS-14 Hayes, Dora - Hoshaw, Lizzie
    • KS-15 Hoskinson, J.W. - Johnson, Lizzie
    • KS-16 Johnson, Lola - Klepac, Louise
    • KS-17 Klepac, Mary - Leuenherter, Carrier
    • KS-18 Leuenherter, Lilly - McFarland, Lola
    • KS-19 McFarland, Louis - Matthews, Orah
    • KS-20 Matthews, P.W. - Mosley, Martha
    • KS-21 Mosley, Mary - Palic, Ellie
    • KS-22 Palice, Fred - Prater, Sarah
    • KS-23 Prater, Susan - Roberts, R.W.
    • KS-24 Roberts, Rachael - Schmitendorf, L.C.
    • KS-25 Schmitendorf, Marjorie - Smith, Bert
    • KS-26 Smith, Bertha - Stolzer, John
    • KS-27 Stolzer, John W. - Thurston, G.W.
    • KS-28 Thurston, Hellen - Ward, Ada
    • KS-29 Ward, Aggie - Wiloughby, Andrew
    • KS-30 Wilson, ? - Zypka, Vassal

    Available in the Historical Society's reference room.

    Microfilm of the Miracode index is available in the Historical Society's reference room. This microfilm does not circulate through interlibrary loan.

    This microfilm circulates through interlibrary loan from KSHS. Please list the year and reel number when placing an interlibrary loan request.

    Shawnee County [Topeka & Soldier Townships only does not include city of Topeka]

    • 1915 KS-57 Abbott, Lucy A. - Gutsch, Martha
    • KS-1 Hafner, Annie - Price, Lavon
    • KS-2 Price, Leona - Zwubel, G.W.

    Street address indexes (available in the research center)

    • Abilene
    • Arkansas City
    • Atchison
    • Chanute
    • Coffeyville
    • Dodge City
    • El Dorado
    • Emporia
    • Fort Scott
    • Great Bend
    • Hutchinson
    • Indipendenza
    • Iola
    • Junction City
    • Kansas City
    • Lawrence
    • Leavenworth
    • McPherson
    • Manhattan
    • Newton
    • Olathe
    • Ottawa
    • Parsons
    • Pittsburg
    • Salina
    • Topeka
    • Wellington
    • Wichita
    • Winfield

    The index to the 1930 census is on Ancestry (by subscription).

    The index to the 1940 census is on Family Search.

    Genealogy resources

    • Kansas newspaper database - the largest collection in Kansas
    • Vital records - where to look in Kansas
    • Search the Archives Catalog for state records and manuscripts.
    • Search our online catalog
    • Contact our reference staff for the rest of our holdings
    • Use Ancestry.com free of charge in our research room

    State Archives, Topeka

    We encourage visitors to contact by phone or email to schedule an appointment. Walk-ins are welcome if there is availability.


    Guarda il video: Bert - Det går utför för Sverige! (Potrebbe 2022).