Articoli

Cos'è questo badge tedesco/italiano?

Cos'è questo badge tedesco/italiano?



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Mi sono imbattuto in alcuni distintivi, medaglie e premi tedeschi, ecc., ma faccio fatica a identificare questo.


Secondo il sito unionemilitare.com, questo è un

DISTINTIVO CONVEGNO ITALO-TEDESCO, ROMA MAGGIO 1938.

Traduzione: BADGE CONFERENZA (o MEETING) ITALIANO-GERMANIA, ROMA MAGGIO 1938.

Il sito ha un badge molto simile al tuo:

Il sito fornisce le seguenti informazioni aggiuntive:

Distintivo smaltato e numerato assegnato agli organizzatori del Convegno Nazionale Bande Cori Fisarmoniche Danzatori Popolari organizzato a Roma - p.zza di Siena - nel maggio del 1938 ( XVI E.F.) dall'O.N.D. (Opera Nazionale Dopolavoro) e dal P.N.F. Il distintivo fu realizzato in ottone e "sto livellato" dalla ditta " Castelli Cerosa S.A." di Milano…

Traduzione: Distintivo smaltato e numerato assegnato agli organizzatori del Convegno Nazionale Bande Cori Fisarmonica Folk Dancers organizzato a Roma - Piazza di Siena - nel maggio 1938 (XVI EF) dall'ONU (Opera Nazionale Dopolavoro) e dal PNF Il distintivo è stato realizzato ottone e "smalto di livello" della ditta "Castelli Cerosa SA" di Milano

Per le lettere sul badge:

  • PNF sta per Partito Nazionale Fascista, (Partito Nazionale Fascista)
  • OND sta per Opera Nazionale Dopolavoro, "l'organizzazione del tempo libero e del tempo libero fascista italiano per adulti".

La rappresentazione ebbe luogo il 6 maggio durante una visita di Stato in Italia di Hitler, iniziata il 3 maggio 1938 e della durata di 6 giorni. Oltre ai cori, c'erano 50 bande musicali e 900 fisarmoniche.

La Corale Borghigiana era tra coloro che si sono esibiti il ​​6 maggio. Fonte immagine

Di seguito una copia del programma dello spettacolo del 6 maggio.

Fonte immagine: Archivio Centrale dello Stato


Confermando il significato di Cri 114 (foto OPs) e D 174 è difficile. Come c'è anche un badge BA 21 (vedi questo forum in italiano per l'immagine), lo è possibile Cri = Cori (cori), e D = Danzatore (danzatori). Il cestino BA21 è molto probabilmente 'Bande' mentre 'A' può identificare una particolare banda. Tuttavia, non riesco a trovare prove solide per confermarlo.


Nota: grazie a Tobia Tesan per gli utili commenti


Distintivi esteri

Accetta solo. Bronzo, Argento, Oro. Questo è un premio onorario.

Distintivo di leadership delle forze armate tedesche

Distintivo di tiro delle forze armate tedesche

Bronzo, Argento, Oro accettano solo ufficiali, arruolati accettano/indorano

Distintivo della scuola medica dell'aeronautica tedesca

Distintivo di sicurezza missilistico delle forze armate tedesche

Scuola tedesca di guerra in montagna e in inverno

Distintivo del personale di difesa psicologica tedesca

Toppa per ranger aviotrasportati dell'esercito tedesco

Accetta non indossare a meno che il certificato non dichiari “wear”

Deutsches Rotes Kreuz Verleihungsurkunde Leistungsabzeichen

Distintivo della guardia di salvataggio della Croce Rossa tedesca

Distintivo d'onore dell'Associazione della Riserva dell'Esercito tedesco in bronzo

Lehrgang Ausbilder im Militarischen Skilauf

Certificato di istruttore di sci delle forze armate tedesche

Distintivo sportivo militare tedesco

Distintivo di qualifica professionale del personale antiaereo delle forze armate tedesche e del personale missilistico di volo aereo Vedere Reg per le osservazioni

Distintivo per l'assegnazione di missili terra-aria delle forze armate tedesche

Distintivo di ricognizione a lungo raggio delle forze armate tedesche

Salvo personale assegnato, può accettare solo

Rettungsmedaille des Landes Baden-Württemberg

Medaglia salvavita dello Stato del Baden-Württemberg

Accetta solo. Questo è un premio civile.

Distintivo di qualificazione del personale missilistico aereo delle forze armate tedesche Rocket &

Distintivo di qualificazione dei vigili del fuoco tedeschi

Bronzo, argento, oro Accetta non indossare

Distintivo commemorativo del servizio di lavoro tedesco

Premio civile. Accetta solo.

Distintivo paracadutista apertura bassa altitudine delle forze armate greche

Pterikes Alexiptevtistou Eleftheris Ptwsis

Sima Tou Anotati Sxoli Polemou

Distintivo dell'Higher/Senior War College (Greco CGSC)

Distintivo da aviatore dell'esercito britannico

Ali britanniche di spedizione aerea

Distintivo di tiro dell'esercito britannico

Ali del paracadutista dell'esercito britannico

Deve completare un percorso a terra accelerato e 4 salti

Ali dei piloti del corpo aereo e designazione aeronautica del distintivo del pilota del corpo aereo dell'esercito

Distintivo del commando della Royal Marine britannica

Distintivo di identificazione del corso avanzato delle forze armate

Primo illustre attestato presidenziale

Distintivo del Corso di Comando e Stato Maggiore

Distintivo De Curso Advanzado De Armas

Distintivo di laurea per il corso avanzato di armi combinate

Distintivo del corso per operazioni speciali

El Curso de Maestro de Salto

La Insignia de Maestro de Salto de las Fueras Armadas de Honduras

Distintivo paracadutista honduregno di salto

Gli onori di servizio di prima classe

Distintivo per meccanico di servizio aeronautico

Distintivo paracadutista in caduta libera

Distintivo delle ali dell'aviazione indonesiana

Distintivo paracadutista imperiale iraniano

Ali del tecnico imperiale iraniano

Ali di paracadute delle forze di difesa irlandesi

Distintivo delle operazioni tattiche della difesa aerea israeliana

Distintivo di paracadutista delle forze di difesa israeliane

Distintivo della Scuola del Personale del Collegio di Guerra dell'Esercito Italiano

Distintivo di paracadutista italiano

Ala dell'Aeronautica Militare Giamaicana

Gli ufficiali accettano solo solo

Distintivo paracadutista giapponese

Distintivo Ranger/Comando delle forze armate

Distintivo dell'Ordine delle Forze Aviotrasportate

Deve completare tre salti.

Distintivo da ranger dell'esercito della Repubblica di Corea

Ali di base del paracadutista coreano

1-20 salti accettano non indossano

Ali paracadutista maestro di salto coreano

21-40 salti accettano non indossano

Ali di alloro paracadutista coreano

41-999 salti accettano non indossano

Ali di paracadutista coreano d'oro

1000 salti accettano non indossano

Distintivo d'onore delle ali dell'aviatore dell'esercito della Repubblica di Corea

Solo gli ufficiali devono avere un numero specifico di ore di volo.

Distintivo d'onore del meccanico dell'aviazione dell'esercito della Repubblica di Corea

Distintivo di guerra di montagna marina della Repubblica di Corea

Citazione dell'unità presidenziale della Repubblica di Corea

Distintivo Master Airborne della Repubblica di Corea

Kuwait (vedi commenti)

Nessun badge esiste non autorizzato per accettare/indossare

Distintivo dei paracadutisti della guardia nazionale lettone

Distintivo di paracadutista militare lituano

Distintivo Paracadutista Loatiano

Distintivo militare paracadutista macedone

Ali di salto del paracadutista del Malawi

Deve saltare da un aereo militare ed essere nella zona di lancio

Insigne de brevet de parachutiste

Mali Paracadutismo Brevet Insignia

Distintivo di qualificazione in caduta libera mauritana

Distintivo di paracadutista mauritano

Distintivo del college di guerra superiore messicano

Shukheriin zergiin tembeg

Distintivo paracadutista mongolo

Distintivo di ufficiale di stato maggiore della divisione marocchina

Distintivo olandese per mitragliatrice UZI

Abbigliamento da paracadutista americano con stella (A)

Distintivo Tiratore Olandese, Prima Classe, Oro

Distintivo paracadutista dell'esercito olandese

Ali paracadute dell'esercito reale olandese

Il certificato deve essere firmato dal comandante reale dei Paesi Bassi

Ali da aviatore militare reale olandese

MLV-Militaire Lichamelijke Vaardigheid

Distintivo di abilità fisica militare olandese

Distintivo paracadutista dell'esercito nigeriano

Distintivo dell'esercito della Repubblica di Nigeria Rigger/Airborne

Distintivo paracadutista militare norvegese

Distintivo dei tiratori scelti militari norvegesi

Distintivo da sci militare dell'esercito norvegese

Distintivo Biathalon Norvegese

Distintivo sportivo norvegese

Distintivo della Marcia Militare Norvegese

Negata accettazione e usura

Distintivo di paracadutista pakistano

Distintivo della giungla panamense-Pana

Distintivo di paracadutista panamense

Brevet De Parachiduta Militar

Deve completare 1 salto con la nazione ospitante

Brevete de Paracaidista de Caida Libre del Ejercito Peruano

Insegne paracadutista a caduta libera dell'esercito peruviano

Distintivo da aviatore della polizia peruviana

Distintivo Parchutista Peruviano

Distintivo Ranger dell'esercito peruviano

Distintivo di istruttore delle operazioni nella giungla della polizia nazionale peruviana

Distintivo d'onore Sinchi peruviano

Tecniche e tattiche di combattimento Cercano

Tattiche e tecniche peruviane di combattimento ravvicinato

Distintivo paracadutista delle forze armate delle Filippine

Distintivo di Ranger scout onorario filippino

Distintivo di Ranger scout onorario filippino

Solo ufficiali. Civili. Gesto per i civili locali a sostegno del Reggimento Scout Ranger

Distintivo del corso di stato maggiore dell'esercito

Distintivo commemorativo del servizio del lavoro polacco

Distintivo per paracadute delle forze terrestri polacche

Gli istruttori indossano con alloro oro e lettera M. Non istruttori argento

Distintivo fucile/marcatura dell'esercito polacco

Distintivo da aviatore dell'esercito polacco

Distintivo di paracadutista portoghese

Distintivo di paracadutista rumeno

Insegne del Collegio nazionale di difesa rumeno

Distintivo di istruttore aereo russo

Distintivo paracadutista russo

Premio russo per lo sminamento

Gli ufficiali accettano solo non indossare

Distintivo da aviatore dell'Arabia Saudita

Distintivo paracadutista saudita

Distintivo da aviatore della Royal Saudi Land Force

Brevet Militaire De Parachutiste

Distintivo di paracadutista della Repubblica del Senegal

Distintivo del paracadutista di Singapore

Medaglia d'oro dell'esercito sloveno

Ufficiali, arruolati, civili

Distintivo paracadutista somalo

Distintivo del paracadute delle forze di difesa

Distintivo del paracadute delle forze di difesa

Distintivo di paracadutista delle forze armate spagnole

Distintivo del collegio dello stato maggiore dell'esercito spagnolo

Distintivo di paracadutista sudanese

Ali del paracadutista dell'Umbutfo Swaziland Defence Force

Distintivo di paracadutismo dell'esercito tailandese reale

Distintivo del Royal Thai Army Command e General Staff College

Solo gli ufficiali devono completare il corso di 11 mesi

Distintivo paracadutista dell'esercito tailandese reale e vestito di seta rosso Aiguillette

Distintivo paracadutista della Royal Thai Border Patrol

Distintivo paracadutista della polizia reale thailandese

Accetta di non indossare se non hai completato gli stessi requisiti del corso della Thailandia

Distintivo di paracadutista della Royal Thai Navy

Distintivo di paracadutismo della Royal Thai Navy

Distintivo dell'aviazione reale tailandese

Accetta non indossare solo ufficiali

Distintivo dell'ala paracadutista della Royal Thai Air Force

Ali aviotrasportate dell'esercito tailandese reale

Distintivo di paracadutista in mongolfiera reale tailandese

Custodia per munizioni della regina Sirikit di Sua Maestà

Distintivo di paracadutista della Royal Thai Marine

Pin della custodia per munizioni Royal Thai Bodyguard

Distintivo di Aiguillette dell'esercito tailandese reale

Distintivo paracadutista tunisino

Usura autorizzata se completato il corso

Distintivo di tiro turco

Distintivo di paracadutista turco

Distintivo di paracadutista ucraino

Ali dell'aviatore dell'aeronautica degli Emirati Arabi Uniti

Distintivo di paracadutista uruguaiano

Distintivo del Collegio di Comando e Stato Maggiore

Distintivo de Paracaidista Militar Basico

Distintivo paracadutista militare di base

Istruttore del Grupo de Acciones de Comando

Distintivo di istruttore venezuelano del gruppo Commando

Onore e merito venezuelano alla Scuola Superiore del Distintivo della Guardia

Insignia de Cazador Internacional

Internazionale venezuelana “Cazador” Tab

Insignia de Instructor de Empague Manenimiento Y Entrega Aerea

Distintivo di istruttore di imballaggio, manutenzione e consegna aerea venezuelano

Insignia de Graduante del Curso Avanzado de Blindado

Corso avanzato di armatura venezuelana

Barra Insignia del Batallon de Apoyo Paracaidista

Distintivo al merito del battaglione di supporto paracadutista venezuelano

Insignia de Lider de Caballeria

Distintivo di leader di cavalleria venezuelana

Distintivo di istruttore venezuelano

Distintivo d'onore al merito venezuelano

Distintivo del Collegio di Comando e Stato Maggiore

Distintivo di istruttore di artiglieria venezuelana

Distintivo da aviatore senior dell'esercito venezuelano

Solo per ufficiali di base, senior e master

Distintivo di eliminazione di ordigni esplosivi delle forze armate

Distintivo Specialista Prima Classe

Medaglia del paracadute della Repubblica dello Yemen

Distintivo della Repubblica di Macedonia

Brevet Militaire De Parachutiste

Distintivo militare paracadutista

Distintivo congiunto del comando e del personale dello Zimbabwe

Copyright © 2020 Didattica Dinamica. Tutti i diritti riservati.

Questo è un sito Web privato che non è affiliato con il governo degli Stati Uniti, le forze armate degli Stati Uniti o il Dipartimento per gli affari dei veterani. Le agenzie governative degli Stati Uniti non hanno esaminato queste informazioni. Questo sito non è collegato ad alcuna agenzia governativa. Per ulteriori informazioni sui vantaggi offerti dal Dipartimento degli affari dei veterani degli Stati Uniti, visitare il sito Web ufficiale del governo degli Stati Uniti per i vantaggi per i veterani all'indirizzo http://www.va.gov.

Le scuole sponsorizzate presenti in questo sito non includono tutte le scuole che accettano finanziamenti GI Bill® o benefici VA. Per contattare ArmyStudyGuide, inviaci un'e-mail.

Divulgazione: EducationDynamics riceve un compenso per le scuole presenti sui nostri siti Web (vedere "Scuole sponsorizzate" o "Elenchi sponsorizzati" o "Risultati sponsorizzati"). Quindi cosa significa questo per te? Il compenso può influire sulla posizione in cui le Scuole sponsorizzate vengono visualizzate sui nostri siti Web, incluso se appaiono come una corrispondenza attraverso il nostro strumento di servizi di corrispondenza dell'istruzione, l'ordine in cui appaiono in un elenco e/o la loro classifica. I nostri siti Web non forniscono, né intendono fornire, un elenco completo di tutte le scuole (a) negli Stati Uniti (b) situate in un'area geografica specifica o (c) che offrono un particolare programma di studio. Fornendo informazioni o accettando di essere contattato da una scuola sponsorizzata, non sei in alcun modo obbligato a fare domanda o a iscriverti alla scuola.

Si tratta di un'offerta di opportunità educative che possono portare all'occupazione e non di un'offerta né di una garanzia di occupazione. Gli studenti dovrebbero consultare un rappresentante della scuola che scelgono per saperne di più sulle opportunità di carriera in quel campo. I risultati del programma variano in base al curriculum del programma specifico di ciascuna istituzione. Gli aiuti finanziari possono essere disponibili per coloro che ne hanno diritto. Le informazioni sugli aiuti finanziari su questo sito sono solo a scopo informativo e di ricerca e non costituiscono una garanzia di aiuti finanziari.

Entra per vincere $ 1.000 per il college dall'albero dei prestiti. Scadenza per l'iscrizione 31 gennaio 2022.


Cos'è questo badge tedesco/italiano? - Storia

Distintivi, stendardi e onorificenze di battaglia

Fin dai suoi primi giorni le unità della RAF hanno adottato distintivi ed emblemi da mostrare sui loro aerei al fine di fornire un mezzo per identificarli da altre unità. Le unità da combattimento fecero un ulteriore passo avanti e negli anni '20 fu permesso di adottare segni di identificazione ufficiali sulle ali e sulle fusoliere dei loro aerei, ma questi non erano distintivi. Nel marzo 1935, fu deciso di standardizzare il formato del design del badge con il College of Heralds e il Ministero dell'Aeronautica nominando il Chester Herald come primo ispettore dei badge RAF. I primi compiti consistevano nel progettare un telaio standard per i badge e determinare le qualifiche necessarie prima che un'unità potesse richiedere il proprio badge. La cornice adottata è mostrata sotto (a sinistra), originariamente utilizzando la Tudor Crown (comunemente indicata come King's Crown), questa è stata sostituita l'11 novembre 1954 dalla St Edwards Crown (comunemente indicata come Queen's Crown), sotto (a destra): -

Le qualifiche decise sono state:

L'unità avrebbe dovuto esistere per almeno due anni ed era probabile che rimanesse in vita

L'unità dovrebbe avere uno status e una funzione che possano giustificare la sanzione di un badge (ma non è stato chiarito esattamente quali fossero)

Ogni unità avrebbe deciso l'emblema o il dispositivo da posizionare nella parte centrale del badge e su quale motto volevano inserire nella pergamena alla base del badge, che sarebbe stato poi sottoposto all'ispettore dei distintivi RAF, insieme al motivazioni della scelta e compenso. L'Ispettore verificava quindi che il progetto rispondesse agli standard araldici o lo adattava, se necessario, prima di passarlo per l'approvazione al Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica, che a sua volta lo sottoponeva al Monarca per l'autorizzazione finale. Una volta approvato, ma non prima, il badge potrebbe essere applicato alla corrispondenza, all'equipaggiamento e all'aeromobile dell'unità.

Le unità che non soddisfano i requisiti di cui sopra possono adottare un distintivo basato su quello della loro formazione di controllo superiore, esempi includono il distintivo della RAF Cowden, un poligono di armi nello Yorkshire e le unità HQ della RAF presso le basi USAF nel Regno Unito, che usavano il Rispettivamente i distintivi Comando di attacco e Comando di supporto.

I badge delle unità su questo sito possono essere visualizzati sotto queste intestazioni: -

Le unità operative erano autorizzate ad utilizzare il proprio distintivo individuale senza il numero di squadriglia o altra iscrizione ma affinché il distintivo fosse facilmente distinguibile su aeromobili e altri equipaggiamenti della RAF doveva essere posto su uno sfondo bianco di forma distintiva, opportunamente delineato nei principali colore del distintivo. La principale funzione operativa dell'unità era indicata dalla forma di questo sfondo: -

Punta di freccia - Ricognizione di caccia, caccia di flotta e caccia di flotta

Granata - Ricognizione di bombardieri, aerosiluranti, trasporto bombardieri e avvistatori di siluri della flotta

Stella a sei punte - Ricognizione generale, cooperazione dell'esercito e battello volante

Colori e standard

Sulla base dei colori reggimentali assegnati ai reggimenti dell'esercito, l'assegnazione degli standard agli squadroni operativi della RAF fu annunciata dal re Giorgio VI nel 1943 dopo il 25° anniversario del servizio. Un design standard è stato prodotto dall'ispettore dei distintivi della RAF composto da una base di seta di 4 piedi per 2 piedi 8 con il distintivo dello squadrone ricamato al centro e fino a otto rotoli disposti attorno al distintivo contenente gli onori di battaglia blasonati. Intorno al bordo lo Stendardo è un bordo composto dagli emblemi nazionali ricamati del Regno Unito, la rosa, il cardo, il trifoglio e il porro, un esempio è mostrato di seguito: -

Corona Copyright

I criteri per l'assegnazione di uno Standard erano o che avesse completato 25 anni di servizio nella RAF, AuxAF, RFC o RNAS o si fosse guadagnato l'apprezzamento del Re per le "operazioni eccezionali". Finora solo gli Squadroni n. 617 e 120 si sono qualificati secondo quest'ultimo criterio. A causa dell'austerità del primo dopoguerra, nonostante 30 squadroni si qualificassero immediatamente nel 1943, i primi standard non furono prodotti e presentati fino agli anni '50, i dettagli degli standard dei singoli squadroni possono essere trovati nella sezione Storia dello squadrone.

Gli squadroni possono essere presentati con un nuovo stendardo e quando ciò accade il vecchio stendardo viene riposto in un luogo adatto come la Rotonda nella mensa degli ufficiali del College Hall a Cranwell o una chiesa/cattedrale associata allo squadrone. Allo stesso modo anche lo Standard di un'unità in scioglimento sarà riposto in un luogo adatto, ma potrebbe essere restituito all'unità in caso di riforma in una data successiva.

Nello stesso momento in cui ha annunciato i premi degli Squadron Standards, Re Giorgio VI ha anche annunciato la sua intenzione di presentare un Colore alla RAF e ad altre formazioni superiori come Comandi e Collegi. I colori presentati negli anni sono: -

Onore di battaglia Condizione
Home Operazioni in acque 1914-1918 Operazioni sulle acque interne, sia con aeromobili terrestri che trasportati da portaerei.
Difesa domestica 1916-1918 Operazioni di intercettazione contro aerei nemici e Zeppelin che invadono la Gran Bretagna.
Fronte occidentale 1914-1918

Le campagne in varie parti dell'Impero, in particolare l'India e l'Iraq durante il periodo tra le due guerre, diedero agli squadroni una serie di possibili onorificenze di battaglia, ma queste non dovevano essere poste sullo standard e non furono emesse condizioni specifiche, la decisione se un'unità era autorizzato è stato determinato da un comitato del Consiglio aereo dopo aver esaminato i registri dell'unità

Dalla seconda guerra mondiale solo tre onorificenze teatrali sono state assegnate all'unità della RAF, ovvero "South Atlantic 1982", "Iraq 1991" e "Iraq 2003"

Assegnato agli Squadroni della Royal Air Force, che hanno prestato servizio tra il 2 aprile e il 14 giugno 1982 a sud di 35 o sud ea nord di 60 o sud o hanno preso parte a una sortita operativa a sud dell'isola di Ascensione.

N. 63 Squadron RAF Regiment

Assegnato a Squadroni che sono stati coinvolti in uno scontro diretto con il nemico e hanno dimostrato galanteria e spirito sotto il fuoco

Con il diritto di blasonare l'onore sugli standard di squadriglia:

N. 1 Squadrone RAF Reggimento

Senza il diritto di blasonare l'onore sugli standard di squadriglia:

No 20 Squadron RAF Regiment

N. 26 Squadron RAF Reggimento

No 34 Squadron RAF Regiment

N. 51 Squadron RAF Reggimento

N. 58 Squadron RAF Reggimento

No 66 Squadron RAF Regiment

Questo è stato assegnato per la partecipazione alle operazioni nella campagna in Iraq nel 2003 come è stato assegnato alle seguenti unità: -

Con il diritto di blasonare l'onore sugli standard di squadriglia:

N. 1 (caccia) Squadrone RAF

N. 11 (Cooperazione dell'esercito) Squadron RAF

N. IV (Cooperazione dell'esercito) Squadrone RAF

Promozione n. 7 Squadron RAF

N. IX (bombardiere) Squadrone RAF

N. 12 (bombardiere) Squadrone RAF

N. 51 Squadron RAF Reggimento

Senza il diritto di blasonare l'onore sugli standard di squadriglia:

Squadrone n. 18 (bombardiere) RAF

Squadrone n. 43 (caccia) RAF

N. 111 (caccia) Squadrone RAF

N. 1 Squadrone RAF Reggimento

No 11 Squadron RAF Regiment

No 27 Squadron RAF Regiment

No 16 Squadron RAF Regiment

Ad alcune unità della RAF sono stati assegnati i propri stemmi o stemmi, che possono essere trovati nella sezione della storia dell'unità appropriata, questi includono: -

L'idea di un Ensign della RAF fu presentata per la prima volta nel 1918, ma dovette affrontare l'opposizione della Royal Navy, che aveva il potere di veto su qualsiasi bandiera che fosse issata nell'Impero britannico. Dopo aver rifiutato una serie di progetti, l'Ammiragliato alla fine accettò l'attuale progetto nel dicembre 1920 e il 24 marzo 1921, il re Giorgio V firmò un Ordine in Consiglio che ne ratificava l'uso.

Gagliardetti e Piatti Stella (per gentile concessione di Wg Cdr C G Jefford)

I gagliardetti, che saranno pilotati dagli ufficiali comandanti delle unità della RAF, furono introdotti per la prima volta nel 1918 per i ranghi da maggiore a maggiore generale (da capo squadrone a vice maresciallo aereo dal 1919) (AMWO 782/1918). L'introduzione della RAF Ensign fu annunciata nel 1920, (AMWO 1130/1920) i dettagli del suo progetto furono formalmente autorizzati da un'ordinanza del Consiglio del 24 marzo 1921. Ciò significava che tutte le stazioni della RAF avrebbero ora dovuto essere dotate di un albero e gaffa. Una volta che questi erano stati eretti, il guardiamarina doveva essere volato dalla vetta (del gaffa), con lo stendardo del grado di comandante in testa d'albero. La gamma di modelli di gagliardetti fu ampliata nel 1927 (AMWO 8/1927) per abbracciare il maresciallo dell'aria fino al maresciallo della RAF. Nel 1938 furono introdotte (AMO A284/1938) versioni in miniatura, da sventolare come bandiere da un albero sull'ala anteriore off-side delle vetture di servizio degli Ufficiali dell'Aeronautica in comando.

Durante la seconda guerra mondiale, furono apportate alcune modifiche ai dettagli su chi poteva e chi non poteva far sventolare bandiere di grado sulle proprie auto, in particolare nel maggio 1941 (AMO A397/1941) quando furono limitate ai comandi del CAS e degli ufficiali di volo. e gruppi in ogni momento e (ma solo quando si visitano le unità della RAF) i membri del Consiglio aereo e gli ispettori generali. Queste bandiere di rango dovevano ora essere volate dall'ala anteriore del lato vicino ad eccezione dei CAS che dovevano essere volati centralmente sul radiatore.

Il successivo cambiamento significativo avvenne nel 1945 (AMO A640/1945) quando le regole furono riviste e riformulate per includere l'introduzione di una bandiera personale unica, con il distintivo della RAF su uno sfondo azzurro, che doveva essere issata in ogni momento, da l'auto del Segretario di Stato per l'Aeronautica. Allo stesso tempo, il CAS e alcuni AOCinC all'estero furono autorizzati a pilotare un Ensign in miniatura della RAF le auto di tutti gli altri ufficiali dell'aria e degli alti ufficiali in comando, inclusi i comandanti di collegi e scuole nominati e i comandanti di stazione non inferiori al grado di comandante di ala, continua per sventolare bandiere di rango in miniatura, sebbene, a seconda delle circostanze, queste fossero spesso limitate all'interno dei confini dell'unità sotto comando. In tutti i casi queste bandierine 12″ 4 ″ dovevano ora essere montate centralmente sul radiatore. Nel giugno 1947 (AMO A518/1947) ci furono ulteriori modifiche minori all'elenco di coloro autorizzati a far volare bandiere di rango in miniatura sulle loro auto mentre le dimensioni (solo) della RAF Ensign in miniatura furono cambiate in 12″ 6″. Tutti questi cambiamenti erano stati confinati all'uso di bandiere in miniatura sulle autovetture, tutti i capi squadrone e le unità superiori della RAF al comando continuarono a sventolare i loro gagliardetti a grandezza naturale come avevano fatto dal 1918, e come fanno ancora.

Nel marzo 1948, l'Air Council Standing Committee decise di estendere la gamma di bandiere uniche in stile SoS/CAS associate a specifici incarichi di alto livello e di sostituire le bandiere di rango in miniatura sulle auto con targhe a stella. [ACSC Conclusioni 3(48)] Tuttavia, era il gennaio 1951 prima che l'uso delle piastre stellari fosse autorizzato (AMO A763/1950) e, tenuto conto del tempo necessario per la fabbricazione, sarebbero passati alcuni mesi prima che diventassero effettivamente disponibili. Presentavano, su un fondo azzurro, una singola stella d'argento per un commodoro dell'aria, che aumentava a cinque per un maresciallo della RAF. Le targhe stellari dovevano/devono essere esposte solo quando l'ufficiale era/è a bordo, altrimenti, come sempre accadeva con le bandiere, sono mascherate con una copertura in tela (durante un'ispezione dell'AOC, l'ospite di questo sito in realtà assistito a un AVM che girava intorno a RAF Shawbury su una bicicletta dotata di una piastra a stella). Il design delle quattro nuove bandiere distintive, che dovevano essere issate da membri dell'Air Council, AOCinC, AOC e alcuni altri incarichi specifici, compresi i comandanti di stazione classificati come comandanti di ala o superiori, non furono annunciati fino al novembre 1951 (AMO A680 /1951) e non si sono concretizzati fino al 1952. Tutte le nuove bandiere delle auto dovevano essere 9″ 4 ″ con l'eccezione di SoS che ora doveva essere 12″ 6″ per abbinare il RAF Ensign che ora era volato solo da CAS.

Classifica gagliardetto Piatto Stella
Capo squadrone (in comando) Nessun piatto stellato
Comandante di Ala Nessun piatto stellato
Capitano del gruppo Nessun piatto stellato
Commodoro dell'aria
Vice Maresciallo dell'Aria
maresciallo dell'aria
maresciallo capo dell'aeronautica
Maresciallo della RAF

Oltre a portare una targa a stella che denota il grado, un'auto di servizio può anche portare una bandiera su un albero situato al centro del radiatore per identificare la nomina dell'ufficiale, come mostrato di seguito: -

Capo di Stato Maggiore Aereo e COA-in-C all'estero
Membro dell'Air Council e Ispettore Generale della RAF
AOC-in-C dei comandi Home
Quartier generali del Gruppo AOC
Comandante di settore/stazione (Wg Cdr e superiori)*

*Questa è l'unica bandiera sventolata da ufficiali al di sotto del grado aereo.

Il materiale di Crown Copyright è riprodotto con il permesso della Direzione dei diritti di proprietà intellettuale


Cos'è questo badge tedesco/italiano? - Storia

Le unità dell'aviazione italiana portavano alcune delle insegne più interessanti durante la seconda guerra mondiale. Ecco alcuni dei più comuni visti sui combattenti durante il conflitto. Grazie all'aiuto di molti lettori, ho aggiunto informazioni su molti di questi emblemi.

15° Stormo d'Assalto

Questo distintivo dell'unità è stato portato da combattenti d'attacco al suolo come i Fiat CR.42 alla fine del 1942. Un'anatra che trasporta bombe aiuta a identificare questo come un'unità di attacco al suolo.

153° Gruppo, Regia Aeronautica I° Gruppo, Aeronautica Nazionale Repubblicana

Questo distintivo di unità "Asso di Bastoni", o 'Asso di Clubs', continuò dopo la scissione dell'Aeronautica Militare nel 1943. Originariamente poteva essere trovato sui Macchi MC200 e MC202 con la Regia Aeronautica, e successivamente era presente sugli ANR Bf109 e Fiat G.55.

3a Squadriglia, II° Gruppo

Ovviamente relativo al distintivo dell'unità 9° Gruppo alternativo, questo presenta la gamba di ferro su un'alabarda. Questa forma era presente sulle carenature dei Bf109G e su alcuni Fiat G.55 dell'Aeronautica Nazionale Repubblicana.

70a Squadriglia, 23° Gruppo

Questo interessante emblema di vespa pungente è stato visto sui Macchi MC205 e Bf109 della Regia Aeronautica nel 1943. Maggiori informazioni su questo sarebbero apprezzate.

9° Gruppo (badge alternativo)

Mentre il cavallino rampante era il distintivo standard indossato dagli aerei del 9° Gruppo, questo distintivo "gamba di ferro" era presente anche su alcuni aerei. Le sue origini mi sono sconosciute, ma credo fosse legato all'ex capogruppo Maggiore Botto.

3° Gruppo, Regia Aeronautica 2a Squadriglia, II° Gruppo, ANR

Questo famoso emblema fu un altro che continuò dopo la divisione delle forze italiane nel 1943. Originariamente era visto sui Bf109 della Regia Aeronautica. Nell'ANR il badge ha continuato a essere visto sui Bf109 e ha trovato posto anche sui Fiat G.55.

150° Gruppo, Regia Aeronautica 1a Squadriglia, II° Gruppo, ANR

La frase "Gigi Tre Osei" era il soprannome di Luigi Caneppele, un pilota di aliante olimpico italiano che servì come pilota di trasporto in Nord Africa. Caneppele è morto in un incidente mentre salvava la vita a un gruppo di specialisti che venivano traghettati in un campo avanzato. I tre uccelli provengono dal brevetto di pilota di aliante portato da Caneppele. Dopo la sua morte, la frase & birds è stata adottata da Cmd. Ltn. Di Robilant per l'emblema del 150° Gruppo. Era trasportato su Macchi MC202 e Bf109 nella Regia Aeronautica e Fiat G.55 nell'ANR.

17° Gruppo, Regia Aeronautica 3a Squadriglia, I° Gruppo, ANR

Il distintivo dell'unità 17° Gruppo è popolare, visto su Fiat CR.42 e Macchi MC202 nella Regia Aeronautica e Fiat G.55 nell'ANR. Un semplice disegno di bianco e nero, presenta un arciere che disegna su un bersaglio e la frase "Incocca tende scaglia" (cocche, tira, spara) inscritta in bianco su un esagono nero. Questo generalmente è stato trovato sulle bande bianche della fusoliera dei caccia 17° Gruppo, ma è stato trovato anche sotto la cabina di pilotaggio.

377a Squadriglia Autonoma Intercettori

Questo distintivo dell'unità, e l'esempio alternativo di seguito, sono stati portati da Fiat CR.42 (e forse da MC200 e MC202 di 377a Squadriglia) che sono stati utilizzati nel ruolo di combattimento notturno. C'erano diverse varianti su questo emblema, ma tutte impiegavano un gufo seduto su una luna, armato di fucile.

377a Squadriglia Autonoma Intercettori, supplente

Questo distintivo dell'unità è una rappresentazione alternativa a quella sopra.

18° Gruppo

Questo badge dell'unità è più spesso visto su Fiat CR.42s e presenta il motto "Ocio che te copo" che si traduce in "Attenzione! Posso ucciderti." Questo distintivo è stato introdotto dal maggiore Vossilla dopo aver volato in combattimento sulla Spagna durante la guerra civile spagnola.

9° Gruppo

Il distintivo dell'unità 9° Gruppo è costituito da un cavallo rampante su uno scudo, sormontato da una corona. Un distintivo simile si trova sugli aerei del Gruppo 10°, sebbene quello abbia un cavallo nero su uno scudo bianco. Un altro esempio si trova su una Fiat CR.42 che ha il cavallo in rosso e lo scudo sostituito da un contorno nero dell'Africa. Oltre alle Fiat CR.42 questo badge si trovava sugli MC202 e nella Co-Belligerant Air Force era presente sugli MC205 e sui P-39.

162a Squadriglia, 161° Gruppo

Questo distintivo di squadriglia è stato portato da Fiat CR.42 e presenta un gatto su un triangolo bianco (o avorio). La frase "Varda che te sbrego!" è in dialetto veneto e significa "Attenti, ti strappo!". La 162a Squadriglia fu costituita nel 1941 a Scarpanto per pattugliare le Isole Egee.


Origini del distintivo

I governanti musulmani nell'VIII secolo d.C. furono i primi a introdurre il distintivo per identificare ebrei e cristiani all'interno della popolazione musulmana.

Ebrei e cristiani che vivevano sotto la legge della Sharia erano considerati "Persone del Libro", la cui fede nel Dio di Abramo precedeva la fondazione dell'Islam. In quanto tali, veniva loro accordato il diritto di esercitare liberamente la propria fede in privato e di ricevere la protezione dello Stato. A loro volta, hanno pagato una tassa speciale chiamata jizya ("tributo") ed erano spesso costretti a indossare un segno di identificazione per indicare il loro stato.

Il design e lo stile dei distintivi per gli ebrei variavano. Sotto il califfo Haroun al-Rashid (807 d.C.), gli ebrei a Baghdad dovevano indossare cinture o frange gialle. Sotto il califfo al-Mutawakkil, (847-61) gli ebrei indossavano una toppa a forma di asino, mentre i cristiani indossavano una figura a forma di maiale. Nel 1005, agli ebrei in Egitto fu ordinato di indossare campanelli sui loro vestiti.

Va notato che sotto il califfato questi segni di identificazione non erano necessariamente destinati a essere punitivi. Dovevano entrambi rinforzare il dhimmi (religione protetta) status di ebrei e cristiani che dava loro determinati diritti e protezioni, mentre allo stesso tempo li bollava pubblicamente come socialmente inferiori ai musulmani.


Appendici

Informazioni di base

Il generale tedesco indossa la Croce di Cavaliere della Croce di Ferro

La più alta decorazione tedesca della seconda guerra mondiale fu la Gran Croce della Croce di Ferro, assegnata esclusivamente a Hermann Göring (fu prodotta anche una "Stella di Gran Croce della Croce di Ferro" ma mai effettivamente assegnata). Göring fa una breve apparizione in " Storm Front, Part II ", ma la Gran Croce non è visibile.

The German general in " Storm Front " wears the Knight's Cross with Oak Leaves and Swords, which is the highest Nazi decoration seen in any Star Trek production to date. Higher grades included the Knight's Cross with Oak Leaves and Swords with Diamonds (in silver or gold).

The holodeck SS officer in " The Killing Game " wears a War Merit Cross First Class with Swords which was awarded for service of a non-combat nature in a combat or battlefield environment. The War Merit Cross was also issued without swords, and in addition had a second class level as well as a basic service medal version. The highest version of the War Merit Cross was a neck order known as the "Knight's Cross of the War Merit Cross".

At least two of the badges seen in " The Killing Game " have higher degrees which do not appear on camera. These include the Close Combat Clasp and Wound Badge in Gold, as well as a special grade of the Wound Badge known as the "Wound Badge of 20 July 1944".

The nations of Austria and Czechoslovakia are both indirectly referenced based on the appearance of the Austrian Annexation Medal and the Czech Occupation Medal. Czechoslovakia has never been directly referenced in canon, unlike one of its successor states, the Czech Republic.

No German Navy (Kriegsmarine) or Air Force (Luftwaffe) decorations have ever appeared in a Star Trek produzione. With the exception of the Nazi Party Pin and SS Service Ribbon, no Nazi political decorations have been shown either.


What is this German/Italian badge? - Storia

A Site for Collectors and Historians

The Golden Party Badge of the NSDAP is regarded by collectors as some of the most attractive and historically significant pieces of Third Reich memorabilia available.

Unfortunately, with increased interest in the Golden Party Badge comes a flood of recent reproductions - some good, some bad. There does not seem to be a single resource for collectors in this specialized area to explain the history and significance of this badge, or a guide to the wide variety of fakes being passed off as expensive originals at auction or shows.

ORIGINS

The Golden Party Badge of the NSDAP was authorized by a Hitler decree of October 13, 1933 to honor those Party Members who, as of November 9, 1933, had a registered membership number under 100,000 - provided their party membership had been active and uninterrupted since the NSDAP's re-founding on February 17, 1925. In fact, the NSDAP had already exceeded membership number 100,000 by December, 1928 (although only about 55,000 had remained with the Party - the rest dropped out for various reasons, including the inability to pay dues during the depression). On November 9, 1933 the Treasury Department of the NSDAP certified only 22,282 of the first 100,000 NSDAP members eligible for the badge. This included 1,795 women.

The first awards were made November 9, 1933, on the 10th anniversary of the Beer Hall Putsch. Award documents show awards were frequently presented on significant dates in the Nazi calendar - Nov. 9, Jan. 30, April 20, etc., as well as throughout the year.

Since people were anxious to get this prestigious award, the bulk of the numbered Golden Party Badges were presented in 1933 and 1934, with relatively few additional ones after that date. This accounts for the consistency in quality of the badges.

A handful of numbered badges were awarded after the initial qualification date. Because the Gold Party Badge was the symbol of the new elite of Nazi Germany - and carried with it certain privileges - there was a rash of people who had held NSDAP membership numbers under 100,000, but had left the Party before 1930. Often they rejoined, but entering the NSDAP with a higher number that did not entitle them to the Gold Party Badge. These people frequently petitioned to have their old party number reinstated, entitling them to the Gold Party Badge, explaining why they left the Party. They often enlisted the help of senior Nazis to lobby on their behalf for their old or a replacement low number.

SPECIAL AWARDS BY HITLER

Hitler reserved the right to award the badge for special recognition of service to the Party or State, and used it politically to bring people into the NSDAP who had otherwise resisted or refused to join. These awards usually took place on the 30th of January of each year to anyone who had demonstrated outstanding service to the Party or State.

Although it was essentially the same badge, it was referred to as the Goldene Ehrenzeichen der NSDAP , or Golden Honor Award of the NSDAP, instead of the "Golden Party Badge". It appears the first honour award was given out in 1935 and continued until 1944. Klaus Patzwall in his book "Das Goldene Parteiabzeichen" (Verlag Klaus D. Patzwall: 2004) counts about 900 awards of this badge, and provides a list of the recipients. You can read more about the Honor Award version here.

A breakdown of the original 22,282 Gold Party Badge awards can be found in the publication "NSDAP Partei-Statistik 1935," Vol. 1 published by the Zentralverlag of the NSDAP in 1936, and includes an exact breakdown of the Golden Party Badges awarded by location, percentile, sex, etc. Sadly it does not break it down by name. As far as can be told, there is no complete listing of holders of the Golden Party Badge, although the "SS Dienstaltersliste" lists several thousand members of the SS who were holders of the Golden Party Badge and gives their corresponding NSDAP membership numbers. Complete membership lists of the NSDAP (some 8+ million NSDAP membership records) can be accessed at the Berlin Document Center and several archives in the United States. It is not, however, easy work.

If you want to research a Gold Party Badge from only a number, or name and number, I recommend the services of Robert McDivitt, who runs Militaria Research Services. He has undergraduate and graduate degrees in history and graduate degrees in Library Science and Instructional Media. Rob is a professional librarian and has been doing biographical/historical research of German militaria since 1982. Click on the banner below to go to his website.

If you are looking for a group of collectors interested in discussing Gold Party Badges, or want to post photos or have specific questions about them not answered here, there is a discussion forum dedicated just to Gold Party Badges. You'll have to register to see the photos, but it is free and easy, and the people there are generous with their assistance. To visit, click on: http://www.worldwarmilitaria.com/forum/forumdisplay.php?f=67

A final note - this is a serious site for collectors and history students. It is not meant in any way to glorify or condone the actions of a monstrous regime. If you're looking to promote racism - go somewhere else. If you're ticked off at me for being interested this dark corner of history - just point your browser elsewhere.

Otherwise, I'm always happy to hear from genuine collectors with a serious interest in the subject. Sorry - I don't sell these badges. I recommend you only buy them from reputable and established dealers with "no questions asked" return policies.

It has been brought to my attention that there are a few websites that have "borrowed" whole pages from my website and present them as their own. I don't mind sharing information, as the whole point of this is to help collectors steer clear of the many fakes and those who sell them. However, one website (http://ww2army.com) that sells fake gold party badges conveniently also runs their own "authentication" service which has copied large parts of my website. They sell through their website and eBay. I have written to them and asked them to take those pages down, but they have not, so I'm warning visitors about this unethical behaviour.

As always, I'm pleased to have a look at photos of any gold party badges to assist in making a determination of authenticity. Just email me at [email protected] Provide the best photos you can of front and back, and please keep individual photos under 100K each.

Many thanks to the many collectors who have generously provided information and photographs for use here. I have tried to be respectful of copyright, obtain permision, or conform to "fair use" principles in presenting this information for educational purposes.

Legal Stuff: This website is a hobby, not a business. As a service to the collecting community I endeavour to provide as accurate information as possible, but this is an area that is complex and sometimes controversial as to what is genuine and what is not. This website may not always be up to date with new fakes coming on the market, or information comes to light that casts doubt on a type or style of badge. Everyone makes mistakes. In these pages and in any opinions my email, I will always do my honest best, but as in all areas of collecting, the ultimate decision about and responsibility for the genuiness of a piece rests with you.


What is this German/Italian badge? - Storia

Select your language from the top menu!

From now on you can select the language and the currency you prefer from the menu on top. Don't miss it!

War Militaria is a leader in Militaria reproductions, specialized in articles about the First and Second World War. Passion was born in the 1990s, in a small workshop where the founders dedicated themselves to the reproduction of a few Italian military articles about the Second War. Over the years this passion has taken hold and has become a real job. To date, our company is collaborating and supplying hundreds of shops, e-commerce, recall groups, theaters, TV productions and movie sets, and it's a melting pot for collectors across Europe.

War Militaria is unique in the world. Our productions are unique in the world, and they are the result of a craftsmanship in which we put all our passion. Thanks to our experts you will have access to a catalog of 1500 products, always updated, with unique qualitative features.

We offer worldwide shipments at incredible prices. Some examples:

  • Shipping to Italy: 5.00€ with 24h courier service (Free for orders over 60€)
  • Shipment to Europe (Germany, Austria, France, Spain, etc.): 9.90€ with DHL courier in 48h with tracking code (Free for orders over 90€)

In addition, we offer the "satisfied or refunded" service that guarantees 100% secure protection on your purchases.

Thanks to the experience gained over the years, we can support any of your requests, and we are available for any collaboration agreement.


Manufacturing of US Army insignia


Until the twenties the manufacture of badges was carried out by sewing or gluing pieces of fabric or felt together. During the Great War, soldiers sometimes made their own insignia with pieces of colored fabric recovered from French and German uniforms.


During this period the first embroidered badges (Embroider) appear. They are made on felt or woollen cloth. We can also see badges that mix the two processes 'Cut and Paste' and 'Embroider'. In fact we glue or cost on a piece of fabric the symbol then we add embroidery afterwards.

-> 1968
Subsequently the mechanical means modernizing the manufacture was done by embroidery machines. In fact the military patch was embroidered on large strips of fabric (usually Khaki or Olive Drab color) and then cut by hand. We speak of manufacturing type 'Flat Edge', we also use the term 'Cut Edge'. The fabric used was cotton and the thread could be cotton or nylon.

It should be noted that during World War II, there were several types of manufacturers:

- Workshops of the US ARMY (recognizable by the olive green weft and edge)
- American Civilian Manufacturers
- Local manufacturers of the theaters of operations (Italy, France, Germany, Australia, . )

We can therefore find for the same unit, a multitude of different insignia, whether by the design, the materials used (fabric texture, color of threads, . ), or size.

The locally made insignia in canetille, although worn, was not authorized by the high command.

During the 50s, the fabric used was the same color as the background color of the badge which allowed to use less embroidery weft or a certain economy of thread.

From 1957 to be in accordance with the new color of the uniforms, the border of the badges is made with thread of color Army Green.

In the 60's, the badges are made with fabric and nylon thread. This gives a much firmer texture to the badge compared to the badges made with cotton thread (softer).

4) 1966 -> 1968
Another badge variant appears for combat outfits, the subued version, i.e. bi-color (black and green).

5) 1968 -> to the present day
The manufacture is of Merrowed type, i.e. with hemmed edge. Indeed the main defect of the Flat edge badges was to fray. They are easily distinguishable thanks to the Trailing Edge or Pig Tail that protrudes from the badge.

Examples of US Army insignia manufacturing :

. Flat Edge :

. Felt patches :

. Local made insignia :

. US-made insignia :

. German-made insignia :

. Merrowed edge patches


What is this German/Italian badge? - Storia

Hitlerjugend: An In-Depth History: Badges and uniforms
by Arvo L. Vercamer

The very first German Nationalist Socialist party youth uniforms were those belonging to the 'Jugendbund" and "Jungsturm Adolf Hitler" of the 1920 to 1925 era. For all practical purposes, they were essentially Sturmabteilung (SA) uniforms.

In 1925, new Hitlerjugend uniforms were issued to the youths. These retained the same brown colors as of the SA, as an acknowledgement of the HJ's heritage, but they were decorated in a completely new fashion. Also, at this time, the HJ was issued a new "youth" armband another way of separating the HJ from its predecessor SA parent organization.

From the very lowest rank, the Pimpf, to the highest rank, the Reichsjugendführer, everyone was supposed to wear the same uniform. This was designed to break down social and political barriers among the new HJ recruits - in the new Germany, everyone was to belong to one large "German" community.

A number of awards and badges were made available to all of the members of the HJ. Among the more prominent badges, was the Leistungsabzeichen für das Deutsche Jungvolk (DJ sports proficiency badge) and its HJ counterpart (issued in bronze).

The Hitlerjugend: 1924 Uniform

Illustration © Arvo L. Vercamer

Hitlerjugend uniform of 1933

Illustration © Arvo L. Vercamer

Hitlerjugend uniform of 1933
This style was worn only by those holding the rank of Ober- and Bannführer

Illustration © Arvo L. Vercamer

Hitlerjugend uniform from 1933
Ranks of Hitlejunge to Sturmführer

Illustration © Arvo L. Vercamer

HJ regional shoulder patches

Illustration © Arvo L. Vercamer

Deutschejugend "Marine" uniform, mid 1930's

Illustration © Arvo L. Vercamer

Hitlerjugend "Marine" uniform, mid 1930's

Illustration © Arvo L. Vercamer

Ordensburg Uniform - Teaching Staff

Illustration © Arvo L. Vercamer

HJ Arzt uniform

Illustration © Arvo L. Vercamer

Hitlerjugend Flakhelfer uniform 1944

Illustration © Arvo L. Vercamer


Guarda il video: Adriano Celentano Larcobaleno (Agosto 2022).