Articoli

Giulia Scurra

Giulia Scurra


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Julia O'Sullivan è nata a Limehouse nel 1873. Suo padre era John O'Sullivan, un immigrato di Cork.

Julia sposò John Scurr a Woolwich nel 1899. La coppia ebbe due figli e una figlia. All'epoca suo marito era un membro attivo della Federazione socialdemocratica ed era associato a persone come HM Hyndman, Tom Mann, John Burns, Eleanor Marx, George Lansbury, Edward Aveling, HH Champion, Helen Taylor, Guy Aldred, John Spargo e Ben Tillet.

Nel 1905 Julia unì le forze con James Keir Hardie, Dora Montefiore, George Lansbury per organizzare una delegazione sulla disoccupazione di 1.000 donne per incontrare il Primo Ministro, Arthur Balfour. Durante questo periodo divenne anche attiva nella lotta per il suffragio femminile e lavorò a stretto contatto con Sylvia Pankhurst.

Nel 1907 Julia Scurr divenne membro del Board of Guardians che gestiva il Poplar Workhouse. Lavorando a stretto contatto con George Lansbury ha presentato un rapporto che criticava la mancanza di sale diurne e spazi ricreativi presso l'infermeria di Bow.

Nel 1913 Sylvia Pankhurst, con l'aiuto di Julia Scurr, Millie Lansbury, Keir Hardie e George Lansbury, fondò la East London Federation of Suffragettes (ELF). Un'organizzazione che ha unito il socialismo con la richiesta del suffragio femminile ha lavorato a stretto contatto con il Partito Laburista Indipendente. Come ha sottolineato June Hannam: "L'ELF ha avuto successo nell'ottenere il sostegno delle donne lavoratrici e anche dei lavoratori portuali. L'ELF ha organizzato manifestazioni di suffragio e i suoi membri hanno compiuto atti di militanza. Tra il febbraio 1913 e l'agosto 1914 Sylvia fu arrestata otto volte. ... Ha anche attinto alle tradizioni dell'East End chiedendo scioperi degli affitti per sostenere la richiesta del voto".

Il 6 febbraio 1914 un gruppo di sostenitori del suffragio femminile, delusi dal mancato successo dell'Unione nazionale delle società di suffragio femminile e dalla disapprovazione della campagna dolosa dell'Unione sociale e politica delle donne, decise di formare il movimento United Suffragists. L'adesione era aperta a uomini e donne, militanti e non militanti. I membri includevano Julia Scurr, Emmeline Pethick-Lawrence, Frederick Pethick-Lawrence, Evelyn Sharp, Henry Nevinson, Margaret Nevinson, Hertha Ayrton, Israel Zangwill, Edith Zangwill, Lena Ashwell, Louisa Garrett Anderson, Eveline Haverfield, Maud Arncliffe Sennett, John Scurr e Laurence Housman.

Julia Scurr ha guidato una delegazione di donne dell'East End per vedere il primo ministro Henry Asquith nel giugno 1914 per protestare contro i bassi salari pagati alle donne. Gli disse: "Qualsiasi aumento del prezzo degli affitti, del cibo e di altri beni di consumo ha un effetto vitale su noi donne... La posizione delle donne della classe operaia è quella che sentiamo tutti profondamente. I nostri mariti muoiono in media molto prima età rispetto agli uomini di altre classi. L'industrialismo moderno li uccide rapidamente sia per incidente che per superlavoro... spesso siamo lasciati con una famiglia di bambini piccoli da mantenere... La Poor Law ci ha trattato senza pietà. È odiato da ogni povera donna. In molti casi il sollievo all'aperto è del tutto negato alla vedova, come lo è alla moglie abbandonata, e viene offerta solo la Casa di Lavoro, che significa separazione dai figli».

Nel novembre 1919 Julia Scurr fu eletta al Poplar Council. Il partito laburista aveva vinto 39 dei 42 seggi del consiglio. Nel 1921 Poplar aveva un valore imponibile di 4 milioni di sterline e 86.500 disoccupati da mantenere. Considerando che altri consigli più prosperi potrebbero richiedere un valore imponibile di £ 15 per sostenere solo 4.800 disoccupati. George Lansbury ha proposto che il Consiglio smetta di riscuotere le tariffe per gli enti esterni, che attraversano Londra. Questo fu concordato e il 31 marzo 1921, il Poplar Council stabilì un tasso di 4s 4d invece di 6s 10d. Il 29 i Consiglieri sono stati convocati in Tribunale. Gli è stato detto che dovevano pagare le tasse o andare in prigione. In una riunione Millie Lansbury ha dichiarato: "Auguro al governo gioia nei suoi sforzi per ottenere questo denaro dalla gente di Poplar. Poplar pagherà la sua quota delle tariffe di Londra quando Westminster, Kensington e la City faranno lo stesso".

Il 28 agosto oltre 4.000 persone hanno tenuto una manifestazione a Tower Hill. Lo striscione davanti alla marcia dichiarava che "i consiglieri popolari dei quartieri sono ancora determinati ad andare in prigione per garantire l'equalizzazione delle tariffe per i quartieri poveri". I Consiglieri sono stati arrestati il ​​1° settembre. Cinque donne consigliere, tra cui Julia, Millie Lansbury e Susan Lawrence, sono state inviate alla prigione di Holloway. Venticinque uomini, tra cui George Lansbury e John Scurr, andarono alla prigione di Brixton. Il 21 settembre, la pressione dell'opinione pubblica ha portato il governo a rilasciare Nellie Cressall, incinta di sei mesi. Julia Scurr ha riferito che "il cibo era inadatto a qualsiasi essere umano... il pesce è stato dato venerdì, ci hanno detto, che era immangiabile, infatti era in avanzato stato di decomposizione".

Invece di fungere da deterrente per i consigli di altre mentalità, diversi Metropolitan Borough Councils hanno annunciato la loro attenzione a seguire l'esempio di Poplar. Il governo guidato da Stanley Baldwin e il London County Council è stato costretto a fare marcia indietro e il 12 ottobre i Consiglieri sono stati liberati. I Consiglieri hanno rilasciato una dichiarazione che diceva: "Usciamo dal carcere come uomini e donne liberi, impegnati solo a partecipare a una conferenza con tutte le parti coinvolte nella disputa con noi sulle tariffe... Riteniamo che la nostra reclusione sia valsa la pena, e nessuno di noi avrebbe fatto diversamente da quello che abbiamo fatto. Abbiamo forzato l'attenzione del pubblico sulla questione dei tassi di Londra e abbiamo materialmente aiutato a costringere il governo a chiamare il Parlamento per affrontare la disoccupazione".

Nelle elezioni generali del 1923, John Scurr, Susan Lawrence e George Lansbury furono tutti eletti alla Camera dei Comuni. Il Partito Laburista ottenne 191 seggi. Sebbene il Partito Conservatore avesse 258 seggi, Herbert Asquith annunciò che il Partito Liberale non avrebbe mantenuto in carica i Tories. Se un governo laburista dovesse mai essere processato in Gran Bretagna, ha dichiarato, "non potrebbe essere processato in condizioni più sicure".

Il 22 gennaio 1924 Stanley Baldwin si dimette. A mezzogiorno, Ramsay MacDonald è andato a Buckingham Palace per essere nominato primo ministro. MacDonald non era stato del tutto favorevole ai consiglieri del pioppo poiché pensava che "gli stanziamenti pubblici, il popolarismo, gli scioperi per l'aumento dei salari, la limitazione della produzione, non solo non sono socialismo, ma possono fuorviare lo spirito e la politica del movimento socialista". A George Lansbury non è stato quindi offerto un posto nel suo gabinetto.

John Wheatley, il nuovo ministro della Sanità, era stato un sostenitore dei consiglieri di Poplar. Edgar Lansbury ha scritto in The New Leader che era sicuro che Wheatley avrebbe "capito e simpatizzato con loro in questo orribile problema di povertà, miseria e angoscia che li affronta". La valutazione di Lansbury era corretta e come Janine Booth, l'autore di Colpevole e orgoglioso di esserlo! Consiglieri e guardiani ribelli di Poplar 1919-25 (2009), ha sottolineato: "Wheatley ha accettato di rescindere l'ordine di Poplar. È stata una vittoria enorme per Poplar, i cui tutori avevano vissuto con la minaccia di azioni legali per due anni e sono stati finalmente vendicati".

Julia Scurr morì nel 1927 all'età di 57 anni. George Lansbury scrisse che non aveva dubbi sul fatto che il periodo di prigionia e il trattamento che ricevette fossero direttamente responsabili della sua morte.


Nel 1909 Selina Martin lanciò una bottiglia di birra allo zenzero vuota contro l'auto del Primo Ministro, durante una manifestazione fuori da un incontro pubblico a Liverpool. È stata arrestata con la collega suffragetta Leslie Hall e portata alla Walton Gaol.

In quanto prigionieri non condannati, avrebbero dovuto ricevere la cauzione e avere il permesso di contattare i loro amici, ma questo non è accaduto. Sono stati lasciati in abiti gelati, trascinati sul pavimento, alimentati forzatamente quasi immediatamente, incatenati e tenuti in custodia per sei giorni.

Custodia Honesta opuscolo

Custodia Honesta esplorato se le suffragette militanti, una volta arrestate, debbano essere trattate come criminali comuni o come prigionieri politici. Qui il caso di Selina Martin e Leslie Hall è usato come esempio per evidenziare le condizioni e il trattamento a cui sono stati sottoposti i membri della WSPU imprigionati.

Il duro trattamento che hanno ricevuto ha fatto notizia e ha causato indignazione nel WSPU (Women's Social and Political Union). Mary Gawthorpe esclamò alla sua amica e collega suffragetta Lady Constance Lytton: "Oh, e queste sono donne abbastanza sconosciute - nessuno le conosce o si preoccupa di loro tranne i loro stessi amici. Vanno in prigione ancora e ancora per essere trattati in questo modo, finché non li uccide!'

Selina Martin era una delle decine di migliaia di donne della classe operaia che facevano parte del movimento per il suffragio. È cresciuta a Lancaster, una di 10 figli. Quando Selina lasciò la scuola (molto probabilmente all'età di 12 anni) lavorò come domestica e come infermiera. Rispetto alla famosa e aristocratica Lytton – figlia del viceré dell'India – Martin era certamente “sconosciuto”.

Lytton credeva che la differenza nel loro status sociale spiegasse perché Martin e Hall fossero stati trattati così male, mentre lei stessa era stata rilasciata dalla prigione di Newcastle dopo soli due giorni e non era stata aggredita o alimentata forzatamente.

Nel 1910 Lytton partecipò a una protesta travestita da sarta, usando il nome Jane Warton. È stata arrestata e ha scontato una pena detentiva di 14 giorni di lavori forzati durante i quali ha fatto lo sciopero della fame ed è stata alimentata forzatamente otto volte. In un'occasione il dottore le diede uno schiaffo in faccia. Lytton aveva dimostrato il suo punto: le suffragette più povere, "donne del tutto sconosciute", stavano ricevendo punizioni più brutali da polizia, guardie carcerarie e magistrati.

Donne di ogni ceto sociale

La Gran Bretagna edoardiana era nettamente divisa per classe. Sebbene la Gran Bretagna fosse uno dei paesi più ricchi del mondo, milioni di persone vivevano in profonda povertà nonostante lavorassero a lungo, spesso in condizioni pericolose e difficili. La classe media era cresciuta in potere economico e influenza politica durante il XIX secolo, ma una grande quantità di potere era ancora concentrata nelle mani di un piccolo numero di ricchi aristocratici.

Mentre la campagna per il suffragio femminile ha attirato fin dall'inizio donne di ogni ceto sociale - la prima petizione di massa nel 1866 fu firmata da donne di molte classi sociali diverse, tra cui sarte, negozianti e mogli di fabbri - la disuguaglianza di classe ha turbato il movimento da dentro e fuori.

Suffragette moderate e radicali

Nel 1897 17 società di suffragio si unirono per formare l'Unione nazionale delle società di suffragio femminile (NUWSS), guidata da Millicent Garrett Fawcett. La NUWSS divenne la principale organizzazione suffragista, con più di 200 rami e oltre 21.500 membri nel 1910. Faceva pressioni sui politici per il voto, teneva riunioni pubbliche, scriveva opuscoli e articoli di giornale e organizzava petizioni. Mentre quasi tutti i leader del NUWSS provenivano dalle classi alte o medie, così come la maggior parte dei membri, anche le donne della classe operaia si unirono e molti rami locali riflettevano le priorità delle donne nella loro comunità.

Opuscoli NUWSS

Nell'obiettivo del NUWSS di conquistare le donne della classe operaia, hanno deciso di persuaderle che avevano bisogno del voto per proteggere i loro interessi come mogli, madri e lavoratrici.


Julia Scurr: una combattente per ogni povera donna

La povertà e tutte le sue miserie associate possono schiacciare e affamare lo spirito umano, ma può anche essere il fuoco che accende i fuochi negli individui e nei movimenti. Julia Scurr (nata O'Sullivan) è nata, cresciuta e vissuta con la povertà e tutte le miserie che diffonde generosamente così liberamente, ma la schiaccia e la affama non lo ha fatto.

Politicamente attiva fin dalla tarda adolescenza, ha combattuto instancabilmente contro i mali e le ingiustizie del capitalismo fino alla sua morte prematura (all'età di 54 anni) nel 1927.

Nel 1905 Julia stava lavorando al fianco di George Lansbury, Dora Montefiore e Keir Hardie organizzò una delegazione di 1000 donne disoccupate per incontrare il primo ministro conservatore, Arthur Balfour.

Proveniente da una famiglia di immigrati irlandesi, Julia ha combattuto per migliorare le condizioni delle famiglie irlandesi nell'East End.

Fu eletta nel Consiglio dei Guardiani di Poplar 1907 e ne rimase membro fino alla sua morte 20 anni dopo.

Julia era ben nota per il ruolo centrale che ricoprì nell'organizzare l'alimentazione dei bambini di 7.000 portuali durante uno sciopero portuale del 1912, capendo che il lavoro di supporto allo sciopero era essenziale per mantenere lo sciopero forte e sconfiggere i capi.

Ha fatto una campagna per il suffragio femminile, lavorando a stretto contatto con Sylvia Pankhurst mentre era attiva nell'Unione sociale e politica delle donne. Aiutò Pankhurst a fondare la Federazione delle Suffragette dell'East London nel 1913.

Riconoscendo la necessità di organizzare le donne e gli uomini della classe operaia nella lotta per il suffragio universale, ha svolto un ruolo nell'organizzazione di marce, scioperi degli affitti e delegazioni.

Ha guidato una delegazione di donne per vedere il Primo Ministro Asquith nel 1914 e non ha risparmiato le sue parole per lui: “… I nostri mariti muoiono in media molto prima degli uomini di altre classi. L'industrialismo moderno li uccide sia per incidente che per superlavoro... La legge povera ci tratta senza pietà. È odiato da ogni povera donna”.

Julia ha fatto il suo discorso solo poche settimane prima che "l'industrialismo moderno" portasse gli uomini della classe operaia di tutto il mondo sui campi di battaglia dell'Europa a morire a milioni per il sistema del profitto. Come altri seri socialisti dell'epoca, Julia Scurr ebbe il coraggio intellettuale di opporsi alla guerra.

Nel 1919, insieme ad altri 38 membri del Partito Laburista, Julia fu eletta al Poplar Council. A quel tempo, il sussidio per i disoccupati era pagato dai consigli locali piuttosto che dal governo centrale. Il comune doveva finanziarlo con le aliquote (tasse sulla proprietà), ma i quartieri poveri come Poplar avevano ovviamente meno proprietà da tassare rispetto ai quartieri più ricchi con meno disoccupati.

Sotto la guida di George Lansbury, il consiglio di Poplar si rifiutò di tagliare il sussidio o aumentare la tassa di proprietà. I consiglieri furono convocati in tribunale e dissero che sarebbero stati mandati in prigione. Trenta consiglieri furono arrestati e imprigionati. Julia era una delle cinque consigliere donne da mandare nella prigione di Holloway. Suo marito John Scurr fu mandato nella prigione di Brixton insieme a George Lansbury e agli altri 23 uomini.

Le condizioni in carcere erano spaventose. I consiglieri protestarono e chiesero miglioramenti per tutti i prigionieri.

Sotto la pressione sostanziale di un crescente movimento di sostegno, il primo ministro, Stanley Baldwin e il consiglio della contea di Londra si ritirarono e i consiglieri furono liberati.

Nel 1925 Julia fu eletta membro del London County Council. Come altri imprigionati, soffrì di problemi di salute e morì nel 1927.

Julia Scurr ha compreso la centralità della solidarietà, dell'azione collettiva, dell'elaborazione di una posizione di principio e della lotta per essa, anche a costo di perdere la propria libertà personale.

Julia Scurr non è semplicemente una figura storica da ammirare. È un modello per le donne della classe operaia e per i socialisti di oggi. Julia Scurr è stata una combattente di classe per tutta la vita. Cos'altro deve fare una donna?


Soggetto

Consigliere di Pioppo imprigionato durante la protesta dei tassi del 1921. Sposato con Julia Scurr.

Questa sezione elenca i memoriali in cui viene commemorato l'argomento in questa pagina:
Giovanni Scurra

Informazioni commemorate a

Murale di Poplar Rate Rebels - 1

Il murale fa riferimento a "30 consiglieri" ma in realtà ne nomina solo 29. Il conte o.

Questa sezione elenca altri argomenti interessanti.

Informazioni Altri argomenti

John Alexander Thynne, IV marchese di Bath

Nato St James. Succedette a suo padre come marchese, all'età di sei anni. Fiduciario del.

Edmund Leopold de Rothschild

Finanziere e orticoltore. Nato a Westminster.

P.R. Baker

Consigliere nel Comune di Hammersmith nel 1948.

James Parkinson

Medico, geologo, attivista politico. Il morbo di Parkinson è suo. Nato 1.


Standard nazionale


Henry Pelling nel suo libro "Origins of the Labour Party 1880-1900" afferma che


"La "Nuova Donna" era un elemento importante nella leadership quasi quanto il "Nuovo Unionismo".

È quindi sorprendente che si sia scritto ben poco su queste "Nuove donne". Le informazioni sulla vita e sul grande lavoro di grandi donne come Julia Dawson rimangono nascoste alla storia.

È stata Julia Dawson, che notoriamente ha progettato e sostenuto i Clarion Van che hanno diffuso il credo del socialismo in tutta la Gran Bretagna, dai piccoli villaggi alle città più grandi.

Julia Dawson era infatti lo pseudonimo di Mrs Myddleton-Worrall di Wallasey, Cheshire. La signora Worrall era stata attiva nel movimento socialista di Liverpool e Lancashire per diversi anni.

Nell'ottobre del 1895 le fu chiesto di diventare l'editore della pagina delle lettere "Lettera delle nostre donne" del quotidiano socialista "The Clarion", posizione che Julia Dawson mantenne fino al 1911. Aveva assunto il ruolo dalla moglie della collega socialista di Liverpool Eleanor Keeling Edwards del Joseph Edwards, redattore dell'Annual Labour.

All'epoca il Clarion, come dichiarò l'editore Robert Blatchford molti anni dopo, "aveva più influenza sull'opinione pubblica in questo paese di qualsiasi altro giornale inglese, compreso il Times".

La prof.ssa Krista Cowman ha affermato che la rubrica Clarion di Julia Dawson "è diventata un forum importante per lo sviluppo e la promozione di posizioni ideologiche su questioni di particolare rilevanza per le donne". Gli argomenti includevano il suffragio femminile, la contraccezione, il divorzio, la salute dei bambini e le condizioni di lavoro.

Ma senza dubbio uno dei risultati più importanti di Julia Dawson, che ha rappresentato un importante passo avanti nello sviluppo del socialismo britannico, è stato il suo progetto di fondare Clarion Vans per promuovere il socialismo.

Julia Dawson annunciò nel Clarion il 29 febbraio 1896 un piano che, a suo dire, stava prendendo forma nella sua mente da un po' di tempo. Questo piano prevedeva un tour di tredici settimane su un furgone Clarion per donne, iniziato nel giugno 1896. Propose che le oratorie socialiste avrebbero fatto un tour con il furgone Clarion due o tre alla volta e che sarebbero state accompagnate da un ragazzo ("qualcuno più giovane fratello forse") che "si offre volontario per prendersi cura del cavallo, accendere fuochi e lavare i piatti - senza salario".

William Ranstead (1859-1944), gli uomini d'affari del Cheshire e sostenitore di Clarion, offrirono un veicolo adatto (in seguito noto come furgone dei pionieri Clarion). Lo stesso furgone era già stato usato per le strade di Liverpool come furgone per la zuppa, vendendo ciotole di zuppa per un centesimo ai poveri e ai disoccupati. Oltre a fungere da cartellone per manifesti che pubblicizzano il Clarion.

L'estate precedente il furgone aveva fatto parte del campo Clarion a Tabley Brook vicino a Knutsford.

Il piano di Dawson era di distribuire e vendere volantini e pubblicazioni socialiste durante le riunioni all'aperto tenute nei giardini dei villaggi e nei mercati delle piccole città di tutto il paese.

L'appello di Julia Dawson era che le donne volontarie parlassero alle riunioni, per il prestito di un cavallo e per denaro (circa 㿼 inizialmente) per acquistare cibo, carburante e attrezzature. In caso di successo, ha affermato che questa potrebbe essere un'attività estiva annuale, eventualmente con quattro o cinque furgoni in circolazione in varie parti del paese.

Ha anche previsto il tour di conferenze di Clarion Van assicurandosi un supporto strategico significativo dal Clarion Cycling Club e dai "fratelli maggiori" dei Clarion Scouts lì in bicicletta per salutare l'arrivo del Van nelle città e nei villaggi, e che le sorelle faranno presto il loro lavoro quel giorno per unirsi gli assembramenti».

La richiesta di denaro e volontari è stata prontamente esaudita. Un'importante oratrice socialista Caroline Martyn, si è impegnata a unirsi al furgone per un mese intero, aiutata da lavoratori giovani e capaci come Ada Nield, membro socialista eletto di Crewe Poor Law Guardians e Catherine Mayo, organizzatrice e docente per il Women's Co- Gilda operativa.

Julia Dawson ha annunciato con orgoglio che questo sarebbe stato
"Il primo Socialist V mai messo in strada dalle donne" Il percorso del Van nell'estate del 1896 doveva essere Chester, dove il "Lone Scout", Bob Mason e i suoi compagni di Liverpool avrebbero fornito assistenza, quindi il furgone Clarion avrebbe viaggiato attraverso lo Shropshire, Staffordshire, Derbyshire, Lancashire e Yorkshire che si concludono nella contea di Durham.

Il Liverpool Clarion Cycling Club ha annunciato ai suoi membri del Clarion che ci sarebbe stato un grande addio per il furgone Clarion di Julia Dawson dalla piazza del mercato di Chester alle 16:30 di sabato 13 giugno 189 6.

Due membri del consiglio di amministrazione di Clarion sarebbero stati presenti Bob Mason "Lone scout", Joe "the Waggoner" O'Donnell e suo figlio Will - tutti e tre veterani del furgone Clarion di Liverpool. Nel giorno stabilito migliaia di sostenitori si sono presentati sotto un sole splendente per vedere il primo Clarion Van in arrivo, guidato dalla Liverpool Clarion Brass Band e seguito da una colonna di cinquanta ciclisti Clarion e una folla a piedi che marciava al ritmo ispiratore di la "Marsigliese".

Per quanto riguarda il tour del Clarion van, il Clarion ha riferito che, nonostante la pioggia costante, era stata un'impresa di successo. Una delle relatrici di Clarion, Ada Nield, secondo un rapporto, si è trasformata in un'oratrice efficace, con la testa chiara e una ferma comprensione dei fatti, la sua presa sul pubblico risiedeva nel suo dono per dire frasi, nel suo entusiasmo e animazione, e anche nella sua sincerità, secondo diversi testimoni, nel suo aspetto, nel colorito e nella mobilità della sua espressione. era molto carina, con occhi grigio-azzurri, una carnagione chiara e bei capelli ricci ramati.

I Clarion Van furono inizialmente accolti con grande ostilità, ma le relatrici divennero presto molto adatte a gestire folle ostili, un'ostilità spesso provocata dall'alcol e dall'agitazione del Partito Conservatore.

Caroline Martyn, la fondatrice della Glasgow Socialist Sunday School e organizzatrice sindacale, era una delle più grandi oratorie dell'epoca, avrebbe dovuto unirsi al tour del Clarion van ad agosto, ma morì tragicamente di pleurite, mentre organizzava le lavoratrici tessili a Dundee il 23 luglio 1896 all'età di soli 29 anni. È stato istituito un fondo per costruire un secondo Clarion Van noto come "Caroline Martyn Clarion Van" e questo è stato svelato di fronte a una folla di oltre mille persone fuori St Georges Hall, Liverpool il 1° giugno 1897.

Alla fine del 1907 c'erano sei Clarion Van operanti in diverse parti del paese e continuarono la loro preziosa opera di propaganda socialista fino al 1929.

Per quanto riguarda l'originale furgone "pioniere" Clarion, è finito in un relitto a St Annes on Sea sulla costa del Lancashire, essendo stato utilizzato per diversi anni come parte di un campo estivo per bambini poveri.

Julia Dawson è stata anche fortemente coinvolta nel lavoro con i bambini dei poveri di Liverpool, attraverso il Clarion Cinderella Club, diventandone la prima segretaria nazionale.

Il motivo per lo sviluppo del Clarion Cinderella Club's era che un corrispondente aveva chiesto a Robert Blatchford di alzare la sua voce potente per una buona causa" il corrispondente aveva suggerito che "la difficoltà con i figli dei poveri era farli assumere il loro tempo proficuamente dopo aver lasciato la scuola" suggerì che Blatchford avrebbe dovuto reclutare un corpo di signore e signori che avrebbero prestato i loro servizi gentilmente" per istruire i bambini nelle scuole serali gratuite nei distretti poveri.

Il primo club fu organizzato a Manchester nell'ottobre 1889 e presto si diffuse in molte città industriali del Nord organizzando istruzione, club, viaggi, vacanze e persino case di cura per bambini (Birmingham, Dundee, Londra e Nottingham) per i poveri. Anche la socialista di Bradford Margaret e Rachel McMillan furono pesantemente coinvolte nel movimento dei Cinderella Clubs. Secondo il Liverpool Mercury dell'11 gennaio 1911, una signora Julia Dawson ha tenuto il suo concerto annuale per i raccoglitori di vongole sul New Brighton Pier.

Mentre era al Clarion, Robert Blatcford ricevette una lettera dal tour promozionale di arti e mestieri Godfrey Blount 1901 (Clarion 1 giugno 1901) che incoraggiava il Clarion a stabilire una gilda artigianale Clarion per promuovere arti e mestieri. Mentre Blatchford era tutt'altro che entusiasta di questa nuova avventura, Julia Dawson si mise all'opera con grande entusiasmo fondando una gilda artigianale Clarion con il motto "Gioia nel lavoro e speranza nel tempo libero", diventandone la prima segretaria.

La Gilda ha incoraggiato l'arte della creazione di gioielli, ceramica, rilegatura di libri, mobili e stampa. Nel 1904 la Clarion artigianale Guild aveva 30 filiali in tutta la Gran Bretagna e teneva mostre annuali del suo lavoro, la prima nel 1901 e il gruppo più grande non sorprende che si trovasse a Liverpool.

Jeannie Mole, un'altra dei primi socialisti di Liverpool e aderente alla riforma dell'abbigliamento, indossava un abito greco, il patten che trasmise a Caroline Martyn e Julia Dawson.

Julia Dawson era anche attiva nel Partito Laburista Indipendente, scrivendo intorno al 1904 un opuscolo per l'ILP intitolato "Perché le donne vogliono il socialismo".

"Sotto il socialismo ogni donna e ogni bambino sarebbero accuditi dallo Stato. L'eliminazione della povertà altererebbe i rapporti all'interno della famiglia e trasformerebbe la qualità della vita domestica".

Partecipò anche alla prima conferenza delle donne socialiste a Stoccarda, in Germania, nell'agosto 1907.

Dawson ha difeso i diritti delle lavoratrici del cotone del Lancashire, che erano diventate alcune delle lavoratrici più sindacalizzate e meglio pagate del paese con l'impegno alla parità di retribuzione, al pieno suffragio e all'autodeterminazione riproduttiva.

Sappiamo molto poco altro sulla vita di Julia Dawson, tranne che potrebbe essere morta intorno al 1947. Sicuramente uno dei più importanti socialisti britannici merita un riconoscimento migliore

Michael Walker
maggio 2009
Qualsiasi ulteriore informazione su Julia Dawson - Mrs Myddleton-Worrall è benvenuta.

Rif: La compagnia è vita Denis Pye
Biblioteca del movimento della classe operaia - Salford

APPUNTI
Marito Harry Myddleton Worrall (addetto alle esportazioni) nato Letherland, Lancashire che vive a Liscard Cheshire 1901 all'età di 40 anni

Credo che Julia Dawson nel censimento del 1901 sia Harriet A Worrall che vive a Liscard, nel Cheshire, nata a Liverpool all'età di 42 anni

Punti informativi su "Julia Dawson" - La signora Myddleton-Worrall muore intorno al 1947

Altre grandi donne del lavoro includono:
Caroline Martyn (Glasgow) Enid Stacey (Bristol) Julia Varley (Bradford e Birmingham) Ada Neild Chew (Ceramiche) Rachel McMillan e Margaret McMillan (Bradford e Lewisham) Sarah Reddish (Bolton) Mary Fenton MacPherson (Associazione ferroviaria femminile) Catherine Mayo (Donne) Co-operative Guild), Mary MacArthur (Fed nazionale delle lavoratrici) Jeannie Mole (Liverpool) Mary Barbour (Glasgow) , Mary Middleton (ILP) Mary MacDonald Dr Ethel Bentham (Newcastle) Ada Salter (Bermondsey) Katherine St John Conway Glasier ( Bristol) Julia Scurr (Poplar) Caroline Ganley (Battersea) Clara Rackham (Cambridge) Beatrice Drapper (Deptford) Isabella Ford (Leeds) Isabella Bream Pearce (Glasgow) Mary Gawthorpe (Leeds) Hannah Mitchell (Ashton) Selina Cooper (Burnley) Mary Taylor (Halifax) Harriet Beanland (Burnley) Margaret Llewelyn Davies (Gilda cooperativa femminile) Mary Gray (Battersea) Minnie Lansbury (Pioppo) Kath Duncan (Deptford) Helen Crawford (Glasgow)


Le donne della ribellione del pioppo

La nostra storia è ambientata subito dopo la prima guerra mondiale a Poplar, un quartiere dell'est di Londra con una popolazione di 160.000 persone stipate nelle aree portuali nell'ansa del fiume Tamigi (Poplar) e nell'area appena a nord di esso (Bow).

Era un'area impoverita ed esclusivamente operaia, che aveva sofferto molto durante la "Grande Guerra". Le donne della classe operaia si destreggiavano tra il lavoro a basso salario e le faccende domestiche, lottando con alloggi sovraffollati, condizioni insalubri, figli senza padre e mariti e figli feriti dalla guerra.

Avevano combattuto contro le società di speculazione, l'avarizia del governo e per il voto, che ora avevano molti, ma non tutti. La loro esperienza nelle campagne, in particolare nelle suffragette di East London, li ha aiutati nelle battaglie che hanno dovuto affrontare sotto il governo di coalizione Tory-Liberal del dopoguerra.

Nel 1919, donne e uomini di recente affrancatura elessero candidati laburisti ai consigli locali, tra cui molti a Londra. A novembre, il Labour ha vinto trentanove dei quarantadue seggi del Poplar Borough Council. Quattro dei candidati prescelti erano donne:

Jane marzo, un ex visitatore sanitario

Nellie Cressall, che era stato una lavandaia e attivista per il suffragio

Jennie Mackay, la prima donna iscritta a quella che sarebbe diventata l'Unione Nazionale dei Lavoratori Municipali Generali (antesignana dell'odierna GMB)

Giulia Scurra, che aveva guidato la deputazione delle suffragette al governo per protestare contro il lavoro sudato delle donne.

Tutti erano elencati nelle loro nomine come "donne sposate" e tutti tranne Jennie erano sposati con candidati maschi del lavoro di pioppo. Ma erano tutte donne socialiste a pieno titolo, con documenti e politica a dimostrarlo.

Sebbene quattro donne candidate possano sembrare un numero esiguo, è stato significativamente migliore rispetto ad altri distretti dell'est di Londra, dove i partiti laburisti hanno radunato solo cinque donne candidate tra di loro.

Il neoeletto consiglio laburista ha nominato quattro "assessori" (una graduatoria tra consigliere e sindaco ora defunto), tra cui due donne:

Susan Lawrence, un ex conservatore che aveva disertato a favore dei laburisti per protestare contro il trattamento riservato dai conservatori al London County Council nei confronti dei suoi dipendenti scolastici

Minnie Lansbury, ex insegnante e assistente segretario delle suffragette di East London.

Elesse anche George Lansbury come sindaco, socialista e sostenitrice del suffragio femminile di fama nazionale, ma che tuttavia continuò la sua attività politica a spese della moglie Bessie, anch'essa una socialista impegnata che dovette fare un passo indietro dall'attivismo per prendersi cura dei loro grandi famiglia.

Come molte comunità portuali, Poplar aveva popolazioni immigrate significative, e queste erano rappresentate tra i nuovi membri donne del suo consiglio. Julia Scurr era irlandese, Minnie Lansbury figlia di immigrati ebrei e Jennie MacKay figlia di padre italiano.

Dopo aver eliminato la precedente amministrazione della "Riforma municipale" (Tory e liberale) del Poplar Council, Poplar Labour ha iniziato a migliorare le condizioni di vita dei suoi residenti della classe operaia. Hanno costruito le prime nuove case popolari per anni e hanno nominato ispettori per gli alloggi che sono andati in case private in affitto e hanno ordinato ai proprietari di migliorarle. Hanno preso il piccolo dispensario di tubercolosi (TB) gestito da beneficenza in proprietà comunale e lo hanno ampliato. Il consiglio ha migliorato i servizi di maternità e di assistenza all'infanzia, bagni e lavatoi. Queste politiche hanno portato miglioramenti significativi alla vita delle donne della classe operaia.

Il consiglio del lavoro di Poplar ha applicato i suoi principi nel suo ruolo di datore di lavoro. Ha messo i lavoratori occasionali con contratti a tempo indeterminato, ha fissato un salario minimo a £ 4 a settimana e ha introdotto la parità di retribuzione per donne e uomini. La politica del partito laburista sosteneva la parità di retribuzione, ma a differenza di Poplar, molti consigli laburisti consideravano "politica" come un'aspirazione per il futuro piuttosto che principi da attuare nel presente.

Recessione e sfida

Dopo un breve boom del dopoguerra, la recessione colpì e, in quanto quartiere portuale, Poplar fu particolarmente colpito. Di fronte alla scelta di fare marcia indietro o sfidare l'ingiusto sistema di finanziamento del governo locale, il movimento operaio di Poplar ha scelto quest'ultimo. Nel marzo 1921, il consiglio votò per rifiutare di riscuotere e pagare quella parte delle tariffe (chiamate precetti) che avrebbe dovuto dare agli enti londinesi, incluso il London County Council (LCC).

Non hanno semplicemente preso questa posizione come una decisione di bilancio: hanno mobilitato le persone a sostegno. Gli attivisti laburisti di Poplar hanno bussato alle porte, parlato con le persone al lavoro e agli angoli delle strade. Le donne del pioppo hanno organizzato eventi mensili a cui hanno partecipato centinaia. E hanno tenuto molte manifestazioni.

Il più grande è stato il giorno dell'udienza principale, quando la LCC ha chiesto a un giudice di chiedere a Poplar di pagare. Il 29 luglio 1921, cinquemila persone marciarono per le cinque miglia da Poplar all'Alta Corte sullo Strand per chiedere alle autorità di combattere la povertà e la disoccupazione piuttosto che con il loro provocatorio consiglio locale. Adornata con striscioni e cartelloni, le fotografie mostrano la marcia in un aspetto molto suggestivo. Ma sembrava anche molto maschile. Sebbene le donne fossero attive nelle lotte comunitarie e politiche, sembra che non ci si aspettasse che partecipassero a marce in cui avrebbero dovuto occuparsi della casa. C'erano molte donne forti e stimolanti coinvolte in questa lotta, ma c'era ancora il sessismo e alle donne era ancora impedito di partecipare alla pari.

Diversi consiglieri, tra cui alcune donne, hanno testimoniato alla corte, descrivendo la povertà di Poplar e ammettendo felicemente di aver infranto la legge. Il giudice ha detto loro di pagare o andare in prigione. Diede loro il mese di agosto per considerare la loro posizione, così passarono il mese riaffermando il loro rifiuto di pagare i precetti e costruendo il loro movimento.

All'inizio di settembre, trenta consiglieri di Poplar Labor sono stati arrestati e condotti in carcere. Cinque dei sei consiglieri e assessori donne erano sulla lista degli arrestati. Jane March e molti dei consiglieri maschi furono esclusi, per ragioni che non erano chiare.

Enormi folle si sono radunate fuori dalle case dei consiglieri, in particolare quelle di Julia Scurr e Minnie Lansbury, che erano attiviste locali molto popolari.

Le cinque donne hanno preso appuntamento con lo sceriffo per essere arrestate insieme al municipio di Newby Place. Hanno tenuto discorsi dal balcone del municipio alle migliaia di sostenitori riuniti. A un certo punto, un uomo ha gridato che avrebbero dovuto impedire che le donne venissero portate via. Ma Susan Lawrence ha subito risposto che avevano diritto tanto quanto gli uomini di essere arrestati per la loro posizione.

Lo sceriffo li condusse a passo d'uomo fino al confine del borgo, mentre la folla marciava al loro fianco, acclamandoli. Poi ha portato le cinque donne alla prigione di Sua Maestà Holloway. I loro venticinque colleghi maschi furono incarcerati nell'HMP Brixton.

Le condizioni della prigione erano terribili e Nellie Cressall (che era incinta di otto mesi), Jennie MacKay e Minnie Lansbury furono tutte ricoverate in infermeria in pochi giorni. I sostenitori hanno marciato verso le carceri e hanno tenuto riunioni all'esterno. Un fondo per sostenere i figli dei consiglieri ha attirato donazioni da ogni parte.

I consiglieri continuarono la loro lotta dietro le sbarre e nel giro di tre settimane avevano convinto le autorità a consentire loro di incontrarsi in prigione! Inizialmente, solo i consiglieri maschi si incontravano, ma poco dopo le consigliere donne furono portate in macchina da Holloway a Brixton per unirsi alle riunioni. Hanno discusso delle condizioni carcerarie, della loro campagna per il loro rilascio e per la parità dei tassi – e hanno discusso degli affari pratici della vita della classe operaia a Poplar: hanno continuato a servire le persone che li hanno eletti.

La protesta pubblica ha costretto il governo a ordinare il rilascio di Nellie Cressall. Ha fatto la storia del diritto, diventando la prima persona a essere scarcerata per oltraggio alla corte senza aver prima eliminato il suo disprezzo.

Quando altri due consigli – Stepney e Bethnal Green – hanno votato per intraprendere la stessa azione di Poplar, il governo ha saputo di essere stato battuto e ha iniziato a negoziare il rilascio dei consiglieri. Il 13 ottobre, le donne rimaste sono state rilasciate e sono state portate in macchina a Brixton per incontrare i loro colleghi maschi (e in alcuni casi, i mariti!).

Il governo si affrettò a approvare una legge per introdurre la condivisione di aiuti all'aperto da tutta Londra (quelli che ora chiameremmo benefici sociali). Il pioppo guadagnava oltre un quarto di milione di sterline all'anno - nel 1921 denaro! È stata una vittoria enorme.

Mentre le donne della classe operaia affrontano un nuovo modo di austerità, crisi sanitarie, disoccupazione e attacchi ai servizi pubblici, i consigli laburisti devono nuovamente affrontare la scelta di come rispondere. Purtroppo, la maggior parte sceglie di attuare i tagli piuttosto che resistergli. Ma possiamo scegliere di resistere. Le donne di Poplar si sono organizzate come lavoratrici, come utenti dei servizi, come madri, come attiviste comunitarie. Possiamo fare lo stesso e, così facendo, fare in modo che i nostri rappresentanti nei consigli locali facciano la cosa giusta.

• Janine Booth è autrice di Colpevoli e orgogliosi di ciò: i consiglieri e i guardiani ribelli di Poplar 1919-25 (Merlin Press 2009, disponibile qui) e Minnie Lansbury: suffragetta, socialista, consigliere ribelle (Cinque Foglie 2018, disponibile qui)


Consiglieri di pioppo

Consiglieri di pioppo (atto. 1919-1922), furono i trenta membri laburisti del consiglio comunale di Poplar, nella zona est di Londra, imprigionati nel settembre 1921 per la loro protesta contro l'iniqua distribuzione delle tasse locali nella capitale. Le loro azioni hanno coniato il termine "Poplarismo", che denota l'uso del potere del governo locale per alleviare la povertà in un'area svantaggiata, sfidando, se necessario, il parlamento e il governo centrale.

L'area solidamente operaia di Poplar aveva da tempo generato forme idiosincratiche di socialismo locale. Ha mostrato una struttura industriale frammentata, rendendo difficile affrontare il problema della povertà locale attraverso l'azione sindacale. Il lavoro occasionale era endemico nella principale industria locale, le banchine, mentre il lavoro femminile, difficile da sindacalizzare, era prevalente in tutto il distretto. L'area soffriva di un problema di disoccupazione di lunga durata che sarebbe diventato cronico con la contrazione delle industrie locali nella recessione del dopoguerra. Di conseguenza, la politica della classe operaia si è concentrata meno sulla contrattazione salariale convenzionale che sulle questioni della povertà e dell'esclusione sociale per estensione. Il socialismo di Poplar era meno "maschile" delle politiche del lavoro altrove, preoccupate dell'economia familiare e delle carenze di un ambiente locale caratterizzato da quartieri poveri e spazi aperti e strutture pubbliche inadeguate. Gli attivisti si sono rivolti alle istituzioni municipali - il consiglio comunale e il consiglio dei tutori della legge per i poveri - per affrontare lo svantaggio sociale.

La possibilità di perseguire il socialismo locale attraverso le agenzie municipali fu rafforzata dall'affrancamento di quasi tutti gli uomini adulti e molte donne nel 1918, che triplicò l'elettorato locale a Poplar. Il consiglio comunale nel novembre 1919 conteneva trentanove membri laburisti su quarantadue, compresi i venticinque uomini e cinque donne che sarebbero poi stati incarcerati. Questi trenta provenivano quasi interamente da ambienti della classe operaia, l'unico membro inequivocabilmente della classe media era (Arabella) Susan Lawrence (1871-1947), figlia di un avvocato. Nel 1919 il gruppo di fatto leader, l'agitatore socialista, cristiano e pacifista George Lansbury (1859-1940), si guadagnava da vivere come giornalista, mentre suo figlio Edgar Lansbury 1887-1935 [vedi sotto] gestiva l'azienda di legname di famiglia. Alcuni altri nati nella classe operaia manuale erano recentemente sfuggiti: James Horatio Jones (1861-1946), figlio di un maestro d'ascia di Portsmouth, aveva fondato la propria attività di costruzione di barche, mentre Alfred Partridge (1864-1940), figlio di un fabbro, era lui stesso un fabbro a Old Ford. Thomas Edwin Kelly (1872-1941), la cui madre era una barista di Hastings, lavorava come droghiere a Poplar. Henry William Sloman (1874-1956) era un impiegato e John Scurr (1876-1932) un giornalista freelance, mentre Joseph Thomas O'Callaghan (1878/9-1926), ex stivatore, divenne un assistente addetto ai soccorsi nella legge sui poveri amministrazione quando l'occupazione portuale fu stipulata nel 1921.

Ma la maggior parte dei consiglieri maschi di Poplar lavorava ancora nei mestieri manuali: il ferroviere Albert Baker (1879-1956) parlò trent'anni dopo della fatica di una giornata lavorativa che iniziava alle 6.00 del mattino e terminava al termine di una riunione consiliare a mezzanotte ( Inserzionista di East London, 12 settembre 1952). Il nucleo del gruppo laburista ha lavorato in lavori da colletti blu, compresi i portuali David Morgan Adams 1875-1942 [vedi sotto] e Walter Henry Green (1870–1957) i ferrovieri Joseph Henry Banks (1871–1938) e Josiah Russell (1882–1943) e il carman Samuel marzo 1861–1935 [vedi sotto] il postino Thomas John Goodway (1870–1947) e il sorvegliante dell'ufficio postale Albert Victor Farr (1872–1941) il portiere dell'ospedale Benjamin Fleming (1879–1965) il pittore George Joseph Cressall (1880–1951) il calzolaio James Joseph Heales ( 1873–1955) l'installatore dell'ingegnere Robert John Hopwood (1877–1964) e l'attrezzista dell'ingegnere John Edward Oakes (1876–1961) il caposquadra del porto Charles Petherick (1883–1965) e il caposquadra dei lavori James John Rugless (1872–1926) il boilerman Charles Edwin Sumner (1867-1925) e l'operaio municipale Christopher Edward Williams (1885-1966). Le elezioni locali del 1919 significarono che "per la prima volta in assoluto, il consiglio di Poplar assomigliava al suo elettorato" ( Booth , 7 ).

Molti dei consiglieri erano stati coinvolti nelle prime politiche del lavoro indipendente nell'East End. George Cressall e sua moglie, Nellie Cressall 1882-1973 [vedi sotto], contribuì a formare il Limehouse Independent Labour Party, mentre Banks e Williams erano attivi nel Poplar Labour Representation Committee. Goodway, Kelly, George Lansbury e John Scurr erano attivisti del Partito Laburista Indipendente, mentre Jennie Mackay, (nata Salmoni 1872–1955), apparteneva alla Federazione socialdemocratica. Questo impegno politico diretto era, però, solo un aspetto di un diffuso coinvolgimento nell'attività di volontariato sociale e sindacale, schierando questo collettivismo eterogeneo contro il degrado del territorio. Dei venticinque consiglieri maschi almeno quindici erano iscritti al sindacato, dieci dei quali funzionari. Hopwood sarebbe stato segretario di filiale nel sindacato degli ingegneri per quarantadue anni. Sumner era anche un organizzatore nazionale per il sindacato dei lavoratori comunali e aveva 'ricoperto ogni carica, dal falegname al sindaco, dal tutore della povertà al consigliere di contea' ( Messaggero del giorno, 9 dicembre 1925).

Questo tipo di attivismo della comunità locale ha fornito uno sfogo alle donne, in particolare quando l'economia locale era incatenata dall'inattività forzata di molti lavoratori di sesso maschile, ad esempio durante gli scioperi portuali del 1911 e 1912 o durante la prima guerra mondiale. Julia Scurr 1871–1927 [vedi sotto] e Nellie Cressall sono stati coinvolti nel lavoro di assistenza all'infanzia durante gli scioperi e pensioni e controllo del cibo durante la guerra. Tale attività rafforzò il risentimento per l'esclusione delle donne - e in particolare delle donne della classe operaia - da molta attività politica convenzionale: tutte e quattro le donne della classe operaia imprigionate nel 1921 erano attive nella Federazione delle suffragette dell'East London di Sylvia Pankhurst, di tendenza socialista, inclusa Minnie Lansbury 1889–1922 [vedi sotto]. Lavoratore quotidiano, 2 ottobre 1953).

I consiglieri di Pioppo vedevano nell'azione comunale un'estensione della lotta alla deprivazione che molti di loro avevano perseguito attraverso l'attivismo volontario, più potente per via dei poteri tassativi e statutari del consiglio. Nel maggio 1920 Poplar introdusse un salario minimo settimanale di 4 sterline per i suoi dipendenti, raddoppiando la paga di molti di loro. Allo stesso modo ha cercato di migliorare le strutture limitate della zona. Nel gennaio 1920 fu avviato un progetto di edilizia popolare a Millwall, seguito da case coloniche sull'Isola dei Cani. I consiglieri sapevano anche che tale interventismo minacciava di spingere il sistema fiscale locale al punto di rottura, data la limitata capacità imponibile delle aree più povere di Londra: Poplar è stato costretto a imporre un'aliquota di £ 1,14 la sterlina per raccogliere £ 950.000, mentre Westminster potrebbe raccogliere quasi 4 milioni di sterline da un tasso di 56 pence per sterlina. Nel marzo 1921 i consiglieri di Poplar protestarono contro un sistema che non riusciva a pareggiare questo onere, decidendo di non aumentare la propria quota dei costi degli organi centrali di Londra: il consiglio della contea di Londra, la polizia metropolitana, i vigili del fuoco di Londra e il Metropolitan Asylums Board. . La tariffa a sostegno dei servizi di questi enti era pareggiati, e nessuno considerava i servizi superflui i consiglieri sostenevano semplicemente che trattenerli offriva l'unica forma di protesta praticabile.

Preoccupate per il proprio reddito, le autorità metropolitane ottennero un mandato di mandato contro Pioppo nel giugno 1921. Il mandato fu confermato in appello all'inizio di agosto, i consiglieri ebbero tempo fino alla fine di agosto per sottomettersi all'ordine del tribunale. Il rifiuto del consiglio di conformarsi costituiva oltraggio alla corte, e tutti capirono che con la loro sfida rischiavano la prigione. Il rastrellamento dei consiglieri dal 1° settembre 1921 si trasformò in teatro politico. L'arresto delle cinque donne è stato annunciato in anticipo sulla stampa locale, attirando una folla di 10.000 persone, mentre George Lansbury ha telefonato allo sceriffo per organizzare il proprio arresto. Sumner ha partecipato al Congresso dei sindacati prima di diventare l'ultimo ad essere arrestato l'8 settembre. Gli uomini furono imprigionati a Brixton, le donne a Holloway.

La legislazione del 1914 stabiliva che il disprezzo dei prigionieri di corte dovesse essere trattato allo stesso modo di quelli imprigionati per debiti, consentendo loro di indossare i propri vestiti, scrivere più lettere e ricevere visite più frequenti rispetto ai normali prigionieri. Fu comunque un'esperienza castigante per chi non la conosceva. O'Callaghan e John Scurr furono trasferiti all'ospedale della prigione subito dopo l'arrivo a Brixton, e anche la salute di Kelly, Sloman, Sumner e Williams destò preoccupazione. George Lansbury in seguito affermò che la morte di Minnie Lansbury, Rugless, O'Callaghan, Julia Scurr e Sumner fu accelerata dalle condizioni carcerarie (Branson, 102): tutti morirono entro sei anni dal rilascio, sulla cinquantina o meno. Le autorità di Holloway notarono, tuttavia, che lasciando da parte la incinta Nellie Cressall, le consigliere femminili aumentarono di peso in prigione, Lawrence ingrassando di quindici libbre in due settimane (J. Hopwood, medico, Holloway, al governatore, 24 settembre 1921, TNA: PRO, HO 45/11233). Nonostante tutti i loro dubbi sul cibo in prigione, hanno mantenuto la loro decisione pre-arresto di non iniziare lo sciopero della fame, come le autorità hanno riconosciuto con sollievo.

La minaccia del carcere non era riuscita a dissuadere la protesta, pochi al potere erano così impegnati nel sistema fiscale locale esistente da contemplare la detenzione a tempo indeterminato dei consiglieri, per non parlare della possibilità di morte in carcere: l'avvocato ufficiale si è affrettato a richiedere la incinta rilascio anticipato di Nellie Cressall quando la sua salute è peggiorata dopo una quindicina di giorni in prigione. Il prolungamento della situazione di stallo ha aumentato il rischio che altre autorità emulassero Poplar, e con altri quartieri poveri che minacciavano azioni simili, Alfred Mond, il ministro della salute, ha raccomandato un compromesso con il quale i consiglieri si sono scusati per il loro disprezzo della corte e sono stati autorizzati a dilazionare il pagamento del precetti non retribuiti a livello di Londra nell'arco di due anni, con una legislazione in preparazione per aumentare l'equalizzazione dei tassi comunali e poveri e per fornire un meccanismo statutario per affrontare i consigli inadempienti in futuro. Una dichiarazione giurata dei consiglieri, in cui si sottolineava che "erano ansiosi di sconfessare qualsiasi intenzione di contumacia", è stata debitamente presentata alla Divisione della panchina del re. Sono stati rilasciati il ​​12 ottobre 1921.

Dopo il loro rilascio, un nuovo accordo per la distribuzione del costo del mantenimento di coloro che ricevono assistenza per i poveri all'aperto, essenzialmente quelli dei disoccupati senza diritto all'indennità di disoccupazione, ha fornito a Poplar guadagni durevoli e spettacolari. Nei tre anni fino al 1921 i pagamenti annuali ai tutori dei pioppi nell'ambito del fondo comune dei poveri erano in media di £ 48.000 all'anno. nei tre anni a partire dal 1922 furono in media di poco più di 500.000 sterline. Questa manna fu la base per le pretese di vittoria dei consiglieri e, per estensione, per la loro convinzione che l'azione diretta avesse portato risultati che il costituzionalismo non avrebbe mai potuto ottenere.

I guardiani di Poplar, di nuovo controllati dai laburisti e comprendenti Adams, Baker, Banks, Fleming, Edgar e George Lansbury, Partridge, Julia Scurr e Sumner dei consiglieri imprigionati, si sono poi dedicati alla liberalizzazione del povero sistema di assistenza. La loro intenzione disinibita era quella di minare la deterrenza insita nel sistema. La legislazione del 1921 che trasferiva il costo degli aiuti all'aperto al fondo perequato dei poveri comuni aveva autorizzato il ministro a fissare livelli massimi di assistenza, al fine di limitare la misura in cui le aree ad alto tasso di disoccupazione potevano rimpicciolire i quartieri ricchi. I guardiani del pioppo stabilirono tuttavia consapevolmente una scala di rilievo superiore ai livelli prescritti da Mond nel gennaio 1922.

Baker vide questo colpo come la vera conquista del pioppo: "alla fine i consiglieri del pioppo uccisero il vecchio spirito della legge povera e nessuno lo rivorrebbe indietro" ( Inserzionista di East London, 12 settembre 1952). La disoccupazione di massa avrebbe trasformato la vecchia legge deterrente sui poveri in una rete di sicurezza sociale negli anni '20, distruggendo le tutele progettate per limitare la spesa, le misure prese da Poplar e da altri organi di tutela laburista hanno accelerato quel processo. Il governo centrale ha risposto avviando la costruzione di nuovi mezzi per contenere per legge tale spesa sociale discrezionale. La legislazione approvata dal governo conservatore nel 1926 e nel 1927 consentiva al governo centrale di sostituire un consiglio di sorveglianza inadempiente con i candidati di Whitehall e di squalificare i membri di qualsiasi autorità locale che agisse al di fuori dei suoi poteri dal ricoprire cariche pubbliche per cinque anni. Il trionfo del pioppo fu quindi a doppio taglio. Il raggiungimento di una sostanziale ridistribuzione della ricchezza all'interno di Londra era stato realizzato a costo di rafforzare il controllo di Whitehall su iniziative locali simili in tutta la Gran Bretagna. I nuovi poteri sarebbero stati usati contro coloro che cercavano di emulare Poplar nei primi anni '30, prima che il sistema di aiuti fosse effettivamente nazionalizzato nel 1934.

La protesta di Poplar ha aggiunto "Poplarismo" al dizionario e i consiglieri al pantheon laburista. Alcuni, come Farr, Green e Heales, servirono solo un mandato nel consiglio e da allora in poi si ritirarono in una relativa oscurità. Fleming, che lasciò il consiglio nel 1931, si trovò a vivere in una "casa prefabbricata" arredata con gusto nel 1952. Altri, però, divennero luminari dell'East End.

Tra questi c'erano due importanti partenariati politici dell'East End. Minnie Lansbury [nata Glassman] ( 1889-1922 ) è nata al 32 Grey Eagle Street, Spitalfields, Londra, il 9 febbraio 1889, figlia di Isaac Glassman , rifinitore di stivali e in seguito commerciante di carbone, e sua moglie, Annie, nata Goodkindt. I suoi genitori erano migranti ebrei dalla Polonia. Divenne insegnante, impiegata dal consiglio della contea di Londra, e sposò, presso l'ufficio del registro di Poplar, il 9 aprile 1914, Edgar Isaac Lansbury. Ha lavorato per la East London Federation of Suffragettes di Sylvia Pankhurst, di cui suo marito è diventato tesoriere, e ha servito con Julia Scurr nel comitato per le pensioni di guerra del pioppo, che ha aiutato le vedove e i feriti in guerra a fare richieste, e ha anche supervisionato il benessere dei bambini nel borgo rimasto orfano della guerra. Era un consigliere comunale di Poplar dal 1919 fino alla sua morte. Minnie e Edgar Lansbury si unirono al Partito Comunista dopo la sua formazione nel 1920. Morì di polmonite a seguito dell'influenza, nella sua casa, 6 Wellington Road, Bow, Londra, il 1 gennaio 1922 e fu sepolta nel cimitero ebraico, East Ham.

Minnie Lansbury è sopravvissuta a suo marito, Edgar Isaac Lansbury ( 1887–1935) , nato a 105 St Stephen's Road, Bow, il 24 febbraio 1887, figlio di George Lansbury (1859–1940) , politico, e sua moglie, Elisabetta Jane, nata Salamoia (D. 1933). L'attivista per il controllo delle nascite Dorothy Thurtle era sua sorella minore. Nel 1906 fu nominato ad un impiegato nel servizio civile, dopo concorso pubblico, ma nel 1910 entrò a far parte dell'azienda di legname di famiglia. Nel 1912 fu eletto nel consiglio di Poplar, unendosi a suo padre, e ne rimase membro fino al 1925. Dal 1922 al 1925 fu anche presidente del consiglio dei tutori di Poplar durante le controversie con il Ministero della Salute sull'entità dei soccorsi. Fu sindaco di Poplar nel 1924-5 come membro del Partito Comunista. Sposò, in secondo luogo, l'11 settembre 1924, l'attrice Moyna Macgill (1895–1975), nata Charlotte Lilian McIldowie, figlia di William McIldowie, un avvocato di Belfast, era la moglie divorziata dell'attore Reginald Denham. Hanno avuto una figlia, l'attrice Dame Angela Lansbury (B. 1925) e due figli gemelli, entrambi successivamente produttori teatrali e televisivi, Edgar George Lansbury (B. 1930) e (William) Bruce Lansbury (B. 1930). Edgar Lansbury morì nella sua casa, 7 Weymouth Avenue, Mill Hill, Middlesex, il 28 maggio 1935, precedendo suo padre, che era allora leader del Partito Laburista, e la cui biografia, George Lansbury, mio ​​padre , aveva pubblicato nel 1934.

L'altra partnership significativa fu quella di John Scurr, deputato per Stepney Mile End dal 1923, e sua moglie, Julia Scurr [nata Sullivan] (1871–1927), nata il 17 febbraio 1871 a Limehouse, figlia di John Sullivan, un magazziniere originario della co. Cork e Martha Elizabeth Rapp di Bethnal Green. È cresciuta nell'East End. Il 4 agosto 1900 presso la chiesa di Nostra Signora e San Federico, Limehouse, sposò John Scurr, dal quale ebbe una figlia e due figli. Ha fatto una campagna per migliorare le condizioni delle donne lavoratrici nell'East End di Londra e ha fatto parte del consiglio dei tutori di Poplar dal 1907. È stata un'organizzatrice della manifestazione delle donne lavoratrici, che protestavano contro la disoccupazione, i cui rappresentanti hanno incontrato il primo ministro, Balfour , nel novembre 1905. Era un membro della delegazione della East End Federation of Suffragettes di Sylvia Pankhurst che incontrò Asquith, il primo ministro, nel giugno 1914. Si unì alle United Suffragists, fondata nel 1914, diventandone vicepresidente. Pacifista durante la prima guerra mondiale, ha fatto parte del comitato per il controllo alimentare in tempo di guerra. Dal 1919 al 1925 fu consigliere comunale di Poplar e sindaco di Poplar nel 1923-194. Dal 1925 al 1926 fu membro del consiglio della contea di Londra. Morì nella sua casa, 15 Woodstock Road, Poplar, Londra, il 10 aprile 1927.

Oltre a George Lansbury, Susan Lawrence e John Scurr, altri due consiglieri sono diventati parlamentari laburisti. Samuel March (1861–1935) nacque a Dagenham, Essex, il 20 febbraio 1861, figlio di James March, bracciante agricolo, e di sua moglie, Kezia, nata Perry. Ha frequentato la scuola gratuita di Ford a Dagenham, poi è diventato un fornaio. All'età di diciannove anni si trasferì a Poplar, dove divenne carman, la sua occupazione al momento del suo matrimonio, presso la chiesa parrocchiale, Poplar, il 25 dicembre 1882, a Sarah Jane (1860/61-1906), figlia di William Weston, wharfinger . Dopo la sua morte, sposò, in secondo luogo, a Portsmouth il 28 dicembre 1907, Jane Ann Hart (1866/7-1952), vedova, figlia di John Barrington Davis, maestro sarto. Era stato un funzionario della Shepherd Friendly Society dal 1882 e membro della London Co-operative Society dal 1906. Si unì alla London Carmen's Union nel 1889, divenne il suo presidente di ramo e nel 1896 fu segretario generale del sindacato, che nel 1912 divenne l'Unione Nazionale dei Lavoratori dei Veicoli. Fu eletto per la prima volta al consiglio di Poplar nel 1903 e rimase consigliere nel 1927, e prestò servizio come sindaco nel 1920-1921. Fu membro del consiglio della contea di Londra, in rappresentanza di South Poplar dal 1919 al 1925, e fu il primo JP laburista nell'East End. Nel 1922 fu eletto deputato laburista per Poplar South, mantenendo la carica fino al suo pensionamento nel 1931. Morì nella sua casa, 177 Caulfield Street, East Ham, Essex, il 10 agosto 1935.

A marzo successe nella sede parlamentare di Poplar South da David Morgan Adams ( 1875–1942) , nato David William Morgan Adams al 142 di St Leonard's Road, Bromley, Poplar, Londra, il 23 febbraio 1875, figlio di David Morgan Adams , steward della nave, e sua moglie, Elizabeth Ann, nata ammaccatura. Fu impiegato come marinaio al momento del suo matrimonio, a St Martin's, Poplar, il 23 settembre 1900, con Ada (1868/9-1941), figlia di William John Dougall, schiavo la coppia ebbe almeno quattro figli e uno figlia. Divenne un lavoratore portuale, impiegato dalla Port of London Authority, e fu eletto al Poplar Board of Guardians nel 1912 e al Poplar borough Council nel 1918. Dal 1920 fu funzionario del Transport and General Workers' Union. Fu consigliere di Poplar South nel consiglio della contea di Londra dal 1930 al 1937. Nel 1931 fu eletto deputato per Poplar South, al ritiro di Samuel March, e mantenne il seggio fino alla sua morte. Fu sindaco di Poplar nel 1934-5. Dopo la morte della sua prima moglie si sposò, in secondo luogo, nel 1941 Winifred Maggie Gafga (1902-1998). Morì nella sua casa, 47 Courtland Avenue, Ilford, Essex, il 18 maggio 1942.

Il più longevo dei consiglieri, e l'ultimo sopravvissuto di loro, Nellie Frances Cressall [nata Wilson] ( 1882–1973) , nacque a 14 Park Road, Willesden, Middlesex, il 23 novembre 1882, la figlia maggiore della famiglia di due figlie e due figli di John George Wilson, falegname, e di sua moglie, Julia, nata Jennings. All'età di diciotto anni era impiegata con la madre vedova in stireria e lavanderia. Il 17 gennaio 1904, nella chiesa parrocchiale di Stepney, sposò George Joseph Cressall (1880–1951), un operaio generico, figlio di Thomas Cressall, bottaio, dal quale ebbe otto figli. Entrò nel Partito Laburista Indipendente nel 1907 e divenne suffragetta, venendo arrestata sei volte per attività di suffragio ( Inserzionista di East London, 17 aprile 1959). Contribuì a organizzare l'alimentazione dei bambini locali durante lo sciopero portuale del 1912 e durante la prima guerra mondiale fece parte del comitato locale per il controllo del cibo. Consigliera di Poplar dal 1919 al 1965, è stata sindaco nel 1943. Ha goduto di un'estate indiana di attivismo negli anni '50, quando il suo "meraviglioso dono di un discorso appassionato e fiammeggiante" l'ha resa cara alle conferenze del Partito Laburista. Herbert Morrison, che nel 1921 aveva anatematizzato i consiglieri per la loro militanza, si rivolse a lei affettuosamente chiamandola "il mio vecchio olandese" ( Cronaca delle notizie, 3 ottobre 1951). Partecipando alle riunioni del movimento internazionale per il riarmo morale in Svizzera anche alla fine dei settant'anni, formò un legame tra il pacifismo cristiano di George Lansbury e il successivo attivismo antinucleare della Campagna per il disarmo nucleare: si caratterizzò nel 1969 come "per tutta la vita cristiano-socialista". ' ( Inserzionista di East London, 22 gennaio 1969). I suoi quarantasei anni nel consiglio di Poplar coincisero esattamente con il periodo di ininterrotto controllo laburista dal 1919 all'abolizione del consiglio. Si ritirò dalla vita pubblica quando il consiglio comunale di Poplar passò alla storia. Morì al St Andrew's Hospital, Bromley, Poplar, il 31 ottobre 1973.

L'area est di Londra vanta ancora memoriali per singoli consiglieri: l'orologio eretto in Bow Road in memoria di Minnie Lansbury, la casa dei bambini Dave Adams House a Bow, la Lansbury Lawrence Primary School a Poplar. John Scurr è stato commemorato da una scuola elementare a Stepney Green e da un centro comunitario e da una proprietà comunale a Limehouse. Negli anni '70 il patrimonio immobiliare del distretto londinese di Tower Hamlets, in cui Poplar fu assorbito nel 1965, comprendeva anche Cressall House, Jones House, Rugless House, Sam March House e Susan Lawrence House ( Tower Hamlets Borough Council, Annuario, 1972-3, 74-90). Un murale commemorativo è stato dipinto in Hale Street, Poplar, al culmine delle proteste per la tassazione dei sondaggi del 1990.


Julia Scurr - Storia

Alice Model è stata una pioniera nel benessere dell'infanzia e della maternità. Nel 1895 ha fondato la Sick Room Help Society, che ha inviato infermiere di maternità persone che aiutano una madre in tutti gli aspetti della cura del suo bambino appena nato nelle case di donne malate, povere e confinate. Nel 1911 questo si è evoluto nel Jewish Maternity Hospital di Whitechapel. L'ospedale è stato chiuso nel 1939 e, nonostante una campagna per salvarlo, è stato demolito nel 2012 dal Peabody Trust.

Alice è stata anche un attore chiave nella formazione di un asilo nido, che ha avuto un impatto radicale nel fermare la diffusione delle malattie infantili. Hanno fornito ai bambini pasti regolari e luoghi per lavare e disinfettare i loro vestiti. Anche le visite quotidiane dei medici hanno impedito alle malattie di raggiungere proporzioni epidemiche. Ancora oggi a Stepney è attivo un asilo nido dedicato ad Alice Model.

Alice era una delle tante donne nell'East London che hanno contribuito a gettare le basi dello stato sociale, compreso il NHS.

A soli 18 anni, Milly Witkop, nata ucraina, si è ritrovata nell'East End di Londra, dopo essere fuggita dai pogrom russi (persecuzione degli ebrei sponsorizzata dallo stato). Trovò lavoro nelle fabbriche sfruttatrici, le cui dure condizioni le fecero dubitare della sua fede e influenzarono la sua politica.

Nel 1895 incontrò e si innamorò dell'anarchico di origine tedesca, una persona che si ribella a qualsiasi autorità, ordine costituito o potere dominante. Rudolf Rocker. Nel 1914 iniziarono la loro opposizione alla prima guerra mondiale, compresa l'apertura di una mensa per i poveri, un luogo in cui i senzatetto oi molto poveri ricevevano cibo per alleviare la povertà che provocava. Quando Rudolph è stato internato rinchiudere qualcuno come prigioniero, soprattutto per ragioni politiche o militari, in quanto nemico straniero cittadino di un Paese che vive in un altro Paese con cui è in guerra, Milly ha continuato da sola. Nel 1916 fu imprigionata per attività contro la guerra.

Dopo la guerra Milly e Rudolph si trasferirono a Berlino. Lì sviluppò il concetto di femminismo socialista: le donne proletarie erano sfruttate sia dal capitalismo, un sistema economico in cui i privati ​​possedevano risorse utilizzate per produrre beni e servizi, sia dai loro colleghi maschi. Si è anche interessata all'antisemitismo, all'ostilità o alla discriminazione nei confronti del popolo ebraico nel movimento operaio, l'organizzazione dei lavoratori per migliorare i diritti e le condizioni di lavoro. Ma nel 1933, dopo gli incendi del Reichstag, questa divenne più di una preoccupazione organizzativa e la coppia fuggì in America.

Eva Slawson era una socialista cristiana, che cercava nella religione sia il conforto spirituale che lo stimolo intellettuale. Si è unita al ramo di Leyton del Partito Laburista Indipendente, della Lega del Lavoro delle Donne e dell'organizzazione per il suffragio, la Lega della Libertà delle Donne.

Eva era interessata alle questioni femministe, in particolare alla natura delle relazioni tra uomini e donne. Nei suoi diari esprime interesse per idee radicali, mentre lotta con le aspettative sociali per le donne in relazione al matrimonio e alla maternità.

Nel 1911 Eva conobbe Minna Simmons e si sviluppò subito una stretta amicizia. Dopo la morte del marito di Minna, Eva si trasferì nella sua casa a Walthamstow. Sebbene Eva non descriva la loro relazione in termini esplicitamente sessuali, la relazione era chiaramente profonda.

In questa epoca le donne hanno lottato sia con le restrizioni sociali che con la mancanza di un linguaggio per descrivere le loro relazioni (la parola lesbica non sarebbe apparsa molto più tardi). Anche se dovremmo stare attenti a guardare al passato attraverso una lente moderna, i diari di Eva e le lettere di Minna suggeriscono che la loro relazione è diventata più di una stretta amicizia, e certamente ha sfidato le norme di genere che ci si aspetta socialmente dal comportamento di uomini e donne.

Mary Leigh si unì alla WSPU nel 1906 e fu senza dubbio dalla parte militante della campagna, dando fuoco al Theatre Royal di Dublino durante una matinée all'ora di pranzo al sacco scagliando un'accetta contro Asquith e mancandolo di poco e lanciando tegole dal tetto dalla Bingley Hall di Birmingham. È stata arrestata e imprigionata diverse volte, ha fatto uno sciopero della fame e ha scritto resoconti grafici sull'alimentazione forzata. Anche all'interno della WSPU era considerata abbastanza incontrollabile. Forse furono piuttosto sollevati quando nel 1914 si unì all'ELFS.

Non sorprende che questa donna appassionata avesse relazioni appassionate. È elencata come una delle numerose donne suffragette con cui Emily Davidson ha avuto un'intensa amicizia, sebbene la sua esatta natura sia inconcludente. Il nostro cortometraggio esplora la loro relazione e altre suffragette che hanno rifiutato le norme di genere sul comportamento socialmente previsto di uomini e donne.

Muriel Lester, nata a Leytonstone, fondò Kingsley Hall con sua sorella Doris nel 1914. Durante la prima guerra mondiale fu usata come mensa dei poveri, un luogo dove i senzatetto oi molto poveri ricevevano cibo e da guardiani dei raid aerei che lavoravano tutta la notte. Supportò anche i lavoratori durante lo sciopero generale del 1926 e negli anni '30 Gandhi vi soggiornò.

Durante i suoi anni di campagna elettorale, Muriel avrebbe dovuto affrontare l'ostilità pubblica e persino la prigione per le sue convinzioni. Durante la prima guerra mondiale organizzò una marcia verso il parlamento, chiedendo che il latte fosse inviato alle persone affamate in Germania. I membri di Kingsley Hall si sono anche presi cura di un bambino tedesco per due anni. Muriel continuò la sua campagna di pace nella seconda guerra mondiale e nel 1941 fu arrestata e detenuta nella prigione di Holloway per il resto della guerra. Muriel ha continuato la sua campagna per la pace nell'era atomica, il periodo storico iniziato con il primo utilizzo della bomba atomica, ed è stata nominata due volte per un premio Nobel per la pace. È stata soprannominata la Madre della pace mondiale.

La sorella minore di Muriel, Doris, è meno conosciuta, ma ha avuto anche un impatto significativo sulla comunità locale. Ha istituito un asilo nido appositamente costruito, che ha fornito supporto medico settimanale gratuito. Hanno anche organizzato escursioni nella foresta di Epping per dare ai bambini una pausa dalla sporcizia e dallo squallore della città.

Nel 1900 Clara Grant divenne preside della Devons Road Infant School a Bow. Scioccata dalla povertà e dall'indigenza dei bambini della sua scuola, ha attuato un radicale programma di assistenza sociale. Ciò includeva un pasto caldo giornaliero, la fornitura di vestiti e scarpe donati dai suoi amici e la prima infermiera in una scuola di Londra.

Nel 1908 iniziò a lavorare con Margaret e Rachel McMillan presso la School Clinic in Devons Road. Le sorelle McMillan sono state anche pioniere dell'istruzione, avendo esercitato con successo pressioni sul parlamento per fornire pasti scolastici gratuiti ai bambini alcuni anni prima. Tutte e tre le donne capirono che era impossibile educare un bambino stanco, sporco, malato e affamato. Lavorando insieme a due medici, hanno curato centinaia di bambini nella clinica. Gli insegnanti locali hanno dato “conti gratificanti” del miglioramento del comportamento e del lavoro scolastico dei loro alunni. Nel 1910 la clinica era diventata troppo grande per la sua casa di Bow e si era trasferita in una sede più grande a Deptford.

Clara è meglio conosciuta, tuttavia, per i suoi "fazzoletti da un quarto di penny". I bambini con un centesimo di un quarto di penny potrebbero camminare sotto un arco di 48 pollici (121 cm) con impresse le parole: Entra tutti voi bambini piccoli, nessuno può venire chi è troppo alto. Ai bambini veniva poi dato il loro pacco di giornali, che si sedevano sul marciapiede e si scartavano. I pacchi contenevano giocattoli rotti, carta colorata, matite, cianfrusaglie di materiali e altre "cose ​​molto umane come i bambini amano".

Hetty Bower è nata nel 1905 in una grande famiglia ebrea ortodossa della classe operaia a Dalston. Divenne una strenua oppositrice della guerra a soli dieci anni, dopo aver visto i militari tornare feriti.

Durante la seconda guerra mondiale, Hetty gestiva un ostello per i rifugiati cechi, ospitando "sindacalisti, socialisti, comunisti, ebrei e chiunque altro potesse uscire dalla Cecoslovacchia". Ha continuato a diventare uno dei membri fondatori di CND e ha riassunto la sua filosofia come:

“Potremmo non vincere protestando, ma se non protestiamo perderemo. Se li affrontiamo, c'è sempre una possibilità di vincere".

La sua campagna è continuata ben oltre il suo centesimo anno. Nel 2011 ha parlato alla Giornata della Commemorazione di Hiroshima a Londra e nel 2013 ha ricevuto una standing ovation alla conferenza del Partito Laburista per il suo appassionato discorso, dove ha dichiarato:

"Quello per cui devo fare una campagna nel poco tempo che mi resta è la pace sul nostro pianeta e il miglioramento delle condizioni di vita".

Morì pochi mesi dopo. Secondo sua figlia, le sue parole quasi finali furono: "vietare la bomba, per sempre".

Negli anni '20 i consigli hanno finanziato i propri aiuti locali per i poveri attraverso il sistema tariffario. L'alto livello di disoccupazione a Poplar significava che il consiglio doveva far pagare più del doppio dei quartieri ricchi come Kensington. Oltre a ciò, ci si aspettava che i consigli raccolgano un "precetto", che finanziasse gli organismi trasversali di Londra, come la polizia e l'acqua.

Il Poplar Labour Party si rifiutò di riscuotere il precetto. Ritenevano che fosse ingiusto che i loro residenti poveri dovessero pagare per i servizi centralizzati, dato che stavano pagando in modo sproporzionato di più per i servizi locali. Gli è stato detto di pagare il precetto o di affrontare la prigione.

Cinque dei consiglieri avevano fatto parte della Federazione delle suffragette di East London e non si sarebbero lasciati intimidire facilmente. Minnie Lansbury, Susan Lawrence, Julia Scurr, Nellie Cressall e Jennie Mackay rimasero fedeli ai loro principi e nel 1921 furono mandati nella prigione di Holloway. Una folla di 10.000 sostenitori ha cercato di impedire loro di entrare, ma hanno insistito per stare con i loro colleghi maschi.

Dopo l'imprigionamento, i distretti vicini hanno minacciato un'azione simile e i sindacati si sono espressi a sostegno. Nel 1921 la legge sulle autorità locali (disposizioni finanziarie) fu approvata dal parlamento, per pareggiare gli oneri fiscali.

A causa delle dure condizioni carcerarie, Minnie Lansbury morì nel 1922.

Nel 1936, quando Oswald Mosely e la sua Unione Britannica dei Fascisti annunciarono che avrebbero marciato attraverso gli Spitalfields popolati da ebrei, non avevano previsto una così grande protesta pubblica. Quella che seguì divenne nota come la battaglia di Cable Street.

Beattie Orwell aveva 19 anni all'epoca ed essendo ebreo considerava questa lotta come personale. Il giorno della marcia si è diretta ad Aldgate e ha visto migliaia di manifestanti: ebrei, comunisti e portuali irlandesi. Ci sono stati scontri con la polizia, camion ribaltati e persone che gridavano “non devono passare”.

I manifestanti erano più numerosi sia della polizia che dei fascisti, che furono costretti a tornare indietro. Beattie ricorda un grande applauso quando è arrivata la notizia della loro vittoria.

La battaglia di Cable Street è un evento fondamentale nella storia dell'East End, ma è spesso raccontata da una prospettiva maschile. Donne come Beattie dimostrano che c'erano donne presenti, che hanno mostrato un enorme coraggio di fronte a un grande pericolo.

Nel 1970 si formò il Gay Liberation Front (GLF) di Londra, in seguito ai disordini di Stonewall dell'anno prima. Traendo ispirazione dal movimento per i diritti civili dei neri, questa è stata una nuova era per i diritti dei gay.

Anny Brackx è stata coinvolta in GLF fin dai primi giorni. Era particolarmente interessata all'alloggio e all'idea della vita in comune, in cui "i bambini sono la responsabilità condivisa del gruppo [e] nessun sistema di ruolo di genere funzionerebbe" All'epoca c'era una crisi abitativa generale, ma era un problema particolare per le identità personali queer che non corrispondono a idee consolidate di sessualità e genere, in particolare le norme eterosessuali comunitarie poiché avevano maggiori probabilità di essere diffamate o picchiate nella loro ricerca di una casa.

Anny è stata coinvolta nell'occupazione abusiva di Hackney che occupava un'area abbandonata o non occupata di terreno o un edificio, che l'occupante non possiede, affitta o altrimenti ha il permesso di usare la scena. I residenti locali spesso dicevano alla comunità lesbica quando una casa sarebbe diventata vuota perché non volevano una proprietà fatiscente accanto. Erano riconosciuti come un gruppo che riparava e manteneva le case.

Nonostante siano state coinvolte nello sviluppo del manifesto GLF, una dichiarazione scritta che esprime intenzioni, motivazioni e punti di vista, le donne sono state ancora sommerse dagli uomini in termini di numeri e questioni discusse. Alcuni uomini gay più anziani non sentivano affatto che le donne appartenessero perché il lesbismo non era illegale. Le donne decisero di staccarsi.

Molte si sono unite al Movimento di Liberazione delle Donne, ma non si sono trovate più le benvenute. Quando hanno cercato di inserire il tema del lesbismo nell'agenda, sono stati accusati di essere "problemi privati". Ci sarebbero voluti anni di dibattito e antagonismo prima che il lesbismo non fosse più un problema che divideva il movimento.

Ellen era una bambina degli anni '60. Ha frequentato la scuola d'arte, si è unita alla CND e ha avuto un fidanzato con i capelli lunghi. Tutto con orrore dei suoi genitori.

Quando una donna è venuta e ha tenuto un discorso al suo gruppo CND dicendo che le donne erano necessarie per partecipare a una veglia al Greenham Common, si è resa conto che doveva andare. All'epoca c'era un'atmosfera generale di paura intorno alla distruzione nucleare: tutti pensavano davvero che il mondo potesse finire. Quindi è andata con alcuni amici e ha trovato l'evento così stimolante che in seguito è tornata, trascorrendo lì i due anni successivi.

La vita al campo era un duro lavoro. Molto tempo è stato speso cercando di riscaldarsi e le riserve d'acqua sono state mantenute. Spesso era più facile non lavarsi che resistere alle piogge gelate. Lei e le altre donne del campo hanno affrontato molta ostilità da parte di coloro che vivono nella zona, incluso essere state sputate per strada mentre facevano la spesa.

È stata coinvolta in una serie di azioni dirette mentre era lì, incluso l'abbattimento della recinzione intorno alla base. Molti intorno a lei hanno subito la violenza della polizia ed Ellen è stata arrestata. Per lei questo non significava nulla in confronto a ciò che rappresentavano i missili nucleari.

Nancy è nata nell'attivismo: sua madre era al picchetto a Grunswick e suo padre era segretario generale del Partito Socialista. Ma come molti adolescenti, si è ribellata.

Lo sciopero dei minatori del 1984 fu per lei un punto di svolta. Aveva visto l'impatto della disoccupazione di massa sulla sua famiglia a Liverpool e si era resa conto che anche i minatori stavano combattendo, così si è unita al Miners' Support Group a Islington.

Da qui il suo attivismo è cresciuto a dismisura. Nel 1985 Nancy è diventata un'organizzatrice chiave nel movimento contro la coscrizione YTS, che ha visto 250.000 studenti scioperare a livello nazionale. È stata anche coinvolta in alcune delle prime manifestazioni di poll tax in Inghilterra negli anni '90, protestando fuori dai tribunali nella foresta di Waltham e organizzando un rogo di massa delle bollette della tassa sui sondaggi. Vincere questo è stato uno dei suoi momenti più belli.

L'attivismo di Nancy continua oggi. Nel 2005 ha condotto con successo una campagna con le commensali locali contro la privatizzazione del processo di trasformazione della proprietà dallo stato o dal governo in mani private delle cene scolastiche nella foresta di Waltham, ed è stata regolarmente vista alle proteste di Butterfields Won't Budge. Si è anche candidata al parlamento come candidata TUSC per Walthamstow.

Nel luglio 1981 il marito di Afia Begum è stato ucciso in un incendio in casa. Le era stato dato il permesso dal Ministero degli Interni di venire a vivere con lui, ma ora che era morto lei e il suo bambino di un anno sono stati minacciati di espulsione per l'azione di allontanare qualcuno da un paese. L'Afia Begum Defense Campaign si è formata per occuparsi della parte legale. La Sari Squad si è costituita per intraprendere azioni dirette utilizzando azioni, come scioperi e proteste, piuttosto che discussioni e trattative.

La Sari Squad era un gruppo di donne asiatiche che si formarono in seguito a migliaia di casi di immigrazione simili in quel periodo. Hanno commesso molti atti di disobbedienza civile, il rifiuto di rispettare alcune leggi considerate ingiuste, come forma pacifica di protesta politica, incluso incatenarsi alle ringhiere fuori dalla casa del deputato conservatore Leon Brittan. Sono stati arrestati e portati alla stazione di polizia, dove sono stati costretti a spogliarsi e sono stati perquisiti di fronte a poliziotti di sesso maschile. In tribunale un testimone dell'accusa, un vicino di Leon Brittan, ha detto: "Se non ti piacciono le leggi di questa terra, perché non torni nel tuo paese". Il giudice li ha condannati ciascuno ad essere legato per £ 1000 per un anno per mantenere la pace.

La Squadra Sari non si è arresa. Il deputato di Leyton Harry Cohen ha sollevato una mozione del primo giorno, una proposta formale presentata da un membro del Parlamento per il dibattito alla Camera dei Comuni da presentare in parlamento e il caso è stato portato alla Corte europea dei diritti dell'uomo. Prima che la commissione potesse pronunciarsi, tuttavia, Afia fu arrestata in un raid all'alba e deportata.

East London negli anni '70 non era un bel posto se eri bengalese.Julie Begum ricorda che da bambina andare a scuola e tornare era un incubo, e c'erano molte aree vietate. La comunità bengalese sapeva di non essere desiderata e non accettata, e la maggior parte delle persone cercava di tenere la testa bassa ed evitare gli attacchi.

Nel 1978 l'omicidio di Altab Ali ha innescato un enorme cambiamento. I giovani in particolare si sono arrabbiati e hanno iniziato a organizzarsi. Ma Julie era frustrata dal fatto che fossero sempre gli stessi uomini, a dire le stesse cose alle riunioni antirazziste. Insieme ad altre donne bengalesi e non bengalesi, ha fondato Women Unite Against Racism.

Durante una protesta a Bethnal Green Road, Julie ricorda che la polizia voleva attaccare i giovani con i loro cani. Lei e le altre donne sono arrivate davanti per proteggere gli uomini, e la polizia è stata costretta a fare marcia indietro.

“[La] polizia può comportarsi in modo molto diverso se hanno a che fare solo con giovani uomini. C'era tanta solidarietà ed è stato bello".

Il gruppo è andato anche porta a porta incoraggiando le donne a votare. Molti erano troppo spaventati, quindi hanno organizzato scorte sicure ai seggi elettorali. Questo ha giocato un ruolo chiave nella sconfitta del BNP nelle elezioni di Tower Hamlets del 1994.

Negli anni '90 è stata progettata una strada di collegamento M11, che avrebbe squarciato il cuore di Leytonstone, portando con sé alberi secolari, spazi verdi e abitazioni.

Carol Vincent ha visto i suoi vicini ricevere ordini di espropriazione e le loro case sono state liberate e sbarrate. I manifestanti ambientalisti sono arrivati ​​da tutto il paese offrendo aiuto. Hanno fatto irruzione nelle case e le hanno occupate.

La casa di fronte a quella di Carol divenne nota come Euphoria. I manifestanti lo dipingevano con colori vivaci e coltivavano ortaggi nell'orto. Quando è iniziata la demolizione, le guardie di sicurezza hanno cercato di rimuovere gli attivisti. Hanno tolto le scale e tolto l'elettricità, ma i manifestanti hanno solo eretto scale e si sono allacciati alle utenze di altre case. Carol ha eretto un sistema di carrucole per sollevare il cibo da casa sua.

Vicino alla stazione di Leytonstone c'era un antico tasso destinato alla demolizione. Carol e i manifestanti formarono un cerchio intorno, rifiutandosi di muoversi. Sfortunatamente, un paio di persone si sono allontanate, il che ha permesso alle guardie di sicurezza di entrare. Hanno arrestato Carol e gli altri manifestanti e hanno abbattuto l'albero.

Nonostante i migliori sforzi, la demolizione continuò. All'epoca era un posto terribile in cui vivere, con fango e polvere ovunque. Coloro che erano i proprietari di casa hanno ottenuto un risarcimento economico per l'interruzione. Gli inquilini del comune come Carol non hanno ottenuto nulla.

Hibo è nato in Somalia in una famiglia numerosa. È stata svegliata al mattino da asini e capre. Era una vita idilliaca. Poi è successo qualcosa che ha cambiato tutto: a sei anni Hibo è diventata vittima della Mutilazione Genitale Femminile, la pratica di rimuovere parzialmente o totalmente i genitali esterni di ragazze e giovani donne per ragioni non mediche. . Non ne parlerebbe per quasi 40 anni.

Dopo lo scoppio della guerra, Hibo si recò a Londra. Si è sposata, ha avuto sette figli e ha iniziato la formazione come assistente all'insegnamento. Come parte della sua formazione ha dovuto scrivere un saggio sulla protezione dei bambini. Suo marito le ha suggerito di scrivere delle sue esperienze. Sebbene all'inizio fosse riluttante, una volta iniziata non riusciva a smettere. Ha lavorato tutta la notte, crollando molte volte. La mattina dopo portò il suo tema al preside e gli disse che non sarebbe andata finché lui non l'avrebbe letto.

Le chiese immediatamente di parlare con l'altro personale. Da allora non ha più smesso di andare di scuola in scuola parlando con il personale, e ora con gli studenti, delle MGF.

Uno dei suoi momenti di maggiore orgoglio è stato quando una bambina è rimasta indietro per dire a Hibo che era stata tagliata, ed era preoccupata che sarebbe successa la stessa cosa alle sue sorelle. Per Hibo, salvare solo un bambino ne vale la pena.

Sabeha si è trasferita alla Boundary Estate con il suo giovane figlio. Soffrendo di depressione postnatale e non conoscendo nessuno, sapeva che doveva uscire e fare qualcosa.

È stata coinvolta nel Boundary Women's Group, che stava cercando di creare luoghi sicuri per far giocare i bambini. La tenuta era in rovina e piena di criminalità, quindi hanno costruito un parco giochi, incoraggiando più bambini a uscire e giocare.

Sabeha è stata sempre più coinvolta e quando si è presentato un posto vacante per gestire il gruppo, è stata assunta. Il suo lavoro ora si concentra sulla rottura dell'isolamento e sul rafforzamento della fiducia nelle altre donne. Fa rete con le scuole, i servizi NHS locali ed esce nella tenuta.

Uno dei momenti di maggiore orgoglio di Sabeha è stato un progetto di trapuntatura utilizzando le tradizionali tecniche di ricamo bengalesi. La trapunta rappresentava il modo in cui le donne si sentivano nei confronti dell'area in cui vivevano ed è stata lanciata presso il municipio di Shoreditch. Il curatore del Museum of London lo ha definito “sbalorditivo”. Né Sabeha né le altre donne avevano considerato il loro lavoro in questo modo prima.

Sabeha non si identificava come attivista, ma il suo lavoro incarna il tipo di "attivismo gentile" in cui le donne eccellono e crea ondate di cambiamento.

Mentre lavorava a Chingford insegnando agli adolescenti esclusi, Rachel notò che stava succedendo qualcosa quando uscirono: il loro comportamento migliorò enormemente. Ha studiato cosa stava succedendo e si è imbattuta nella pedagogia della scuola forestale, un metodo o una pratica di insegnamento.

Rachel ha sempre amato stare all'aperto. Da bambina portava le lumache a fare un giro sul suo triciclo e aveva un serbatoio di onice domestico. Ha deciso di allenarsi come dirigente di una scuola forestale e sapeva esattamente dove voleva farlo.

Non sembrava che nella Low Hall Conservation Area di Walthamstow fosse in corso un gran numero di interventi di conservazione. Era coperto di cacca di cane, aghi e segni di traversine ruvide. Ma Rachel fu colpita dal canto degli uccelli e ne vide il potenziale. Ha inviato un'e-mail al consiglio e ha chiesto loro se poteva usare lo spazio. Dopo molte insistenze alla fine hanno acconsentito e l'hanno aiutata a ripulire.

Ora non è solo Rachel a usare lo spazio. Oggi vanta sculture d'arte, posti a sedere e scuole locali che gestiscono le proprie sessioni di apprendimento all'aperto.

Rachel è anche coinvolta in Extinction Rebellion. Ha parlato con i suoi figli della crisi climatica e di persone come Greta Thunberg. Hanno deciso che volevano organizzare il loro sciopero scolastico, con cui Rachel li ha aiutati.

Rachel e sua sorella sono stati alcuni dei primi bambini ipovedenti ad andare in una scuola normale. Erano pionieri, ma poteva anche essere piuttosto impegnativo poiché alcuni insegnanti non volevano insegnarglielo.

Queste prime esperienze hanno informato le sue opinioni politiche. Negli anni '90 è entrata a far parte della Greater Manchester Coalition of Disabled People and Disabled People's Direct Action per l'uso di azioni, come scioperi e proteste, piuttosto che discussioni e negoziati Network (DAN). A quel tempo c'erano pochissimi diritti per le persone disabili. Potevi essere licenziato o rifiutato di lavorare a causa della tua disabilità, e non c'era eguale diritto ai servizi. Rachel è stata coinvolta in molte azioni dirette, come fermare il traffico incatenandosi agli autobus a Whitehall. Ci sono stati molti arresti, inclusa la stessa Rachel. Ci sono state anche alcune brutalità della polizia, incluso un famoso incidente in cui hanno fatto cadere qualcuno dalla sedia a rotelle. Il pubblico era solidale e alla fine i Tories furono costretti a passare il Disability Discrimination Act.

Questo periodo è stato una parte importante della sua comprensione della maturità ed essere orgogliosa di chi era.

Rachel attualmente lavora all'Hackney Council ed è sindacalista del suo sindacato. Ha lavorato molto sull'inclusione, inclusa la razza, l'identità sessuale, il genere e la disabilità.

La madre di Zita è caraibica ed è cresciuta con un forte senso di giustizia razziale e sociale. Sua madre le ha insegnato a resistere al razzismo nella propria vita, ma anche a essere solidale con gli altri.

Nel 2010 Zita ha fondato Black Activists Rising Against Cuts (BARAC) UK con Lee Jasper. Sapevano che il governo di coalizione avrebbe introdotto enormi tagli, che avrebbero avuto un impatto sproporzionato sui lavoratori neri, sugli utenti dei servizi e sulle comunità. L'approfondimento del razzismo e dell'ingiustizia va di pari passo con l'austerità un'ideologia economica per limitare la spesa pubblica (ad es. su scuole, ospedali, ecc.) al fine di ridurre i disavanzi pubblici, quindi hanno anche co-fondato il Movimento contro la xenofobia antipatia o pregiudizio nei confronti delle persone da altri paesi . Hanno combattuto contro l'Immigration Bill, un atto legislativo razzista e divisivo. Sfortunatamente, il disegno di legge è diventato legge poiché a quel tempo tutti i principali partiti stavano assecondando la destra. Lo scandalo Windrush è stato un risultato diretto di quel pezzo di legislazione e Zita ha contribuito a creare BAME Lawyers for Justice, un gruppo ombrello di gruppi per l'uguaglianza razziale e la giustizia. Supporta le singole famiglie che affrontano la deportazione, l'azione di rimuovere qualcuno da un paese e le campagne sull'ambiente ostile e l'ingiustizia affrontata dalle comunità nere.

Zita è stata perseguitata online e nella vita reale dall'estrema destra, inclusa la ricezione di minacce di morte, ma uno dei suoi aggressori è stato perseguito. Molte donne vengono prese di mira online, ma se sei una donna di colore è ancora più al vetriolo. Zita crede che sia un tentativo di mettere a tacere le nostre voci e che tutti abbiano la responsabilità di sfidare la misoginia e gli abusi razzisti.

Attraverso il suo lavoro sindacale Zita ha anche rappresentato centinaia di persone che hanno subito discriminazioni, molestie e bullismo sul lavoro e hanno vinto.

Zita si batte per l'uguaglianza, la libertà, i diritti e la giustizia attraverso l'attivismo e le arti.


Carriera politica e vita successiva

Si oppose al coinvolgimento britannico nella prima guerra mondiale, ma fece parte di un comitato per il controllo del cibo durante il conflitto. Nel 1919 fu eletta al Poplar Borough Council, ricoprendo un ruolo di primo piano nella Poplar Rates Rebellion del 1921, e fu sindaco di Poplar nel 1923/4. [3]

Scurr fu eletto al London County Council, in rappresentanza di Mile End, nel 1925, ma si dimise all'inizio dell'anno successivo. Morì nell'aprile 1927. [3]


  1. 1 Appello per identificare l'uomo dopo i tentativi di rapire uno scolaro a Brick Lane
  2. 2 Genitori avvisati: la polizia dà la caccia a un uomo che cerca di rapire un bambino a Brick Lane
  3. 3 Secondo quanto riferito, Leyton Orient è interessato al terzino del Southend Elvis Bwomono
  1. 4 casi di Covid quasi triplicati in un mese negli ospedali di Barts
  2. 5 Il tuo ristorante turco locale è in questa lista delle semifinali "migliore in Gran Bretagna"?
  3. 6 Famiglie "afflitte dai topi" chiedono più raccolte di rifiuti a Pioppo
  4. 7 Apsana Begum MP: "Dobbiamo affrontare le disuguaglianze sanitarie"
  5. 8 Guilty: Chi è stato condannato o incarcerato nella zona est di Londra questa settimana?
  6. 9 distretti di Londra riceveranno la sovvenzione finale Covid dopo l'estensione del programma
  7. 10 Data del processo fissata per il deputato Apsana Begum accusato di "frode immobiliare"

È unita alla lista dalla sua collega attivista di East London, Julia Scurr, che era un'importante attivista a favore delle donne che lavorano nell'East End.

Nata a Limehouse nel 1871, organizzò una grande manifestazione contro la disoccupazione nel 1905, incontrando successivamente il primo ministro Arthur Balfour.

Fu eletta nel Poplar Board of Guardians nel 1907, in rappresentanza del partito laburista.

Julia inizialmente si unì alla East London Federation of Suffragettes di Sylvia Pankhurst, ma nel 1914 passò alle nuove United Suffragists, venendo eletta come uno dei suoi vicepresidenti.

Nel 1919, Julia fu eletta al Poplar Borough Council e fu sindaco durante il 1923/24.

Nel 1925 fu eletta rappresentante di Mile End al London County Council, ma si dimise l'anno successivo e morì nell'aprile 1927.

Sono inclusi anche Minnie Lansbury e suo suocero George.

Minnie nacque a Stepney nel 1889 da una famiglia ebrea che era fuggita dalla povertà e dalle persecuzioni a Londra. Suo padre, Isaac Glassman, non poté votare fino al 1913, quando pagò la tassa di £ 5 per diventare cittadino britannico.

L'anno dopo, Minnie sposò Edgar Lansbury, il cui padre George Lansbury era stato deputato di Bow e Bromley tra il 1910 e il 1912.

Minnie, un'insegnante, è stata coinvolta nell'Unione Nazionale degli Insegnanti, chiedendo la parità di retribuzione per le donne. Si unì anche alla Federazione delle Suffragette dell'East London e svolse un ruolo chiave nel loro comitato centrale.

Fu eletta assessore al Poplar Council dopo la prima guerra mondiale e nel 1921 fu una delle cinque donne ad essere incarcerate per essersi rifiutate di addebitare le tariffe intere ai loro elettori poveri.

Morì nel 1922 all'età di soli 32 anni, con migliaia di persone in lutto che si presentarono per le strade il giorno del suo funerale.

George Lansbury, che aveva perso il suo seggio in un'elezione suppletiva dopo essersi dimesso per contestarlo sulla questione del suffragio femminile, ha continuato a fare campagna per i diritti delle donne.

Fu rieletto deputato di Bow e Bromley nel 1922, rimanendo in carica fino alla sua morte nel 1940. Tra il 1932 e il 1935, prestò servizio come leader del partito laburista e leader dell'opposizione.


Guarda il video: Grazie mille 1speciale 170 iscritti (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Freeland

    Fare errori. Propongo di discuterne. Scrivimi in PM, parla.

  2. Gardaramar

    D'accordo, il pensiero straordinario

  3. Ardaleah

    Frase notevole

  4. Vudobei

    Voglio dire, permetti l'errore. Scrivimi in PM, ci pensiamo noi.

  5. Wryhta

    E tutto?

  6. Zolojas

    Il nostro CSKA e Mosca Spartak stanno giocando.



Scrivi un messaggio