Articoli

Sistemi cronologici in Palestina e Arabia romano-bizantina: l'evidenza delle iscrizioni greche datate

Sistemi cronologici in Palestina e Arabia romano-bizantina: l'evidenza delle iscrizioni greche datate


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Sistemi cronologici in Palestina e Arabia romano-bizantina: l'evidenza delle iscrizioni greche datate

Di Yiannis E. Meimaris, in collaborazione con K. Kritikaou e P. Bougia

Centro di ricerca sull'antichità greca e romana, 1992

Introduzione: Lo studio delle iscrizioni greche della Palestina e dell'Arabia romano-bizantina e qualsiasi tentativo di metterle in un contesto storico adeguato è facilitato dalle date fornite nelle iscrizioni stesse. Il presente lavoro si concentra sulle formule cronologiche inserite nei testi epigrafici per fornire queste date. Solo i testi in cui compaiono date assolute sono stati esaminati qui.

A causa della varietà di modalità di datazione impiegate contemporaneamente in Palestina e Arabia durante i primi otto secoli cristiani, l'identificazione del sistema di calcolo sottostante è un compito arduo. Inoltre, sebbene l'unità cronologica di base sia l'anno solare, due ulteriori fattori complicano la conversione di una data epigrafica nel suo equivalente giuliano: a) l'esatto punto di partenza dell'era entro un dato anno (epoca) eb) il carattere del calendario in uso, cioè l'inizio e la durata dei suoi mesi. In ogni caso, le date convertite devono essere rese secondo l'anno giuliano, poiché questo era l'anno legittimo dal 46 a.C. fino al 1582 d.C.


Guarda il video: Il colonialismo italiano 1936-1941 (Potrebbe 2022).