Articoli

Battaglia di Crefeld, 23 giugno 1758 (Germania)

Battaglia di Crefeld, 23 giugno 1758 (Germania)



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Battaglia di Crefeld, 23 giugno 1758 (Germania)

Battaglia nella guerra dei sette anni tra i francesi guidati dal conte di Clermont e un esercito tedesco sostenuto dall'inglese sotto Ferdinando di Brunswick. I francesi, con un esercito di 47.000 uomini, erano in una posizione forte, di fronte a Ferdinando con 33.000 uomini. Ferdinando finse attacchi contro il centro e la destra francesi, mentre preparava un attacco di fianco alla sinistra francese, che ebbe successo, e costrinse l'esercito francese a ritirarsi con la perdita di oltre 4.000 uomini, rispetto a una perdita tedesca di soli 1.700. Come risultato della battaglia, i francesi non furono in grado di aiutare i loro alleati austriaci.

Libri sulla guerra dei sette anni | Indice dei temi: Guerra dei sette anni


Neersen nella regione del Nord Reno-Westfalia è una città in Germania - circa 308 miglia o (496 km) a ovest di Berlino, la capitale del paese.

L'ora corrente a Neersen è adesso 23:24 (giovedì) . Il fuso orario locale è denominato " Europe/Berlin " con un offset di 1 ora dall'UTC. A seconda delle tue modalità di viaggio, queste destinazioni più grandi potrebbero essere interessanti per te: L'Aia, Haarlem, Arnhem, Amsterdam e Bruxelles. Mentre sei qui, assicurati di dare un'occhiata a L'Aia. Abbiamo incontrato alcuni video sul web. Scorri verso il basso per vedere il preferito o seleziona la raccolta video nella navigazione. Sei curioso di conoscere i possibili luoghi di interesse turistico e fatti a Neersen? Abbiamo raccolto alcune referenze sulla nostra pagina delle attrazioni.

Video

2/2 Parade 2010 der Junggesellen-Bruderschaft Bettrath

4:40 min di Stephan Köster
Visualizzazioni: 3667 Valutazione: 5.00

Die Parade der St. Johannes-Junggesellen-Bruderschaft Hoven-Bettrath-Lockhütte am 16.05.2010 ..

1/2 Parade 2010 der Junggesellen-Bruderschaft Bettrath

7:31 min di Stephan Köster
Visualizzazioni: 3433 Valutazione: 4.20

Die Parade der St. Johannes-Junggesellen-Bruderschaft Hoven-Bettrath-Lockhütte am 16.05.2010 ..

Elettroutensili Hitachi

3:36 min di Stephan Kraus
Visualizzazioni: 2413 Valutazione: 5.00

Imagefilm Hitachi Powertools Mit Aufnahmen aus der IDM sowie vom Supercross Dortmund 2010. Musik by surey. ..

Parata 2011 der Junggesellen-Bruderschaft Bettrath

13:58 min di Stephan Köster
Visualizzazioni: 1771 Valutazione: 5.00

Die komplette Parade der St. Johannes-Junggesellen-Bruderschaft a Bettrath am Montag, il 06.06.2011. ..

I video forniti da Youtube sono sotto il copyright dei rispettivi proprietari.

Fatti interessanti su questa posizione

Signoria di Myllendonk

La Signoria di Myllendonk (a volte scritto "Millendonk") era una tenuta del Sacro Romano Impero, situata nella parte occidentale della Renania settentrionale-Vestfalia, in Germania. Confinava con il Ducato di Jülich a ovest ea nord, la Signoria di Dyck a sud e l'Arcivescovado di Colonia a est e sud-est. La signoria conteneva Grevenbroich e il castello di Myllendonk. Dal 1700 Myllendonk era una tenuta imperiale con voto nel banco dei conti di Westfalia.

Bökelbergstadion

Il Bökelbergstadion era uno stadio di calcio a Mönchengladbach, in Germania.

Stazione di Mönchengladbach-Lürrip

La stazione di Mönchengladbach-Lürrip è una stazione di passaggio nella città di Mönchengladbach, nello stato tedesco del Nord Reno-Westfalia. La stazione è stata aperta nel 1980 o 1981 sulla linea ferroviaria Mönchengladbach–Düsseldorf aperta tra Mönchengladbach e Neuss dalla compagnia ferroviaria Aachen-Düsseldorf-Ruhrort il 16 dicembre 1852. Ha due binari ed è classificata dalla Deutsche Bahn come stazione di categoria 6 .

Battaglia di Krefeld

La battaglia di Krefeld (a volte indicata con il nome francese di Créfeld) fu una battaglia combattuta il 23 giugno 1758 tra un esercito prussiano-hannoveriano e un esercito francese durante la guerra dei sette anni.

Viersen (distretto)

Viersen è un Kreis (distretto) nella parte occidentale del Nord Reno-Westfalia, in Germania. I distretti vicini sono Cleves, Wesel, Krefeld, Neuss, Mönchengladbach, Heinsberg e la provincia olandese del Limburgo.


L'esercito di Hannover guidato da Ferdinando, fratello del duca di Brunswick, aveva ricacciato attraverso il Reno i francesi guidati dal conte di Clermont. Lo stesso esercito di Ferdinando aveva attraversato la riva sinistra del Reno ed era ora in grado di minacciare la stessa frontiera della Francia. La battaglia di Rheinberg combattuta il 12 giugno si è rivelata indecisa. Clermont, che aveva da poco sostituito il duca di Richelieu al comando dell'esercito francese, stava tentando di arginare l'avanzata di Ferdinando. Scelse una linea difensiva sul lato sud di un canale murato che correva all'incirca a est ea ovest. Il canale murato costituiva quindi una sorta di fortificazione naturale che Clermont riteneva facile da difendere.

Le truppe alleate prussiane e hannover guidate dal duca di Brunswick presero l'iniziativa attaccando le forze difensive francesi trincerate. [2] [3] Dopo aver simulato un attacco contro il fianco destro di Clermont, Ferdinando eseguì un'ampia marcia di fianco, attraversando il canale fuori dalla vista dei francesi ed emergendo da una zona boscosa sul fianco sinistro di Clermont. Clermont, che si era appena seduto per un pasto di mezzogiorno, era in ritardo nell'invio di rinforzi e, di conseguenza, il suo fianco sinistro è stato schiacciato.

Il conte de Gisors, il popolare, carismatico, unico figlio del ministro della guerra francese, il duca di Belle-Isle, fu ferito a morte mentre caricava alla testa dei carabinieri francesi. Il conte di St. Germain, che comandava l'ala sinistra francese, fu comunque in grado di mettere insieme una difesa sufficiente per prevenire una completa disfatta, e l'esercito francese si ritirò dal campo in ordine relativamente buono.

L'Erbprinz, figlio del duca regnante di Brunswick-Wolfenbüttel, che sarebbe poi morto per le ferite riportate nella battaglia di Jena durante le guerre napoleoniche, si distinse in particolare comandando le truppe alleate al fianco. Clermont ha chiesto di essere sollevato dal suo comando dopo questa sconfitta, e il suo desiderio è stato esaudito. Gli succedette al comando il maresciallo de Contades.


Battaglia di Crefeld, 23 giugno 1758 (Germania) - Storia

William Fermor, un emigrato scozzese al servizio della Russia, aveva preso il posto di Apraksin nell'autunno del 1757 e il 22 gennaio 1758 aveva catturato la capitale della Prussia orientale di Königsberg (ora Kaliningrad, Russia). Con l'inizio della primavera, tuttavia, lo scioglimento delle nevi rese impraticabili le strade settentrionali e la sua forza fu temporaneamente immobilizzata. Nella stessa Russia, l'antifrancese Bestuzhev fu arrestato e il potere passò nelle mani del suo rivale Vorontsov.

Ferdinando di Brunswick, con i suoi anglo-Hannover, lanciò un'offensiva vittoriosa contro i francesi in Westfalia e il 27 marzo attraversò il fiume Reno a Emmerich, vicino alla frontiera olandese. Il 23 giugno, con 40.000 uomini, sconfisse 70.000 uomini sotto Louis de Bourbon, conte di Clermont, a Krefeld. L'effetto di quella vittoria, che gli permise di assicurarsi tutta la Germania nordoccidentale, fu appena compensato dai successivi successi francesi più a sud, in Assia e in Turingia. Oltre a rafforzare l'Hannover, l'11 aprile gli inglesi firmarono un nuovo trattato con la Prussia, promettendo un sussidio annuale di 4.000.000 di talleri (£ 670.000), ed entrambe le parti si impegnarono a non fare una pace separata con nessuno degli altri belligeranti.

Federico iniziò la campagna dell'anno con un'offensiva in Slesia, dove Schweidnitz cadde il 16 aprile. Quindi avanzò in Moravia per assediare Olmütz (ora Olomouc, Repubblica Ceca). A luglio, però, gli austriaci costrinsero Federico ad abbandonare l'assedio minacciando le sue basi di rifornimento. Nel nord, nel frattempo, un nuovo attacco svedese alla Pomerania prussiana veniva respinto da Lehwaldt, ma i russi erano di nuovo in marcia, diretti a sud-ovest dalla Prussia orientale verso il fiume Oder e il Brandeburgo.

Per sfuggire agli austriaci, Federico dovette marciare prima verso nord-ovest in Boemia, poi verso nord attraverso la Slesia. I 52.000 russi di Fermor, dopo aver raggiunto l'Oder, iniziarono l'assedio di Küstrin (ora Kostrzyn nad Odra, Polonia) il 15 agosto, ma Federico era a Francoforte sull'Oder il 20 agosto. Quindi si spostò attorno al fianco orientale di Fermor e, con un totale di di 36.000 uomini, attaccò i russi a Zorndorf (ora Sarbinowo, Polonia) il 25 agosto. Nella battaglia più sanguinosa della guerra, i russi persero 42.000, con 21.000 morti, ei prussiani persero 13.500. Lasciando Christoph von Dohna a inseguire i russi sconfitti, Federico si affrettò a tornare in Sassonia per salvare suo fratello, il principe Enrico, dall'attacco delle forze austriache superiori sotto Daun. Daun si è ritirato fino a quando non ha trovato una posizione forte a Kittlitz, dove ha deciso di restare con i suoi 90.000 uomini. Federico, con 37.000, avanzò fino a Hochkirch, non credendo che Daun avrebbe azzardato un'offensiva. L'attacco di Daun, nella prima mattinata del 14 ottobre, colse di sorpresa i prussiani, ma Hochkirch si sarebbe rivelato una vittoria costosa per Daun. Perse 7.500 uomini (i prussiani persero 9.500) e non fu in grado di interferire con la ritirata di Federico in Slesia. Daun avanzò di nuovo su Dresda, ma la notizia dell'arrivo di Federico attraverso la Lusazia lo costrinse a ritirarsi a Pirna a novembre.

Hochkirch diede nuovo spirito ai francesi, che dopo Krefeld e Zorndorf erano stati inclini a disperare della loro guerra europea. Étienne-François de Choiseul, duc de Choiseul, divenne ministro degli esteri a dicembre al posto dell'esausto Bernis, le cui proposte di pace separata erano state disprezzate dal governo britannico.

Il Terzo Trattato di Versailles, già redatto alla fine di dicembre 1758, fu firmato nel marzo 1759 e ratificato nel maggio. Sotto i suoi termini gli obblighi francesi di aiuto diretto all'Austria in uomini e denaro furono notevolmente ridotti e il piano del 1757 riguardante i Paesi Bassi e Parma fu scartato. I francesi, tuttavia, dovevano ancora mantenere 100.000 uomini in Germania. Il 13 aprile Ferdinando di Brunswick, che era avanzato contro i francesi nella Germania sudoccidentale, fu sconfitto da Victor-François, 2 e duc de Broglie, a Bergen, vicino a Francoforte sul Meno. Broglie prese Minden, sul fiume Weser, il 9 luglio, aprendo ancora una volta un passaggio in Hannover. Quando il maresciallo Louis Georges Érasme, marchese de Contades, si unì a Broglie, i francesi potevano schierare 60.000 uomini contro i 43.000 anglo-Hannover di Ferdinando. Il 1 agosto, tuttavia, nella battaglia di Minden, Ferdinando riuscì ad attirare Contades in uno scontro che, grazie in parte a un incidente e in parte a combattimenti straordinariamente ostinati da parte dei reggimenti britannici, portò alla completa disfatta dei francesi.

Choiseul aveva sollevato la Francia dai suoi impegni più pesanti con l'Austria per proseguire con maggior vigore la guerra contro la Gran Bretagna. Progettò un'ambiziosa invasione attraverso la Manica, con sbarchi intorno a Londra e in Scozia. Per trasportare e scortare le spedizioni, la flotta mediterranea di Tolone fu chiamata a unirsi alla flotta atlantica a Brest. Sulla sua strada verso nord, l'ex flotta fu attaccata e dispersa da Boscawen nella battaglia di Lagos (19 agosto) al largo della costa portoghese. Nel frattempo, Edward Hawke stava mantenendo il blocco di Brest. Il 9 novembre Hawke si ritirò nelle acque inglesi e la flotta di Brest prese il mare. Hawke poi riapparve e nella battaglia di Quiberon Bay (20-21 novembre) i francesi subirono una sconfitta decisiva. Non solo l'invasione pianificata fu eliminata, ma fu stabilita la superiorità navale britannica per il resto della guerra.

Minden, Lagos e Quiberon Bay, insieme agli straordinari successi in Nord America - la cattura di Fort Niagara il 24 luglio e, cosa molto più significativa, quella del Quebec il 13 settembre - fecero del 1759 l'annus mirabilis per gli inglesi. Dalla sua posizione di forza, il governo iniziò i negoziati per la pace con la Francia. Le condizioni della Gran Bretagna erano troppo rigide per essere accettate dai francesi e le sue proposte furono fatte in associazione con il suo alleato prussiano, che, alla fine dell'anno, non era in grado di aspettarsi un trattamento favorevole dai suoi nemici. Inoltre, l'Austria e la Russia si sono fortemente opposte al trattamento separato della Francia con gli inglesi.

Nel maggio 1759 il comando russo era stato trasferito da Fermor a Pyotr Saltykov. Avanzando attraverso la Polonia attraverso Poznań e nel Brandeburgo con 70.000 uomini, Saltykov sconfisse 26.000 prussiani sotto Carl Heinrich von Wedel a Züllichau (ora Sulechów, Polonia), a est di Crossen an der Oder (ora Krosno Odrzańskie, Polonia), il 23 luglio. si mosse lungo l'Oder verso Francoforte mentre Daun inviò 35.000 austriaci sotto Gedeone Ernest, Freiherr von Laudon, verso nord dalla Sassonia per unire le forze con lui. Frederick, che stava affrontando Daun, si mosse prontamente per bloccare l'incrocio austro-russo, ma non ci riuscì. Dopo aver unito le forze con Wedel e con un altro esercito prussiano, sotto Friedrich August von Finck, Federico, che ora comandava circa 50.000 uomini, attaccò coraggiosamente la posizione austro-russa a Kunersdorf (ora Kunowice, Polonia), a est di Francoforte, il 12 agosto. il risultato fu un disastro spaventoso per Federico, che in sei ore perse più di 18.000 uomini. Saltykov non fece uso immediato della sua vittoria, ma Daun, avanzando contro le forze prussiane diminuite in Sassonia, prese Dresda il 14 settembre.

I tentativi di ulteriore azione concertata di Daun e Saltykov furono frustrati dagli abili movimenti di Federico dopo Kunersdorf. Quando la mancanza di rifornimenti costrinse Saltykov a ritirarsi dalla scena, Frederick si rivolse di nuovo a Daun. Finck fu inviato con più di 12.000 uomini ad attaccare le retrovie di Daun, ma fu sorpreso da 42.000 uomini di Daun a Maxen, a sud di Dresda, e dovette arrendersi (21 novembre). L'anno era stato brutto per Federico, e la necessità di rafforzarlo dopo che Kunersdorf aveva precluso il pieno sfruttamento della vittoria di Ferdinando a Minden.


Località correlate

  • Vossberg (Meclemburgo-Pomerania Anteriore)
  • Vossberg (Bassa Sassonia)
  • Vossberg (Brandeburgo)
  • Vossbarg (Bassa Sassonia)
  • Vosloge (Bassa Sassonia)
  • Voslesrieth (Baviera)
  • Voshovel (Nord Reno-Westfalia)
  • Vosdiek (Bassa Sassonia)
  • Vorwohle (Bassa Sassonia)
  • Vorwohlde (Bassa Sassonia)
  • Vorwerk Stolp (Brandeburgo)
  • Vorwerk Steinberg (Meclemburgo-Pomerania Anteriore)
  • Russow (Meclemburgo-Pomerania Occidentale)
  • Vorwerk Roskow (Brandeburgo)
  • Vorwerk Peterhof (Brandeburgo)
  • Vorwerk Neuhof (Brandeburgo)

Battaglia di Crefeld, 23 giugno 1758 (Germania) - Storia

Battaglie nella storia: 1700 - 1799


Due rivoluzioni nel 1917 cambiarono per sempre la Russia. Come i russi passarono dall'impero ai bolscevichi? Pace, terra e pane governo:

Guerre greco-persiane
Chiamato anche il guerre persiane, le guerre greco-persiane furono combattute per quasi mezzo secolo dal 492 al 449 a.C. La Grecia ha vinto contro enormi probabilità. Ecco di più:

La transizione del Messico dalla dittatura alla repubblica costituzionale si è tradotta in dieci anni disordinati di schermaglie nella storia messicana.

Altro dalla rivoluzione messicana:

Viaggi nella Storia
Quando è arrivata quale nave è arrivata con chi a bordo e dove è affondata se non l'ha fatto?

Il più grande di tutti i governanti barbari, Attila ha preso a calci le spalle su larga scala.


Contenuti

Nel campo dell'Hückelsmay sul territorio della moderna foresta forestale, un distretto di Krefeld, si è riunito nella Guerra dei sette anni il 23 giugno 1758 Le truppe alleate sotto il comando del principe Ferdinando di Brunswick e un esercito francese sotto la guida del Conte di Clermont alla periferia sud di Krefeld insieme. I francesi di stanza a Fischeln avevano già preso posizione con 47.000 uomini davanti alla Landwehr al passaggio vicino all'Hückelsmay e si aspettavano un attacco da nord di Ferdinando, che si accampava con un totale di 32.000 uomini tra Kempen e Hüls. Il principe Ferdinando, tuttavia, ordinò un attacco da sud dopo che le posizioni francesi erano state aggirate via Vorst e Anrath. I francesi furono colti di sorpresa dall'esercito del principe e costretti a est nelle tenaglie tra la Landwehr a nord e un fossato a sud, dove furono annientati. La riserva francese non riuscì a ottenere nulla e, dopo aspri combattimenti con altre truppe prussiane a cavallo intervenute nella battaglia da nord tramite la Landwehr, dovette ritirarsi più a est. In tarda serata la battaglia fu decisa ei francesi si ritirarono per il momento via Osterath a Neuss.


Guerra dei Sette Anni (1754-1763)

La Guerra dei Sette Anni fu il primo conflitto globale. Aveva due fronti principali. La prima, in Europa, fu l'ostilità tra la Prussia e l'Austria, ancora cocente dopo la guerra di successione austriaca, che si allargò attraverso alleanze a tutta l'Europa. La seconda erano le rivalità coloniali tra Gran Bretagna, Francia e Spagna, conosciute in America come la guerra franco-indiana, che iniziarono nel 1754 con il conflitto per il controllo della valle dell'Ohio. La Guerra dei Sette Anni iniziò in una raffica di attività diplomatica che sfociò in una rivoluzione diplomatica e nel capovolgimento delle alleanze della Guerra di Successione austriaca. Prima Gran Bretagna e Prussia si allearono (gennaio 1756), seguite da Francia e Austria, tradizionalmente nemiche. I combattimenti iniziarono con l'invasione e la sconfitta della Sassonia da parte di Federico II di Prussia (agosto-ottobre 1756), anche se il conflitto principale non iniziò fino all'anno successivo.
Nel gennaio 1757 il Sacro Romano Impero, guidato da Maria Teresa d'Asburgo, imperatrice d'Austria (sebbene suo marito Francesco I fosse imperatore del Sacro Romano Impero), dichiarò guerra alla Prussia, che ora si trovava circondata da nemici, con popolazioni e risorse molto maggiori. La risposta di Federico fu di invadere la Boemia, dove sconfisse gli austriaci nella battaglia di Praga (6 maggio 1757), anche se fu lui stesso sconfitto a Kolin (18 giugno 1757) e costretto a ritirarsi, anche se poi sconfisse un esercito francese e austriaco in Sassonia nella battaglia di Rossbach (5 novembre 1757) e un esercito austriaco che invade la Slesia nella battaglia di Leuthen (5 dicembre 1757. Lo stesso anno vide Clive d'India sconfiggere i francesi in India nella battaglia di Plassey (23 giugno), e i francesi occupano Hannover, dopo aver sconfitto il duca di Cumberland ad Hastenbeck, costringendolo a firmare la Convenzione di Kloster-Zeven

L'occupazione francese di Hannover fu di breve durata e un esercito congiunto britannico e Hannover sconfisse uno franco-austriaco a Crefeld (giugno 1758), seguito due mesi dopo dalla vittoria di Federico sui russi a Zorndorg (agosto 1758), fermando la loro avanzata. Gli austriaci riuscirono a infliggere una rara sconfitta a Federico a Hochkirck (ottobre 1758), ma non ne approfittarono

Il 1759 vide la Prussia arretrata, ma la Gran Bretagna trionfò. Federico fu sconfitto dai russi a Kunersdorf (agosto) e dagli austriaci a Maxen (novembre). Al contrario, la Gran Bretagna ha vinto in terra, in mare e nelle colonie. Agosto vide la battaglia di Minden (1 agosto), dove una forza combinata britannica e di Hannover sconfisse un nuovo attacco francese, e la battaglia navale di Lagos (7-18 agosto 1759, al largo del Portogallo), dove una flotta francese intendeva invadere L'Inghilterra è stata sconfitta. Settembre ha visto la cattura del Quebec dai francesi, e il 20 novembre la battaglia navale di Quiberon Bay (Bretagna), la sconfitta di una flotta francese destinata all'invasione della Scozia.

Il successo britannico continuò nel 1760, con la vittoria sui francesi in India nella battaglia di Wandiwash (Madras, 22 gennaio), che pose fine alle speranze francesi di una vittoria in India. Vide anche un certo successo per Federico II, nonostante una breve occupazione di Berlino da parte dei russi in ottobre. Ha sconfitto gli austriaci a Torgau (3 novembre), anche se le perdite sono state pesanti da entrambe le parti. Il 1761 continuò nella stessa direzione, con il successo britannico a Pondicherry (gennaio) e i tedeschi che sconfissero i francesi a Villinghause (15 luglio). A questo punto, la natura della guerra fu cambiata dalla morte di due monarchi. La prima fu la morte di Giorgio II e l'ascesa al trono di Giorgio III, che pose fine agli aiuti britannici alla Prussia. Proprio quando sembrava che la Prussia fosse condannata, lo zar Pietro III successe al trono russo (gennaio 1762). Il nuovo Zar era un grande ammiratore di Federico II, e si mosse rapidamente per porre fine alla guerra tra Prussia e Russia (Trattato di San Pietroburgo, 5 maggio 1762). La guerra si volse ora decisamente verso la Gran Bretagna e la Prussia. Federico II sconfisse gli austriaci a Burkersdorf (21 luglio 1762) e Reichenbach (16 agosto), riconquistando tutto il territorio perduto, mentre gli inglesi catturarono l'Avana e Manila agli spagnoli. La pace tra Gran Bretagna e Francia fu restaurata dai trattati di Fontainebleau (3 novembre 1763) e di Parigi (10 febbraio 1763), in cui la Gran Bretagna restituiva Cuba e le Filippine alla Spagna, mentre conservava le sue conquiste dai francesi in Canada, America e India . Cinque giorni dopo il Trattato di Hubertusberg (15 febbraio 1763) vide la pace tra Austria, Prussia e Sassonia, confermando la Slesia come territorio prussiano.

La guerra dei sette anni vide la Gran Bretagna affermarsi come la più grande potenza coloniale, con il controllo sull'India e sul Nord America apparentemente assicurato, mentre la Prussia emerse come la più grande potenza del continente e la forza dominante all'interno della Germania, riducendo ulteriormente il potere del Sacro Romano Impero Impero e Austria asburgica. Federico II di Prussia (Il Grande) emerge come il leader più notevole della guerra. La Prussia era il più piccolo dei principali combattenti, eppure Federico sopravvisse anno dopo anno di campagne e, nonostante si fosse avvicinato alla sconfitta, ne uscì trionfante.


Indice degli articoli

teatro americano

La guerra dei sette anni (francese e indiana) inizia ufficiosamente.

3 luglio - Battaglia di Fort Necessità

Inizia il Congresso di Albany.

Benjamin Franklin scrive il Piano dell'Unione di Albany.

Teatro Europeo

teatro americano

La guerra franco-indiana inizia ufficialmente in America.

30 luglio - Gli indiani Shawano annientano il New River Settlement in Virginia

Teatro Europeo

teatro americano

25 giugno - Distrutto il forte di Vaul in Virginia

12-14 agosto - La battaglia di Fort Chouaguen

La guerra dei 7 anni (francese e indiana) inizia in Europa.

Trattato di Westminster alleanza tra Gran Bretagna e Prussia

Trattato di Versailles alleanza tra Francia e Austria.

Teatro Europeo

9 settembre - Occupazione prussiana di Dresda, Germania

15 ottobre - Capitolazione sassone a Pirna, Germania

teatro americano

Agosto - Battaglia di Fort William Henry (Lago George)

Teatro Europeo

6 maggio - Battaglia di Prag (Boemia)

18 giugno - Battaglia di Kolin (Boemia)

26 luglio - Battaglia di Hastenbeck (Niedersachsen)

30 agosto - Battaglia di Groß Jägersdorf (Prussia orientale), Russia

7 settembre - Battaglia di Moys (Liegnitz, Slesia), Polonia

8 settembre - Convegno di Kloster-Zeven

5 novembre - Battaglia di Rossbach (Sachsen-Anhalt), Germania

22 novembre - Battaglia di Breslavia (Prussia orientale), Polonia

24 novembre - Cattura austriaca di Breslavia (Prussia orientale), Polonia

5 dicembre - Battaglia di Leuthen (Liegnitz, Slesia), Polonia

teatro americano

8 luglio Battaglia alle alture di Carillon

giugno - luglio Assedio di Louisbourg

24-27 agosto - Battaglia a Ft. Frontenac

14 settembre - Battaglia a Ft. Duquesne

Teatro Europeo

16 aprile - Cattura prussiana di Schweidnitz (Slesia), Polonia

Maggio - 1 Luglio - Assedio di Olmütz (Moravia), Repubblica Ceca

23 giugno - Battaglia di Krefeld (Nordrhein-Westfalen), Germania

30 giugno - Agguato a Domstadl (Moravia), Repubblica Ceca

25 agosto - Battaglia di Zorndorf (Neumark), Polonia

14 ottobre - Battaglia di Hochkirch (Sassonia), Germania

6 novembre - Rilievo prussiano di Neiße (Slesia), Polonia

15 novembre - Rilievo prussiano di Kosel (Slesia), Polonia

teatro americano

Giugno - Settembre - L'assedio del Quebec

26 giugno - Battaglia di Niagara

31 luglio Battaglia di Montmorency

13 settembre Battaglia alle pianure di Abramo. Gli inglesi catturano il Quebec, morte dei generali Montcalm e Wolfe.


Battaglia di Wilhelmstahl

Combattenti nella battaglia di Wilhelmstahl: Britannici, Hannover, Prussiani, Brunswickers e Hessiani contro i francesi.

Comandanti nella battaglia di Wilhelmstahl: L'arciduca Ferdinando di Brunswick contro il principe Soubise e il duca d'Estrées.

Dimensioni degli eserciti nella battaglia di Wilhelmstahl: L'esercito di Ferdinando comprendeva 50.000 uomini contro 70.000 truppe francesi.

Uniformi, armi ed equipaggiamento nella battaglia di Wilhelmstahl:
Tutti i soldati europei regolari di questo tempo combattevano con un cappotto uniforme al ginocchio, girato all'indietro su gonna, polsini e risvolti per rivelare un caratteristico colore della fodera del reggimento.

Il copricapo era un tricorno nero con una falda di pizzo, fatta eccezione per i granatieri che indossavano un alto berretto a mitra. In alcuni eserciti la mitra del granatiere stava lasciando il posto a un berretto di pelle d'orso.

L'uniforme era bianca per la maggior parte dei reggimenti francesi, blu per gli eserciti prussiani e tedeschi che seguivano la tradizione prussiana, come Hesse-Darmstadt, e rossa per gli inglesi e gli Hannover. C'erano eccezioni all'interno di ogni esercito. Le truppe della Casa Reale francese indossavano una varietà di cappotti. I reggimenti mercenari stranieri al servizio francese indossavano il rosso. Il cavallo dell'Hannover e dell'Assia si vestiva di bianco. L'artiglieria reale britannica e le guardie a cavallo reali indossavano cappotti blu.

Vincitore della battaglia di Wilhelmstahl: L'esercito alleato sotto il principe Ferdinando.

Reggimenti britannici alla battaglia di Wilhelmstahl:
Le Royal Horse Guards ora sono Blues e Royals.
Le guardie dei dragoni del re ora sono le guardie dei dragoni della regina.
2nd Dragoon Guards in seguito Queen's Bays e ora Queen's Dragoon Guards.
3rd Dragoon Guards in seguito 3rd Carabineers e ora Royal Scots Dragoon Guards.
I Carabinieri in seguito i 3rd Carabineers e ora i Royal Scots Dragoon Guards.
7th Dragoon Guards in seguito 4th/7th Royal Dragoon Guards e ora Royal Dragoon Guards.
1st Royal Dragoons ora Blues e Royals.
6th Inniskilling Dragoons più tardi i 5th Inniskilling Dragoon Guars e ora le Royal Dragoon Guards.
2nd Dragoons, i Royal Scots Greys ora i Royal Scots Dragoon Guards.
7° Dragoni in seguito ussari della regina e ora ussari reali della regina.
10° Dragoni in seguito gli Ussari Reali e ora gli Ussari Reali del Re.
11° Dragoni in seguito gli Ussari Reali e ora gli Ussari Reali del Re.
15° Dragoni Leggeri dopo il 15°/19° gli Ussari Reali del Re e ora i Dragoni Leggeri.
Artiglieria Reale.

Granatiere del 5° Reggimento: Battaglia di Wilhelmstahl il 24 giugno 1762 nella Guerra dei Sette Anni: foto di David Morier

2° Battaglione la Prima Guardia, ora Granatiere.
2° Battaglione Guardie Coldstream.
2° Battaglione il Terzo Guardie, ora le Guardie Scozzesi.
5th Foot dopo i Northumberland Fusiliers e ora il Royal Regiment of Fusiliers.*
8th Foot, il reggimento del re ora il reggimento del duca di Lancaster.
L'11° fanteria più tardi il Devonshire Regiment e ora i Rifles.
12 ° piede più tardi il Reggimento Suffolk e ora il Reggimento Reale Angliano.
20 ° piede dopo i fucilieri del Lancashire e ora il reggimento reale dei fucilieri.
23° piede, i Royal Welch Fusiliers ora i Royal Welch.
24th Foot più tardi i South Wales Borderers e ora il Royal Welch.
25th Foot, in seguito King's Own Scottish Borderers e ora Royal Regiment of Scotland.
33° fanteria, poi reggimento del duca di Wellington e ora reggimento dello Yorkshire.
37th Foot in seguito il Royal Hampshire Regiment e ora il Royal Regiment della Principessa del Galles.
27° fanteria, poi Royal Inniskilling Fusiliers e ora Royal Irish Regiment.
51st Foot più tardi la King's Own Yorkshire Light Infantry e ora il Royal Irish Regiment.
L'87° Highlanders si sciolse dopo la guerra.
88th Highlanders si sciolse dopo la guerra.
*Wilhelmstahl è un onore di battaglia britannico, ma solo per il 5th Foot.

Conto della battaglia di Wilhelmstahl:
Il 1762 vide un completo cambiamento nella condotta della Guerra dei Sette Anni. Il nuovo governo britannico sotto il conte di Bute non condivideva l'entusiasmo di Pitt per il coinvolgimento britannico nella guerra in Germania. La politica di sostegno alla Prussia fu oggetto di revisione, con la possibilità di un trattato di pace franco-britannico.

Mappa della Battaglia di Wilhelmstahl del 24 giugno 1762 nella Guerra dei Sette Anni: mappa di John Fawkes

La Prussia era stata messa in ginocchio dal peso dell'alleanza contro di essa l'esercito prussiano ridotto a 70.000 uomini dalle sue perdite di battaglia logoranti. Poi il 5 gennaio 1762 moriva la zarina Elisabetta, nemica giurata di Federico il Grande. Il nuovo zar fece pace con la Prussia. La marea ha oscillato a suo favore, appena in tempo.

Reggimento Hannover di Dragoni di Veltheim

Ferdinando, arciduca di Brunswick, comandante in capo alleato nella Germania nordoccidentale era perplesso sul futuro delle sue truppe britanniche. I rinforzi per i suoi reggimenti britannici tardarono ad arrivare dall'Inghilterra. I suoi generali britannici indugiarono a Londra dopo l'inverno.

Tuttavia Ferdinando era determinato a essere il primo in campo ea prendere l'iniziativa con l'esercito più forte che avesse mai comandato.

Una forza sotto Lückner fu inviata per catturare la fortezza di Sababurg il 21 giugno 1762.

I comandanti francesi Soubise e D'Estrées avanzarono per occupare l'area intorno alle città di Grebenstein, Burguffeln, Meimbressen e Wilhelmstahl. Il tenente generale, il marchese de Castries, giaceva in posizione avanzata sulle colline alle spalle di Carlsdorf. Stainville comandava una forte forza su un'altura vicino a Westuffeln. Ferdinando decise di attaccare l'esercito francese con un movimento avvolgente lanciato dall'altra parte del fiume Diemel.

Reggimento Hannover di Dragoons von Veltheim Grenadier Truppe

Il generale Hannover Spörcken, dopo aver attraversato il fiume, avrebbe attaccato le forze comandate da Castries. Lückner doveva portare le sue truppe leggere intorno al fianco francese e dare un assalto alle retrovie francesi.

Diverse colonne alleate dovevano attaccare la principale forza francese avanzata sotto Stainville.

A Granby toccò il ruolo di avanzare da Warburg, teatro del suo trionfante attacco di cavalleria nel 1760, e prendere i francesi nella retroguardia destra.

La notte del 23 giugno 1762 le colonne alleate attraversarono il Diemel e avanzarono all'attacco. Nel primo scontro, la forza di Spörcken di fanteria e cavalleria dell'Hannover ingaggiò le posizioni di Castries. L'artiglieria francese aprì il fuoco avvertendo il resto dell'esercito francese dell'assalto alleato. Nonostante fosse sorpreso, Castries contrattaccò e fu in grado di estrarre la sua forza e ritirare l'esercito principale.

Lückner ha lanciato il suo attacco alla sinistra di quello di Spörcken. C'era una certa confusione con i reggimenti delle due colonne che sparavano l'uno contro l'altro. La critica è che Lückner non è riuscito a oscillare abbastanza lontano e quindi non è entrato nella parte posteriore francese come previsto.

Ussari di Luckner

L'attacco principale cadde poi sulle truppe di Stainville. Stavano in cima alla collina buoni reggimenti, sicuri di respingere qualsiasi assalto. Ma il primo attacco arrivò dalla colonna di Granby che arrivava alle sue spalle. Il corpo di Stainville ha affrontato e combattuto duramente per respingere le truppe britanniche e di Hannover giù per la collina. Quando ogni battaglione alleato si avvicinò, si unì ai combattimenti, gli highlander, i granatieri e i battaglioni delle guardie a piedi britanniche. Alla fine le colonne principali di Ferdinando arrivarono e assalirono Stainville dall'altra direzione. Attaccati nella parte anteriore e posteriore, i reggimenti di Stainville si ruppero. I Grenadiers de France e il Royal Regiment si arresero. Stainville riuscì a farsi strada con i resti della sua forza, solo due battaglioni, e l'esercito francese si diresse verso Kassel e il fiume Fulda.

Vittime nella battaglia di Wilhelmstahl:
The allies suffered a total of 702 casualties of which 552 were suffered by Granby’s column. The French casualties are not clear. It seems that Stainville’s corps alone suffered 1,500 killed and wounded with 3,000 captured.

Officer of the Grenadiers de France: Battle of Wilhelmstahl on 24th June 1762 in the Seven Years War

Follow-up to the Battle of Wilhelmstahl:
The French army was forced to withdraw across the River Fulda. French offensive plans for the war were effectively at an end.

Anecdotes and traditions from the Battle of Wilhelmstahl:
Among the French regiments to surrender were the Grenadiers de France, the Royal Grenadiers and the Regiment d’Aquitaine. The 5th Foot took the surrender of many of these men. This may be the reason why the 5th alone was given Wilhelmstahl as a battle honour.

References for the Battle of Wilhelmstahl:
His Britannic Majesty’s Army in Germany during the Seven Year War by Savory

Fortescue’s History of the British Army

The previous battle of the Seven Years War is the Battle of Vellinghausen

The next battle of the Seven Years War is the Capture of Manilla


Battle of Crefeld, 23 June 1758 (Germany) - History


This war was fought in Europe, North America, and India.

France, Austria, Saxony, Sweden, Russia, and Spain

Prussia, Hanover, and Great Britain.


Formerly, Austria and Britain were allies, and so were Prussia and France. This complete reversal of alliances in Europe became known as the Diplomatic Revolution of 1756 .

When Exactly Was the Seven Years' War Fought?

With all its extensions, the Seven Years' War was fought for nine years, from 1754-1763.

That's because the French and Indian War broke out in the colonies two years earlier than the main fighting in Europe began in 1756.

In Europe, the Seven Years' War was fought from 1756-1763.

The Issues Behind and the Causes of the Seven Years' War

The two main issues behind the Seven Years' War were:


1) Competition between France and England in the colonies. This led to the North American extension of this war, which is also called La guerra franco-indiana , o il Fourth French and Indian War.

Ecco di più sul French and Indian Wars .

2) The desire to dominate Germany, i.e. Silesia, between Austria and Prussia. This led to another chapter of the Seven Years' War, the Third Silesian War .

Ecco di più sul Silesian Wars .

Il Treaty of Paris 1763 concluded the Seven Years' War.


Prussia made an heroic resistance against the armies of Austria, Russia, and France. England, under the administration of the elder Pitt (afterwards Lord Chatham), took a part in the war in opposition to France and Spain.

THE BATTLES OF THE SEVEN YEARS' WAR

Battle of Lobositz - October 1, 1756
Draw.


Battle of Prague
- May 6, 1757
Prussian victory.


Battle of Prague: Attempted Envelopment


Battle of Prague: Penetration



Battle of Kolin
- June 18, 1757
Austrian victory.


Battle of Rossbach - November 5, 1757
Prussian victory.


Battle of Leuthen - December 5, 1757
Prussian victory.


Battle of Krefeld
- June 23, 1758
Prussian victory.


Battle of Zorndorf
- August 25, 1758
Prussian victory.


Battle of Hochkirch
- October 14, 1758
Austrian victory.


Battle of Minden - August 1, 1759
Prussian victory.


Battle of Kunersdorf
- August 12, 1759
Austrian (Russian) victory.


Battle of Quiberon Bay - November 20, 1759
British victory.


Battle of Landeshut
- June 23, 1760
Today's Kamienna G ra in Poland. Austrian victory.


Battle of Emsdorf
- July 14, 1760


Battle of Warburg
- July 31, 1760


Battle of Liegnitz
- August 15, 1760
Austrian defeat.

And here is the final map


Guarda il video: La Battaglia di Monte Cassino (Agosto 2022).