Articoli

Roosevelt e i venti di guerra - Storia

Roosevelt e i venti di guerra - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Hitler che entra a Vienna

Le nuvole della guerra si erano raccolte. La Germania annette l'Austria in quella che era conosciuta come Anchluss. Hitler quindi mise gli occhi sulla Cecoslovacchia. Quando gli inglesi e i francesi accettarono l'annessione tedesca dei Sudeti alla Conferenza di Monaco, la Cecoslovacchia era condannata. Nel novembre del 1938, i tedeschi distrussero tutte le sinagoghe ebraiche in Germania in quella che divenne nota come Crystal Nacht. Roosevelt ha risposto con una condanna. Era chiaro che la guerra era all'orizzonte; l'unica domanda era quando sarebbe iniziato.

Il culmine del 1937 vide un deliberato attacco dei giapponesi alla nave da guerra americana Panay nelle acque cinesi. La barca stava chiaramente battendo bandiera americana. A differenza dell'attacco spagnolo sul Meno nel 1898 (che fece precipitare la guerra ispano-americana), non vi fu alcuna protesta nazionale contro questo attacco. Il sentimento del Paese è stato in parte rappresentato dal senatore isolazionista Borah che ha dichiarato: "Non sono disposto a votare per mandare i nostri ragazzi in Oriente perché è stata affondata una barca che viaggiava in acque pericolose. L'amministrazione Roosevelt ha cercato di minimizzare l'incidente e quando i giapponesi si scusarono, Roosevelt considerò chiuso l'incidente.

Il 14 marzo 1938, le forze tedesche entrarono in Austria e annunciarono l'Anchluss, l'incorporazione dell'Austria nella grande Germania. Il mondo non ha reagito. L'unica azione di Roosevelt fu quella di inaugurare un programma pubblico per salvare le vittime all'estero dei nazisti, sia cristiani che ebrei. Le azioni di Roosevelt furono limitate, ma tra Anchluss e Pearl Harbor furono ammessi negli Stati Uniti quasi 150.000 rifugiati. Su sollecitazione di Roosevelt, ebbe luogo la Conferenza di Evian sui rifugiati, dove nazione dopo nazione sosteneva di non poter accogliere rifugiati. Gli Stati Uniti hanno preso l'iniziativa affermando che non avrebbero alzato le quote di immigrazione. Questo ha caratterizzato le azioni di Roosevelt durante lo sviluppo dell'Olocausto dell'ebraismo europeo (dove sei milioni di ebrei furono assassinati); ha preso tutte le azioni che poteva finché non c'erano rischi politici o militari significativi.

Entro l'estate del 1938, la Germania aveva iniziato a fare pressioni per l'incorporazione dei Sudeti, parte della Cecoslovacchia, come parte della Germania. I cechi erano ben armati e resistevano alle richieste tedesche. L'Europa si prepara alla guerra. All'ultimo momento, la guerra fu scongiurata per il momento, quando il primo ministro britannico Chamberlain condusse inglesi e francesi ad accordarsi a Monaco con le richieste tedesche e costrinse i cechi ad andare d'accordo.

Un rifugiato ebreo assassinò un diplomatico tedesco il 7 novembre 1938. Il risultato fu la completa distruzione delle sinagoghe ebraiche tedesche, il saccheggio delle imprese ebraiche e l'assassinio di massa di ebrei. La notte divenne nota come Kristalnacht, la notte dei vetri rotti. Le scene dalla Germania rivoltarono la maggior parte degli americani e costrinsero Roosevelt a commentare così: "Io stesso potevo a malapena credere che cose del genere potessero accadere nella civiltà del ventesimo secolo".

Nella primavera del 1939 la guerra sembrava inevitabile in Europa. I tedeschi annettevano il resto della Cecoslovacchia. I nazisti poi rivolsero la loro attenzione alla Polonia. Hanno chiesto il corridoio di Danzica. La Polonia si rifiutò di capitolare e questa volta l'Inghilterra e la Francia rimasero al suo fianco. La risposta di Roosevelt fu di sollecitare una produzione di armi sempre più grande. Il 1 settembre 1939 i nazisti attaccarono la Polonia e iniziò la seconda guerra mondiale. Chamberlain aveva chiamato gli accordi di Monaco "Pace ai nostri tempi", tuttavia, a poche settimane dalla firma, divenne evidente che gli accordi avevano semplicemente esteso la fragile pace dell'Europa per qualche altro mese. Il costo era la Cecoslovacchia.

La reazione di Roosevelt agli eventi in Europa fu di sollecitare il riarmo americano, sia per se stesso che per fornire armi agli inglesi e ai francesi. I francesi piazzarono grandi ordini di aerei, mentre le forze armate americane iniziarono a ordinare grandi quantità di aerei per se stessi. A marzo, i tedeschi annetterono il resto della Cecoslovacchia nonostante le loro promesse.

Il presidente Roosevelt iniziò a sollecitare il Congresso ad abrogare la legislazione sulla neutralità. I senatori isolazionisti guidati dai senatori Austin, Vandenberg, Taft e Lodge, sconfissero il tentativo. Dopo l'annessione del resto della Cecoslovacchia, Roosevelt iniziò a sollecitare il Senato ad abrogare il Neutrality Act, che secondo lui avrebbe danneggiato i potenziali alleati dell'America.

Il re e la regina britannici hanno fatto una prima visita in assoluto negli Stati Uniti a giugno. Roosevelt utilizzò la visita come mezzo per sottolineare i forti legami tra Gran Bretagna e Stati Uniti.



Guarda il video: Propaganda e Pubblicità nella Grande Guerra (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Mudawar

    Bravo, che frase..., ottimo il pensiero

  2. Pierce

    Sono finito, mi scuso, ma non mi avvicina del tutto.

  3. Sani

    Alcuni di loro sono troppo carini ...

  4. Bevis

    We must live how to burn! We won't be in time. And then life will end.

  5. Okpara

    Mi dispiace, non posso aiutare nulla. Ma è sicuro che troverai la decisione corretta.



Scrivi un messaggio